Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • dominion_blog Secondo appuntamento su Rai4, in prima visione assoluta, con la prima stagione di Dominion, la fortunatissima serie statunitense sci-fi/fantasy creata da Vaun Wilmott, in onda questa sera,  mercoledì 17 giugno alle 21:10, con due adrenalinici episodi.

    Dopo aver riscosso un grande successo di pubblico negli Stati Uniti, dove l’anno scorso è stato trasmesso dalla pay-tv Syfy, Dominion approda in Italia con una grande sorpresa per tutti telespettatori: una versione che ha le caratteristiche del vero e proprio inedito con il doppio pilot e i due episodi finali arricchiti da alcune scene aggiuntive rispetto a quelli andati in onda Oltreoceano.

     

    Guarda la puntata di Mainstream dedicata alla serie tv >>

    dominion2_blog

    L’Arcangelo Michele

     

    Una guerra senza esclusione di colpi tra due schiere di angeli e l’attesa di un nuovo messia, unica ancora di salvezza per l’umanità intera, minacciata dall’estinzione. Sono questi gli ingredienti principali della storia che trae le sue origine dalle vicende narrate da un altro film del 2010, “Legion”, i cui i protagonisti sono gli arcangeli Michele e Gabriele scesi sulla terra l’uno per salvarla e l’altro, invece, per distruggerla. Una battaglia durissima e cruenta dalle sfumature forti del thriller e dell’horror, combattuta nel deserto californiano del Mojave scelto come sfondo della biblica Apocalisse.

    dominion_alex

    Alex Lennon, il nuovo messia

    Da queste premesse nasce e si sviluppa la prima serie di Dominion,  un racconto nuovo, appassionante, indipendente dal suo prototipo sia nella trama che nell’estetica. Si riparte 25 anni dopo le vicende narrate in “Legion”. L’arcangelo Gabriele (Carl Beukes) ha deciso lo sterminio dell’umanità, trovando i suoi alleati negli angeli delle schiere inferiori, che si incarnano negli umani assumendo fattezze da zombi. A Gabriele si oppone però l’arcangelo Michele (Tom Wisdom), che per assicurare una speranza di salvezza all’umanità ha sottratto alla morte un nuovo messia, Alex (Christopher Egan). Dall’assedio raccontato in Legion, di una caffetteria nel deserto, in Dominion si passa all’assedio di un’intera città, Las Vegas, trasformata in un gigantesco fortino da Michele e dai sopravvissuti. Un luogo governato con pugno di ferro da un regime militare che evoca le gerarchie delle più classiche space opera. Il tempo è passato e il giovane messia si è ormai fatto uomo, ma – come nell’archetipo biblico – attende ancora egli stesso la sua rivelazione.

    L'Arcangelo Gabriele

    L’Arcangelo Gabriele

    Alex, militare coraggioso quanto indisciplinato, sembrerebbe avere tutte le caratteristiche del caso. Il suo interprete, Christopher Egan, ha del resto già prestato il volto al giovane re David di un’altra rivisitazione al presente della Bibbia marcata NBC, “Kings” (2009). Archetipica è anche la figura di Claire, sacerdotessa critica nei confronti del regime dittatoriale instaurato in città: nei suoi panni c’è la bella Roxanne McKee, attrice già nota al pubblico nei ruoli epici de Il Trono di Spade (2011-2012) e Ironclad 2: Battle for Blood (2014).

    Claire, la sacerdotessa

    Claire, la sacerdotessa

    Completano il cast Tom Wisdom, Luke Allen-Gale, Shivani Ghai, Rosalind Halstead, Anthony Head e Alan Dale.
    Lo sfondo di Las Vegas, qui ribattezzata Vega, non è casuale: molto vicina al deserto del Mojave di “Legion”, ma soprattutto essa stessa città postmoderna per eccellenza, con citazioni architettoniche che vanno dalle statue greco-romane del Ceasar Palace ai mini-grattacieli di New York.

     

    La prima stagione si compone di 8 episodiQuesta sera andranno in onda gli episodi 2 e 3 (Godspeed e Broken Places), a partire dalle 21:10 su Rai 4.

    Segui in diretta streaming >>

  • Mainstream_blogDal 24 marzo, Mainstream, il primo magazine settimanale della tv italiana dedicato alla serialità televisiva, torna sugli schermi di Rai4 con la sua quarta edizione: l’appuntamento settimanale si sposta al martedì, come sempre in seconda serata. Il programma di Andrea Fornasiero, per la regia di Pasquale D’Aiello, dedica particolare attenzione alla programmazione seriale del canale, senza tuttavia tralasciare altri successi e fenomeni di culto.

    Guarda il promo >>
    Ogni puntata, della durata di venti minuti, è dedicata alla presentazione e all’approfondimento di una serie tv. Resta dunque al centro del programma la rubrica Focus, che introduce la serie in oggetto esplorandone trama, temi di fondo, stile e contesto produttivo, e completandone il racconto attraverso un’intervista a personalità legate alla produzione – creatori, showrunner, registi e attori – ad esperti del settore o a fan eccellenti.  vikings_blog

    La prima puntata di martedì 24 marzo è dedicata a Vikings II, che andrà in onda dal 25 marzo in Prima Visione assoluta su Rai4. La serie si caratterizza per la brusca contrapposizione tra i due protagonisti, i fratelli Ragnar e Rollo. L’ideatore Michael Hirst, sceneggiatore e produttore britannico, habitué dei drammi a sfondo storico – basti citare i film Elizabeth (1998) ed Elizabeth – The Golden Age (2007) e la serie tv The Tudors (2007-2010) – ha raccontato a Mainstream la produzione della serie e la sua passione per la cultura norrena.

    Guarda il promo di Vikings II >>
    Intorno al nucleo di Focus, nelle puntate di Mainstream si alterneranno, settimana dopo settimana, vari segmenti di approfondimento: Extra punta i suoi riflettori su festival e incroci cross-mediali; News presenta le nuove serie in partenza sugli schermi americani e internazionali; oltre al consueto appuntamento con le Webseries, curato da Stefania Carini, è confermato anche lo spazio Homeseries, dedicato al mondo dell’home video, mentre debutta con questa edizione la rubrica sulle colonne sonore e i temi musicali Soundtrack; questi ultimi due spazi sono firmati da Alessandro Rotili.
    Vai al sito per tutti gli aggiornamenti e i video >>

    Rivedi le puntate della scorsa stagione >>

    Segui la diretta streaming >>

     

  • Mr_Spock_blogRai4 saluta il grande Leonard Nimoy, recentemente scomparso, con il ciclo “Arrivederci Mr. Spock”,  riproponendo la serie completa dei dieci film di Star Trek (1979-2002), a partire da sabato 7 marzo alle 13:30.

    Razionale e imperturbabile alieno del pianeta Vulcano, immediatamente riconoscibile dalle vistose orecchie a punta, Spock è il personaggio-simbolo della saga di Star Trek, di cui incarna perfettamente tanto la futuribile estetica pop, quanto l’auspicio di un avvenire di pace e progresso. La grandezza del personaggio, icona dell’avventuroso filone  space opera, della fantascienza tutta e dell’utopia modernista tramontata con il  XX secolo, coincide in tutto e per tutto con la grandezza dell’attore.
    nimoy_1Leonard Nimoy ha cercato più volte di staccarsi dalla maschera di Spock, prima con una discussa autobiografia (1975), successiva alla conclusione della serie televisiva classica, ma è sempre tornato sui propri passi. Anche l’estremo sacrificio di Spock per la salvezza della nave Enterprise, messo in scena nel finale di Star Trek II – L’ira di Khan (1982), non è bastato a Nimoy per uscire dalla sua seconda pelle. Complici le pressanti richieste del fandom, ha indossato infatti nuovamente l’uniforme di ufficiale scientifico in Star Trek III – Alla ricerca di Spock (1984) e Star Trek IV – Rotta verso la terra (1986), ottenendo dalla Paramount di sedere anche dietro la macchina da presa e arricchendo d’imprevedibile ironia lo sviluppo della saga. Dopo Star Trek V – L’ultima frontiera (1989), diretto invece dal comandante Kirk William Shatner, e Star Trek VI – Rotta verso l’ignoto (1991), Nimoy ha infine preso atto di un’innegabile identificazione con il proprio personaggio in un seconda autobiografia (1995), tornando da ultimo a interpretarlo nei due film della saga reboot di J.J. Abrams (2009-2013).

    L’OMAGGIO DI RAI4 – GLI APPUNTAMENTI

    star-trek

    La programmazione di Rai4 si aprirà sabato 7 marzo alle 13:30 con Star Trek: il film (1979), di Robert Wise.
    Il ciclo proseguirà quindi ogni sabato, alle 14:00, con gli altri film interpretati dall’equipaggio della serie classica di Star Trek e, successivamente, con quelli legati alla linea narrativa di The Next Generation. Tutti i film del ciclo saranno replicati il giorno successivo alla prima messa in onda, dunque ogni domenica, a partire dall’8 marzo, attorno alle 17:00. Successive repliche sono inoltre previste dal 15 marzo, ogni domenica attorno alle 12:00, e dal 20 marzo, ogni venerdì, in terza serata.

    STAR TREK: IL FILM
    Sabato 7 marzo, alle 13:30  –   replica, domenica 8 marzo, attorno alle 17:00

    STAR TREK II – L’IRA DI KHAN
    Sabato 14 marzo, attorno alle 14:00  –   replica, domenica 15 marzo, attorno alle 17:00

    STAR TREK III – ALLA RICERCA DI SPOCK
    Sabato 21 marzo, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 22 marzo, attorno alle 17:00

    STAR TREK IV – ROTTA VERSO LA TERRA
    Sabato 28 marzo, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 29 marzo, attorno alle 17:00

    STAR TREK V – L’ULTIMA FRONTIERA
    Sabato 4 aprile, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 5 aprile, attorno alle 17:00

    STAR TREK VI – ROTTA VERSO L’IGNOTO
    Sabato 11 aprile, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 12 aprile, attorno alle 17:00

    STAR TREK VII – GENERAZIONI
    Sabato 18 aprile, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 19 aprile, attorno alle 17:00

    STAR TREK VIII – PRIMO CONTATTO
    Sabato 25 aprile, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 26 aprile, attorno alle 17:00

    STAR TREK IX – L’INSURREZIONE
    Sabato 2 maggio, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 3 maggio, attorno alle 17:00

    STAR TREK X – LA NEMESI
    Sabato 9 maggio, attorno alle 14:00  –  replica, domenica 10 maggio, attorno alle 17:00

    ARRIVEDERCI SPOCK …  dal 7 marzo ogni sabato 14.00 (circa)
    Tutte le news e la programmazione si trovano in www.startrek.rai.it, il sito rinnovato e aggiornato dedicato ai film e alle serie di ‘Star Trek’. 

  • Romacinemafest_2014_blogLa nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma si svolgerà dal 16 al 25 ottobre 2014 all’Auditorium Parco della Musica. Per dieci giorni la struttura firmata da Renzo Piano sarà il punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinema e non solo, ospitando proiezioni, mostre, eventi, convegni, dibattiti. I 1300 mq del viale che conduce alla Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet al mondo.

     

    La Selezione Ufficiale del Festival è composta da quattro linee di programma: Cinema d’Oggi ospiterà film di autori sia affermati che giovani, Gala presenterà una selezione di grandi pellicole “popolari ma originali” della nuova stagione, Mondo Genere accoglierà film appartenenti ai più diversi generi cinematografici, mentre Prospettive Italia farà il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema nazionale di fiction e documentaristico. Sezione autonoma e parallela, Alice nella città organizzerà, secondo un proprio regolamento, una rassegna di film per ragazzi.

     GUARDA LO SPOT UFFICIALE REALIZZATO DA RAI PER IL FESTIVAL >>

     

    muller_blogQuest’anno l’intento degli organizzatori è quello di riconsegnare il festival al pubblico, recuperando l’idea originaria di “festa” del cinema, che aveva caratterizzato le prime edizioni della manifestazione.
    Così infatti lo presenta il direttore Marco Müller: “Il cinema è fatto per tutti. Non c’è ambito del cinema che non si possa alimentare o risvegliare, che non abbia una sua qualità, un suo valore. La costruzione di un rapporto con gruppi diversi e sempre rinnovati di spettatori deve poter significare anche comunicare loro una febbre. La rinata “Festa” vuole essere una dimostrazione di questo, una dimostrazione che passa attraverso il rito collettivo della scoperta di tanti mondi differenti di cinema: servirà allora a mettere a fuoco come sia tuttora possibile l’apertura (o la riapertura) di circuiti di diffusione meno consueti”.

     *******

    I VIDEO DEL 16/10/2014

    RIVEDI LA “CERIMONIA DI APERTURA” E LA CONSEGNA DEL MARC’AURELIO ACTING AWARD A TOMAS MILIAN >>

    RIVEDI IL “RED CARPET” DELLA CERIMONIA DI APERTURA >>

    *******

     LA RAI AL FESTIVAL

    Come ogni anno la Rai darà ampia copertura agli eventi del Festival essendo presente con molteplici appuntamenti attraverso i principali media di comunicazione: tv, radio, web e social network, ma sarà anche presente nel programma ufficiale del festival con i film prodotti da RaiCinema.

     

    festival-roma_300x250RAI CINEMA è presente alla 9a edizione del Festival Internazionale del Film di Roma con sette film (di cui due in Alice nella città) e quattro documentari. Dal nuovo film di Gianni Di Gregorio “Buoni a nulla”, a “La foresta di ghiaccio” di Claudio Noce, a “Mio papà” di Giulio Base, un film che tratta il tema della paternità con un punto di vista attuale e inedito, a “Last Summer” l’opera prima di Leonardo Guerra Seràgnoli con un cast internazionale.

     

    Come sempre Rai Cinema rivolge grande attenzione al documentario e ai linguaggi innovativi proposti dal cinema del reale.

    Ecco in particolare i titoli che Rai Cinema ha contribuito a realizzare:

    LA FORESTA DI GHIACCIO  di Claudio Noce (Cinema d’Oggi)
    I MILIONARI  di Alessandro Piva  (Cinema d’Oggi)
    BUONI A NULLA  di Gianni Di Gregorio  (Gala)
    LAST SUMMER  di Leonardo Guerra Seràgnoli (Prospettive Italia)
    IO ARLECCHINO di Giorgio Pasotti e Matteo Bini (Wired Next Cinema)
    MIO PAPA’  di Giulio Base  (Alice nella città – Fuori Concorso)
    LO STRAORDINARIO VIAGGIO DI T. S. SPIVET 3D di Jean Pierre Jeunet (Alice nella città – Fuori Concorso) di cui Rai Cinema ha acquisito i diritto per l’Italia insieme a IIF

    I documentari

    DUE VOLTE DELTA di Elisabetta Sgarbi  (Prospettive Italia)
    LARGO BARACCHE  di Gaetano Di Vaio  (Prospettive Italia)
    LOOKING FOR KADIJA  di Francesco G. Raganato  (Prospettive Italia)
    VIAGGIO NELL’ANIMO DEI FIGLI DELLA SHOAH  di Beppe Tufarulo (Eventi)

     

    GUARDA LE INTERVISTE ESCLUSIVE DI RAI CINEMA AL FESTIVAL >>

     

     

    110496_FESTIVALROMA copyRAI MOVIE, media partner della 9a edizione del Festival Internazionale del Film di Romasarà dietro le quinte dell’evento cinematografico che dal 16 al 25 ottobre trasformerà la città nella capitale del cinema. Dal 17 al 24 ottobre Rai Movie racconterà, attraverso la voce dei protagonisti del festival, i momenti più significativi dell’evento con la striscia quotidiana Roma Daily, in onda alle 23.15 dopo il  film di prima serata, con interviste, Red Carpet ed estratti dalle conferenze stampa. Inoltre, sarà possibile seguire in esclusiva per il web la diretta streaming della cerimonia di apertura, il 16 ottobre alle 18.45 (in differita televisiva alle 23.25), sul portale del canale www.romacinemafest.rai.it mentre la cerimonia di premiazione verrà trasmessa in diretta Tv e in streaming live sabato 25 ottobre alle 18.45.

    Durante il Festival Rai Movie gestirà lo spazio Auditorium Arte. Tutte le produzioni e le iniziative legate al Festival, assieme a contenuti esclusivi, saranno disponibili on demand sul sito www.romacinemafest.rai.it e sui profili Twitter  e Facebook del canale.

    Presso Auditorium Arte troverà anche spazio RAI4, che parteciperà con Wonderland, il magazine settimanale dedicato all’immaginario fantastico, al programma delle proiezioni, che si terranno ogni pomeriggio, in slot ripetuti di 120 minuti, alle 15.00, alle 17.00 e alle 19.00.
    Mentre la retrospettiva Danze Macabre – Il cinema gotico italiano riproporrà al pubblico del Festival sei film del maestro del genere Mario Bava, presso lo spazio AuditoriumArte si potrà assistere alla puntata di Wonderland realizzata in occasione del centenario della nascita del regista, con brani delle sue rare interviste televisive, immagini dei suoi film e la testimonianza di un ammiratore d’eccezione, Martin Scorsese.

     

    GUARDA LE INTERVISTE ESCLUSIVE, I RED CARPET E FOTO CALL DI RAI MOVIE AL FESTIVAL >>

    – Rai Movie – Rivedi tutti i video della passata edizione >>

     

     

    radio2_festival_blogRADIO2 in diretta dal Festival

    RAI RADIO2 sarà la radio ufficiale del Festival Internazionale del Film di Roma, “on airdal 16 al 25 ottobre dal pullman vetrina posizionato a pochi metri dal ‘red carpet’.

    I conduttori di Radio2 traslocheranno regie e consolle dagli studi di Roma e Milano all’Auditorium Parco della Musica, per raccontare e ascoltare in diretta i protagonisti del Festival.

    Dal 16 al 25 ottobre si alterneranno sul palco del Villaggio del Cinema, alcune delle voci più popolari e seguite di Radio2, fra cui i “conigli” Antonello Dose e Marco Presta (il pomeriggio di domenica 19), il Super Max Giusti, Lillo, Greg e Alex Braga con il loro 610 (seiunozero), il regista Giovanni Veronesi in veste di conduttore con Massimo Cervelli in Non è un paeseper giovani, Serena Dandini con  #staiSerena, Federico Quaranta e l’inutile Tinto con Decanter.

    Qui il palinsesto completo .

    Inoltre, per Radio2, Raffaele Costantino, di Musical Box, selezionerà in esclusiva la musica del “red carpet”.

     – Radio2 Red Carpet – promo >>

     

    hollywood_party_blogAnche RADIO3 sarà presente al festival con il programma Hollywood party. Tutti i giorni in diretta dall’Auditorium e dagli studi di via Asiago, dal 16 al 25 ottobre a partire dalle 19:00, Steve Della Casa, Enrico Magrelli e Dario Zonta raccoglieranno gli interventi di attori, registi, critici e di tutti i protagonisti che animeranno gli schermi dell’Auditorium.  

    Gli speciali di Hollywood Party saranno disponibili anche in podcast sul sito radio3.rai.it

  • 17/7/2012 ore 9:56

    The Wrestler e Wonderland mercoledì su Rai 4

    Commenti 0

    Mercoledì 18 luglio, a partire dalle 21:10, su Rai 4, settimo appuntamento del Ciclo “American Tales” con i film The Wrestler (2008) di Darren Aronofsky e Wonderland – Massacro a Hollywood (2003) di James Cox.

    Due uomini alla deriva, due eroi popolari dell’eccesso, e – soprattutto – i loro corpi in decadenza, dominano la scena di questo doppio appuntamento.

    Leone d’Oro alla 65ª Mostra del Cinema di Venezia, The Wrestler (2008), di Darren Aronofsky, inaugura con un Golden Globe la seconda giovinezza artistica di un grande Mickey Rourke, che trova nel personaggio dell’ex-lottatore randagio e solitario un drammatico specchio della propria tormentata parabola personale.

    In Wonderland – Massacro a Hollywood (2003), Val Kilmer veste i panni della star del porno John Holmes, icona degli sregolati anni settanta coinvolta, all’inizio del decennio successivo, in un caso di quadruplice omicidio maturato nel sottobosco dello spaccio di droga.

    Guarda il promo >>

    Vai alla scheda di The Wrestler >>

    Vai alla scheda di Wonderland – Massacro a Hollywood >>

    Non perdere i prossimi appuntamenti con il Ciclo “American Tales” >>