Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 23/2/2011 ore 9:16

    Giorgio Albertazzi: attore per caso

    Commenti 0

    “Ancora adesso non ho deciso realmente di fare l’attore”. “La bellezza femminile sarà l’ombra vivente di tutta la mia vita. La donna è al centro di ogni mia azione importante”. 

    A “Millepagine”, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura, Giorgio Albertazzi  rivela l’incontro causale con una donna che lo indirizzò verso la professione di attore, il Concorso nazionale con le Filodrammatiche, l’incontro con Visconti, l’amicizia con Zeffirelli, l’Amleto a Londra nel 1964 nell’anno shakesperiano.

    “La mia vocazione è la scrittura”. Albertazzi si dipinge come un attore isolato, un outsider, si definisce “il primo velino della televisione“, mezzo che lo ha sempre affascinato. “La televisione come sempre rispecchia la realtà che viviamo. In pratica sono nato in televisione, la mia casa è la Rai” e rivela di voler fare un programma sulla poesia, ma basato su niente, come un foglio bianco, una sfida tremenda.

    Nella lunga conversazione con Vittorio Castelnuovo, Albertazzi torna sulla sua storia di attore: la bottega teatrale con Vittorio Gassman, L’Amleto di Shakespeare e Dopo la caduta di Miller con Zeffirelli, il sodalizio artistico e sentimentale con Anna Proclemer.

    Il grande inteprete rivela poi il suo amore inesauribile per Shakespeare e Dante, “il mio latte quotidiano”, dedica un commosso ricordo al regista e amico Valerio Zurlini e a domanda risponde di non aver avuto nessun vero maestro ma di aver imparato cose da tutti, soprattutto da quelli che non avevano l’aria di insegnare nulla.

    Infine un pensiero sull’arte e sulla sua natura: “la vera arte fa domande, non dà mai risposte”. 

     

    – Guarda il video: Intervista a Giorgio Albertazzi – “Millepagine” >>

    – Guarda i video: Speciale Giorgio Albertazzi – “Millepagine” >>

    – “Millepagine”, il Portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>