Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 13/1/2015 ore 16:05

    Speciale Radio3: Più cultura meno paura

    Commenti 0

    PiuCulturaMenoPauraLa conoscenza, il pensiero, la musica contro l’orrore. A una settimana dal primo attentato a Parigi, mercoledì 14 gennaio, a Radio3 una giornata interamente dedicata a ricordare, capire, comunicare. Con edizioni speciali del GR3 e una serie di trasmissioni in cui Radio3 proporrà le voci di studiosi, artisti e intellettuali sulle questioni profonde sollevate dai fatti di Parigi.
    Vai alla pagina dello speciale

     

    Cosa ci resta, oltre alle sensazioni di orrore per il sangue sparso e di solidarietà con le persone e la città vittima delle aggressioni? Qualche certezza e una serie di domande. La complessità di un mondo in cui si intrecciano crisi di tipo diverso richiede infatti idee nuove, pensieri liberi, coraggio intellettuale e morale. Ma come difendere e comunicare meglio i valori di civiltà sotto attacco? Come evitare di annacquarli per paura o di usarli come un’arma di esclusione? Fin dove può arrivare la critica e la libertà di espressione quando feriscono sensibilità e idee diverse dalla nostra? Sono solo alcune delle questioni che hanno affollato in questi giorni i fili diretti con gli ascoltatori come anche le accese discussioni sui social network.
    Riascolta le trasmissioni dedicate a Charlie Hebdo

     

    Radio3 per tutta la giornata offrirà spazi per confrontare risposte diverse a queste fondamentali domande con un hashtag che sintetizza la nostra profonda convinzione che il migliore alleato della violenza è l’ignoranza, il più grande contributo alla convivenza è la conoscenza #piùculturamenopaura

    Il percorso musicale della giornata sarà composto da brani oggetto di censura o di altre forme di rifiuto.
    Questi alcuni dei contenuti delle singole trasmissioni:
    ore 6.00 – Qui comincia: la storia di Charlie Hebdo, la questione della satira in Francia e nel mondo

    ore 9.00 – Pagina 3: come il web ha rappresentato in questi giorni il luogo di dibattito, di confronto e di scontro

    ore 9.30  – Primo movimento: un omaggio musicale alla Francia

    ore 10.00 -Tutta la città ne parla: come conciliare convivenza e sicurezza, la libertà di movimento e la lotta al terrorismo

    ore 11.00 – Radio3 Mondo: chi finanzia i terroristi in Europa e in Africa?

    ore 11.30 – Radio3 Scienza, il web nascosto e la scia elettronica del terrorismo

    ore 15.00 – Fahrenheit: la questione dei valori, la loro difesa, la loro contestazione. Il vocabolario del terrore e della resistenza: le parole vecchie e nuove di questa settimana. L’islam e le donne. L’istruzione come arma contro i fondamentalismi.

    ore 21.00 – Radio3 Suite: la storia e il racconto delle ragioni che hanno portato nel corso dei secoli alla censura di brani e intere opere musicali.

     

    Ascolta la lunga diretta di Radio3 mercoledì 14 gennaio

    Riascolta gli approfondimenti dopo la messa in onda

     

     

     

  • 19/9/2011 ore 15:01

    Su Rai2 in arrivo ‘Delitti Rock’

    Commenti 4

    Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison, Elvis Presley e John Lennon. Sono solo alcune rockstar scomparse tragicamente, spesso in circostanze mai chiarite. Rai2 ha deciso di riaprire le indagini e fare luce su alcuni casi irrisolti della storia del rock. E’ questo in sintesi il concept di “Delitti Rock”, serie televisiva al via lunedì 19 settembre 2011, in seconda serata, con Massimo Ghini.

    La serie trasporterà il telespettatore in una zona “ai confini della realtà” nella quale si possono assaporare le varie storie quasi le si stesse rivivendo “in diretta”.

    Il tutto, ovviamente, accompagnato dalla miglior colonna sonora possibile: le musiche di questi grandi artisti che hanno segnato la vita di più generazioni e che continuano a farlo. Previsti omaggi agli artisti trattati nelle varie puntate da parte di noti artisti del rock italiano.

    Il programma sarà girato nei luoghi in cui si sono svolti i fatti (Londra, Parigi, New York, Memphis, Los Angeles, ecc.) e alterna immagini di repertorio a testimonianze attuali, interviste esclusive a documentazioni mai viste prima in televisione.

    Questo il calendario delle 10 puntate: John Lennon, Michael Jackson & Elvis Presley (una sorta di puntata doppia), Jim Morrison, Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Sid Vicious (Sid & Nancy), Brian Jones, Janis Joplin, Luigi Tenco (unico “delitto rock” italiano) e Amy Winehouse.

    Guarda il promo di Delitti Rock >>

    – Scopri la storia di Alberto Marozzi, che con la sua 500, accompagnò Hendrix per una gita notturna romana>>

  • 3/11/2010 ore 9:30

    Umberto Eco a ‘Che tempo che fa’

    Commenti 0

    E’ stata la prima occasione pubblica in cui Umberto Eco ha parlato del suo ultimo libro, Il Cimitero di Praga. Domenica 31 ottobre ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, lo studioso e romanziere ha presentato il suo sesto romanzo, uscito a trent’anni esatti dal suo esordio narrativo con Il nome della Rosa.

     

    Questa nuova opera di Eco racconta le oscure trame cospirative nello scacchiere politico europeo dell’800 e soprattutto il formarsi dell’antisemitismo moderno – quello che esploderà nel 900 con lo sterminio di 6 milioni di ebrei per opera della Germania di Hitler. Malgrado la trama e le atmosfera da feuilleton spionistico, il romanzo narra di personaggi ed eventi storicamente veri. L’unico personaggio inventato è il protagonista, Simone Simonini – “il personaggio più odioso del mondo” secondo Eco – abilissimo falsario, fabbricatore di dossier, psicotico ossessionato dal proprio antisemitismo. E, nel libro, è lui ad inventare quel falso atroce che sono i Protocolli dei Savi di Sion.

     

    Nella interessantissima conversazione con Fazio, Eco ha detto di considerare “l’antisemitismo un tarlo mentale, come la pedofilia” e di aver voluto raccontare, fra le tante cose, “la logica dei Servizi Segreti di ogni epoca”. Al conduttore che gli chiede se l’antisemitismo del protagonista possa anche generare ambiguità, come sostenuto di recente da voci autorevoli, Umberto Eco ha risposto secco: “Odio l’ipocrisia”. Il libro mostra come è stato costruito l’antisemitismo attraverso un montaggio di cliché, “se non vuoi vederlo sei un po’ oppresso da una certa cattiva coscienza”.

     

    – Guarda Umberto Eco a Che Tempo che fa >>

    – Umberto Eco ospite a Che Tempo che fa nell’edizione 2009/2010 >>

  • 30/9/2010 ore 9:30

    Gotan Project in concerto

    Commenti 0

    Venerdì 1 ottobre alle 21.00 Radio2 live propone lo show dei Gotan Project registrato il 28 aprile scorso nello Studio 104 di Radio France a Parigi per la serie “Live Au 104”.

    La formazione di base del gruppo è composta dal francese Philippe Cohen Solal, dallo svizzero Christophe H. Müller e dall’argentino Eduardo Makaroff.

     

    Nati nel 1999, due anni dopo i Gotan Project pubblicano La Revancha del Tango, il loro primo album che ha venduto fino ad oggi piú di un milione di copie. Grazie a loro il tango è tornato in auge a livello internazionale e ha conquistato i giovani. Nel nome del gruppo è inscritta la peculiarità della loro musica: gotan significa tango in lunfardo (il gergo dei bassifondi di Buenos Aires), il progetto, invece, è la fusione del tango urbano di Astor Piazzola con le percussioni, l’ elettronica e il folklore. Una miscela esplosiva per un grande successo che ha fatto storcere il naso a parecchi puristi del genere; loro, i Gotan Project si sentono invece fedeli allo spirito del tango, meticcio e aperto alle contaminazioni fin dalla nascita.

    La serata sarà presentata da Silvia Boschero.

    Radio2 Live è a cura di Gerardo Panno. Regia di Andrea Cacciagrano.

     

    – Segui il concerto dei Gotan Project in diretta sul web, venerdì 1 ottobre ore 21.00 >>

    – Radio2 Live su Rai.tv >>

    – Rai Music, il meglio del rock e del pop >>

  • Dior, Chanel, Valentino e Gaultier sono i protagonisti di Stile, in onda domani 9 luglio, alle 23.40 su Rai Due. Un reportage dettagliato di Mariella Milani da Parigi aprirà la puntata con tutte le novità presentate nell’alta moda francese. Seguirà l’intervista all’imprenditore Diego Della Valle e agli inventori di un nuovo stile nella danza: i Momix. Nel corso della puntata si parlerà anche dell’arte della seduzione, rappresentata da burlesche, portato recentemente alla ribalta da Dita Von Teese. Infine, spazio alle nuove icone di stile, da Audrey Hepburn a Lady Gaga.

    Guarda la puntata in diretta venerdì 9 luglio ore 23.45>>

    Ti sei perso la prima puntata, eccola qui per te!