Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 1/4/2012 ore 8:00

    un Gigante

    Commenti 1

    Papa Giovanni Paolo IIPresentato a Roma in un affollatissimo salone degli Arazzi della Rai, il film di 22 minuti in 3D di Italo Moscati, andrà in onda nello Speciale TG1 il 1° aprile, alla vigilia del settimo anniversario della morte di Papa Karol Wojtyla, e in contemporanea in 3D su Rai HD (canale 501 digitale terrestre e 101 satellitare tivùsat).

    Il docu-film “Un GIGANTE”, prodotto dalla Direzione Strategie Tecnologiche della Rai con il Centro Ricerche e realizzato con l’innovativa tecnica 3D, è incentrato sulla indimenticabile figura di Papa Giovanni Paolo II e sulla cerimonia di Beatificazione presieduta da Papa Benedetto XVI.

    Il lavoro ha la regia di Italo Moscati e si inquadra nella collaborazione della Rai con il CTV (Centro Televisivo Vaticano) che ha fornito anche importanti contenuti 3D. Alla realizzazione hanno contribuito: l’Associazione HD Forum Italia, della quale fanno parte i più importanti operatori del settore audiovisivo, il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, le Direzioni Rai Produzione TV – Centri di Produzione di Roma, Torino e Napoli – e Teche Rai.

    Ventidue minuti per raccontare la straordinaria avventura umana e spirituale di Karol Wojtyla. Un prodotto che segna una tappa importante nella collaborazione tra servizio pubblico e media vaticani, ha sottolineato il direttore generale della Rai, Lorenza Lei.

    Ma quale è stato l’apporto del Ctv, il Centro Televisivo Vaticano? Padre Federico Lombardi, direttore del Ctv:
    Il Centro Televisivo Vaticano, naturalmente, si sente impegnato a usare le tecnologie di avanguardia per la comunicazione televisiva. Noi abbiamo registrato tutta la Beatificazione di Giovanni Paolo II, come il più grande evento ecclesiale dello scorso anno, in 3D, con i nuovi mezzi di cui disponiamo, e abbiamo messo a disposizione della Rai le immagini insieme a quelle che pure la Rai ha prodotto. Il nostro scopo è quello non solo di essere presenti per la comunicazione religiosa e vaticana sulla frontiera delle tecnologie più avanzate, ma anche quello di riflettere e di sperimentare come il modo di esprimersi, di comunicare, che queste tecnologie permettono, si sposa con il messaggio che noi vogliamo dare. Cioè, noi vogliamo trasmettere una Messa?, vogliamo far partecipare gli spettatori ad un evento di carattere spirituale? Dobbiamo imparare il 3D per questo. Quindi, non solo cercando la spettacolarità, cercando di dire che siamo i più bravi, perché siamo quelli che usano le tecnologie più avanzate, ma usando lo strumento tecnologico per la nostra missione, per la comunicazione profonda dei contenuti di cui noi siamo portatori al servizio del pubblico”.

    Al regista Italo Moscati, il compito di ordinare i materiali, intrecciando per la prima volta le immagini in 2D della vita del Papa con quelle in 3D riprese nella Città del Vaticano, a Roma e a Cracovia:
    Il 3D è sempre una dimensione di effetti speciali. Ho dovuto inventare un modo diverso di fare il 3D: cercare la dimensione spirituale, religiosa, del Papa attraverso l’evocazione della sua vita. Ecco, ho cercato un’intimità con questo personaggio. Lo chiamo ‘personaggio’ perché in un film si diventa personaggi. Ma io ho cercato di farlo dimenticare come personaggio, anche se ho cominciato da lì per andare a esplorare attraverso le sue parole, e le emozioni che in qualche modo anche la musica crea in rapporto alle immagini, il senso di un’operazione che è comunque un’operazione di ricerca, sia per quanto riguarda le immagini che per i sonori. E che, comunque, anche se fossero state immagini note, trovassero nel modo del racconto una novità. Il narratore deve stare da un lato, deve mostrare, raccontare, senza prevaricare, cercando in qualche modo di trovare quella verità di una cronaca che però sia evocativa.
    Notevole importanza nel film ha la colonna sonora, con brani di Mozart, Schubert, Rossini, Bach, Villa Lobos, Bob Dylan e altri.
    Un racconto in 3D intenso e nuovo, in una realizzazione semplice e molto suggestiva
    ”.

    Segui la diretta on line >>

    Speciale Tg1 >>

    Giovanni Paolo II La storia di Karol Wojtyla >>

  • La Rai ha presentato all’Auditorium di Roma i palinsesti autunnali 2011. Grande novità quella di Fiorello che torna nel prime time di Rai1, con un varietà one-man-show in onda per quattro lunedì di cui lo showman siciliano ha dato un assaggio proprio all’Auditorium. Ma analizziamo con calma il palinsesto della rete ammiraglia Rai:

    Il Mattino di Rai1
    – Dal lunedì al venerdì, Rai1 darà il buongiorno agli italiani, con ‘Unomattina’ condotto dalla nuova coppia composta da Elisa Isoardi e Franco Di Mare che accompagnerà il risveglio dei telespettatori insieme con i giornalisti del Tg1.

    – Tornano le due rubriche di successo: ‘Occhio alla spesa’ con Alessandro Di Pietro e ‘La prova del cuoco’ con Antonella Clerici che riproporranno, in una chiave popolare, alcune importanti tematiche del nostro quotidiano legate anche all’economia domestica.

    – Il sabato Miriam Leone e Tiberio Timperi daranno la sveglia ai telespettatori con ‘Unomattina in Famiglia’, seguito dalla rubrica della Testata dei Servizi Parlamentari “Parlamento” e dal programma d’avventura ‘Dreams Road’ con Emerson Gattafoni. A novembre ‘Dreams Road’ farà spazio al nuovo programma ‘The Doctors, spin off’ dello storico “Dr Phil” che tratterà con Georgia Luzi temi legati alla salute. Antonella Clerici, andrà in onda anche il sabato, con ‘La prova del cuoco’ proponendo le sue particolari ricette del week end.

    – La domenica il buongiorno ai telespettatori verrà dato sempre da ‘Unomattina in Famiglia’ condotto da Miriam Leone e Tiberio Timperi, seguito da ‘Easy Driver’ con Ilaria Moscato e Marcellino Mariucci e da ‘Linea Verde Orizzonti’ con lo chef Gianfranco Vissani. Quindi, la rubrica religiosa ‘A Sua Immagine’, condotta da Rosario Carello, seguita dalla recita dell’Angelus da piazza San Pietro in Vaticano, dopo la trasmissione della Santa Messa. ‘Linea Verde’ concluderà la proposta del mattino della Rete.

    Il pomeriggio di Rai1
    – Dal lunedì al venerdì, il pomeriggio della Rete avrà inizio alle 14.15 con ‘Verdetto finale’ condotto da Veronica Maya, seguito da ‘La vita in diretta’ presentato da Mara Venier.
    – Il sabato il mare e l’economia marina saranno protagonisti di ‘Lineablu’ condotto da Donatella Bianchi con Fabrizio Gatta. A seguire, ‘Le amiche del sabato’ condotto da Lorella Landi con Danilo Fumiento. Quindi la rubrica religiosa ‘A Sua Immagine’ condotta da Rosario Carello a cui farà seguito ‘Passaggio a Nord Ovest’ con Alberto Angela.

    – La domenica, il pomeriggio della Rete avrà come temi centrali cronaca, costume, approfondimento e divertimento, confermando le caratteristiche di sobrietà e autorevolezza con ‘L’Arena’ condotta da Massimo Giletti, a cui si aggiungerà quest’anno la novità di ‘L’Arena. Tutti per Uno’. Un personaggio si calerà nell’arena per affrontare un tiro incrociato di domande. Nella parte finale del pomeriggio, ‘Domenica In Diretta’ condotta da Lorella Cuccarini.

    Preserale di Rai1
    Nel preserale confermato ‘L’Eredità’, il programma condotto da Carlo Conti, che andrà in onda anche il sabato e la domenica.

    Access Time di Rai1
    Nell’access time ‘Qui Radio Londra’, con Giuliano Ferrara che, dal lunedì al venerdì, continuerà ad affrontare i temi legati all’attualità, alla politica, all’economia e al costume. A seguire, ‘Soliti Ignoti’ condotto da Fabrizio Frizzi, in onda anche il sabato e la domenica.

    Prime Time di Rai1
    Per quanto riguarda il “prime time”, la stagione avrà inizio con il tradizionale appuntamento con ‘Miss Italia’ in onda per due serate, la domenica e il lunedì.
    Nella normale programmazione il lunedì sarà dedicato alla fiction. E poi in pieno autunno Rai1 proporrà questa serata al ritorno in Rete di Fiorello con un programma da vero mattatore a 360 gradi. Il martedì come di consueto linea alla fiction, con l’inserimento di alcuni eventi calcistici della Nazionale italiana. Il mercoledì tornerà il programma ‘Me lo dicono tutti’ lo show condotto da Pino Insegno. Nel palinsesto della Rete si prevede in questa giornata anche l’inserimento degli incontri di calcio della Champions League, il racconto della fiction e alcuni approfondimenti giornalistici condotti da Bruno Vespa. A metà autunno, dopo la scommessa vinta con “Filumena Marturano” e “Napoli Milionaria!”, un’altra commedia del grande teatro di Eduardo De Filippo. Massimo Ranieri porterà in scena “Questi fantasmi” di cui curerà, come nelle altre due commedie, la regia teatrale e, questa volta, anche quella televisiva. Il giovedì – come di consueto – è prevista la fiction. Il venerdì ‘I migliori anni’ con Carlo Conti che attraverso la musica farà rivivere emozioni mai dimenticate e farà scoprire ai giovani i grandi brani del passato. Il sabato un altro successo della Rete: tornerà ‘Ti lascio una canzone’, il format originale che Antonella Clerici ha portato ad ascolti record insieme ai giovanissimi concorrenti pieni di talento.

    Nella stagione autunnale il racconto della fiction si svilupperà sia con la lunga serialità di “Don Matteo”; sia con la media serialità innovativa e molto diversificata di “Il commissario Nardone”, “Il restauratore”, “Il segreto dell’acqua”; sia con le mini serie e i tv movie che si ispirano a filoni diversi (storico, biografico, letterario e di costume) come “Il campione e la miss” (la vita di Tiberio Mitri), “Cenerentola” (una versione moderna della favola), “La figlia del capitano”, “Il generale Della Rovere”, “Il signore della truffa”, “Il sogno del maratoneta” (la storia del “vincitore” della Maratona delle Olimpiadi di Londra del 1908, Dorando Petri), “Violetta” (liberamente ispirata a “La signora delle camelie”).

    Seconda Serata di Rai1
    Nella seconda serata dal lunedì al giovedì, ‘Porta a Porta’ di Bruno Vespa, un programma per affrontare la cronaca politica, sociale e di costume. Il venerdì linea a ‘TV7’, il settimanale del Tg1.Il sabato, ‘Cinematografo’, condotto da Gigi Marzullo e la domenica, in onda Speciale Tg1.

    Guarda il video ‘La Rai che verrà’>>

  • 25/1/2011 ore 8:46

    Craxi, capro espiatorio?

    Commenti 2

    “Craxi, elogio del capro espiatorio” è il titolo del documentario di Luca De Fusco trasmesso per “Speciale TG1” il 23 gennaio scorso.

    L’autore del documentario, realizzato in collaborazione tra “Speciale TG1” e Raicinema, è un affermato regista teatrale e si rifà alla tradizione della tragedia greca e dei riti sacrificali per costruire il suo racconto, da uomo di teatro, del leader socialista. Ecco l’ipotesi da cui prende le mosse Luca De Fusco: si può raccontare la vicenda di Craxi come un mito antico, si possono utilizzare le teorie del grande antropologo Renè Girard sul capro espiatorio per ragionare su Craxi, come fosse Edipo o Giobbe?

     

    Al centro del documentario gli anni di tangentopoli. I suoi famosi discorsi alla Camera, da quello pronunciato nel luglio del 1992 – sul sistema di finanziamento illecito che avrebbe coinvolto la grande maggioranza dei partiti italiani –, a quelli dell’aprile e dell’agosto del 1993. E la sera delle monetine, sempre nel 1993, all’uscita dell’hotel Raphael a Roma.

    La storia italiana degli anni ‘90 si alterna a passaggi di tragedie greche e della Bibbia. La figura di Craxi è così confrontata con quelle di Edipo, Antigone, Prometeo, Giobbe.

    Il documentario di De Fusco è ora nell’archivio di Rai.tv: chiunque desideri lo può vedere o rivedere nel tempo e nel luogo che preferisce.

     

    – Guarda “Craxi, elogio del capro espiatorio” – Speciale TG1 >>

    – Tutte le puntate di Speciale “TG1” su Rai.tv >>

    – Guarda il video: “Ritratto di Bettino Craxi” – TG1 >>

  • “Sarebbe il caso di far qualcosa: non si può mandare sempre le repliche delle mie vecchie cose in Rai…”  Appena Fiorello pronuncia queste parole  Vincenzo Mollica, che lo sta intervistando, esclama: “Magari facessi di nuovo qualcosa in Rai!” A questo punto Fiorello – per un attimo – si fa più serio: “Ci sto pensando. Sono quasi pronto […] Non vedo l’ora”. Così lo showman siciliano nell’intervista a “Speciale Tg1” andata in onda ieri sera.

     

    Molto probabile nel 2011 il ritorno in radio, per la precisione su Radio1. Una “promozione” sulla rete radiofonica ammiraglia, dopo i grandi successi degli anni passati su Radio2 in coppia con Marco Baldini.

    Non solo, Fiorello ha poi confessato di avere “qualche ideuzza” per un nuovo programma televisivo, sempre sulla Rai. Non è dunque escluso che nel corso del prossimo anno ci possa essere anche una rentrée sul piccolo schermo.

    Le sue parole sono state accolte con gioia sia da Antonio Preziosi, direttore di Radio1 Rai e del Giornale Radio, che da Mauro Mazza, direttore di Rai Uno.

     

    – Guarda il video: intervista a Fiorello>>

    – Guarda il video: Fiorello secondo Fiorello – Speciale Tg1 >>

  • 27/10/2010 ore 9:00

    Oriana Fallaci

    Commenti 0

    E’ un ritratto inedito di Oriana Fallaci quello trasmesso da Speciale Tg1 il 24 ottobre. Mary Giuffrè, l’autrice del reportage – disponibile nell’archivio di Rai.tv –, dichiara di aver voluto raccontare in primo luogo la donna, più che la grande professionista (fu la prima giornalista donna italiana inviata su un fronte di guerra). E una donna romantica e generosa ci é raccontata da Paola Fallaci, la sorella, che ha ricordato in modo vivido e toccante la vita sentimentale di Oriana.

     

    Colpisce il legame fortissimo che univa le due sorelle, le bambole che si regalavano, la foto di Paola che Oriana teneva con sè durante il corso da astronauta che aveva seguito (una delle tante attività da “maschio” che la Fallaci intraprese nella sua intensa esistenza). I rapporti con la famiglia di origine, il desiderio di un figlio – mai avuto –, gli amori travagliati, la sua gelosia. Una volta tentò il suicidio per amore ma, secondo Paola, è dubbio che abbia mai amato davvero un uomo: il suo unico amore era il lavoro. Di certo amò molto New York e la casa di Manhattan in cui visse per tanti anni.

    Lo speciale ci regala anche due interviste alla Fallaci da antologia. Una ad opera di Ugo Zatterin, da Controfagotto del 1961; l’altra, di Pino Scaccia, in Iraq nel 1991 subito dopo la fine della prima guerra del Golfo. Da non perdere.

     

    – Guarda Oriana – Speciale TG1 >>

    – Tutte le puntate di Speciale Tg1 su Rai.tv >>

    Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>