Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 23/10/2014 ore 8:00

    “Un giorno in Pretura” da sabato 25 su Rai3

    Commenti 0

    Un giorno in preturaParte sabato 25 ottobre, intorno alla mezzanotte su Rai3, la nuova stagione di “Un giorno in pretura“, lo storico programma di Roberta Petrelluzzi.

    – Guarda il promo >>

    La trasmissione, nata nel 1988, ripropone i processi di maggiore interesse pubblico tenutisi nelle corti di giustizia italiane, fornendo così un grande affresco della realtà del nostro paese. Alle immagini registrate nell’aula della Corte d’Assise, che costituiscono il corpo centrale della trasmissione, vengono affiancate ricostruzioni filmate dei fatti e contributi audiovisivi inediti realizzati da reparti specializzati di Polizia e Carabinieri.
    Tra i grandi cicli andati in onda recentemente ricordiamo Calciopoli, il Giallo di Avetrana, Stefano Cucchi, la Clinica Santa Rita di Milano e il processo a Fabrizio Corona.

    – Rivedi on-line le puntate della trasmissione >>

    Anche quest’anno tanti i temi che verranno affrontati: dalle vicende dell’infermiere Angelo Stazzi, che aprono la stagione, alla tratta delle prostitute rumene a Ferrara, al mondo degradato della droga nella provincia italiana.
    Casi di cronaca, ma anche Cold Case, come l’omicidio del sociologo e giornalista Mauro Rostagno, ucciso in Sicilia a 46 anni in un agguato mafioso. Una storia tutta italiana: più di vent’anni per arrivare ad una sentenza di primo grado.

    Sabato 25, nella prima puntata della nuova serie, dal titolo “Verità sepolte”, si comincia con il processo che vede imputato Angelo Stazzi con l’accusa di omicidio volontario presso la Corte d’Assise di Roma presieduta dalla Dott.ssa Evelina Canale. La vicenda è quella della scomparsa di Maria Teresa Dell’Unto, avvenuta una mattina di marzo del 2001 a Tragliatella, in provincia di Roma. Fin da subito i tre figli e il secondo marito della donna non riescono a spiegarsi questo allontanamento. Si indaga sull’ambiente dell’Ospedale Gemelli, dove la donna lavorava come ausiliaria, ma senza giungere a nulla. Il caso viene archiviato fino a quando, nel 2008, grazie a dei fondi speciali per i “casi freddi”, il fascicolo viene riaperto. E intercettando un infermiere del Gemelli, Angelo Stazzi, vecchio amico della donna, gli inquirenti giungono in possesso di importanti indizi che sembrano incastrarlo quale responsabile della scomparsa di Maria Teresa.

    – Guarda “Un giorno in pretura” in live streaming sabato alle 24:00 >>

  • Tre puntate di “Un giorno in pretura” in onda sabato 4, 11 e 18 febbraio. Quello che viene raccontata è la sera del 18 settembre 2008, giorno in cui si è compiuta una delle pagine più nere della storia criminale italiana: quella che passerà alle cronache come la strage di San Gennaro.

    – Il processo (Tg3 del 2009) >>

     

    Sei cittadini ghanesi vengono uccisi a colpi di kalashnikov nei pressi di una sartoria posta sulla statale Domitiana, in provincia di Caserta. Inizialmente si pensa ad un regolamento di conti tra trafficanti di droga, ma questa lettura dei fatti si rivelerà un errore fatale. Quei sei ragazzi sono del tutto estranei alla malavita, sono delle vittime innocenti, lavoratori e rifugiati. Tutti gli indizi portano gli inquirenti sulle tracce del latitante Giuseppe Setola, uno dei capi del famigerato clan dei casalesi.

    – Un monumento in ricordo dell’eccidio di Castel Volturno (Tg3 del 2010) >>

     

    Nel corso delle tre puntate, a partire da sabato 4 febbraio, il programma ripercorre un anno e mezzo di udienze presso la Corte di Assise del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, presieduta dal giudice Elvi Capecelatro, dove vengono accertate le responsabilità di Giuseppe Setola e dei suoi 4 complici, autori del massacro e di molti altri delitti. L’accusa per tutti è di strage con finalità terroristica e con l’aggravante del razzismo.

    Nella prima puntata vengono analizzati i fatti di quella tragica notte sulla Domitiana, quando un assurdo destino ha fatto sì che i 6 ragazzi, si riunissero per caso presso la sartoria di un amico, del tutto ignari di ciò che li aspettava.

    Nella seconda puntata verranno ripercorsi i 9 mesi di latitanza di Giuseppe Setola, detto ‘O’cecato’, da aprile 2008 a gennaio 2009, durante i quali mette a segno ben 18 omicidi. Una scia di sangue e di orrore che si abbatte sulla provincia di Caserta e che sembra non avere fine.

    La terza e ultima puntata sarà incentrata invece sulle prove e il movente che inchiodano Giuseppe Setola e gli altri imputati alle loro responsabilità penali.

    Il processo per la strage di Castel Volturno è una testimonianza dolorosa che mostra sin dove le mafie osano spingersi e sfidare lo Stato.

     

    – Vai al sito di “Un giorno in pretura” >>

    – Guarda on line tutti i video del programma >>

    – Guarda la diretta on line, il sabato alle 23.45 circa >>