Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 7/3/2012 ore 11:00

    Angélique Kidjo canta all’Onu

    Commenti 0

    Giovedì 8 marzo, giorno della festa della donna, Rai 5 trasmette alle 21.15 il concerto-evento tenuto all’ONU il 28 febbraio scorso da Angélique Kidjo, icona del Jazz e del Pop africano, vincitrice di un Grammy Award e prima Diva del Continente Nero.

    Guarda il concerto in diretta streaming dalle 21.15 dell’8 marzo>>

    “Sono figlia dell’Africa e quando la gente ascolta la mia musica pensa alla lotta per l’istruzione e a quella contro la mutilazione genitale femminile”.
    Queste sono le parole di Angélique Kidjo, da anni impegnata con la sua Fondazione Batonga nella lotta per l’istruzione delle giovani africane, perché è fortemente convinta che “dare alle donne la possibilità di studiare è fondamentale per sconfiggere la mutilazione genitale femminile, perché le ragazze accettano ciò che viene imposto loro dalla famiglia, mentre se sono istruite hanno la forza di combattere e decidere il loro futuro”.
    La sua battaglia si unisce a quella dell’Italia, che alle Nazioni Unite, attraverso la Rappresentanza diplomatica del nostro Paese e in collaborazione con Unicef e Unfpa, ha voluto la straordinaria serata di musica volta a ricordare al mondo la violenza a cui migliaia di donne sono sottoposte.

    Vai al sito di Rai 5>>

    Vai al sito del programma>>

    Introdotto da due interviste di Giovanna Botteri alla stessa Kidjo e al Ministro delle Pari Opportunità Elsa Fornero, il concerto propone grandi classici come “Summertime” di George Gershwin, “Voodoo child” di Jimi Hendrix, “Gimme shelter” dei Rolling Stones e numerosi successi della Kidjo come “Agolo”, “We We”, “Adouma”, “Wombo Lombo”, “Afirika”, “Batonga” e “Malaika”, che artisti come Bono, Carlos Santana e Herbie Hancock hanno più volte cantanto con lei.

    Rivedi il concerto sulla Replay tv di Rai 5>>

  • Venerdì 19 novembre, 15.00, Radio3. La data del 19 novembre è stata dichiarata dall’Onu “Giornata mondiale per la prevenzione dell’abuso sull’infanzia” e in quella data la puntata di Fahrenheit sarà interamente dedicata all’informazione sull’argomento e sulle varie iniziative.

     

    Espresse in cifre le dimensioni del fenomeno sono impressionanti: in Italia nel solo 2009 sono stati commessi e denunciati 4.187 delitti di abuso e violenza sui minori (dati Polizia di Stato), mentre nel mondo le Nazioni Unite stimano che da 500 milioni a un miliardo e mezzo di minori siano sottoposti a qualche forma di violenza o abuso.

    Promossa a livello internazionale dalla World Women Summit Foundation di Ginevra a partire dal 2000, l’anno scorso la campagna per la prevenzione dell’abuso sull’infanzia ha riunito più di 700 organizzazioni in 125 nazioni nel mondo.

    Testimonial della campagna italiana sono l’attrice Andrea Osvart, Luciana Littizzetto, la cantante Alexia e il conduttore televisivo Luigi Pelazza.

     

    – Segui Fahrenheit in diretta web, il 19 novembre alle 15.00 >>

    – Riascolta le puntate di Fahrenheit >>

    – Scarica i podcast di Fahrenheit >>

    – Agenda del Mondo del Tg3 sui Diritti dell’infanzia >>

  • E’ in corso in questi giorni presso il Tribunale de l’Aja il processo contro l’ex presidente della Liberia Charles Taylor per il ruolo avuto nella guerra civile combattuta in Sierra Leone dal 1991 al 2001, che causò 120.000 morti e migliaia di mutilati. Un processo sotto i riflettori dei media anche in virtù di testimonianze d’eccezione come quelle di Naomi Campbell e di Mia Farrow.

     

    Giovedì 12 agosto, alle 23.25, Rai Tre propone una puntata di “C’era un volta”, il programma di Silvestro Montanaro, dal titolo “Ombre Africane”, in cui emergono sconvolgenti rivelazioni sull’ascesa al potere del dittatore liberiano, sugli interessi nascosti dietro la guerra dei diamanti in Liberia e Sierra Leone, sull’ambiguo ruolo svolto dalla diplomazia americana in queste vicende. Un giallo sembrerebbe poi accompagnare la presenza della missione di pace dell’Onu in Liberia. Uno dei suoi più importanti leader viene accusato di aver svolto e di svolgere ancora affari in campo diamantifero.

     

    Si tratteggiano le potenti amicizie di cui avrebbe goduto il “signore della guerra”. Un intreccio impressionante di lobby e affari. E quando gli accordi si rompono inizia, secondo quanto raccontano i fedelissimi di Taylor, il declino del dittatore liberiano. Specialmente dopo il suo no ad una potente multinazionale petrolifera.

     

    “Molte delle guerre sanguinosamente combattute in Africa e bugiardamente raccontate come etniche e tribali – afferma Silvestro Montanaro – hanno alle spalle le ragioni di speculatori finanziari interessati ad accaparrarsi le infinite riserve di materiali strategici del continente nero. E spesso, troppo spesso, solo per poterne dichiarare il controllo in borsa e vedere le azioni delle proprie societa’ schizzare alle stelle. In realta’ di processi produttivi ne vengono avviati ben pochi. Ma che importa! Che importano i morti e la fame se la grande orchestra dei dividendi continua a suonare la sua folle melodia in onore del dio Denaro e dei suoi Sacerdoti!”.

     

    Guarda la puntata sul web. Rai Tre, 12 agosto, h. 23.25 >>

     

    Vai al sito di “C’era una volta” >>

     

    I tuoi orari non coincidono con la messa in onda del programma? Nessun problema, utilizza il nuovo servizio Rai Replay che ti permetterà di rivedere in replica i programmi andati in onda negli ultimi 7 giorni su Rai Uno, Rai Due e Rai Tre >>