Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 10/9/2012 ore 12:13

    MONTESSORI 3.0

    Commenti 1

    Montessori 3.0Dal 10 al 14 settembre, un progetto di interazione crossmediale per riscoprire l’insegnamento e la filosofia di una delle maggiori pensatrici italiane del ‘900

    Da Rai Radio 3 a Rai Educational passando per Rai Storia. Un racconto multipiattaforma tra radio, televisione e web ideato da Davide Tosco in collaborazione con l’Opera Nazionale Montessori e la digital agency 2+1 in cui documentari, letture, articoli, immagini storiche e contemporanee s’intrecciano partendo dal web, deviando in televisione e approdando alla radio. 

    Reading, repertori e approfondimenti sull’eredità intelletuale di Maria Montessori, femminista, positivista, medico, antropologa, pacifista, filosofa e mestra.
    La forza del pensiero di Maria Montessori, la sua capacità di divulgare trasformando la scienza in poesia, rimangono, a 60 anni dalla sua scomparsa, un’ispirazione per molti: Montessori è infatti ancora oggi un esempio, un modello forse mai così attuale. Il suo è un provato metodo educativo che va oltre la scuola ed entra nella società, la analizza e ne legge le incongruenze; ci guida ad un nuovo sguardo verso i bambini, uno sguardo questo che affascina ancora. 

    Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo.” (Maria Montessori) 


    – Per saperne di più >>

     
    Gli appuntamenti:
     
     
    > SU RADIO 3 (on air e in podcast):

     

    Da Lunedì a giovedì alle 17:00 all’interno del programma “Ad Alta Voce”, Laura Curino legge “La Scoperta del Bambino” di Maria Montessori. 

    Da lunedì a venerdì alle 18:55 all’interno del programma “Tre Soldi”, “Educare alla Libertà”, un ciclo di 5 documentari sulla contemporaneità e la pratica del metodo Montessori. 

    – Ascolta in diretta sul web >>  

      

    > SU RAI STORIA:
    Inseriti nel palinsesto di Rai Storia i repertori estratti da preziosi documenti audiovisivi recuperati dagli archivi della Rai sono accompagnati dalla voce di Laura Curino che legge “La Scoperta del Bambino”. Una selezione di immagini storiche per riscoprire la tradizione Montessoriana e far luce su una pratica educativa mai così attuale.
    – Vai al sito  >> 

      

    > SUL WEB (www.letteratura.rai.it
    Lo Speciale ‘Letteratura’ di Rai Educational in collaborazione con l’Opera Nazionale Montessori: articoli, immagini e testimonianze per approfondire il pensiero, la vita e l’opera di Maria Montessori.
    – Vai al sito >> 

  • Nuovo appuntamento con Rai Storia su iPhone e iPad per raccontare il più antico e prestigioso concorso internazionale per programmi radio, tv e web: il Prix Italia. Con la nuova applicazione di Rai Educational, direttamente sullo smartphone uno speciale dedicato al prestigioso premio, nei giorni della 63ma edizione.
    Dal 18 settembre una serie di clip con premiazioni, interviste, approfondimenti.

    – Scarica on line l’applicazione per iPhone e iPad >>

     

    Si potrà vedere, direttamente sul proprio smartphone, una raccolta di 6 clip legate alla manifestazione stessa e alle vittorie targate Rai, 4 clip dedicate alla città di Torino, e alla “torinesità’”, realizzate dalla redazione di Res, un programma di Giuseppe Giannotti e Davide Savelli.

     

    Nel dettaglio, le clip presenteranno dal 18 settembre (guarda i video):

    6 vittorie italiane firmate dalla RAI:

     

    – 1958: Con l’Isola di Favignana, ripresa diretta di una tonnara firmata da Carlo Alberto Chiesa, la Rai conquista il Premio come migliore documentario, categoria introdotta ex novo l’anno precedente, come illustra Sergio Zavoli nella clip proposta da Rai Storia, insieme a sequenze dell’intervista all’autore oltre che del documentario

     

    – 1960: La Sicilia del Gattopardo, di Ugo Gregoretti, conquista la categoria Documentario TV al 12esimo Prix Italia. Nella clip, sequenze di questo lavoro

     

    – 1969: al 21esimo Premio Italia Giorgio Albertazzi conquista un premio per lo sceneggiato televisivo con il suo Jekyll. Nella clip un estratto dell’intervista al grande interprete e momenti del convegno sul linguaggio televisivo, ospitato nell’ambito del Premio.

     

    E ancora, momenti delle premiazioni degli anni (guarda i video):

    – 1979. Al 31esimo Premio Italia viene premiato, nella categoria documentari TV, il discusso reportage Un processo per stupro, di Rony Daopulo, Paola De Martiis, Annabella Miscuglio, Loredana Rotondo

     

    – 1993: Ulisse e la balena bianca di Vittorio  Gassman conquista per la categoria teatro televisivo al 45esimo Prix Italia

     

    – 2001: La Traviata a Paris di Andrea Andermann vince la categoria Performing arts al 53esimo Prix Italia.

     

    4 le clip dedicate alla città di Torino:

    RITORNO AL PRESENTE – Conceria Mesi  
    Nel 1961 Ugo Zatterin raccontò nel  documentario “Meridionali a Torino”, le vicende dei meridionali che come pionieri arrivavano a Torino vedendo il nord come la nuova frontiera. In quell’anno Adolfo Mattirolo aveva assunto nella conceria di famiglia molti operai meridionali. Oggi, il figlio di Adolfo spiega come la grande migrazione interna degli anni 60, sia simile a quella odierna degli immigrati extracomunitari.

     

    COME ERAVAMO SUPER8
    RES è andata a trovare il maestro che, 50 anni fa, accompagnò i suoi allievi in visita alla mostra Italia ’61 che  si svolse a Torino  per celebrare il primo centenario dell’Unità d’Italia. Un intreccio tra memorie private e la nostra storia collettiva e i ricordi e il racconto di un maestro, cinquant’anni dopo.

     

    RISCHIATUTTO – domanda sul grande Torino
    La vita è tutta un quiz: una domanda di Mike Bongiorno al Rischiatutto per ricordare quando nel 1947, per Italia-Ungheria la nazionale italiana allenata da Pozzo arrivò a schierare ben 10 giocatori granata. Unica eccezione fu il portiere juventino Sentimenti IV.

     

    100 SECOND I- Editoriale di Giovanni De Luna
    Il primo novembre 1897 un gruppo di studenti di Torino fonda la Juventus. Un commento del prof. De Luna sulla nascita di una leggenda sportiva.

     

    A completare la proposta su smartphone, un promo dei due documentari di Rai Educational, realizzati da Crash, in concorso quest’anno: Il canto di Malanapoli e Lungo il fiume e sugli argini (in onda il 25/09 su Rai Storia alle ore 23.00 ).

     

    Il nuovo strumento completa l’offerta editoriale del canale di Rai Educational che si articola, dunque, in un canale digitale, un video-portale internet raggiungibile all’indirizzo www.raistoria.rai.it, una pagina Facebook (http://www.facebook.com/raistoria) con le relative applicazioni e una community attiva di circa 12.700 utenti.  Coloro che scaricheranno subito l’applicazione verranno avvisati automaticamente sugli imminenti aggiornamenti: la diretta tv del canale, i giochi e molto altro ancora.
    L’applicazione, da subito disponibile per iPhone e iPad, sarà presto disponibile anche per i device che utilizzano Android.
    All’interno dell’applicazione è possibile:

     

    – Consultare la GUIDA TV con il palinsesto del canale televisivo aggiornato in tempo reale.
    – Accedere alla rubrica "OGGI NELLA STORIA" con migliaia di video sui principali avvenimenti storici, catalogati per giorno, per scoprire con un solo click cosa sia accaduto in qualsiasi giorno dell’anno.

     

    Avere un costante aggiornamento dei contenuti ed interagire con la redazione del canale.

     

  • Per la serie “La Storia siamo noiRai Educational presenta “Elliot Ness contro Al Capone”, in onda giovedì 4 agosto alle ore 23.30 su Rai2. Al Capone ed Elliot Ness. Il criminale più potente d’America e l’uomo che è riuscito ad incastrarlo. A “La Storia siamo noi” il racconto di una lunga e sanguinosa caccia all’uomo, nella Chicago degli anni Trenta, tra proibizionismo, bella vita e omicidi scellerati. Una vicenda diventata leggenda, vista sul grande e sul piccolo schermo. E questa è la storia dell’uomo che, un tempo, aveva tutta l’America in pugno: Àlphonse Gàbriel Capone, per tutti Al Capone. Probabilmente il criminale più famoso della storia, per la sua spietatezza, la sua abilità negli affari, il suo immenso potere criminale.  Le scommesse clandestine, il gioco d’azzardo, il contrabbando di alcolici, il racket e le prostituzione: a Chicago e non solo, tutto è sotto il suo controllo. Per l’FBI incastrarlo sembra impossibile, fino all’arrivo dell’agente federale Elliot Ness, al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti e alla formazione della sua squadra speciale: gli Intoccabili. La squadra che riuscì  ad inchiodare Capone per evasione fiscale.

    Guarda in streaming “Elliot Ness contro Al Capone”, Rai2, 4 agosto, 23.30>>
    Guarda Al Capone – L’America in pugno >>

  • 3/8/2011 ore 10:00

    Su Rai3 tornano i “Lampi di genio in tv”

    Commenti 0

    La scienza e le grandi scoperte raccontate dai protagonisti, da Marconi ai fratelli Lumiere, da Magellano a Fermi. Tornano i personaggi disegnati e animati da Luca Novelli: sette puntate in onda il sabato alle 7.30 su Rai3, dal 6 agosto al 17 settembre. Ci sono Magellano con i suoi viaggi in nuove terre, i fratelli Lumiere e il cinema, le lampadine di Edison e gli atomi di Fermi. E poi, ancora, la plastica di Natta, il “wireless” di Marconi, la radioattività scoperta da madame Curie. Sette grandi della scienza tornano a raccontarsi – ai più giovani e non solo – in “Lampi di Genio in Tv”, il programma di Rai Educational firmato da Luca Novelli e Renzo Salvi.

    Sette puntate per un viaggio nella storia della scienza, all’interno della grande astronave dello studio virtuale del Centro di Produzione Tv Rai di Milano: qui Luca Novelli, in tuta da astronauta e aiutato da tre giovani “temponauti”, incontra i protagonisti della scienza che rivivono attraverso i disegni animati dello stesso Novelli e raccontano se stessi in prima persona, la propria vita, le proprie scoperte. Si parlerà, così – partendo da Ferdinando Magellano, nella prima puntata – di giri del mondo, di invenzioni come la prima auto elettrica, di telefonini, di atomi e molecole, di centrali atomiche, di cinema, di telecomunicazioni, di nuovi materiali e di design. Un racconto arricchito da filmati e dalle “magie” della tecnologia virtuale capace di trasportare conduttore e telespettatori nella vita dei protagonisti di “Lampi di Genio in Tv” tra oggetti, paesaggi, animali, ma anche nell’infinitamente grande e nell’infinitamente piccolo. Ad aprire ogni puntata, l’intervento di alcuni bambini che introducono il protagonista, dando una e personalissima lettura delle sue invenzioni e scoperte.

    Eccovi in anteprima i sette protagonisti di “Lampi Di Genio In Tv”:


    – 6 agosto, Rai3, 7.30  – Ferdinando Magellano

    Fa il primo giro del mondo e conferma che è rotondo. Luca Novelli ripercorre il suo percorso a bordo dell’Amerigo Vespucci. Alla ricerca delle introvabili spezie incontra i Patagoni e l’Oceano più grande del pianeta. Agli antipodi cade nel vuoto a testa in giù, come previsto dai “saputelli” del ‘500.

    – 13 agosto, Rai3, 7.30 –  I Fratelli Lumière

    Inventano in Cinema ma raccontano anche gli strani congegni che lo hanno preceduto: dal “cinema per single” di Thomas Alva Edison al mitragliatore fotografico di Marey. Grazie all’elettronica e allo Studio TV5 Luca Novelli entra in un film dei Lumière e sale come passeggero sul mitico treno dei due fratelli.

    – 20 agosto, Rai3, 7.30  –    Madame Curie

    Scopre la radioattività e che gli atomi perdono i pezzi. È felicissima, ma suo marito finisce schiacciato sotto un carro. La vita diventa dura per una scienziata single. In compenso tutta la famiglia porta casa ben 5 premi Nobel. Luca Novelli coglie l’occasione per farsi fotografare in bicicletta insieme con Pierre e Marie Curie.

    – 27 agosto, Rai3, 7.30  –  Thomas Alva Edison

    Ha inventato di tutto e di più depositando più di 1000 brevetti: dal fonografo alla lampadina, dalla cornetta del telefono alla macchina elettrica, inventata da Edison 100 anni fa esatti, nel 1910. Novelli lo incontra a Parigi quando espone all’EXPO del 1889, sotto la Torre Eiffel che i parigini vogliono abbattere a fine esposizione.

    – 3 settembre, Rai3, 7.30  –  Guglielmo Marconi

    È il papà del wireless, ovvero la comunicazione senza fili. Salva la vita ai superstiti del Titanic e del Dirigibile Italia. La sua invenzione porterà alla radio, alla televisione e ai telefonini. Novelli conclude l’incontro con Marconi accanto al primo paleotelevisore italiano, meccanico, venduto negli Anni 30 in scatole di montaggio.

    – 10 settembre, Rai3, 7.30 – Giulio Natta

    Primo e unico Premio Nobel italiano per la chimica. Ci racconta la storia delle materie plastiche, che comincia con una buona azione a favore degli elefanti. Tra le chicche: Luca Novelli che si lancia da un aereo americano durante la Seconda Guerra Mondiale. Indossa un paracadute realizzato con un materiale plastico allora nuovo di zecca: il Nylon. Now You Lose Old Nippon!

    – 17 settembre Rai3, 7.30 – Enrico Fermi

    Ci racconta come in Via Panisperna, a Roma, ha realizzato la prima reazione a catena, utilizzando l’acqua della fontana con i pesci rossi. Negli Stati Uniti costruirà la prima pila atomica e poi la prima bomba nucleare. Ma diventerà un sincero pacifista. Quando nel ’39 gli viene assegnato il Premio Nobel, Novelli è “presente” per applaudirlo insieme al Re di Svezia.

    Riguarda le puntate di “Lampi Di Genio In Tv”>>

    Vai al sito “Lampi di genio in Tv”>>

  • Giovedì 19 maggio, 23.30, Rai2. “La Storia siamo noi” ricostruisce i fatti, le dinamiche e le oscurità dell’attentato subito trent’anni fa da Papa Wojtyla.

    È il 13 maggio 1981. Giovanni Paolo II, sul soglio di Pietro da meno di tre anni, è già un Pontefice amatissimo, che sorprende ed entusiasma milioni di fedeli in tutto il mondo. È mercoledì, e a Roma c’è la consueta udienza settimanale. A piazza San Pietro, una folla si è radunata intorno al percorso che Giovanni Paolo II sta per fare con la sua jeep bianca.  

    “Terrore a San Pietro. L’attentato a Giovanni Paolo II” – questo il titolo del documentario – racconta le reazioni e i sentimenti di quei momenti: il panico, lo stupore, perfino il silenzio. In quelle terribili giornate del maggio 1981, tutto sembra incerto, confuso. Tutto, tranne l’identità dell’attentatore, un giovane turco poco più che ventenne. Benché ferito gravemente, il Papa si salva grazie alla bravura dei medici che lo operano al Policlinico Gemelli e, per molti fedeli, anche grazie alla Provvidenza, che ha guidato la traiettoria delle pallottole. Eppure, ancora oggi, è difficile dire con chiarezza cosa sia successo davvero a piazza San Pietro. Nell’attentato a Giovanni Paolo II rimangono infatti tanti, troppi misteri

     

    – Segui “Terrore a San Pietro. L’attentato a Giovanni Paolo II” sul web, giovedì 19 maggio, alle 23.30 >>

    – Guarda i video: ”Speciale Giovanni Paolo II: la vita >>

    – Guarda i video: ”Speciale Giovanni Paolo II: la Beatificazione >>

    – Rivedi le puntate de “La Storia siamo noi” >>

    – Rivedi le puntate de “La Grande Storia >>