Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • radioPrende il via con tante novità l’edizione primaverile di Radio1 Plot Machine, il programma settimanale di scrittura interattiva e multimediale in onda il lunedì in diretta su Radio1 alle 23.05.
    Visita il sito del programma

     

    Dal 13 aprile, l’ideatore Vito Cioce è affiancato nella conduzione da Michela Andreozzi, sceneggiatrice, attrice, regista e protagonista di trasmissioni di successo alla radio e in televisione. È lei la nuova regina del gioco Miniplot, che da settembre appassiona un numero sempre più elevato di ascoltatori: subito dopo la sigla viene lanciato un incipit, tratto dal testo di un romanzo, e il pubblico è chiamato a chiudere la scena con un epilogo di fantasia in poche righe. I messaggi si possono inviare attraverso gli sms al numero 3356992949 e da questa edizione anche via Twitter all’account @Radio1Plot. Michela Andreozzi selezionerà i “miniplot” da leggere con Vito Cioce e alla fine verrà scelto il migliore della puntata da tre giurati: i due conduttori e il vincitore del gioco della settimana precedente in collegamento telefonico.
    I vincitori delle ultime edizioni dei Miniplot

     

    Cambia anche il tema del Concorso dei Racconti. Per il mese di aprile è La scuola, allargato anche ad esperienze come corsi di cucina e di scrittura o di altri hobby e mestieri. I testi di 1500 caratteri, spazi inclusi, devono essere inviati tramite apposita form sul sito del programma.

    Ogni lunedì sono in gara due racconti, interpretati dalle voci di punta di Radio1 e del Giornale Radio. Vince la puntata il racconto che ottiene il maggior numero di “Mi piace” sulla pagina Facebook Radio1 Plot Machine.

     

    Domenica 17 maggio, dalle 18.00 alle 19.00, sarà presentata al Salone Internazionale del Libro di Torino la prima edizione dell’e-book pubblicato da Rai Eri e Mondadori, con la prefazione del direttore di Radio1 e del Giornale Radio Flavio Mucciante. Conterrà in totale 30 racconti, compresi 6 sconfitti online e ripescati dalla Giuria di esperti in base al loro valore letterario: i 15 vincitori dell’edizione autunnale 2014 e i 15 di quella invernale 2015.

     

    L’esperto artistico è Luca Torrisi. La regia del programma è di Leonardo Patanè. La colonna sonora è a cura di Radio1 Musica.

     

    Ascolta il programma in diretta su Radio1, il lunedì alle 23.05

    Dopo la diretta, scarica il podcast

  • 8/4/2015 ore 9:00

    Malika, 10 volte “Naïf” su Radio1

    Commenti 0

    malika_ayaneDalle atmosfere seducenti di Serge Gainsbourg alle percussioni ​calypso ​di ​Lord Kitchener e Carmen Miranda​, dallo swing ​accattivante di Shirley Bassey alla voce ruvida ​da bluesman bianco di​ Tom Waits: dieci ​canzoni del passato, dieci ​esempi di contaminazione e fusione musicale tra tradizione e presente.

    ​È il percorso scelto da Malika Ayane per raccontare su Radio1, da lunedì 6 aprile alle 13.30, gli ​​artisti e le​ sonorità che ​l’hanno guidata nella composizione delle ​dieci​ tracce del suo ultimo album, “Naïf”.
    Ascolta Malika Ayane in diretta su Radio1, dal lunedì al venerdì alle 13.30

     

     

    Dieci puntate per due settimane di programmazione, dal lunedì al venerdì fino al 20 aprile, per ripercorrere nel Music Club della rete diretta da Flavio Mucciante le suggestioni di un disco che ha fatto della combinazione di suoni appartenenti a tempi e spazi diversi la sua cifra distintiva: ad iniziare dall’uso della drum machin​e di Timmy Thomas che “gira incessante e che dà l’idea di un tempo immobile” – dice Malika – passando per i suoni della tradizione pigmea che affiorano dalle canzoni dell’eclettico Tom Waits, fino ai ritmi calypso della regina carioca Carmen Miranda: “una musica straordinaria – afferma Malika – che ha la capacità di farci ballare all’infinito e che è stata determinante nella scelta degli strumenti musicali utilizzati in ​”Naif”.

     

     

    “D​al bong​o​ alle percussioni programmate, in tutto il mio lavoro ho sempre ​seguito ​un unico intento, fondere radici e modernità”. È questo il filo rosso attraverso cui si snoda tutta la narrazione di Malika​. ​È la musica popolare che penetra la contemporaneità, è “il tango che finisce nella tecno​,​ perché – giura l’artista – l’energia della musica dipende da tutto quello che sappiamo metterci dentro”.
    Visita il sito di Radio1

  • radioanchioRadio Anch’io, la storica trasmissione di Radio1 condotta da Giorgio Zanchini dal martedì al venerdì alle 8.30, dedica un ciclo di puntate alle periferie delle grandi città italiane.

    Venerdì 20 febbraio la quarta tappa del viaggio di Radio Anch’ io nelle periferie italiane è ‪‎Milano.

    Appuntamento nel quartiere Baggio MI,  in diretta da via Quarti, 10 presso “lo ‘Stanzino” nei locali all’interno del complesso Aler, dove operatori e volontari accolgono i ragazzi del quartiere e aiutano le famiglie.

    Riascolta la puntata dedicata al quartiere Baggio >>

    Guarda la fotogallery >>

    In giro per l’Italia, Radio Anch’io si occupa del disagio delle periferie e della loro protesta contro degrado e isolamento, raccontando i problemi locali: la microcriminalità, l’abbandono, la resistenza dei piccoli commercianti. Ma anche i tentativi di recupero e di rinascita, urbanistica e culturale. L’intento del programma è dare voce a questi luoghi: come ci si vive, chi ci vive, come sono i servizi, quali sono i problemi più urgenti, cosa fanno i Comuni.

    La prima puntata ci aveva portato a Roma, precisamente a Ponte di Nona, nella zona sud est della Capitale.

    Riascolta la puntata dedicata a Ponte di Nona >>

    Guarda la fotogallery >>

    Nella seconda tappa del viaggio nei sobborghi delle grandi città italiane è stata la volta di Torino, con una puntata in diretta dalla Barriera di Milano, quartiere a nord della città. Un periferia in bilico tra degrado e rigenerazione che ha conosciuto tante e diverse ondate di immigrazione. Tra gli ospiti: Luigi Bobba, sottosegretario al lavoro e alle politiche sociali; Osvaldo Napoli, membro esecutivo Anci e parlamentare FI; Stefano Lo Russo, assessore comunale all’Urbanistica; Simone Loria, ex calciatore.

    Riascolta la puntata dedicata alla periferia di Torino >>

    Guarda la fotogallery >>

    La periferia di Catania è stata protagonista della terza puntata del ciclo dedicato all’Italia dei margini, dei quartieri dimenticati, delle esclusioni, delle associazioni che provano a cambiare le cose. Giorgio Zanchini ha incotrato gli abitanti di Librino, quartiere sudovest della città siciliana.

    Riascolta la puntata dedicata a Librino >>

    Guarda la fotogallery >>

    Racconta la tua periferia, inviando le tue foto su twitter con ‪#‎Gr1reporter

     

  • 30/10/2014 ore 16:38

    Non sono obiettivo: le provocazioni di Toscani

    Commenti 1

    toscaniIl primo piano di Oliviero Toscani fuoriesce all’improvviso dai social network di Radiouno Rai: “noi maschi italiani siamo ridicoli, mediocri, inaffidabili perché le nostre mamme ci hanno rovinato, viziandoci,  da quando siamo nati – afferma il fotografo, che lancia la sua provocazione: “che cosa aspettiamo ad eliminare le mamme?”.

    Guarda il teaser del programma >>

    E’ questo il primo argomento che verrà affrontato da “Non sono obiettivo”, il nuovo progetto realizzato da Oliviero Toscani per Radio1, in onda ogni venerdì alle 16.30 circa, a partire dal 31 ottobre.

    Un programma, spiega il fotografo, che “vuole mettere in discussione i banali luoghi comuni e le vecchie verità, un incontro tra arte e ricerca “per offrire a chi ascolta una visione, un nuovo punto di vista”.

    Chiunque potrà partecipare inviando il proprio contributo attraverso vari canali in un botta e risposta che durerà 7 giorni. La trasmissione radiofonica infatti sarà solo la punta dell’iceberg, perché ogni tema scelto verrà lanciato una settimana prima: sarà una fotografia, scelta da Toscani, a far partire la discussione sui social. Gli utenti saranno invitati a postare scatti e video di 10-15 secondi, relativi al tema e alla foto scelti da Toscani attraverso Instagram, Whatsapp , Facebook  e Twitter con l’hashtag #nonsonoobiettivo o direttamente dal sito olivierotoscani.rai.it

    Invia le tue foto e i tuoi video >>

    “L’arte – spiega Toscani – è l’espressione più alta della comunicazione, ed è da lì che partiremo”. Tema della prima puntata sarà la mamma, prendendo come pretesto il nuovo claim di Radio1, la “radio-mamma”, lanciato da Jovanotti come sigla della trasmissione di Fiorello. Seguiranno la paura, la celebrità, la forza dell’immagine, il sesso, la chiesa, gli intellettuali, la musica, la guerra, la morte, la rete. Toscani promette un punto di vista assolutamente non neutrale, anzi completamente parziale su temi delicati e attuali. Lo farà con ospiti di ogni genere insieme al non-moderatore della trasmissione Nicolas Ballario.

    “Già da alcune settimane abbiamo lanciato su Instagram i foto racconti delle nostre inviate in zone di guerra – spiega il direttore di Radio1 Flavio Mucciante – con il genio dirompente di Oliviero Toscani puntiamo ad un salto di qualità, ribaltando questo modello: si parte da una foto per coinvolgere direttamente gli ascoltatori, che diventano così autori e insieme protagonisti del racconto”.

    Toscani fa poi l’identikit dei commentatori, che inviterà in trasmissione: “simpatici, antipatici, colti, ignoranti,  mitomani, stupidi, intelligenti, vecchi, giovani, donne, uomini. Insomma gli italiani”. Un programma che supererà le categorie sociali e che sarà “transgenerazionale”. Uomini e donne di età ed estrazione differente si confronteranno su temi cruciali – promette Toscani – in un dibattito serrato, che “lascerà molto spazio alla polemica accesa e persino all’invettiva”. “Io non sono obiettivo e non mi interessa avere ragione o essere equo. – dice Toscani – Farò disservizio pubblico”.

    Segui in web streaming il venerdì alle 16.30 >>

  • FuoriProgrammaUn sedicente professor Migliaccio annuncia dai microfoni di Radio1 che “il 24 settembre alle 8.30 si aprirà la caccia al vegano“. Lo strumento utilizzato sarà l’arpione mentre “fettine di prosciutto saranno utilizzate per frustare i malcapitati“. È uno degli spot realizzati da Fiorello e Baldini per annunciare la ripresa di Fuori programma, lo show che andrà in onda su Radio1 da mercoledì 24 settembre alle 8.30 e in replica alle 13.30 con un’edizione  flash alle 18.50.
    Ascolta l’anteprima di oggi

     

    Sigla di Jovanotti, che lancia la “Radio mamma”, il nuovo claim della rete diretta da Flavio Mucciante. Il controcanto ironico all’informazione istituzionale, che domani e martedì avrà un’anteprima di “prove tecniche di trasmissione” con l’intervento dei due conduttori, dopo il Gr1 delle 8.00.

    Fuori programma è un varietà che nasce ogni giorno dall’improvvisazione di Fiorello e Baldini, lo studio-regia è il dehor di un bar di Roma nord, il cast è composto da personaggi della vita reale, “scoperti” dai due showmen, il sottofondo sono i rumori della città che si sveglia. Tutto ripreso e trasmesso con il solo ausilio di uno smartphone. “Il programma più moderno della radio italiana – ribadisce il direttore di rete Flavio Muccianteun modello produttivo, che è già nel futuro, flessibile ed efficace per il genere di trasmissione più difficile da realizzare: il varietà con musica live“.

    In arrivo molte sorprese e nuovi personaggi, tra i quali la presidente della Camera Laura Boldrini e l’atteso ritorno di alcuni dei protagonisti delle imitazioni di Fiorello: il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis con sindrome da acquisto compulsivo di qualsiasi cosa, compresa l’intera isola di Capri per andare in vacanza; il cardinale Tarcisio Bertone, impegnato a dirigere il traffico con tanto di navigatore satellitare nella sua “umile dimora romana”;  Beppe Bergomi, che si rivolge ossessivamente ad un collega di telecronache, identificandolo in qualsiasi altro interlocutore,  e l’immancabile nonna di Matteo Renzi, che recrimina contro il nipote, reo di non andarla mai a trovare ma pronta a difenderlo con decisione da qualsiasi attacco, come quando la trovarono a spaccare uno ad uno i cd di Piero Pelù, dopo la requisitoria del rocker dal palco del Primo Maggio.

    Visita il sito

    Ascolta gli extra della scorsa stagione