Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 4/7/2012 ore 16:04

    Torna la nuova edizione di Superquark

    Commenti 0

    SuperquarkDa giovedì 5 luglio, in prima serata su Rai1, torna la nuova edizione di ‘Superquark’, il più popolare magazine televisivo di scienza, natura e tecnologia, ideato e condotto da Piero Angela. ‘Per la nostra rete – ha detto il vice direttore di Rai1 Ludovico Di Meo i programmi di Piero Angela sono garanzia di successo, qualità e cultura ma certamente anche di ascolti. Nella passata stagione sono state vinte 11 puntate su 12, con uno share superiore al 20%’.

    Per noi – gli fa eco Piero Angelaè una grossa soddisfazione: in nessun altro paese europeo un programma di scienza va in prima serata su una rete ammiraglia e vince nella gara degli ascolti’.

    La trasmissione, nata nel settembre 1995, è l’evoluzione dell’apprezzata trasmissione Quark, sempre ideata e condotta dallo stesso Piero Angela. Pur con numerose innovazioni, il programma, ha mantenuto negli anni la stessa struttura.

    La prima puntata di Superquark, in onda giovedì 5 alle 21.20 su RaiUno, si apre con un magnifico documentario della serie BBC Frozen Planet, Il pianeta di ghiaccio, che ci porterà ai confini della Terra, nell’Artico e nel continente Antartico, le due distese più vaste e sconosciute del nostro pianeta.

    Dopo il documentario, il servizio di apertura esaminerà in modo scientifico il fenomeno dei terremoti, con modelli in studio che spiegheranno cosa succede in profondità. E mostrerà una tecnica di ricostruzione completamente nuova. Ma spiegherà anche come la scala Richter non dia assolutamente l’idea della diversa gravità dei sismi. In studio la sismologa storica Emanuela Guidoboni.

    Poi, 2 straordinari documentari della serie di Nicolas Hulot Ushuaia: Mondi di cristallo e Islanda la terra dei vulcani, nonché alcuni insoliti documentari sul mondo animale. Molti i servizi da tutto il mondo degli autori e registi di SuperQuark: dall’ acqua nel deserto di Las Vegas alle serre dei fiori di Rotterdam, dal nuovo colosso dell’economia mondiale, il Brasile, alla scuola simbolo di eccellenza nel mondo: Oxford.

    Inoltre tre nuove rubriche: “Le leve della crescita”, ovvero quali sono davvero i motori dello sviluppo di un Paese; “100 anni fa” per ricordare il punto da cui siamo partiti; “Scienza & Società in cifre”, per schematizzare in dati statistici la riflessione sui rapporti fra i cittadini e la scienza.

    Immancabile l’appuntamento con le rubriche di approfondimento: il Prof. Barbero per il “Dietro le quinte della Storia” racconterà i retroscena o addirittura l’infondatezza di alcuni luoghi comuni storici, come il “giudizio di dio” o lo “ius primae noctis”.

    Il Prof. Mainardi illustrerà, con filmati, casi curiosi del comportamento animale; mentre, in studio con Piero Angela, non mancherà il fisico Paco Lanciano con i suoi esperimenti.

    Per la rubrica di “Scienza in Cucina” la dr.ssa Bernardi continuerà nella sua utile e divertente panoramica sui falsi miti dell’alimentazione.

    Vai al sito >>

    Multimedia >>

    Le edizioni passate >>

  • Rai3, 19 novembre, 21.30. Parte la nuova stagione di “E se domani” – Quando l’uomo immagina il futuro, l’innovativa trasmissione di divulgazione scientifica condotta da Alex Zanardi che lo scorso anno ha sorpreso tutti ottenendo, al debutto, uno strepitoso successo di pubblico. Il programma, che continua a perseguire l’obiettivo che lo ha contraddistinto lo scorso anno – raccontare il mondo della scienza e della tecnologia con uno sguardo ottimista, curioso, contemporaneo e sempre aggiornato sui suoi cambiamenti – nell’edizione di quest’anno porta numerose novità.

    – Visita il sito e scopri come partecipare >>

    Entra nella squadra capitanata da Alex Zanardi Valerio Massimo Manfredi, noto archeologo, scrittore e conduttore televisivo, che dal Museo della Scienza e della TecnicaLeonardo Da Vinci“ di Milano racconta i sogni dell’Uomo attraverso i secoli, ripercorrendo le vicende di alcuni straordinari personaggi che nel corso della Storia hanno fortemente contribuito al progresso della Scienza e della Società.

    Nuovo ruolo e impegno nel team del programma per Paola Maugeri. La giornalista musicale e nota ambientalista, dopo l’esperienza dello scorso anno “Vivere a Impatto Zero”, quest’anno si cimenta con una nuova avventura: un’inchiesta sulle politiche ambientali di alcune città italiane e sullo stile di vita dei 6 sindaci (uno per ogni puntata), per verificare quanto le loro abitudini e il loro stile di vita impattino sull’ambiente, se e quanto i primi cittadini italiani diano il buon esempio, rispettando e mettendo in pratica abitudini ecosostenibili.

    Tra i protagonisti del programma anche il Filosofo della Scienza Stefano Moriggi, ricercatore dell’Università di Milano-Bicocca e di Bergamo ed editorialista,  che come lo scorso anno accompagna Zanardi nel corso delle puntate fornendo dati e notizie dal mondo della scienza.

    Ogni puntata propone  approfondimenti su 3 grandi aree tematiche: l’Uomo,  la Societàl’Universo.

    – Entra nel sito di “E se domani” >>

    – Rivedi i video dell’ultima stagione del programma >>

    – Il canale Facebook “Rai Scienze” >>

    – Guarda la diretta on line, il sabato alle 21.30 >>

    – Rivedi l’ultima settimana di programmi di Rai Tre su Rai Replay >>

  • 6/6/2011 ore 18:37

    Forum della Comunicazione 2011

    Commenti 1

    Inizia martedì 7 giugno, la due giorni capitolina dedicata al mondo della comunicazione istituzionale e d’impresa. Organizzato da Comunicazione Italiana, avrà come tema principale il rapporto tra comunicazione e crescita dell’economia.  Il Forum avrà luogo fino a mercoledì 8 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

     

    Potrete seguire su Rai.tv alcuni eventi in diretta streaming

     

    ECCO L’OFFERTA PER MARTEDI’ 7 GIUGNO:

     

    ORE 09:45 – 10:00  (CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA):

    Sala Sinopoli – Saluti Istituzionali

    Fabrizio Cataldi, Managing Director Comunicazione Italiana

     

    Presentazione TAG Cloud Live

    Carlo Infante, Managing Director Urban Experience

     

    ORE 10:00 – 13.00 (CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA):

    Sala Sinopoli – INNOVAZIONE, STILE E VALORI: Chi non comunica scompare.

    La comunicazione, chiave strategica di successo e strumento di ripresa dalla crisi economica, è la leva su cui investire attraverso le diverse dimensioni di stile, innovazione e valori.

     

    ORE 14.30 – 16.00 (CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA):

    Sala Sinopoli – RETI SOCIALI. STORYTELLING E REPUTAZIONE: come si ridefiniscono le PR nell’era dell’always on. Se il 40% del valore di un’impresa (The Wall Street Journal) è nella sua reputazione, come costruirla e difenderla quando i canali narrativi si fanno molteplici e disponibili 24 ore su 24?

     

    ECCO L’OFFERTA PER MERCOLEDI’ 8 GIUGNO:

     

    ORE 10:00 – 13.00 (CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA):

    Sala Sinopoli – CONVERGENZA E CROSSMEDIALITÀ: potenzialità di una strategia integrata. La convergenza digitale ha liberato un consistente potenziale per le aziende, capaci di declinare contenuti e advertising sui 3 schermi di TV- PC e SMARTPHONE, rispondendo a molteplici esigenze e stili di consumo. Come si integrano strategie e scenari multi-piattaforma?

     

    ORE 14.30 – 16.00 (CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA):

     

    LA RIVOLUZIONE DEI FORMAT: i nuovi volti della narrazione. La risposta dei media nei confronti delle mutate esigenze dei pubblici. Come televisione, radio, editoria, web e mobile declinano forme narrative e contenuti.

     

     

    Quest’anno gli organizzatori della manifestazione romana, alla quale parteciperanno più di 2.500 ospiti, tra opinion leader italiani e stranieri, imprenditori, top manager e giornalisti, si sono dimostrati particolarmente attenti anche all’importanza strategica ricoperta dai nuovi media nell’epoca della connettività totale. Infatti, diverse saranno le sessioni dedicate alla web reputation, alla convergenza e alla rivoluzione dei format, ai social network e alla mobilità, sessioni alle quali parteciperanno alcuni dei protagonisti dell’industria italiana delle nuove tecnologie, dei nuovi media e dell’advertising online e mobile.

     Altri temi portanti del Forum della Comunicazione 2011: lo sviluppo sostenibile nell’epoca del green oriented; i trend di sviluppo del turismo tra le tendenze global e le offerte su misura per i viaggiatori sempre più esigenti e competenti; la Corporate Social Responsability e le strategie volte alla rassicurazione dei cittadini saranno il perno sulle quali s’incentrerà la discussione relativa alla comunicazione delle imprese pubbliche. E la responsabilità sociale della comunicazione ritorna nella tavola rotonda dedicata al rapporto tra democrazia e informazione, in un’epoca in cui i social media e la user content generation hanno rivoluzionato l’equilibrio vigente tra potere e comunicazione.

     Sull’onda del successo della passata edizione, anche quest’anno verrà dedicata un’intera sessione ai temi dell’internazionalizzazione, per andare a ragionare e discutere sulle opportunità, i modelli di business e le strategie comunicative utili alla ripresa dalla crisi economica. E proprio per ciò che riguarda il ruolo della comunicazione nello sviluppo economico, ampio spazio sarà riservato alle nuove professioni della comunicazione, con l’intenzione di conoscere quali sono i ruoli maggiormente ricercati oggi dalle imprese e come costruire la propria formazione per diventare dei veri professionisti della comunicazione, in grado di creare reale valore aggiunto al business della propria impresa.

    Anche per quest’anno è previsto il Galà della Comunicazione, l’evento-spettacolo aperto al pubblico che avrà luogo nella serata del 7 giugno e che, nell’edizione 2011, è dedicato al 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Si terrà nella sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica dalle 20.00 alle 21.30, prevede il percorso semantico con musica e danza sul tema “la comunicazione unisce l’Italia”.

  • 26/1/2011 ore 16:02

    Ricordo di Eluana Englaro su Rai.tv

    Commenti 0

    La vicenda di Eluana Englaro è una ferita ancora aperta nel panorama etico e scientifico della storia italiana più recente. Vittima a soli 21 anni di un disastroso incidente stradale, Eluana Englaro entrò immediatamente in coma, per poi giacere in uno stato vegetativo per oltre 17 anni. I famigliari si opposero pressoché immediatamente a una qualsivoglia forma di accanimento terapeutico, intraprendendo una battaglia legale e mediatica con modi sempre civili e mai spettacolari, che si concluse solo il 9 febbraio 2009, con la morte definitiva della ragazza.

     

    Lunghe e a volte dolorose sono state le traversie per vedere riconosciuto un territorio che giuridico ancora non è nella sua chiara compiutezza, ma che è e resta sicuramente etico, fortemente contrastato dalla Chiesa Cattolica e da una parte dei moderati italiani: il diritto, cioè, al controllo individuale del nostro corpo e alle sue sorti, anche quelle più dolorose. La web tv “Science & Technology” propone tre testimonianze efficaci, tentando di restituire al proprio pubblico le sensazioni di quegli anni, e le polemiche non solo politiche che assediarono il cuore e la mente di Beppino Englaro, il padre della fanciulla: un suo breve intervento a “Vieni via con me”, una esauriente intervista di Corrado Augias, e una lunga prolusione di Roberto Saviano.

     

    – Guarda la web tv “Science & Technology” >>

    – La web tv “Science & Technology” è anche su Facebook  >>

    – La web tv  “Science & Technology” è anche su Twitter  >>

    – La web tv “Science & Technology” è anche su YouTube >> 

    – Guarda il video: Fabio Fazio e Beppino Englaro – Definizioni di Eluana Englaro  – “Vieni via con me”>>

    – Guarda il video: “Le Storie” – Beppe Englaro >>

    – Guarda il video: Roberto Saviano racconta il caso Welby – “Vieni via con me” >>

  • Nelle playlist delle prossime settimane, che potrete gustare in qualsiasi momento della vostra giornata direttamente sul vostro computer, la web tv Science & Technology della Rai ricorderà quanto è accaduto nel mondo scientifico durante tutto il 2010.

    La maratona verrà preceduta da due extra: il 24 dicembre, infatti, scopriremo le origini delle tradizioni natalizie nelle zone più remote d’Italia; il 25, invece, proporremo l’intera stagione di “E se domani”, l’innovativa trasmissione scientifica condotta da Alex Zanardi che ha riscosso consensi unanimi.

     

    Il 2010 è stato l’Anno della biodiversità, e verrà concluso idealmente con i recenti lavori di Cancun.

    È stato anche l’anno di terribili disastri che hanno sconvolto la vita di milioni di persone: terremoti (Haiti, Cile, Turchia. Cina e Indonesia), alluvioni (Pakistan), tsunami (Sumatra) ed eruzioni (Eyjafjallajokull e Merapi). Sembra quasi che la natura abbia voluto mandarci un monito: il rispetto per gli ecosistemi è nodale per rendere la civiltà umana veramente civile e soprattutto ecocompatibile. A questi moniti abbiamo saputo rispondere con il disastro del Golfo del Messico e quello del Lambro qui in Italia.

    Per fortuna, il 2010 è stato anche l’anno del trattato Start II tra Stati Uniti e Russia, del batterio “creato” da Craig Venter e di quello “alieno” scoperto dalla Nasa, dell’aereo ecologico Solar Impulse, dell’incontro stellare tra la sonda Deep Impact e la cometa Hartley 2, di buchi neri vecchi e giovani, di pianeti vaganti o appena scoperti, e della missione del nostro scienziato Paolo Nespoli nella stazione spaziale europea, una sorta di buon augurio per l’anno a venire.

     

    La prima settimana del 2011 verrà salutata dalla web tv Science & Technology con una sorta di antologia dei migliori documentari trasmessi, un lungo viaggio tra antropologia, astronomia, medicina, etologia, tecnologia e tutto quanto appartiene al vasto mondo delle scienze. Insomma, con questa iniziativa, la web tv Science & Technology della Rai perpetua il suo ormai riconoscibile carattere divulgativo, senza dimenticare però il principio del rigore e la filosofia del dubbio che devono sempre caratterizzare ogni argomento scientifico e tecnologico.

     

    – Link della web tv Science & Technology >>

    – La webtv Science & Technology è anche su Facebook >> 

    – La webtv Science & Technology è anche su Twitter >> 

    – La webtv Science & Technology è anche su YouTube >>