Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 6/7/2012 ore 10:45

    La Grande Storia: tra inchiesta e memoria

    Commenti 0

    Venerdì 6 luglio, 21.05, Rai3. Prende il via una nuova stagione di La Grande Storia, il coinvolgente e appassionante racconto del Novecento in prima serata. Con documenti esclusivi, testimonianze originali, immagini inedite: inchiesta, approfondimento, nuove ipotesi. I Fatti della Storia raccontati come un’avvincente cronaca diretta.

    Nel primo appuntamento stagionale, “Mussolini: marcia, morte, misteri“. Torniamo su alcuni dei luoghi che sono stati testimoni della storia. Incontrando persone che conservano ricordi, cimeli, testimonianze. Cercando documenti negli archivi di stato e in cineteche italiane e straniere.

     

    Come è possibile che un movimento politico così giovane come quello fascista sia riuscito ad imporsi ad un paese intero con a capo Benito Mussolini, un outsider della politica, un giornalista divenuto deputato da solo un anno?

    Carte segrete, verità apparenti e versioni prefabbricate, omicidi, tesori che appaiono e scompaiono, accordi inconfessabili.

    Una storia vecchia…ma sempre nuova. Una costante che percorre la storia d’Italia per tutto il novecento: dal regime liberale, al Ventennio fascista, dalla prima alla seconda repubblica.

     

    Guarda anche:

    – Mussolini, soldi, sesso e segreti >>

    – Mussolini, l’ultima verità >>

    – Il segreto di Mussolini >>

  • 8/7/2011 ore 11:39

    Rai3: ‘Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti’

    Commenti 1

    Il nuovo ciclo de ‘La Grande Storia’ si apre, venerdì 8 luglio alle 21.05 su Rai3, con “Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti“, un originale ed esclusivo ritratto del Ventennio. Il film-documento, con l’aiuto di documenti dell’Archivio di Stato, racconta truffe e speculazioni, profitti illeciti, malversazioni, scandali, carriere strepitose del Regime. Un continuo malaffare che Mussolini copre e tollera, per compensare chi ha creduto in lui e lo ha aiutato nel momento dell’ascesa e per tenerlo in pugno con l’arma del ricatto. Non solo soldi, ma anche sesso come strumento di controllo e di potere: dal talamo nuziale all’alcova del bordello, ovunque l’orecchio dell’Ovra è in ascolto. Dossier, lettere, minacce, accuse vere e false di oscenità, inganni, arresti, frodi, ricatti e l’accusa di omosessualità come arma politica. Proprio con questa accusa vengono brutalmente emarginati i due onesti moralizzatori e segretari del Partito Nazionale Fascista Augusto Turati e Giovanni Giuriati. Un dossier con l’accusa di pederastia sarebbe stato preparato anche contro il principe Umberto, per impedire la successione al padre sul trono d’Italia. Il film-documento prosegue con la vita privata di Mussolini: due mogli e le altre, sessanta relazioni “certificate” e molte altre clandestine. ‘La Grande Storia’ mostra per la prima volta in tv i volti sconosciuti di due di queste donne: la famosissima pianista Magda Brard e la giornalista di “Le Matin”, Magda Fontanges, due documenti filmati scoperti dall’autore negli archivi francesi Gaumont/Pathé. Il racconto continua con i figli del Duce, veri o presunti, legittimi o illegittimi, riconosciuti o abbandonati. I figli lasciati morire. Soldi e Sesso, ma anche Segreti, di rapporti con le logge massoniche. E dal legame con la massoneria agli occulti finanziamenti della Francia. Dalla frode a danno di D’Annunzio agli accordi con gli industriali, dalle leggi ad personam, ai conflitti d’interesse, alla promessa di nuove guerre, per nuove armi e nuovi lucrosi affari. Fino al colpo di scena finale, l’ultimo segreto, solo da poco svelato: nel 1942 Mussolini fa accreditare su un conto dello Ior, la banca del Vaticano, ben tre milioni di dollari, circa 61 milioni di euro, con l’ordine di trasferirli negli Stati Uniti. Ma nel 1942 l’America è già una nazione nemica. A cosa dovevano servire quei soldi? È l’ammissione che il duce vedeva la sconfitta vicina? È quasi un’assicurazione sulla vita dopo la disfatta? O c’erano altri scopi a noi sconosciuti? La Storia dovrà ancora indagare in cerca di risposte.

    – Guarda in streaming ‘Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti’, Rai3, 8 luglio, 21.05>>

    – Entra nel sito de ‘La Grande Storia’ >>

    – Guarda tutti i video del programma su Rai.tv >>

  • Venerdì 8 luglio, 21.05, Rai3. Torna per il quattordicesimo anno consecutivo il racconto in prima serata della Storia e dei suoi protagonisti. Torna “La Grande Storia”, il programma che si pone come obiettivo quello di ‘scartabellare’ negli archivi dei secoli scorsi per indagarne risvolti mai realmente presi in considerazione. Si comincia con Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti, un inedito, esclusivo, mai visto, ritratto del Ventennio.

     

    Per anni si è aggirato tra gli italiani un luogo comune: il Fascismo era, sì, una dittatura, che aveva strappato con violenza la libertà agli italiani, aveva eliminato ogni opposizione e dissenso, ogni libertà di stampa e partito politico, ma, almeno – è questo il luogo comune – i fascisti non rubavano, non erano corrotti, non corrompevano, non favorivano, non piegavano lo Stato ai propri interessi. Così non era.

     

    Storie di Soldi, Sesso, ma anche Segreti.

    Segreti di “squadra e di compasso”, di rapporti con le logge, di alleanza con i gran maestri. E poi dall’astuto legame con la massoneria agli occulti finanziamenti della Francia. Dalla frode a danno di D’Annunzio agli accordi con gli industriali, dalle leggi ad personam, ai conflitti d’interesse, alla promessa di nuove guerre, per nuove armi e nuovi lucrosi affari.

     

    Tra gli altri documentari in programma in questo nuovo ciclo estivo:

    All’ombra del Fuhrer

    Cartoline dal Ventennio

    La leggenda nera del nazismo

    ROma-BERlino-TOkio: Terrore dal cielo

    Alla corte di Stalin, Liberate il Duce! – La vera storia dell’operazione Quercia

    Il corpo di Hitler.

     

    – Guarda la diretta on line, venerdì 8 luglio alle 21.05 >>

    – Entra nel sito de La Grande Storia >>

    – Guarda tutti i video del programma su Rai.tv >>

    – Il Magazine del sabato mattina >>

     

  • Guarda la web tv Rai 150 >>

    Belen Rodriguez, Cristina Chiabotto, la Miss Italia 2010 Francesca Testasecca, Lucia Bosè, Serena Autieri, Monica Riva, Giorgio Lupano, Simone Cristicchi, Piero Mazzocchetti, Christian Ginepro, saranno tra gli ospiti di Pippo Baudo e Bruno Vespa nel terzo appuntamento con “Centocinquanta”, questa sera alle ore 21.10 su Rai1.

    In primo piano, tra gli argomenti della puntata, le donne italiane che si sono contraddistinte in questi 150 anni di storia d’Italia: dalle patriote del Risorgimento come Anita Garibaldi e Cristina di Belgioioso, alla scrittrice e Premio Nobel Grazia Deledda; dalle riformatrici come Maria Montessori a Rita Levi Montalcini, ma anche a tutte quelle donne ‘comuni’ che hanno compiuto gesti straordinari, come le crocerossine, le infermiere, le soldatesse, le madri coraggio, con un’intervista alla mamma di Peppino Impastato. Non mancherà la storia del concorso di Miss Italia, una lunga tradizione per celebrare la bellezza delle italiane, dalla Bosè, alla Loren e alla Mangano che da quel concorso iniziarono una lunga carriera cinematografica.

    Si passerà poi a chi con la propria arte ha dato un contributo importante alla storia del nostro paese, come Federico Fellini e la stagione dei suoi film dove le donne sono le grandi protagoniste: tra queste la Masina ne “La strada”, la Ekberg ne “La dolce vita” e la Cardinale in “Otto e mezzo”.

    Nel baule dei ricordi i due conduttori troveranno un vecchio scarpone con la suola di cartone, simbolo della Seconda Guerra Mondiale, delle lunghe marce nel deserto libico, della battaglia di El Alamein nel 1942, ma anche di prove ancora più ardue come quelle affrontate in Russia dall’Armata Italiana. Chiuderà la puntata “Fratelli d’Italia” dove esperti e storici discuteranno sui personaggi antagonisti della nostra storia: a confronto questa settimana Mussolini e Vittorio Emanuele III.

    Interverranno in studio Giordano Bruno Guerri, Francesco Perfetti, Nicola Tranfaglia, Gianni Oliva, Alessandra Mussolini ed Emanuele Filiberto.

    Guarda ‘Centocinquanta’ in diretta dal web, Rai1, 30 marzo 2011, ore 21.10>>

    Riguarda tutte le puntate andate in onda di ‘Centocinquanta’>>

    Guarda tutti i video di Rai.tv dedicati al 150° anniversario dell’Unità d’Italia>>

    Guarda il sito Rai 150° anniversario dell’Unità d’Italia >>

    Guarda la speciale Timemap del Risorgimento>>

    Divertiti e impara con Il gioco dei mille >>

  • In concomitanza con l’inizio ufficiale delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, prende il via mercoledì 16 marzo alle ore 21.10, “Centocinquanta”, il programma che Rai1 dedica all’anniversario della storica ricorrenza. Sarà una coppia inedita, formata da Pippo Baudo e Bruno Vespa, ad accompagnare il pubblico televisivo in un viaggio attraverso l’Italia dal 1861 ad oggi, per raccontare i personaggi, i fatti, gli avvenimenti che hanno caratterizzato un secolo e mezzo della storia, della politica e del costume del nostro Paese. Il programma attingerà da un ideale cassetto della memoria, rappresentato da un vecchio ed essenziale baule militare della Prima Guerra Mondiale, quegli oggetti-simbolo capaci di rievocare le date storiche, le mode, le grandi invenzioni, le battaglie militari, le vittorie e le sconfitte in tutti i campi della vicenda italiana, senza dimenticare le più importanti competizioni sportive. Una narrazione in sei puntate che accenderà i riflettori sui protagonisti della storia, da Garibaldi a Mussolini, da Cavour a De Gasperi; senza dimenticare le donne italiane nei vari costumi e nelle varie epoche, da Anita Garibaldi al premio Nobel Rita Levi Montalcini e i grandi dello spettacolo quali Ettore PetroliniTotò, Vittorio De Sica, Federico Fellini, che hanno dato il proprio contributo con un’arte che non ha mai avuto confini. E ancora la grande musica, colonna sonora di oltre un secolo di trasformazioni, dalle melodie del valzer alla disco e al pop; la storia della bicicletta, che dal velocifero ad oggi ha compiuto 150 anni; l’evoluzione delle quattro ruote, dalla Balilla alla Ferrari; fino al lungo cammino della comunicazione, dal telegrafo al telefono cellulare. Un lungo viaggio che i due conduttori percorreranno con allegria e leggerezza, senza pretese storiografiche, con l’intento di riportare alle giovani generazioni il sapore di tante epoche e di tante illusioni e passioni. Numerosi gli ospiti del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport che si alterneranno nel corso delle sei puntate, insieme a Baudo e Vespa, per far vivere il palcoscenico del Teatro delle Vittorie con le atmosfere, la musica, i racconti di questi 150 anni di storia d’Italia.

    Guarda la web tv di Rai.tv – Rai 150 >>
    Guarda il sito Rai 150° anniversario dell’Unità d’Italia >>
    Guarda la speciale Timemap del Risorgimento>>
    Divertiti e impara con Il gioco dei mille >>
    Guarda ‘Centocinquanta’ in diretta dal web, Rai1, 16 marzo 2011, ore 21.10>>