Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 17/2/2013 ore 0:00

    Viva la libertà

    Commenti 0

    Dal 14 febbraio arriva nelle sale italiane con 01 Distribution “Viva la libertà”, film diretto da Roberto Andò. Protagonista della storia è Toni Servillo, che interpreta un doppio ruolo. Dell’eccellente cast fanno parte anche Valerio Mastandrea, Valeria Bruni Tedeschi, Michela Cescon, Anna Bonaiuto. Il film è prodotto da Bibi Film in collaborazione con Rai Cinema.

    Guarda il trailer>>

    Tratto dal romanzo “Il trono vuoto” di Roberto Andò, edito da Bompiani e vincitore del Premio Campiello Opera Prima 2012, il film è protagonista di un curioso cortocircuito tra realtà e finzione. Ambientato durante una campagna elettorale, esce infatti proprio alla vigilia delle elezioni 2013.

    L’intervista con Toni Servillo e Roberto Andò – Guarda il video>>

    Il segretario del principale partito d’opposizione, Enrico Oliveri, è in crisi. I sondaggi per l’imminente competizione elettorale lo danno perdente. Una notte, dopo l’ennesima contestazione, Oliveri si dilegua, lasciando un laconico biglietto.

    Guarda la clip tratta dal film>>

    Negli ambienti istituzionali e del partito, fioccano le illazioni, mentre la sua eminenza grigia, Andrea Bottini e la moglie, Anna, continuano ad arrovellarsi sul perché della fuga e sulla possibile identità di un eventuale complice.

    L’intervista con Valerio Mastandrea e Michela Cescon – Guarda il video>>

    È Anna a evocare il fratello gemello del segretario, Giovanni Ernani, un filosofo geniale, segnato dalla depressione bipolare. Andrea decide di incontrarlo e ne resta talmente affascinato da iniziare a vagheggiare un progetto che ha la trama di un pericoloso azzardo.

    Guarda la clip tratta dal film>>

    Così, d’improvviso, un bel giorno, il segretario riappare sulla scena: inizia a parlare una lingua diversa, poetica e lucida, che colpisce, sorprende. Le quotazioni del partito riprendono a salire, mentre l’opinione pubblica e le piazze tornano a infiammarsi d’entusiasmo.

    Guarda la clip tratta dal film>>

    Nel rapido succedersi di eventi che caratterizza la campagna elettorale, il segretario diventa oggetto di una ammirazione senza precedenti. Ma qualcuno, dal suo nascondiglio segreto, ne segue i movimenti, in attesa…

    La conferenza stampa – 1

    La conferenza stampa – 2

    Vai a Rai Cinema Channel>>

    Vai al sito di Rai Cinema>>

  • Sono due i film realizzati con la collaborazione di Rai Cinema proiettati venerdì 16 novembre al Festival: “Il viaggio della signorina Vila” e “Cosimo e Nicole” .

    “Il viaggio della signorina Vila” è un documentario di Elisabetta Sgarbi presentato alle 21.00 al Teatro Studio nella sezione CinemaXXI. Il film è liberamente ispirato a due testi profetici che nel 2012 compiono cento anni, Il mio Carso, di Scipio Slataper, e Irredentismo adriatico di Angelo Vivante. Le due voci narranti, quella di Toni Servillo e quella di Lucka Pockaj, raccontano una storia d’amore tra un uomo e una donna di un altro tempo caduti nella Trieste di oggi. “Il viaggio della signorina Vila” è la prima parte di una esplorazione nel mondo di Trieste. Vila, la giovinetta selvaggia di cui si innamora Slataper undicenne e di cui parla nel suo libro folgorante, è il fil rouge che attraversa Trieste e la sua avventura, da città porto franco, all’occupazione tedesca e poi jugoslava, alle sue profonde radici ebraiche.

    Vai allo speciale di Rai Cinema su Festival>>

    “Cosimo e Nicole”, di Francesco Amato, con Riccardo Scamarcio, Clara Ponsot e Paolo Sassanelli, racconta Una storia d’amore moderna e autentica che non vuole scendere a compromessi con una realtà dura e cinica. Cosimo è italiano, Nicole francese. Si conoscono a Genova, durante gli scontri del G8. E’ bastato uno sguardo per innamorarsi e da allora non si sono più lasciati. Da subito la loro è stata una passione irrefrenabile e incontrollata. Cosimo e Nicole sono giovani e vagabondi, la loro casa è l’Europa e la musica la loro più grande passione. Dopo tanto girare, decidono di tornare a Genova dove iniziano a lavorare per un loro amico che organizza concerti. Tutto sembra andare per il meglio, fino a quando un drammatico incidente rischia di incrinare l’amore della coppia ponendo i due ragazzi di fronte a scelte che segneranno il loro futuro. Per sempre.
    “Cosimo e Nicole”, prodotto da Cattleya e Fastfilm in collaborazione con Rai Cinema, viene proiettato nella Sala Petrassi alle 21.30 nella sezione Prospettive Italia.

    Guarda tutti i video dei film Rai Cinema>>

    Vai al sito di Rai Cinema>>

  • Mercoledì 5 settembre a Venezia 2012 è il giorno di “Bella addormentata”, l’atteso film del maestro Marco Bellocchio ambientato durante gli ultimi giorni di Eluana Englaro.

    Il film di Bellocchio, presentato in Concorso alla 69a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, è prodotto da Cattleya in collaborazione con Rai Cinema ed esce nelle sale dal 6 settembre con 01 Distribution.

    Il film vanta un cast formidabile: Toni Servillo, Isabelle Huppert, Alba Rohrwacher, Michele Riondino, Maya Sansa, Pier Giorgio Bellocchio, Brenno Placido, Fabrizio Falco, Gian Marco Tognazzi, con la partecipazione di Roberto Herlitzka.

    Tutto si svolge, in vari luoghi d’Italia, in sei giorni, gli ultimi di Eluana Englaro, la cui vicenda resta sullo sfondo. Personaggi di fantasia dalle diverse fedi e ideologie le cui storie si collegano emotivamente a quella vicenda, in una riflessione esistenziale sul perché della vita e della speranza malgrado tutto.

    Un senatore deve scegliere se votare per una legge che va contro la sua coscienza o non votarla, disubbidendo alla disciplina del partito, mentre sua figlia Maria, attivista del movimento per la vita, manifesta davanti alla clinica dove è ricoverata Eluana.
    Roberto, con il fratello, è schierato nell’opposto fronte laico. Un “nemico” di cui Maria si innamora.
    Altrove, una grande attrice cerca nella fede e nel miracolo la guarigione della figlia, da anni in coma irreversibile, sacrificando così il rapporto con il figlio.
    Infine la disperata Rossa che vuole morire, ma un giovane medico di nome Pallido si oppone con tutte le forze al suo suicidio.
    E contro ogni aspettativa, alla fine del film, un risveglio alla vita…

    Guarda il trailer>>

    Guarda tutti i video di Rai Cinema a Venezia 2012>>

    Vai allo speciale di Rai Cinema sulla 69a Mostra di Venezia>>

  • Sabato 1 settembre sono due i film realizzati con il contributo di Rai Cinema proiettati alla 69a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia: “E’ stato il figlio” di Daniele Ciprì e “La guerra dei vulcani” di Francesco Patierno.

    “E’ stato il figlio”, presentato in Concorso, è interpretato da Toni Servillo, Giselda Valodi, Alfredo Castro, Fabrizio Falco.

    La famiglia Ciraulo, protagonista del film, è composta da sei persone: Nicola è il capofamiglia, Loredana sua moglie, Tancredi è il figlio maggiore e Serenella la figlia più piccola. Nonno Fonzio e Nonna Rosa, i genitori di Nicola, vivono insieme a loro. Abitano nella periferia di Palermo. Nicola si arrabatta per mantenere tutti rivendendo il ferro vecchio delle navi in disarmo. Le loro vite anche in questa realtà molto dura, scorrono in una relativa serenità. Fino a quando, al ritorno da una gita al mare, insieme con i Giacalone, loro amici e vicini di casa, un proiettile vagante, destinato ad un regolamento di conti fra bande rivali,  colpisce a morte la piccola Serenella. La disperazione è incommensurabile. Ma si apre uno spiraglio di speranza per un cambiamento economico quando Giacalone suggerisce a Nicola di chiedere un risarcimento che lo Stato riconosce alle vittime della mafia. Il miraggio di ricevere un’ ingente somma di denaro  spinge la famiglia a spendere i soldi prima di incassarli, indebitandosi con tutti, pensando che la liquidazione da parte dello Stato sia imminente.  I mesi passano e i debiti crescono tanto da spingere Nicola a cadere nelle mani di un usuraio, grande amico di Giacalone…

    Guarda il video>>

    “La guerra dei vulcani”, proiettato nella sezione Venezia Classici, racconta in forma di documentario il triangolo amoroso tra Roberto Rossellini, Anna Magnani e Ingrid Bergman.

    Nel 1949 Roberto Rossellini è all’apice del successo e condivide la vita artistica e affettiva con Anna Magnani, una vita fatta di continui litigi e piccole scaramucce tra amanti dal carattere forte e difficile. Un amore, il loro, destinato a durare ancora per poco. Una lettera inviata da Ingrid Bergman, dea e diva del momento, alla Minerva – casa di produzione di Rossellini – viene recapitata fortunosamente, a un anno di distanza dalla spedizione, al regista. La Bergman in quella lettera rivela tutta la sua stima per il Maestro.

    E’ allora che Rossellini, già notissimo tombeur de femme, fa il colpo del secolo: tradisce e abbandona la Magnani e in breve diventa l’amante della diva mondiale più amata degli anni ‘50. A sancire il loro amore, la collaborazione artistica per il film Stromboli, di cui la Bergman è protagonista assoluta. Anna Magnani è furente e come è nella sua natura non desiste e prepara la vendetta. L’arma con cui cercherà di piegare e umiliare Rossellini, così da ripagarlo con la stessa moneta, le viene forgiata appositamente dal destino e, non a caso, ha la forma di un film, Vulcano, una produzione cinematografica che diventerà una sfida a distanza ravvicinata da combattere sul campo comune delle assolate Eolie del dopoguerra. La guerra dei Vulcani racconta un pezzo di storia del cinema italiano e mondiale, una storia intensa e senza tempo come il luogo in cui si svolge.

    Guarda il video>>

    Guarda tutti i video di Rai Cinema a Venezia 2012>>

    Vai allo speciale di Rai Cinema sulla 69a Mostra di Venezia>>