Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 4/2/2011 ore 13:05

    Stonehenge a “Ragazzi c’è Voyager”

    Commenti 0

    Nella puntata di “Ragazzi c’è Voyager“, in onda su Rai 2 domenica 6 febbraio alle 10.45, Roberto Giacobbo affronta il nuovo enigma legato al sito di Stonehenge. Ci sono voluti secoli per crearlo; le sue pietre, pesanti oltre 35 tonnellate, hanno viaggiato per centinaia di chilometri, grazie ad un’organizzazione che ha coinvolto numerose generazioni di antichi britanni, eppure ancora oggi nessuno ha saputo rispondere alla domanda più semplice: a che cosa serviva Stonehenge? E’ possibile che Stonehenge fosse dedicato alla memoria degli antenati? E se questi antenati provenissero da un luogo che non esiste più?

    Guarda i servizi di “Ragazzi c’è Voyager” >>
    Guarda i servizi della rubrica “Ragazzi c’è Storia” >>
    Guarda i servizi “L’almanacco dei Misteri” >>
    Guarda le ricostruzioni storiche in 3 D di “Ragazzi c’è Voyager” >>
    Invia il tuo video, diventa protagonista della trasmissione”Ragazzi c’è Voyager” >>
    Scrivi a “Ragazzi c’è Voyager” >>

  • 17/1/2011 ore 11:50

    Voyager: perché stanno morendo tanti uccelli?

    Commenti 0

    Roberto Giacobbo condurrà un’indagine su un caso di cronaca che coinvolge tutto il mondo: la morte di migliaia di uccelli. In Arkansas e Kentucky, negli Stati Uniti, ma anche in Svezia e, nel nostro paese, a Faenza e a Roma: uccelli che muoiono in volo per un motivo ancora sconosciuto. Cosa sta succedendo? E’ un evento naturale? Ma in America alcuni telepredicatori hanno cominciato a parlare di profezie… Di questo si parla nella puntata di lunedì 17 gennaio alle 21.00 su Rai2 di “Voyager“. In questo appuntamento si parlerà anche del cervello umano e il mondo dei sogni. Cosa sono i sogni? E a cosa servono? Voyager ha ascoltato il parere di un team di professori universitari, ricercatori ed esperti per rispondere a questa domanda: perché, ogni singola notte della sua vita, l’uomo sogna? E ancora: una serie di romanzi incredibili che raccontano di un mondo fantastico. Sono le Cronache di Narnia di Clive Staples Lewis, dove gli animali parlano, la magia è comune ed il bene è in lotta con il male. Sette libri oggi diventati film. Ma se il mondo di Lewis esistesse veramente? E se questo mondo fosse in Italia, in una città dell’Umbria. Se fosse Narni? Ed infine Voyager ha raggiunto il Maine, negli Stati Uniti, per scoprire cosa si nasconde dietro al successo dello scrittore americano Stephen King. Molti si chiedono quale sia la sua forza ispiratrice e perché un uomo, le cui parole generano un fatturato da circa 100 milioni l’anno, non abbia mai voluto abbandonare la sua terra nel Maine.

    Guarda i video di Voyager >>
    Guarda il sito di Voyager >>
    Guarda in streaming dal pc, Voyager, Rai2, 17 gennaio, ore 21.00 >>

  • 4/1/2011 ore 15:04

    Voyager a caccia di fantasmi

    Commenti 2

    Nuova puntata di “Voyager“, il programma che racconta il mistero, la scienza, i miti, la leggenda e la Storia, in onda il 5 gennaio 2010 su Rai Due. Roberto Giacobbo conduce un’indagine sul mondo degli spettri: sono solo suggestione o esiste qualcosa in più? Una vera squadra anticrimine della polizia di Chicago ha deciso di indagare il mondo del paranormale. Di giorno sono attivi contro la criminalità. Di notte, tolta la divisa della polizia, indagano con strumenti innovativi nel mondo dell’invisibile. Affrontano, senza alcun fine di lucro, forze impalpabili ma, secondo alcuni,
    non meno pericolose: li chiamiamo fantasmi. Le telecamere di Voyager hanno avuto l’eccezionale permesso di seguire la squadra all’opera per vivere una delle storie più emozionanti legata alle indagini dei “veri cacciatori di fantasmi”. Ma non solo: Voyager entrerà di notte in un museo a Roma dove è in corso una sorprendente mostra sull’antica civiltà messicana. Reperti incredibili, tra i quali una statua di un dio vestito con una pelle umana e i veri pugnali utilizzati per i sacrifici umani. Poi in Messico in uno sperduto deserto dove le trasmissioni radio non funzionano e ogni anno cadono migliaia di micro-meteoriti e numerosi satelliti artificiali. Un lembo di terra dove è anche sparito dai radar un missile sperimentale americano. Quale mistero si nasconde nella cosiddetta “Zona del silenzio”? E inoltre, in esclusiva, i misteri legati a un tempio che confermerebbe un inizio della civiltà umana precedente a quella che conosciamo. È il più antico del mondo, costruito 11.000 mila anni fa. Nato 6.000 anni prima di Stonehenge, più antico della Grande Piramide di Cheope. Ha visto la luce sessanta secoli prima della scrittura. È fatto di pilastri finemente lavorati quando l’uomo viveva ancora nelle caverne, si chiama Gobekli Tepe. È questo l’Eden biblico?

    Guarda i video di Voyager >>
    Guarda il sito di Voyager >>
    Guarda in streaming dal pc, Voyager ‘A caccia di fantasmi’, Rai2, 5 gennaio, 21.05 >>

  • Mercoledì 29 dicembre, 21.05, Rai Due. Roberto Giacobbo conduce una puntata Speciale di “Voyager”: storie, mondi e meraviglie per raccontare una Firenze mai vista prima.

    Direttamente dal leggendario Museo degli Uffizi, un appuntamento unico per esplorare una serie di enigmi nella “Città dei geni”. Un percorso tra mistero, scienza e tradizione. I misteri e la vita di grandi personaggi, da Leonardo e Michelangelo, dalla famiglia Medici a Vasari. Ed ancora: cosa si nasconde dietro le due dita umane esposte al Museo della Scienza di Firenze. E’ possibile che quei reperti, recentemente battuti all’asta, appartengano a Galileo Galilei? Chi li avrebbe trafugati e quando? E soprattutto: cosa nascondono del grande scienziato del 1600?

    E inoltre: La sindrome di Stendhal. Detta anche sindrome di Firenze. Colpirebbe tutti coloro al cospetto di opere d’arte di straordinaria bellezza, specialmente se sono compresse in spazi limitati. Provocherebbe tachicardia, confusione, vertigini e allucinazioni. Cosa c’è di vero in questa presunta malattia psicosomatica non ancora riconosciuta dalla medicina?

    Ma non solo: un viaggio tra obitori e cadaveri per amore della scienza e dell’arte attraverso lo studio del corpo umano. Un interesse che a volte diventa quasi ossessivo: conoscere l’anatomia umana nei suoi più oscuri e segreti dettagli, prima di riprodurla su tela o di scolpirla. Chi ne è l’autore?

    E infine: le ultime novità della sorprendente ricerca del dipinto perduto di Leonardo da Vinci: La battaglia di Anghiari. E’ realmente scomparso o esiste ancora?

    – Segui “Speciale Voyager” sul web, mercoledì 29 dicembre alle 21.05 >>

    – Guarda i video: i servizi di “Voyager”su Rai.tv >>

    – Guarda i video: le vecchie puntate di “Voyager” >>

  • 29/10/2010 ore 9:05

    A “Voyager” il potere della mente umana

    Commenti 1

    Può esistere una forza della mente umana capace di muovere gli oggetti nello spazio, di interagire con i computer, di controllare il lancio dei dadi? E’ una possibilità scientifica, o soltanto un sogno? Per chi ci crede è la Quinta Dimensione, quella che consente il controllo della mente sulla materia. Cosa c’è di vero?

     

    Voyager, nella puntata del 27 ottobre, ha trattato l’argomento in un servizio – Esiste la forza del pensiero? – che racconta alcuni casi storici e raccoglie i pareri di esperti e scienziati. E’ interessante scoprire che nell’università del Maryland il Professor Stephen Braude insegna una disciplina denominata Storia della ricerca psicocinetica. Braude parla di un’era d’oro della psicocinesi, che va dal 1850 al 1930 circa. Un’epoca in cui ci sarebbero stati parecchi fenomeni di controllo del pensiero sulla materia.

     

    Più recentemente, negli anni 60 del XX secolo, è stata una donna russa, Nina Kulagina, ad attirare l’attenzione di molti – anche scienziati – per la sua capacità di spostare oggetti senza nessun intervento corporeo o di altro mezzo. Nel suo caso esistono filmati, visibili nel servizio di Voyager, che documentano il fenomeno. Per gli scienziati che assistettero dal vivo all’evento, non se ne può dare una spiegazione razionale.

     

    – Esiste la forza del pensiero? >>

    – Tutti i servizi di Voyager >>