Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • è-uno-di-quei-ghiorni-che-RumorCinque avvenimenti che hanno cambiato la storia, in Italia e non solo.

    Cinque puntate per scoprire come eravamo prima che accadessero e come siamo diventati dopo.

    E’ uno di quei giorni che… sembra uguale a tutti gli altri. E’ uno di quei giorni che… puoi ricordare attraverso le note di una canzone. E’ uno di quei giorni che… cambia per sempre la vita di un Paese.

    L’attentato di Piazza Fontana, il 12 dicembre 1969; il referendum sul Divorzio, il 12 maggio 1974; l’assassinio di John Kennedy, il 12 novembre 1963; la finale Italia – Germania Ovest ai Mondiali di calcio in Spagna, l’11 luglio 1982;gentile-è-uno-di-quei-giorni-che-blog-rai il rapimento di Aldo Moro, il 16 marzo 1978.

    Fino a un istante prima quei giorni sembravano uguali a tutti gli altri. Poi, improvvisamente, tutto è cambiato: nulla sarebbe più stato come prima, anche nella vita quotidiana.

    Da venerdì 10 maggio, 23:05, su Rai3, verranno raccontate cinque storie da una nuova prospettiva e dall’inedito trio Massimo Bernardini, Federica Gentile e Mario Lavezzi, con la partecipazione di Antonio Di Bella.

    Guarda il promo di “E’ uno di quei giorni che…” >>

    Bernardini, Gentile Lavezzi, parlano di “E’ uno di quei giorni che…” a Tv Talk >>

    lavezzi-è-uno-di-quei-giorni-che-rai-blogCinque puntate per ricordare non tanto l’evento in sé, ma per raccontare la nostra giornata, prima che tutto accadesse: cosa facevamo, chi eravamo, com’era l’Italia in cui vivevamo? Cosa leggevamo quel giorno, cosa ascoltavamo alla radio, quali erano le canzoni in Hit Parade, cosa c’era al cinema, in televisione, in teatro?

    Accompagnati dal tempo scandito da un grande orologio che, lentamente, si avvicina all’“ora X”, i tre conduttori raccontano il clima di quei giorni anche attraverso filmati, musica dal vivo e testimonianze per ricrearne l’atmosfera e per scoprire come la grande storia sia entrata nelle storie quotidiane di ciascuno di noi: eventi a volte imprevedibili e drammatici come un attentato, a volte attesi e felici come una finale ai Mondiali di calcio. bernardini-è-uno-di-quei-giorni-che-rai-blog

    Cosa accade poi in quei momenti?

    Come viviamo quell’evento?

    Che segno lascia, cosa succede intorno a noi, come cambiano le cose?

    Domande alle quali cercherà di rispondere, ogni settimana, anche Antonio Di Bella che “fotograferà” la percezione di quelle giornate e di quegli avvenimenti all’estero.

    “E’ uno di quei giorni che…” è un programma di Francesco Valitutti e di Massimo Bernardini, Mario Lavezzi, Francesco Linguiti; a cura di Fania Petrelli. Produttore esecutivo Danilo Leonardi.La regia è di Luca Romani.

    – Giovedì 9 maggio 2013, dalle ore 12.00, segui in diretta streaming, la conferenza stampa di presentazione di “E’ uno di quei giorni che…”  >>


  • Raccontare l’Italia dei concerti. Raccontare quel pezzo eterogeneo di paese che soprattutto d’estate affolla stadi, piazze, teatri e locali mettendosi in sintonia con altri che condividono la passione per la stessa musica, lo stesso artista, la stessa star: Muti e Vasco, Ligabue e Abbado, Jovanotti e i geni del jazz, Vecchioni ed Emma. Vere e proprie “tribù” che siamo abituati a vedere come lo sfondo colorato di eventi che la televisione fatica a raccontare, e che invece portate al centro della scena forniscono uno spaccato sorprendente del paese e del suo modo di cambiare.

    E’ appunto questo “Le tribù della musica – Viaggio nell’Italia dei concerti” il programma in due puntate affidato da Rai3 alla sensibilità di Massimo Bernardini, che – nella pausa del suo ormai consolidato “Tv talk” – ha percorso in lungo e in largo l’Italia estiva sulle tracce di chi alla musica sacrifica interi periodi di ferie, sobbarcandosi viaggi lunghissimi, attese interminabili, spese a volte rilevanti.

    Senza pregiudizi, con la stessa genuina curiosità, la troupe si è immersa tra i 250 mila delle storiche notti  di Vasco Rossi a San Siro, nella folla della serata con i discepoli di Miles Davis a Umbria Jazz, tra le spaurite fans di “Amici” che si consegnano ogni sera alla “loro” Emma e tra i giovani che scoprono il loro primo Rossini alla Scala. Via via fino ai lampedusani grati al Baglioni di “O Scià”, alla “bella gente” di Jovanotti all’Olimpico di Roma, alla tifose fiorentine di Gianna Nannini. O ancora ai metallari del rock più puro, in un carnet che include anche le serate dance con Electrovenice o Bob Sinclar, il ‘700 napoletano di Riccardo Muti, i rocker all’italiana di Zucchero, i radical chic di Vecchioni, il Beethoven di Abbado, le serate popolari di opera all’aperto all’Arena di Verona.

    Studenti, operai, radiologhe, ragionieri, disoccupati, padri di famiglia, bambini in carrozzina, commercialisti, camionisti mescolano le loro voci a quelle di star ed artisti chiamati per una volta non a parlare di sé, ma di chi li ascolta.

    – Guarda l’intervista a Massimo Bernardini che parla del suo nuovo programma >>

    Segui in streaming ‘Le tribù della musica’, Rai3, 4 e 11 settembre, 23.30 >>

    Riguarda grazie a Rai Replay l’evento, negli ultimi 7 giorni dopo la messa in onda >>

  • Guarda la Carrà che presenta il suo ritorno in Tv con l’Eurovision Song Contest>>


    Sarà Raffaella Carrà a presentare lo speciale per l’Eurovision Song Contest 2011, ospitato quest’anno dalla cittadina tedesca di Düsseldorf. La serata finale del Festival della Canzone Europea andrà in onda su Rai2 sabato 14 maggio, alle 21, con una diretta parallela condotta dalla ‘Raffa nazionale’ che, dopo tre anni di assenza dal video, corona così il suo ritorno in Rai.

    Con l’ESC (Eurovision Song Contest) l’Italia torna a partecipare alla più importante manifestazione canora europea dopo 13 anni di assenza. Grazie all’impegno della Rai, il pubblico italiano potrà di nuovo assistere al più importante festival internazionale della canzone nato nel 1956 e ispirato al Festival di Sanremo.

    Il nostro paese  concorrerà con il brano ‘Madness of love’ – ‘Follia d’amore’ del jazzista Raphael Gualazzi,  vincitrice dell’ultimo Festival di Sanremo per la categoria Giovani. L’evento oltre ad essere un grande veicolo per la diffusione della musica internazionale, è soprattutto un importante momento di aggregazione tra i paesi europei.

    L’Italia ha già trionfato in due edizioni: nel 1964 a Copenaghen (Danimarca) con Gigliola Cinquetti che presentava la canzone ‘Non ho l’età – Per amarti’, e nel 1990 a Zagabria (nell’allora Jugoslavia) con Toto Cutugno e la sua canzone ‘Insieme: 1992’.

    Alla finale dell’Eurovision Raffaella Carrà si avvarrà del commento dei ragazzi opinionisti di ‘Tv Talk’ il programma su Rai3 di Massimo Bernardini, ma anche di Bob Sinclair il dj che ha di recente remixato un suo pezzo del ’76 ‘A far l’amore comincia tu‘. “Bob Sinclair mi ha cercata e ha fatto tutto lui – spiega la Carrà – sono stata in discoteca a Madrid, non ci andavo da tempo, e lo ballano che è una meraviglia. Nella vita bisogna sapersi rinnovare”.

    Oltre alla finale del 14, la Carrà commenterà anche la seconda semifinale dello spettacolo, in onda giovedì 12 maggio in prima serata su Rai 5, ore 21:00>>

    La Carrà ha spiegato anche chiaramente come vive la sua lontananza dal mondo televisivo: A me fa tristezza fare programmi che non mi piacciono. E quindi preferisco starmene a casa mia e occuparmi di tante cose. Io ho una vita pienissima, non vivo solo per la tv. Se credo in un progetto, lo faccio, altrimenti no…. Una delle cose più tremende che ho avuto in questo ultimo periodo è stato preparare un programma in un mese, un mese e mezzo. Questa è una cattiveria. Se non trovo un Direttore che mi dà questa possibilità, non ci torno. Ma perché volete me? Avete un sacco di cose da guardare.

    Guarda la Carrà che presenta il suo ritorno in Tv con l’Eurovision Song Contest>>
    Guarda
    e ascolta il brano ‘Follia d’amore’ di Raphael Gualazzi>>
    Guarda il promo italiano dell’ Eurovision Song Contest 2011>>

  • I protagonisti della Tv e i retroscena dei programmi più seguiti, le novità e i ritorni nei palinsesti italiani e stranieri. Questi gli ingredienti della nuova edizione di “Tv Talk”, il programma condotto da Massimo Bernardini e dedicato al mondo del piccolo schermo che quest’anno andrà in onda il sabato pomeriggio, alle 15.00, su Rai Tre. Giunto alla sua nona stagione la trasmissione amplierà i propri orizzonti raccontando anche quanto accade nelle tv di tutto il mondo, e questo grazie ad alcuni “testimoni” d’eccezione: ai due corrispondenti fissi del programma, Barbara Serra da Londra e Franco Schipani da New York, si aggiungono, infatti, i corrispondenti Rai Piero Badaloni da Madrid, Rino Pellino da Berlino e Alberto Romagnoli da Parigi. Ogni sabato, l’analisi e il commento delle maggiori novità della settimana televisiva, saranno affidate alla squadra di esperti presenti in studio: Giorgio Simonelli, docente all’Università Cattolica di Milano; Andrea Bellavita, professore dei linguaggi televisivi e Daniele Doglio, docente di Economia dei Media all’Università Cattolica di Milano. Con loro, alcuni giovani laureati e laureandi in Scienza della Comunicazione provenienti da diverse università italiane. E soprattutto grandi ospiti che hanno fatto o che fanno “grande” la Tv, personaggi che lavorano davanti e dietro le telecamere, artisti e professionisti, a cominciare Enrico Mentana ospite della prima puntata. In esclusiva inoltre a “Tv Talk” ci saranno anticipazioni e interviste curate dai cronisti sul campo: Federica Velonà, Erika Brenna, Mirko Cucina, Sebastiano Pucciarelli  e Giorgia Domeniconi. Tv talk come sempre sarà a stretto contato con l’attualità televisiva, ma non mancherà la storia del piccolo schermo attraverso i preziosi materiali delle Teche Rai, mentre l’analisi qualitativa e “culturale” degli ascolti sarà affidata alla brava Silvia Motta che aiuterà a scoprire, ogni settimana, elementi inediti del rapporto Auditel.

    Guarda il sito di ‘Tv Talk’>>
    Guarda ‘Tv Talk’ in diretta dal web, Rai Tre, sabato, ore 15:00>>
    Guarda l’archivio puntate di ‘Tv Talk’>>
    Iscriviti alla Newsletter di ‘Tv Talk’>>
    Contatta la redazione di ‘Tv Talk’>>