Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 21/1/2016 ore 8:00

    Rai: la ricerca della legalità

    Commenti 0

    ricercalegalita_226Un viaggio alla “Ricerca della Legalità” partendo dalle nuove generazioni che quotidianamente insieme a docenti, associazioni, gruppi di volontariato, si misurano con la conoscenza e il rispetto delle leggi, i diritti di cittadinanza, le regole e i pericoli del web, il bullismo e la sua versione digitale, il cyberbullismo.

    Un’educazione alla legalità che significa fin da giovanissimi la conoscenza e il rispetto delle istituzioni, la padronanza delle norme della pubblica amministrazione, l’abitudine al rispetto delle leggi ed il rifiuto di ogni sia pur piccola forma di corruzione.
    Questo  il  senso della campagna di sensibilizzazione promossa dalla Testata Giornalistica Regionale, che la proporrà nei suoi diversi appuntamenti dal 25 al 30 gennaio.

    La campagna vuole tracciare un itinerario nelle varie realtà locali, osservando come questo cammino verso la legalità viene affrontato, quali strade vengono seguite, quali ostacoli si incontrano verso una legalità sentita che sia veramente un bene condiviso.
    Ciascuna redazione, sulla base delle specifiche caratteristiche del territorio, sottolineerà in particolare un tema caratterizzante.
    Si darà conto in particolare dei progetti di educazione alla legalità che, promossi dal Miur, caratterizzano l’attività extracurriculare in molte scuole italiane.

    Il “format”
    Si conferma l’articolazione già sperimentata con successo nelle precedenti campagne: collegamenti in diretta, servizi e inchieste in tutta la produzione della Tgr, Tv, Radio e Web.
    In particolare, la seconda edizione del Tg regionale darà spazio alle segnalazioni degli ascoltatori e ad eventuali approfondimenti che nascono da quelle segnalazioni.
    “Il Settimanale” regionale di sabato 30 gennaio sarà un’edizione monografica dedicata al tema della campagna.
    Su twitter e su facebook sarà lanciato l’hastag #laricercadellalegalità.

    Tags: ,
  • 23/7/2012 ore 11:22

    Premio Maratea 2012, premiato Zavoli

    Commenti 0

    Sabato 21 luglio si è svolto il “Premio Maratea 2012″ che ha visto la premiazione del noto giornalista e scrittore Sergio Zavoli, autore di importanti e fondamentali trasmissioni della programmazione Rai e della storia della televisione (“Nascita di una dittatura”, “Viaggio intorno all’uomo”, “La notte della Repubblica” e “Viaggio nel Sud” per citarne alcune), per il suo impegno e il suo lavoro di attento e onesto osservatore.

    Zavoli ha intrattenuto il pubblico riunitosi nella piazzetta del centro storico di Maratea con un intenso intervento rivolto ai giovani e al futuro.

    Accanto a lui Mario Trufelli giornalista, conduttore televisivo ma soprattutto poeta, premiato per la sua carriera e per ciò che ha rappresentato per il Paese e la Basilicata.

    Premi speciali anche a Maria Falcone per l’impegno civile, autrice del libro sul fratello Giovanni: “Giovanni Falcone, un eroe solo” e a Santino Spinelli, docente universitario e scrittore, promotore e divulgatore della cultura musicale Rom, fonte di ispirazione per molte tradizioni musicali nazionali in tutta l’area del Mediterraneo.

    La serata è stata condotta dal professor Gennaro Colangelo direttore artistico dell’evento.

    La comunicazione dell’evento è stata curata dallo Studio Crbn.

    Rivedi il servizio della TGR Basilicata dedicato all’evento su Rai.tv >>

  • TGR Mediterraneo inizia la sua pausa estiva e termina la sua stagione con una puntata, in onda domenica su raitre alle 11:15, dedicata alla delicata situazione economico-sociale della Grecia.

    TGR Mediterraneo è il settimanale della TGR proposto da Giancarlo Licata e realizzato a Palermo; una coproduzione di attualità internazionale realizzata da Rai e France 3 in collaborazione con Entv Algeria.

    La Grecia ce la farà? È il tema di apertura dell’ultima puntata del ventesimo ciclo di Mediterraneo. Nella Grecia che in pochi mesi domenica va per la seconda volta al voto, c’è una emergenza nell’emergenza: i bambini malnutriti. È l’effetto del crollo economico e sociale della classe media, i cosiddetti nuovi poveri. L’allarme l’ha suonato il Ministero dell’Istruzione nazionale dopo il continuo aumento dei malori in classe di bambini malnutriti. In campo sono scese anche le ONG, le stesse organizzazioni umanitarie che finora si erano occupate dei paesi del terzo mondo. In questa situazione il voto può provocare l’uscita dell’UE o il rispetto dei durissimi impegni europei assunti dal precedente governo. In ogni caso, la situazione sarà drammatica.
    Il commento sulla situazione greca viene affidato al giornalista Dimitri Deliolanes corrispondente per l’Italia della ERT, la tv di Stato.

    Si parla anche di Turchia, il Paese al quale si sono ispirate le rivolte arabe. Ma la nazione di Erdogan ha ancora da risolvere alcuni problemi. Infine si chiude con la satira che colpisce il dittatore siriano Bashar al-Assad. È protagonista de “Il palazzo del popolo”, cartoon satirici realizzati per la rete da ragazzi siriani rifugiati all’estero. Bashar è un burattino manovrato dall’ayatollah iraniano Khamenei.

    Dopo la pausa estiva, il magazine della Testata Giornalistica Regionale ritornerà su Rai Tre il prossimo 7 ottobre.

    Vai al sito della rubrica “Mediterraneo” >> >>

    Segui la diretta di domenica 17 giugno alle 11:15 su Raitre >> >>

    Guarda tutti i servizi dell’ultima stagione su Rai.tv >> >>

  • Domenica, 11.15, Rai3. Architettura, restauri, oasi e cemento a TGR Mediterraneo. Un viaggio attraverso l’antica architettura, lo scempio ambientale, la voglia di riscatto delle zone popolari, il recupero straordinario di un’oasi naturale. Un viaggio che parte dal Marocco, si ferma a Catania, prosegue in Algeria per terminare a Pantanello, nel Lazio.

    – Guarda le inchieste on line >>

     

    Ospite della conduttrice Lucilla Alcamisi l’imprenditore Antonio Presti che dopo aver creato la Fiumara d’Arte, il più grande museo a cielo aperto d’Europa, ora con artisti di fama internazionale ha fatto nascere a Librino, quartiere disagiato di Catania, la Porta della Bellezza, coinvolgendo migliaia di ragazzi della borgata.

     

    Il primo reportage in Marocco alla scoperta dell’architettura berbera. E’ una cultura che gli occidentali tendono a sovrapporre a quella araba; mentre sono diverse le tradizioni in campo linguistico, musicale e artistico e soprattutto architettonico. Quindi in Algeria dove il Parco Nazionale di El Kala, un vero tesoro di biodiversità, è minacciato dal cemento: in piena zona protetta passeranno due corsie della grande autostrada del Maghreb.

     

    Infine in Italia per una storia opposta: nel Giardino di Ninfa e nell’area di Pantanello vive il binomio “natura e intervento dell’uomo”. Le atmosfere sono da fiaba. La magia dell’ecosistema ha riportato rare specie di uccelli provenienti dall’Africa.

     

    – Entra nel Blog del programma e guarda i video >>

     

  • La crisi finanziaria sta provocando un effetto impensabile fino a qualche mese fa: le migrazioni di ritorno. Ne parliamo il 22 gennaio alle 11.15 a “TGR Mediterraneo”, la rubrica giornalistica sull’attualità internazionale in onda su Rai3.

    – Parlane nel Blog >>

     

    Le rivolte arabe, la speranza di un futuro migliore e il costo della vita assai minore rispetto all’Europa, hanno convinto tanti emigrati a tornare nei loro paesi. Alcuni si spostano nel loro continente, scegliendo quelle nazioni africane diventate nel frattempo “paesi emergenti” e non più appartenenti al cosiddetto “terzo mondo”. Sarà dedicato a questo tema l’apertura di «Mediterraneo» il settimanale della TGR proposto da Giancarlo Licata e realizzato a Palermo in coproduzione Rai – France 3, con la collaborazione di altre televisioni estere, in onda alle 11.15 di domenica su Rai Tre. Del fenomeno Lucilla Alcamisi parlerà con la mediatrice culturale tunisina Nadine Abdia.

     

    Tre i reportage in scaletta: il primo dal Libano dove i giovani diplomati e laureati scelgono di emigrare non in Europa o negli Stati Uniti, ma nei paesi del Golfo Persico, più vicini e certamente con un futuro economico senza problemi. Quindi in Tunisia per seguire una coppia che dopo aver vissuto per trent’anni in Italia ha deciso di tornare in un sobborgo della capitale tunisina che si chiama Bou Mhel. Il settimanale si chiuderà con un servizio girato in Marocco: riguarda il mercato del cuoio, una delle ricchezze di quel paese.

     

    – Entra nel Blog del programma e guarda i video >>