Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • Regista, sceneggiatore e attore, il cantore dei vizi e delle virtù dell’italiano medio sarà il protagonista di una programmazione speciale che, dal primo pomeriggio del 29 novembre, fino a notte inoltrata, proporrà molti dei suoi più grandi successi cinematografici su Rai Movie.

    On-line anche su Rai.tv uno speciale video per rendere omaggio al grande Maestro della commedia italiana, che in un’intervista esclusiva, racconta il suo modo di fare film e fa un bilancio, inevitabilmente ironico, della sua lunga e appassionata vita d’artista>>

    Ma torniamo a Rai Movie, la giornata speciale dedicata al regista romano prenderà il via alle 13.00 con il film del 1960 “Risate di gioia”, interpretato da due grandissimi protagonisti del cinema italiano come Anna Magnani e Totò. La pellicola, che si avvale delle musiche di Lelio Luttazzi, racconta la storia di una comparsa di Cinecittà alla ricerca di denaro. La storia è tratta da due racconti di Alberto Moravia.

    Alle 14.45, poi, la commedia “E’ arrivato il cavaliere”, dove un gruppo di venditori ambulanti capitanati da Tino Scotti lotterà per la conquista di un terreno abbandonato. Oltre alle musiche di Nino Rota e alla fotografia di Mario Bava il film si fregia della presenza di una giovane Silvana Pampanini.

    Alle 16.10 la programmazione prevede l’ultimo lungometraggio di Mario Monicelli, “Le rose del deserto”. Il film del 2006, liberamente ispirato al libro di Mario Tobino “Il deserto della Libia”, racconta le vicende in Libia di una sezione sanitaria del Regio Esercito durante la Campagna del Nord Africa nel 1940. A fare i conti con la dura realtà del deserto e della guerra uno straordinario Alessandro Haber nei panni del maggiore Strucchi, un commovente Giorgio Pasotti e un inedito Michele Placido alle prese con gli abiti monastici di un frate.

    Sarà poi la volta, alle 18.00, di “Un eroe dei nostri tempi”, il film del 1955 che vede come protagonisti tre mostri sacri della commedia italiana: Alberto Sordi, Franca Valeri e Giovanna Ralli. Graffiante ritratto dell’Italia piccolo borghese alla vigilia del boom economico, la storia racconta le vicissitudini di Alberto, un individuo pavido e pieno di complessi. Conformista e diffidente il suo unico imperativo è quello di tenersi lontano dai guai, ma ovviamente non ci riuscirà.

    Alle 19.30 andrà in onda i “I nuovi mostri”, del 1977. Il film propone quattordici piccoli episodi firmati, oltre che da Monicelli, da altri due nomi eccezionali come Dino Risi ed Ettore Scola. I vizi e le meschinità dell’italiano medio, alle prese con la rinascita economica e con l’euforia dovuta alla fine degli anni di piombo, sono messe in luce attraverso l’occhio attento dei tre registi. Monicelli firma gli episodi “Autostop” e “First Aid”.

    In prima serata, alle 21.00, Rai Movie proporrà il grande classico del 1966 “L’armata Brancaleone”. Presentato in concorso al diciannovesimo Festival di Cannes, il film è da molti considerato il capolavoro del Maestro Monicelli. Protagonista principale uno straordinario Vittorio Gassman alle prese con Brancaleone, un improbabile condottiero che raccoglie una scalcinata compagnia di ventura per andare alla conquista di un feudo pugliese. I costumi medievali e l’invenzione di un idioma immaginario a cavallo tra il latino maccheronico e la lingua volgare rendono la pellicola un vero gioiello. Nel cast anche Gian Maria Volontè e Chaterine Spaak.

    Alle 23.35 andrà in onda il film drammatico del 1963 “I compagni”. Il film, che ottenne una nomination agli Oscar per la miglior sceneggiatura originale, vede come protagonista il mitico Marcello Mastroianni nei panni di un sindacalista di Torino che, alla fine dell’800, cerca di coordinare i lavoratori di un’azienda tessile per ottenere la riduzione degli orari disumani. Nel cast anche Folco Lulli, il quale vinse per l’interpretazione il Nastro d’Argento come miglior attore non protagonista, Annie Girardot e una giovane Raffaella Carrà.

    All’1.50 andrà in onda un’inedita commedia di Monicelli, al quale il regista era molto affezionato: “Toh, è morta la nonna”. La pellicola, del 1969, racconta la storia dei componenti di una famiglia riuniti al capezzale della nonna, morta folgorata da un televisore, che per contendersi l’eredità si uccidono a vicenda. Il film, scomparso e dimenticato per molto tempo, ironizza sul ’68 e la contestazione giovanile con un umorismo nero.

    L’eccezionale rassegna dedicata al Maestro Mario Monicelli, Leone d’Oro alla carriera nel 1991, si concluderà alle 3.20 con il film “Vogliamo i colonnelli”. La pellicola del 1973, presentata al ventiseiesimo Festival del Cinema di Cannes, tratta di un maldestro tentativo di colpo di Stato. Un Ugo Tognazzi in stato di grazia interpreta un’ex ufficiale dell’esercito, divenuto deputato dell’estrema destra che, insieme ad un gruppo di colonnelli, organizza un golpe. Il tentativo di sovvertimento democratico naufragherà a causa di innumerevoli imprevisti ma di questo approfitterà il Ministro degli Interni che, emanando delle leggi speciali, effettuerà il vero e proprio colpo di Stato.

    Guarda in diretta Web, l’omaggio a Mario Monicelli su Rai Movie >>
    Guarda lo speciale video di Rai.tv in omaggio Mario Monicelli >>

  • Mercoledì 7 settembre alle 21.05, su Rai3, andrà in onda “I nuovi mostri”. Il film, sequel de “I mostri” del 1963 diretto da Dino Risi, Ettore Scola e Mario Monicelli, si sviluppa su nove episodi che mettono a nudo, causticamente, tutti i difetti, i vizi e le paure dell’Italia degli anni Settanta. Tra gli interpreti Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Alberto Sordi, Ornella Muti, Eros Pagni, Gianfranco Barra, Orietta Berti, Luigi Diberti, mentre la sceneggiatura porta le firme di Age, Scarpelli, Ruggero Maccari e Bernardino Zapponi. La pellicola è stata candidata agli Oscar del 1979 quale miglior film straniero. Tra i protagonisti delle storie di “ordinaria mostruosità”, un marito impresario che sfrutta ignobilmente la moglie cantante, un viaggiatore uccide un’autostoppista, un gruppo di comici riuniti intorno alla bara di un loro collega che improvvisano un incredibile spettacolo musicale.

    Guarda in streaming ‘I nuovi mostri’, Rai3, 7 settembre, 21.05 >>
    Riguarda grazie a Rai Replay l’evento, negli ultimi 7 giorni dopo la messa in onda >>

  • Appuntamento giovedì 11 agosto alle 23.25 su Rai1 con il “Magna Graecia Film Festival“, giunto alla sua VIII edizione. Dedicato alle Opere Prime si caratterizza per la sua vocazione ‘popolare’ come momento di incontro tra chi fa e chi guarda il cinema. Il Magna Graecia Film Festival Opere Prime ospita i neo autori e cast delle opere in concorso dalla commedia rivelazione “Nessuno mi può giudicare” di Massimiliano Bruno al toccante “20 cigarettes” di Aureliano Amadei e tanti altri film che hanno debuttato nella scorsa stagione. L’edizione 2011 si presenta ricca di importanti eventi collaterali come un doveroso omaggio a Mario Monicelli amico del festival e presenza costante nel corso delle passate edizioni. Un altro importante momento sarà il concerto Jazz dedicato a Michel Petrucciani. La Colonna d’Oro per la Promozione del Cinema Italiano nel Mondo è stata assegnata a Giuliana De Sio, di cui sarà presentato fuori concorso l’ultimo film “Il console onorario”, una vibrante storia al femminile ambientata in SudAfrica.

    Guarda in streaming, ‘Magna Graecia Film Festival’ Rai1, 11 agosto, 23.25>>

    Guarda su Replay, dopo la messa in onda, ‘Magna Graecia Film Festival’>>

  • Su “Bianco e Nero” l’ultima puntata dell’inchiesta di Paolo Poli andata in onda nell’estate del 1976.

    Realizzata nella primavera del 1970 a Torino, la trasmissione subì una censura che ne ritardò la programmazione in televisione di ben sei anni. Obiettivo dell’indagine è un ritratto dei peggiori difetti dell’uomo medio italiano; dopo aver affrontato il tema del “mammismo” gli autori – Paolo Poli, Ida Omboni e Vito Molinari – dedicano il secondo appuntamento all’intellettualismo.

    Come sempre nel cast ritroviamo Daria Nicolodi, Marco Messeri, Zoppelli Livia, Manfredi Manuel.

    Letture da Umberto Eco, Giovanni Battista Marino, Liala, musiche di Donizetti e tante piccole chicche.

    “Bianco e Nero”continua la sua ricerca negli archivi Rai alla scoperta della tv rivoluzionaria degli anni ’70 e invita in naviganti all’appuntamento del 21 aprile con l’ultima puntata di “Babau ‘70” di Paolo Poli.

     

    – Guarda BABAU >> 

    – Guarda la web tv Rai Bianco e Nero >> 

    – Guarda i Video On Demand di Bianco e Nero >>

  • Su “Bianco e Nero” nuova puntata dell’inchiesta di Paolo Poli andata in onda nell’estate del 1976.

    Realizzata nella primavera del 1970 a Torino la trasmissione subì una censura che ne ritardò la programmazione in televisione di ben sei anni. Obiettivo dell’indagine è un ritratto dei peggiori difetti dell’uomo medio italiano; dopo aver affrontato il tema del “mammismo” gli autori – Paolo Poli, Ida Omboni e Vito Molinari – dedicano il secondo appuntamento all’arrivismo.

    Come sempre nel cast ritroviamo Daria Nicolodi, Marco Messeri, Zoppelli Lia, Manfredi Manuel. A questi si aggiungono alcuni dei grandi nomi del teatro e del cinema italiano: Mario Monicelli, Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli intervistati sul set de “L’armata Brancaleone alle crociate” da Paolo Villaggio, Laura Betti che si esibisce in due pezzi sui grandi incontri e una signora divorziata e Adriana Asti in un monologo tratto da “Gli uomini preferiscono le bionde”.

    “Bianco e nero” continua la sua ricerca negli archivi Rai alla scoperta della tv rivoluzionaria degli anni ’70 e invita in naviganti all’appuntamento del 14 aprile con la seconda puntata di “Babau ‘70” di Paolo Poli.

     

    – Guarda BABAU >> 

    – Guarda la web tv Rai Bianco e Nero >> 

    – Guarda i Video On Demand di Bianco e Nero >>