Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 12/12/2014 ore 9:00

    I Dieci Comandamenti secondo Benigni

    Commenti 0
    benigni_post02

    Roberto Benigni – foto ANSA

    Il 15 e 16 dicembreRoberto Benigni sarà in prima serata su Rai1 con “I Dieci comandamenti“, un nuovo spettacolo evento dedicato al decalogo che Dio dettò a Mosè sul Monte Sinai.

    Guarda il promo>>

    Dopo la partecipazione speciale alla prima puntata della nuova edizione di “Ballarò” lo scorso 15 settembre, e a due anni dallo show dedicato alla Costituzione “La più bella del mondo”, andato in onda in diretta su Rai1 il 17 dicembre del 2012, che conquistò oltre 12 milioni e mezzo di spettatori e uno share vicino al 44%, l’attore e regista toscano torna dunque sulla rete ammiraglia Rai con una doppia serata-evento.

    “I dieci comandamenti” di Benigni. Guarda il servizio del Tg1>>

    Una nuova sfida per Roberto Benigni che si cimenta questa volta con un testo sacro. “Quel libro – ha spiegato l’attore toscano – è lo ‘spettacolo’ per eccellenza. Credo non ci sia storia più bella, il racconto dell’Esodo è esempio rivoluzionario, una strada da seguire, è d’ispirazione per qualsiasi moto di libertà”.

    Roberto Benigni - Foto Ansa

    Roberto Benigni alla Conferenza stampa di presentazione dello spettacolo “I Dieci comandamenti”- Foto ANSA

    Nel corso della presentazione del suo spettacolo che si è tenuta il 14 ottobre nella sede Rai di Viale Mazzini, in un continuo passaggio tra il sacro e il profano, il comico afferma: “I Dieci comandamenti fanno bene alla salute. Sono un nutrimento, come fare una passeggiata. Se ci pensate è stata la prima volta in cui ci hanno dato delle regole. Se non ce le avessero date – scherza – ci sarebbe gente che ruba, che va con la donna d’altri….”

    E confessa che il comandamento che lo ha messo più in difficoltà nella sua vita è “non commettere atti impuri, che però non esiste: il testo originale è non commettere adulterio, che però implica altre cose”. Mentre i due che preferisce sono gli “unici due che non contengono il non e cioè: ’onora il padre e la madre’ e ‘ricorda di santificare le feste’. Sono così belli e sono quelli che mi porterei in paradiso”.

    L’attualità e la politica saranno, come sempre, presenti nel suo spettacolo. Il timore, ironizza Benigni in conferenza stampa, è quello che, dopo il Jobs Act, si possa mettere mano anche ai dieci Comandamenti: “In Italia non solo è sparito il lavoro, non c’è più neanche la parola lavoro, ora si dice Job. Stanno cambiando pure la Costituzione e quindi mi devo sbrigare a fare lo spettacolo dedicato ai dieci Comandamenti, prima che cambino pure questi”.

    Le serate dello spettacolo, prodotte dalla Melampo Cinematografica e organizzate da Lucio Presta con la produzione esecutiva di Arcobaleno Tre, sono dirette da Stefano Vicario con la fotografia di Massimo Pascucci e le scenografie di Gaetano e Chiara Castelli.

    Roberto Benigni a “Vieni via con me”. Guarda la fotostory>>

    “Tutto Dante”. Guarda la fotostory>>

     

  • 13/10/2014 ore 16:53

    Benigni torna su Rai1 con un nuovo show

    Commenti 0
    Roberto Benigni - Foto Ansa

    Benigni alla conferenza stampa Rai – Foto Ansa

    E’ stato annunciato questa mattina, con una conferenza stampa a Viale Mazzini alla presenza del Direttore Generale della Rai Luigi Gubitosi, l’atteso ritorno in tv di Roberto Benigni, previsto per lunedì 15 e martedì 16 dicembre su Rai1 con due serate sui Dieci Comandamenti.

    – Guarda il servizio del Tg1 con l’intervista di Vincenzo Mollica a Roberto Benigni >>

    Dopo la partecipazione speciale alla prima puntata della nuova edizione di “Ballarò” lo scorso 15 settembre, e a due anni dallo show dedicato alla Costituzione “La più bella del mondo”, andato in onda in diretta su Rai1 il 17 dicembre del 2012, che conquistò oltre 12 milioni e mezzo di spettatori e uno share vicino al 44%, l’attore e regista toscano torna dunque sulla rete ammiraglia Rai con una doppia serata-evento. “Il materiale era così tanto che Benigni ha deciso di fare due serate tv”, ha spiegato il Dg Gubitosi. E Benigni: “Inizialmente avevo pensato di fare dieci serate, non una. Non una serie, ma una cosa che non finisce mai, come Un posto al Sole”.

    Benigni alla conferenza stampa Rai - Foto Ansa

    Benigni alla conferenza stampa Rai – Foto Ansa

    Nel corso della conferenza stampa, che si è aperta con un filmato celebrativo dei 40 anni di Benigni in Rai e che, come sempre quando è in ballo il talento incontenibile di Roberto Benigni, si è trasformata in un vero show, l’artista si è soffermato anche su temi d’attualità come l’alluvione di Genova (“Sono vicino alla popolazione… Non si sono rispettati tre comandamenti: non dire falsa testimonianza, non rubare e non ammazzare”) e la disoccupazione (E’ sparito il lavoro e persino la parola, ora si usa “job”). Inoltre è arrivato a sorpresa da parte del regista l’annuncio di essersi messo all’opera per il prossimo lavoro cinematografico, del quale è in preparazione il soggetto.

    Per quanto riguarda le due serate di dicembre, Benigni ha scherzato: “Stanno cambiando pure la Costituzione… mi devo sbrigare a fare lo show sui Dieci Comandamenti prima che cambino pure questi!”. Lo spettacolo, promette, non sarà privo di riferimenti all’attualità (“Di Berlusconi abbiamo parlato per 20 anni. Adesso c’è Matteo Renzi. Ci saranno riferimenti non solo ai giorni presenti ma al futuro“) e racconterà i Comandamenti “così come li ha scritti l’autore”. E ancora: “Il comandamento con cui ho più problemi? Non commettere atti impuri, che poi in realtà l’originale dice ‘adulterio’. Quelli preferiti, ma sono tutti sorprendenti, Onora il padre e la madre e Ricordati di santifica le feste

    Roberto Benigni e il Dg Luigi Gubitosi - Foto Ansa

    Roberto Benigni e il Dg Luigi Gubitosi – Foto Ansa

    Dopo le letture della Divina Commedia e la serata sulla Costituzione, Benigni tratterà dunque quello che definisce “L’argomento più emozionante tra tutti, le parole più famose della Bibbia che è il libro più famoso del mondo, quindi le parole più famose del mondo, che ne hanno segnato la storia”. E aggiunge: “I Dieci Comandamenti sono uno spettacolo, sia religioso che laico. Parole vive che contengono la morale, l’etica”.
    E pensare che l’idea di queste serate era nata come uno scherzo: “dopo la Divina Commedia”, si era detto l’artista, “adesso potrei fare solo i 10 comandamenti!” Ma dopo una telefonata all’agente Lucio Presta, lo scherzo è diventato un progetto. E per il futuro? “Il prossimo anno farò l’esegesi dei 7 nani”, scherza Benigni.

  • 16/9/2014 ore 12:26

    Al via il “Ballarò” di Massimo Giannini

    Commenti 0

    Ballarò - M. GianniniParte oggi alle 21:05 su Rai3 la nuova edizione di Ballarò, uno dei talk-show politici televisivi più seguiti del paese, giunto ormai alle 13^ stagione. Un’edizione completamente rinnovata, quella 2014-2015, a partire dal conduttore: il giornalista Massimo Giannini, ex vicedirettore de La Repubblica, che aprirà ogni puntata con un suo editoriale. La prima puntata vedrà questa sera la straordinaria partecipazione di Roberto Benigni.

    La nuova stagione di Ballarò, il cui motto sarà “Diciamoci la verità”, è stata presentata ieri in conferenza stampa alla presenza del direttore di Rai3 Andrea Vianello, che nel ringraziare Giovanni Floris “per i suoi dodici anni in Rai” ha dichiarato di aver scelto Giannini “per la sua competenza e autorevolezza“. Anche il nuovo conduttore ha fatto i suoi migliori auguri all’amico e collega Floris, aggiungendo: “Se esiste Ballaró è merito suo. Ora, però, à la guerre comme à la guerre“.

    Molte le novità annunciate in conferenza stampa. La struttura del programma, che manterrà molti degli elementi che ne hanno fatto uno degli appuntamenti più autorevoli del giornalismo politico in tv, è stata aggiornata in modo dinamico e contemporaneo, cercando di ridurre sempre di più la distanza tra “politica da talk show” e vita quotidiana. “Vogliamo invitare i politici quando serve e quando, secondo noi, hanno qualcosa da dire”, e ancora “vogliamo provare ad eliminare il chiacchiericcio tv. Per noi è fondamentale avere notizie, lavoro di redazione e inviati”, ha promesso il conduttore.
    Forte di una rinnovata squadra di inviati, la nuova edizione di Ballarò si svilupperà infatti anche al di fuori dello studio, sia con servizi di inchiesta, racconto e denuncia, sia con collegamenti esterni in diretta. “Ballarò” aprirà vere e proprie “finestre sull’Italia” per raccontare la realtà in modo completo, dando spazio a tutto ciò che può arricchire il dibattito portando altre esperienze, nuove storie, inedite realtà.
    – Scopri la nuova squadra di Ballarò >>

    Massimo Gianni nello studio di Ballarò

    Massimo Giannini nello studio di Ballarò

    Altre novità annunciate ieri: la durata allungata fino alla mezzanotte, una nuova rubrica curata da Ilvo Diamanti, “Password“, e la collaborazione dell’istituto Euromedia Research di Alessandra Ghisleri (“sondaggista del Cavaliere, con la quale il confronto sarà stimolante”, ha dichiarato Giannini) al quale è stata affidata la realizzazione dei sondaggi d’opinione sui temi della stretta attualità politica e sull’andamento delle tendenze di voto.

    Così come tutto l’impianto del programma, anche la sigla ha beneficiato di un restyling grafico e musicale: il tradizionale motivo “Jeux d’enfants” di Rene Dupère è stato riarrangiato in chiave moderna da Ivano Fossati (“Un regalo in musica”, ha raccontato il conduttore), da sempre estimatore del programma, mentre la grafica è stata rielaborata in chiave artistico pop da Stefania Trifoni.

    Non mancherà il contrappunto comico-satirico in apertura di puntata, che vedrà protagonisti volti diversi che di volta in volta si alterneranno per dare il proprio contributo e fornire un punto di vista originale. Ad aprire le danze questa sera sarà niente meno che Roberto Benigni. “Quello di Benigni è il segno di un investimento fortissimo nel servizio pubblico che farà gratis. E’ un regalo a Ballarò e a tutta la Rai”, ha spiegato Giannini.
    – Benigni a Ballarò: guarda il Promo >>

    Questo il tema della prima puntata: l’Italia ce la farà ad uscire dalla crisi? Il premier Matteo Renzi presenta alle Camere il programma di governo per i “mille giorni” definendolo l’ “ultima chance”, ma intanto le ultime stime dell’Ocse e di Confindustria vedono il Paese in recessione. Quali effetti ha avuto il provvedimento sugli 80 euro? E sul nostro Paese incombe ancora il rischio che arrivi la Troika?
    Gli ospiti di questa sera saranno: Romano Prodi, protagonista di un faccia a faccia con Giannini, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio,  il capogruppo Fi Camera Renato Brunetta, il segretario generale Fiom Maurizio Landini, l’imprenditrice Antonella Nonino, l’economista Mariana Mazzucato e il direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli.

    "Il Candidato" - Filippo Timi

    “Il Candidato” – Filippo Timi

    Inoltre, verrà presentata questa sera la serie satirica “Il Candidato“, 20 puntate da 5 minuti prodotte da Rai Fiction che andranno in onda da martedì 23 settembre in finale di puntata, con protagonista Filippo Timi nel ruolo di uno sprovveduto candidato alla presidenza del Consiglio alle prese con un’improbabile campagna elettorale. “L’house of cards alle vongole“, come si legge nel profilo twitter del programma, sul “peggior candidato premier della storia“.
    – Vai al sito del Candidato e guarda il Promo >>

    – Guarda l’intervista esclusiva a Filippo Timi >>

    La nuova edizione di #Ballaró sarà infine sempre più aperta al mondo dei social network, utilizzando il web come strumento di dialogo con gli spettatori durante la visione dei programmi. Sia Twitter (@RaiBallaro) che Facebook (www.facebook.com/ballaro.rai) saranno fonte di notizie, domande e testimonianze che entreranno nelle dinamiche del dibattito.
    Sul sito del programma www.ballaro.rai.it, completamente rinnovato, saranno visibili le puntate in live streaming con la produzione di “highlights” in diretta per navigare in tempo reale attraverso i momenti salienti della puntata e, a poche ore dalla messa in onda, tutti i contenuti video e altre informazioni sul programma.

    – Segui Ballarò tutti i martedì alle 21:05 su Rai3 e in live streaming qui >>

  • 27/2/2013 ore 10:12

    Benigni legge Dante su Rai2

    Commenti 0

    “TuttoDante” arriva in prima serata su Rai 2. Lo spettacolo che Roberto Benigni dedica alla Divina Commedia va in onda mercoledì 27 febbraio alle 21.05 ed è il primo di dodici nuovi appuntamenti settimanali dedicati alla lettura e all’esegesi dei canti dell’Inferno, dall’XI al XXII. “È il momento di tornare nel profondo abisso – ha spiegato l’attore toscano, reduce dal successo de La più bella del mondo, lo show dedicato alla Costituzione italiana che ha tenuto incollati allo schermo 13 milioni di italiani – grazie a Dante assistiamo a uno dei più grandi miracoli letterari, e quando ci si trova dinanzi alla bellezza e alla grandezza nasce in noi una irrefrenabile voglia di farne parte”.

    Le serate che vanno in onda sono le registrazioni di TuttoDante 2012, organizzato da Lucio Presta con la produzione esecutiva di Arcobaleno Tre e prodotto dalla Melampo, realizzate a Firenze in piazza Santa Croce la scorsa estate. Un evento grandioso, diretto da Stefano Vicario con la fotografia di Massimo Pascucci, che ha portato in piazza un totale di circa settantamila spettatori e coinvolto uno staff di oltre cento persone. Inoltre, per la prima volta in uno spettacolo del genere, è stata utilizzata la spidercam, che ha permesso di immortalare Firenze da un’altezza di 42 metri, offrendo inquadrature mozzafiato e dettagli del palco.

    >> Il promo e i dettagli di “Tutto Dante”

    Benigni e la Rai
    Dai suoi esordi di comico il rapporto tra Benigni e Rai è sempre stato molto stretto e ricco. Su Raitv una selezione di video e clip delle sue partecipazioni alle trasmissioni Rai. Per ripercorrere la straordinaria carriera di uno dei più popolari e amati attori e registi del cinema italiano, e per rivedere alcune delle sue più famose incursioni televisive.

    >> Guarda lo speciale su Roberto Benigni su Rai.tv

  • Roberto BenigniSabato 27 ottobre, in occasione del 60^ compleanno di Roberto Benigni (nato a Castiglion Fiorentino il 27 ottobre 1952), Rai5 dedicherà la sua prima serata a questo artista eclettico e geniale, mandando in onda un ritratto affettuoso e un po’ irriverente, intitolato “Roberto Benigni: opinioni di un clown”.


    – Guarda il promo >>

    – Guarda in streaming sul web “Roberto Benigni: opinioni di un clown”, il 27 ottobre alle 21.15 >>

     

    Non sarà una celebrazione pomposa e rituale, ma una rivisitazione affettuosa e divertente di un artista che da quasi 40 anni ci rallegra e ci commuove con i suoi modi disarmanti di eterno bambino che illumina e incanta ogni cosa, malgrado l’irriverenza dei modi.

    Una storia eccezionale la sua, da ragazzo cresciuto a Vergaio, nato da una amatissima famiglia contadina, al premio Oscar come miglior attore protagonista (primo attore non anglofono a vincere in questa categoria), ricevuto nel 1999 dalle mani di un’emozionatissima Sophia Loren, amatissimo anche negli USA, tanto da prendere parte all’ultimo film del grande collega Woody Allen “To Rome With Love”

    Un’occasione speciale, dunque, per ripercorrere la straordinaria carriera di uno dei più popolari e amati attori e registi del cinema italiano, e per rivedere alcune delle sue più famose e travolgenti incursioni nella Tv Stato, partendo dagli esordi in bianco e nero un po’ grevi e arrabbiati di Mario Cioni, passando per gli esilaranti “assalti” a Baudo e alla Carrà, fino ad arrivare alla lettura appassionata e colta del suo conterraneo Dante.

    E proprio alla vigilia di una ricorrenza così importante come il suo 60^ compleanno, l’attore e regista ha voluto fare un regalo a tutti gli appassionati, annunciando in un’irresistibile incursione al Tg1 della sera di lunedì 22 ottobre, il suo atteso ritorno in Tv.

    – Guarda la clip tratta dal Tg1 delle 20 del 22/10/2012 >>

    Scherzando con il giornalista Attilio Romita, il “toscanaccio”Roberto Benigni ospite al Tg1 ha infatti dato l’annuncio ufficiale del suo ritorno in Rai il prossimo 17 dicembre con “La più bella del mondo”, una serata-evento dedicata alla nostra Costituzione, che “in un momento di buio come questo può aiutarci a trovare la luce“. Durante l’evento, l’attore leggerà i principi fondamentali su cui si fonda il nostro Stato e cercherà di attualizzarli per capire il nostro presente.
    Non sono mancati commenti sull’attuale situazione politica italiana. Benigni ha dichiarato di vedere di buon occhio sia Bersani che Renzi: “peccato che appartengano a due partiti diversi“, ha chiosato parlando dei due principali sfidanti alle primarie del PD, mentre riguardo ai recenti scandali legati alla corruzione, il comico ha citato San Francesco: “Voi ci sarete fino alla fine del mondo“.

    – Vai alla speciale videogallery di Rai.tv dedicata a Roberto Benigni >>