Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • bambini-techeNato da un’idea di Maria Pia Ammirati e prodotto da Rai Teche e Rai Cinema il film documentario, diretto da Roberto Faenza e Filippo Macelloni, racconta l’Italia dagli anni ’50 ai giorni nostri con gli occhi dei bambini, attraverso momenti catturati e conservati negli archivi Rai. Testimonianze preziose, tasselli di un grande mosaico che si compone strada facendo mostrando l’Italia attraverso uno sguardo sorprendente, preciso e leggero: quello dei bambini.

    >> GUARDA LE CLIP DI “BAMBINI DEL TEMPO”

    Un racconto corale, in cui mettiamo a confronto bambini che si trovano di fronte alle stesse domande, o alle stesse situazioni, paure, emozioni, scelte, in momenti diversi della storia del nostro paese.
    Il mondo (e l’Italia) che cambia. I bambini lavoratori delle campagne del Lazio o del Veneto degli anni 50 (ma ancora nel 1974 bambini pastori sulle montagne della Valtellina o ambulanti in periferia di Roma), le vacanze in colonia degli anni 60, le scuole sperimentali degli anni 70, gli spazi per giocare che si modificano nelle città in trasformazione, la sicurezza e la rigidità della vita in una famiglia tradizionale in Lombardia nel 1965 e quella imprevedibile in una famiglia allargata a Napoli nel 1983, la povertà mostrata senza pudore in un paese sull’appennino emiliano nel 1959 e quella nascosta della periferia di Torino a metà degli anni 90, l’impatto epocale della tecnologia digitale, le aspirazioni e i sogni che riflettono la società che si evolve (e che a volte nei bambini rimangono gli stessi).

    >> GUARDA IL PROMO

    Il film  documentario, realizzato con solo materiale storico e di repertorio dell’Archivio Teche della Rai, è digitalizzato e restaurato a cura del polo tecnologico di Teche Torino, avrà anche una versione interattiva, fruibile attraverso web/tablet/smart TV che consentirà un coinvolgimento degli spettatori e li guiderà nell’approfondimento dei materiali utilizzati (visione di alcuni filmati nella loro versione integrale, articoli di giornali e riviste, interviste ecc.).

  • Il ragazzo invisibile

    Un’immagine tratta dalla locandina del film

    L’attesissimo nuovo film di Gabriele Salvatores, “Il ragazzo invisibile”, primo fantasy italiano con protagonista un supereroe adolescente, arriverà nelle sale cinematografiche il prossimo 18 dicembre con 01 Distribution.

    – GUARDA IL TRAILER >>

    Michele (il quattordicenne Ludovico Girardello) vive in una tranquilla città sul mare. Non si può dire che a scuola sia popolare, non brilla nello studio, non eccelle negli sport. Ma a lui in fondo non importa. A Michele basterebbe avere l’attenzione di Stella (Noa Zatta), la ragazza che in classe non riesce a smettere di guardare. Eppure ha la sensazione che lei proprio non si accorga di lui.
    Ma ecco che un giorno il succedersi monotono delle giornate viene interrotto da una scoperta straordinaria: Michele si guarda allo specchio e si scopre invisibile. La più incredibile avventura della sua vita sta per avere inizio.

    – Guarda l’intervista al protagonista Ludovico Girardello >>

    Il regista Gabriele Salvatores con il giovane protagonista Ludovico Girardello

    Il regista Gabriele Salvatores con il giovane protagonista Ludovico Girardello

    Ho sempre pensato che l’adolescenza fosse uno dei periodi più difficili nella vita di un essere umano. Il tuo stesso corpo diventa un estraneo, ti guardi allo specchio e non ti riconosci, senti che dentro di te sta nascendo un potere (un super potere?) che non sai come usare… Anche perché ancora non hai ben capito chi sei e che posto hai nel mondo. Sono sicuro che tutti gli adolescenti si sono sentiti almeno una volta “INVISIBILI”. O avranno desiderato esserlo. E tutti, almeno una volta, avranno desiderato di avere un potere speciale che li protegga o li renda eroi almeno “just for one day”, come canta David Bowie”, ha dichiarato il regista Premio Oscar al miglior film straniero nel 1992 per il film “Mediterraneo”.

    Il ragazzo invisibileDopo il grande successo di “Italy in a day”, il film collettivo presentato quest’anno fuori concorso alla 71° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, di cui ha curato la regia, e ad un anno dal film tratto dall’omonimo romanzo di Nicolai Lilin ed interpretato da John Malkovich “Educazione Siberiana”, Gabriele Salvatores torna dunque alla regia con una nuova sfida: “C’è una strada italiana al fantasy? Si possono scrivere storie che interessino generazioni diverse, genitori e figli? Queste storie ci appartengono? Si possono raccontare senza budget multimiliardari? E c’è un pubblico italiano per un fantasy italiano? Queste sono le sfide che vogliamo raccogliere”.

    – Guarda l’intervista a Gabriele Salvatores tratta da Che fuori tempo che fa del 29 novembre scorso >>

    – Salvatores ospite di Serena Dandini a #staiSerena. Guarda il video >>

    Il film, scritto da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo vede nel cast, tra gli altri, anche Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio e Ksenia Rappoport.

    Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio nel film

    Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio nel film

    La colonna sonora del film, con musiche originali firmate da Ezio Bosso e Federico De’ Robertis, è arricchita dai brani vincitori dell’iniziativa “Una canzone per il ragazzo invisibile” voluta da Gabriele Salvatores, Indigo Film, Rai Cinema e 01 Distribution con il sostegno di Radio Deejay e volta a dare l’opportunità a giovani musicisti senza etichetta di comporre una canzone per il film. Più di quattrocento sono stati i brani inviati, tre le canzoni scelte

    – “Una canzone per il ragazzo invisibile”: i vincitori.
    Guarda il backstage >>


    Numerose le iniziative che le reti Radiotelevisive Rai hanno dedicato al regista in queste settimane.
    L’appuntamento principale è previsto per mercoledì 17, il giorno precedente all’uscita del film nelle sale:

    Rai Movie manderà infatti in onda tre pellicole del regista: alle ore 18:10 l’acclamatissimo film collettivo “Italy in a day” (2014), alle 21:15 “Happy Family” (2010) e infine, alle 01:00 circa, “Come Dio comanda” (2008).
    Al termine del film di prima serata, “Happy Family”, Rai Movie trasmetterà inoltre IN ESCLUSIVA una sneak preview de “Il ragazzo Invisibile”.

    Interviste a Gabriele Salvatores saranno trasmesse inoltre da Rai Premium alle 20:15 c.a. con “Autoritratti” e da Rai4 all’interno di “Wonderland 2014″ alle 22:50. A seguire, sempre su Rai4, il film “Kick Ass” (2010), piccolo cult per gli amanti dei fumetti e dei supereroi.

    Infine, per quanto riguarda Radio Rai, alle 10:30 Gabriele Salvatores sarà ospite di Max Giusti a Radio2 SuperMax, in replica su Rai2 alle 17:00

    – SNEAK PREVIEW de “IL RAGAZZO INVISIBILE” : guarda le clip di RaiMovie in anteprima per il web >>

  • Romacinemafest_2014_blogLa nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma si svolgerà dal 16 al 25 ottobre 2014 all’Auditorium Parco della Musica. Per dieci giorni la struttura firmata da Renzo Piano sarà il punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinema e non solo, ospitando proiezioni, mostre, eventi, convegni, dibattiti. I 1300 mq del viale che conduce alla Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet al mondo.

     

    La Selezione Ufficiale del Festival è composta da quattro linee di programma: Cinema d’Oggi ospiterà film di autori sia affermati che giovani, Gala presenterà una selezione di grandi pellicole “popolari ma originali” della nuova stagione, Mondo Genere accoglierà film appartenenti ai più diversi generi cinematografici, mentre Prospettive Italia farà il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema nazionale di fiction e documentaristico. Sezione autonoma e parallela, Alice nella città organizzerà, secondo un proprio regolamento, una rassegna di film per ragazzi.

     GUARDA LO SPOT UFFICIALE REALIZZATO DA RAI PER IL FESTIVAL >>

     

    muller_blogQuest’anno l’intento degli organizzatori è quello di riconsegnare il festival al pubblico, recuperando l’idea originaria di “festa” del cinema, che aveva caratterizzato le prime edizioni della manifestazione.
    Così infatti lo presenta il direttore Marco Müller: “Il cinema è fatto per tutti. Non c’è ambito del cinema che non si possa alimentare o risvegliare, che non abbia una sua qualità, un suo valore. La costruzione di un rapporto con gruppi diversi e sempre rinnovati di spettatori deve poter significare anche comunicare loro una febbre. La rinata “Festa” vuole essere una dimostrazione di questo, una dimostrazione che passa attraverso il rito collettivo della scoperta di tanti mondi differenti di cinema: servirà allora a mettere a fuoco come sia tuttora possibile l’apertura (o la riapertura) di circuiti di diffusione meno consueti”.

     *******

    I VIDEO DEL 16/10/2014

    RIVEDI LA “CERIMONIA DI APERTURA” E LA CONSEGNA DEL MARC’AURELIO ACTING AWARD A TOMAS MILIAN >>

    RIVEDI IL “RED CARPET” DELLA CERIMONIA DI APERTURA >>

    *******

     LA RAI AL FESTIVAL

    Come ogni anno la Rai darà ampia copertura agli eventi del Festival essendo presente con molteplici appuntamenti attraverso i principali media di comunicazione: tv, radio, web e social network, ma sarà anche presente nel programma ufficiale del festival con i film prodotti da RaiCinema.

     

    festival-roma_300x250RAI CINEMA è presente alla 9a edizione del Festival Internazionale del Film di Roma con sette film (di cui due in Alice nella città) e quattro documentari. Dal nuovo film di Gianni Di Gregorio “Buoni a nulla”, a “La foresta di ghiaccio” di Claudio Noce, a “Mio papà” di Giulio Base, un film che tratta il tema della paternità con un punto di vista attuale e inedito, a “Last Summer” l’opera prima di Leonardo Guerra Seràgnoli con un cast internazionale.

     

    Come sempre Rai Cinema rivolge grande attenzione al documentario e ai linguaggi innovativi proposti dal cinema del reale.

    Ecco in particolare i titoli che Rai Cinema ha contribuito a realizzare:

    LA FORESTA DI GHIACCIO  di Claudio Noce (Cinema d’Oggi)
    I MILIONARI  di Alessandro Piva  (Cinema d’Oggi)
    BUONI A NULLA  di Gianni Di Gregorio  (Gala)
    LAST SUMMER  di Leonardo Guerra Seràgnoli (Prospettive Italia)
    IO ARLECCHINO di Giorgio Pasotti e Matteo Bini (Wired Next Cinema)
    MIO PAPA’  di Giulio Base  (Alice nella città – Fuori Concorso)
    LO STRAORDINARIO VIAGGIO DI T. S. SPIVET 3D di Jean Pierre Jeunet (Alice nella città – Fuori Concorso) di cui Rai Cinema ha acquisito i diritto per l’Italia insieme a IIF

    I documentari

    DUE VOLTE DELTA di Elisabetta Sgarbi  (Prospettive Italia)
    LARGO BARACCHE  di Gaetano Di Vaio  (Prospettive Italia)
    LOOKING FOR KADIJA  di Francesco G. Raganato  (Prospettive Italia)
    VIAGGIO NELL’ANIMO DEI FIGLI DELLA SHOAH  di Beppe Tufarulo (Eventi)

     

    GUARDA LE INTERVISTE ESCLUSIVE DI RAI CINEMA AL FESTIVAL >>

     

     

    110496_FESTIVALROMA copyRAI MOVIE, media partner della 9a edizione del Festival Internazionale del Film di Romasarà dietro le quinte dell’evento cinematografico che dal 16 al 25 ottobre trasformerà la città nella capitale del cinema. Dal 17 al 24 ottobre Rai Movie racconterà, attraverso la voce dei protagonisti del festival, i momenti più significativi dell’evento con la striscia quotidiana Roma Daily, in onda alle 23.15 dopo il  film di prima serata, con interviste, Red Carpet ed estratti dalle conferenze stampa. Inoltre, sarà possibile seguire in esclusiva per il web la diretta streaming della cerimonia di apertura, il 16 ottobre alle 18.45 (in differita televisiva alle 23.25), sul portale del canale www.romacinemafest.rai.it mentre la cerimonia di premiazione verrà trasmessa in diretta Tv e in streaming live sabato 25 ottobre alle 18.45.

    Durante il Festival Rai Movie gestirà lo spazio Auditorium Arte. Tutte le produzioni e le iniziative legate al Festival, assieme a contenuti esclusivi, saranno disponibili on demand sul sito www.romacinemafest.rai.it e sui profili Twitter  e Facebook del canale.

    Presso Auditorium Arte troverà anche spazio RAI4, che parteciperà con Wonderland, il magazine settimanale dedicato all’immaginario fantastico, al programma delle proiezioni, che si terranno ogni pomeriggio, in slot ripetuti di 120 minuti, alle 15.00, alle 17.00 e alle 19.00.
    Mentre la retrospettiva Danze Macabre – Il cinema gotico italiano riproporrà al pubblico del Festival sei film del maestro del genere Mario Bava, presso lo spazio AuditoriumArte si potrà assistere alla puntata di Wonderland realizzata in occasione del centenario della nascita del regista, con brani delle sue rare interviste televisive, immagini dei suoi film e la testimonianza di un ammiratore d’eccezione, Martin Scorsese.

     

    GUARDA LE INTERVISTE ESCLUSIVE, I RED CARPET E FOTO CALL DI RAI MOVIE AL FESTIVAL >>

    – Rai Movie – Rivedi tutti i video della passata edizione >>

     

     

    radio2_festival_blogRADIO2 in diretta dal Festival

    RAI RADIO2 sarà la radio ufficiale del Festival Internazionale del Film di Roma, “on airdal 16 al 25 ottobre dal pullman vetrina posizionato a pochi metri dal ‘red carpet’.

    I conduttori di Radio2 traslocheranno regie e consolle dagli studi di Roma e Milano all’Auditorium Parco della Musica, per raccontare e ascoltare in diretta i protagonisti del Festival.

    Dal 16 al 25 ottobre si alterneranno sul palco del Villaggio del Cinema, alcune delle voci più popolari e seguite di Radio2, fra cui i “conigli” Antonello Dose e Marco Presta (il pomeriggio di domenica 19), il Super Max Giusti, Lillo, Greg e Alex Braga con il loro 610 (seiunozero), il regista Giovanni Veronesi in veste di conduttore con Massimo Cervelli in Non è un paeseper giovani, Serena Dandini con  #staiSerena, Federico Quaranta e l’inutile Tinto con Decanter.

    Qui il palinsesto completo .

    Inoltre, per Radio2, Raffaele Costantino, di Musical Box, selezionerà in esclusiva la musica del “red carpet”.

     – Radio2 Red Carpet – promo >>

     

    hollywood_party_blogAnche RADIO3 sarà presente al festival con il programma Hollywood party. Tutti i giorni in diretta dall’Auditorium e dagli studi di via Asiago, dal 16 al 25 ottobre a partire dalle 19:00, Steve Della Casa, Enrico Magrelli e Dario Zonta raccoglieranno gli interventi di attori, registi, critici e di tutti i protagonisti che animeranno gli schermi dell’Auditorium.  

    Gli speciali di Hollywood Party saranno disponibili anche in podcast sul sito radio3.rai.it

  • 17/4/2014 ore 21:00

    Rai Movie ricorda Carlo Mazzacurati

    Commenti 0

    cmazzacurati_blogA meno di tre mesi dall’improvvisa scomparsa di Carlo Mazzacurati, Rai Movie, il canale Rai dedicato al cinema, dedica al regista padovano una rassegna che durerà fino al 26 aprile e che prevede film, documentari e produzioni originali.

    – Guarda lo spot>>

    L’omaggio culminerà, martedì 22 aprile, nella esclusiva sneak preview di un estratto inedito de La sedia della felicità l’ultimo film del regista prodotto da Rai Cinema e che uscirà nelle sale giovedì 24 aprile.

    – Guarda il trailer del film>>

    Di seguito gli appuntamenti della rassegna dedicata a Mazzacurati:

     

    Notte italiana  – domenica 13/04 alle 11.50 Ritratti: Luigi Meneghello – domenica 13/04 alle 1.35
    A cavallo della tigre – martedì 15/04 alle 13.50
    La giusta distanza – mercoledì 16/04 alle 23.55 ca.
    Il toro – venerdì 18/04 alle 17.50 ca.
    Ritratti: Mario Rigoni Stern  – domenica 20/04 alle 1.30 ca.
    Ritratti: Andrea Zanzotto – lunedì 21/04 alle 1.05 ca.
    La Passione – martedì 22/04 alle 21.20 ca.

    Tutti i film programmati saranno preceduti da una breve introduzione di attori e registi che hanno lavorato e collaborato con il regista. Tra questi, segnaliamo, il prezioso recupero del debutto di Mazzacurati, Notte italiana (primo film della Sacher Film di Nanni Moretti, coprodotto da Rai 3 e rimasto per anni invisibile per complesse questioni di diritti); la riscoperta del misconosciuto A cavallo della tigre (con Paola Cortellesi e Fabrizio Bentivoglio) e i tre Ritratti ad altrettanti importanti personaggi della cultura italiana: Andrea Zanzotto, Luigi Meneghello e Mario Rigoni Stern.

    Il portale di Rai Movie>>

    Il blog di Rai Movie>>

  • 6/3/2014 ore 6:00

    Allacciate le cinture

    Commenti 0

    allacciatelecinture_blogFerzan Ozpetek torna al cinema con “Allacciate le cinture“. Dal 6 marzo è nelle sale con 01 Distribution il decimo film del regista di origine turca, un film dove si ride e si piange, proprio come accade nella vita.

    Guarda l’intervista a Ferzan Ozpetek>>

    Ozpetek racconta gli amori e il tempo. Ma non sono amori qualunque.

    Guarda l’intervista a Kasia Smutniak e Francesco Arca>>

    Quello di Elena (Kasia Smutniak) per Antonio (Francesco Arca) è una passione improvvisa, travolgente e corrisposta. Ma è una passione proibita: Elena sta con Giorgio (Francesco Scianna) mentre Antonio è il nuovo ragazzo della sua migliore amica Silvia (Carolina Crescentini), e in più tra i due sembra non esserci alcuna affinità, né tantomeno stima. Ma l’attrazione tra Elena e Antonio esplode ugualmente, irrazionale, bruciante e contro ogni regola anche a scapito di scompigliare le vite di tutti, amici e parenti.

    Sono trascorsi 13 anni, Elena è sposata con Antonio, ha due figli e nel frattempo insieme al suo migliore amico Fabio (Filippo Scicchitano) ha realizzato il suo sogno di aprire un locale di successo. Le vite di tutti sembrano realizzate e le antiche turbolenze scomparse. Il nuovo equilibrio subisce però una scossa…

    Guarda l’intervista a Carolina Crescentini e Filippo Scicchitano>>

    alc_loc“Volevo riflettere – dice il regista – su una particolare situazione che si crea quando ci si innamora di qualcuno, quella fase
    in cui quel qualcuno ti piace e ti corrisponde totalmente: ma cosa succede con l’amore e il desiderio quando la persona amata cambia fisicamente? Mi sono ispirato a una coppia di amici, ho visto come entrambi dovendo affrontare problemi gravi siano cambiati mantenendo però sempre forte l’intensità del loro amore […]”

    Nel cast oltre agli attori già citati sono presenti anche: Elena Sofia Ricci, Carla Signoris, Paola Minaccioni, Giulia Michelini e Luisa Ranieri.

    Guarda il trailer>>

    Il film è prodotto da Tilde Corsi e Gianni Romoli (che ha scritto il film insieme a Ozpetek) con Rai Cinema ed è stato girato interamente nel Salento.

    Vai a Rai Cinema Channel>>
    Vai al sito di Rai Cinema>>