Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 31/5/2013 ore 1:34

    Elhaida Dani vince “The Voice Italy”

    Commenti 0

    elhaida-dani-vince-the-voice-of-italy-raiE’ Elhaida Dani, la giovane di Tirana del “Team Cocciante“, a vincere la prima edizione di The Voice of Italy.

    La finalissima si apre con un omaggio a Little Tony. I quattro Coach salgono sul palco e cantano “Cuore matto“. Una versione che strappa applausi e il saluto all’ Elvis italiano .

    Rivedi l’omaggio dei Coach a Little Tony>>

    Ma le sorprese non finiscono qui perchè c’è un passaggio di testimone da urlo. Questa volta sono i quattro finalisti ad entrare in scena con i loro Coach per interpretare “”Viva la vida“, il brano dei Coldplay con cui Cocciante, Pelù, Noemi e la Raffa avevano aperto l’edizione italiana di “The Voice”.

    Rivedi l’esibizione dei quattro finalisti>>de-simone-cavallo

    Tocca a Silvia rompere il ghiaccio. La regina di Anzio che alle “Blind” aveva solleticato il “pigiabottone” della sola Leonessa e si era sbarazzata alle “Battle” di Gabriella Martinelli, si presenta con “Girl on fire” di Alicia Keys. Una gabbia di emozioni e una location molto street rendono la performance elettrizzante.

    Rivedi la storia di Silvia>>
    Rivedi Silvia che canta “Girl on fire”>>

    Si apre il sipario per il “Team Carrà” con la “biondina” che canta a suo modo “Un senso” di Vasco Rossi. Il “pulcino” alle “Blind” aveva piazzato un “pokercoach” con  “At Last” di Etta James e alle “Battle” si era sbarazzata di Daphne Nisi, scatenando emozioni fisiche nel suo Coach sulle note di “Run baby run”. Due ballerini di bianco vestiti ci regalano un’atmosfera onirica anche in questo esordio in finale.

    Capasso-ineditaRivedi la storia di Veronica>>
    Rivedi Veronica che canta “Un senso”>>

    Ragazze, tenetevi forte. Entra in gara Timothy, anche lui capace di schiodare dalle poltrone rosse tutti e quattro i Coach nelle “Blind” grazie ad una interpretazione graffiante di “Sweet child o’mine” dei Guns’n’Roses. Alle “Battle”, poi, aveva battuto l’amico Fabio Zampolli, con la canzone ”Wherever you will go” di The Calling. Nel “Live” della resa dei conti propone “Always” di Jon Bon Jovi. Cilindro in testa e ballerini “elastici” per un debutto con i fiocchi.

    Rivedi la storia di Timothy>>
    Rivedi Timothy che canta “Always”>>

    Il primo round si chiude con Elhaida, la donna dalle note impossibili. Anche per lei era stato “pokercoach” alle “Blind” con “Mama knows best” di Jessie J. Cocciante l’aveva scelta nelle “Battle” al termine di una sfida senza esclusioni di colpi con Francesca Bellenis sulle note di “No more tears” di Donna Summer. Questa sera la bella albanese non si smentisce e spacca tutto con “I will always love you” di Whitney Elhaida-ineditaHouston.

    Rivedi la storia di Elhaida>>
    Rivedi Elhaida che canta “I will always love you”>>

    Siamo al secondo step con i quattro talenti che si fanno accompagnare dai rispettivi Coach. Tocca ancora una volta a Silvia scendere nel quadrato dei sogni. “Sono solo parole” è il brano che Noemi consegna alla sua allieva, raccomandandola di rinunciare ai “vibrati”. C’è tanto oro che luccica sul palco

    Rivedi l’esibizione di Silvia con Noemi>>

    Questo è un momento magico per Raffa che ha scelto il brano vintage “E salutala per me” per accompagnare Veronica in un dueNoemi-e-Raffatto emozionante. Le biondine ci danno dentro e si avverte che c’è tanto feeling tra le due.

    Rivedi l’esibizione di Veronica con Raffaella>>

    Torna in pista il rocker del “Team Pelù”. Timothy e “Piero tutta la vita” si scatenano sulle note di “Diablo” che fa salire la temperatura in studio. Queste sono due gran “canne”.

    Rivedi l’esibizione di Timothy con Pelù>>

    Il secondo round si completa con un duetto very romantic. Elhaida corona un sogno e può cantare “Margherita” insieme al suo Coach. Una chicca assoluta perchè il Maestro non aveva mai diviso prima con nessuno questo pezzo della storia della musica italiana. E’ una sfida per entrambe.

    Rivedi l’esibizione di Elhaida con Cocciante>>

    Primo ospite della serata è una sorpresa internazionale. psy-raiIrrompe sul palco dello Studio 2000 PSY, il rapper coreano che ha rivoluzionato il web. Oltre un miliardo e settecento milioni di visualizzazioni su Youtube e una marea di fan. Come quelli sugli spalti che improvvisano un flash mob da urlo sul brano “Gentleman“.

    Rivedi l’esibizione di Psy>>

    E’ il momento degli inediti che sono già stati scaricati nel corso della settimana ed alla fine peseranno perchè ogni download (che vale due punti) si aggiungerà al Televoto. Il terzo giro è aperto da Veronica che ha scritto “Nati liberi” e sul palco si sente dall’interpretazione.

    Rivedi l’inedito di Veronica>>

    Elhaida è emozionata e sente molto la responsabilità di dover cantare il brano “When love calls your name“, scritto per lei dal Maestro. Una performance raffinata che non smentisce le doti canore del fenomeno di Tirana.

    Rivedi l’inedito di Elhaida>>

    L’inedito scelto per Timothy non si allontana dal genere del rocker Pelù-e-coccidi Piero. “A fuoco” esalta le doti canore del “bello e dannato” che sente di essere vicino al traguardo.

    Rivedi l’inedito di Timothy>>

    Le proposte nuove si chiudono con Silvia che sale sul palco per riproporre “Luce“. Noemi le chiede di rendere più “soffiato il timbro” e la regina di Anzio sente “vibrazioni fortissime”.

    Rivedi l’inedito di Silvia>>

    E’ il momento attesissimo del secondo ospite della serata. Sul palco di “The Voice” salgono i Modà con Kekko che era già passato da queste parti nel ruolo di special Coach del “Team Cocciante”. Questa volta il gruppo partecipa alla festa finale cantando insieme ai quattro finalisti i brani “Sono già solo“, “La notte“, “Tappeto di fragole” e “Arriverà“.

    Rivedi l’esibizione dei Modà con i quattro finalisti>>

    Tornano in pista i Modà, questa volta da soli per proporre un grande successo: “Gioia“.

    Rivedi l’esibizione dei Modà che cantano “Gioia”>>

    Timoteo-CavalloE’ il primo verdetto della serata. Fabio apre la busta e tira fuori i nomi dei tre “salvati”. Il conteggio tiene conto dei download degli inediti e del Televoto. Torna a casa Silvia.

    Rivedi il primo verdetto>>

    Un’altra sorpresa per il pubblico. Le due Coach Raffa e Noemi si piazzano sul quadrato delle meraviglie e sfoderano una grande performance sulle note di “If i had a million dollars” di Barenaked Ladies.

    Rivedi il duetto tra Noemi e Raffaella>>

    Sono solo tre i talenti in gara che propongono il pezzo che alle “Blind” gli aveva spalancato le porte di “The Voice”. Apre il nuovo round Veronica che canta “At last” di Etta James.

    Rivedi Veronica che canta “At last”>>

    Torna in gara Timothy che prova a spiazzare ancora tutti con “Sweet child o’mine dei Guns N’Roses“.

    Rivedi Timothy che canta “Sweet child o’mine”>>

    Il penultimo step si chiude con Elhaida che ripropone “Mama knows best” di Jessie J.

    Rivedi Elhaida che canta “Mama knows best”>>

    Ed ora anche i Coach al maschile ci fanno un grande regalo. Un duetto inedito sulle note di “Regina di cuori” di Pelù e “Cervo a primavera” di Cocciante. Una chicca assoluta che termina con una clamorosa “eliminazione”.

    Rivedi il duetto tra Pelù e Cocciante>>

    Entriamo nel tunnel della paura. Nuova busta tra le mani dani cocciantedel presentatore che deve leggere il nome del secondo escluso. “The Voice” finisce all’ultima curva per Veronica che viene consolata dal suo Coach e riceve in regalo i guanti di Raffa. I finalisti sono Timothy ed Elhaida.

    Rivedi il secondo verdetto>>

    E’ l’ultimo giro e ad aprirlo è Timothy che propone il suo cavallo di battaglia “Senza parole” di Vasco Rossi.

    Rivedi Timothy che canta “Senza parole”>>

    Ed ora tocca ad Elhaida far sentire brividi autentici con la sua interpretazione di “Adagio” di Lara Fabian.

    Rivedi Elhaida che canta “Adagio”>>

    E’ il momento più atteso della finale. Sono rimasti in due sul palco a contendersi il titolo di “The Voice of Italy” . Fabio apre la busta e consegna le chiavi del Paradiso ad Elhaida Dani del team Cocciante.

    Rivedi il verdetto finale>>

  • 28/5/2013 ore 10:00

    Addio “Cuore matto” Little Tony

    Commenti 0

    littleAddio a Little Tony, Elvis all’italiana, Il ‘Cuore matto‘ ha smesso di battere ieri sera, a 72 anni. Nato a Tivoli il 9 febbraio del 1941 è stato uno dei più famosi artisti della musica leggera del nostro Paese.

    Interpretò in chiave italiana il rock and roll tanto da conquistarsi l’appellativo di “Elvis Presley italiano“. Una passione che è durata tutta la vita: quella per il Rock’n’roll.

    Addio a Little Tony – Rai News >>

    Antonio Ciacci, nome d’arte Little Tony, è ricordato per successi come “Cuore matto” e “24mila baci”, cantata in con Celentano e arrivata seconda al Festival di Sanremo del 1961. Il vero trionfo per l’Elvis italiano arriva nel 1966 quando porta al Cantagiro “Riderà”. La canzone non vincerà la manifestazione, ma venderà oltre un milione di copie. Altro grande successo nel 1970 è “La spada nel cuore”.

    Little Tony si avvicina giovanissimo alla musica, una passione di famiglia. Nel 1958, durante uno spettacolo allo Smeraldo di Milano, viene notato da un impresario inglese, Jack Good, che lo convince a partire con i suoi fratelli per l’Inghilterra, dove nascono “Little Tony and his brothers“.

    Tra le ultime apparizioni televisive, quella dello scorso 9 marzo 2013 a I Migliori anni” dove canta i suoi successi “Riderà” e “Cuore matto” >>

    Guarda la Fotogallery Addio “cuore matto” >>

    Little Tony ha avuto un percorso artistico unico per l’Italia, perché come little for postabbiamo ricordato, sul finire degli anni ’50, ha iniziato ad avere successo in Inghilterra. “Nessuno si prende la briga di ricordare la mia storia e pensare alle difficoltà che ho superato”,  ricordò in occasione del suo 70esimo compleanno. “A 16 anni sono andato a Londra senza una lira e senza sapere una parola di inglese a misurarmi con gente come Cliff Richard. Prendevo il treno a carbone e andavo a Manchester da dove little-tony-ricordoandava in onda il programma ‘Boys Meet Girls’ che ha fatto la storia del rock in tv. L’anno dopo il programma si intitolava ‘Wham!’, è da qui che George Michael ha preso il nome della sua prima band, e io ero ospite fisso. Uno degli autori di Elvis scrisse per me ‘Too Good’, che arrivò nella top 20 inglese nel 1959. Tornai in Italia senza una lira, con i jeans, il giubbotto di pelle da Teddy Boys alla Marlon Brando, gli occhiali da sole e volevo solo cantare in inglese. A Milano avevamo firmato un contratto con la Durium: avevamo fame, dormivamo in una pensione da 300 lire a notte e mangiavamo in un’osteria a 150 lire. Mi dissero che se volevo cantare in inglese avrebbero stracciato il contratto. Quelli della band mi convinsero ad accettare di cantare in italiano”.

    Rai.tv  ricorda l’ “Elvis Presley italiano” con i video delle sue ultime apparizioni Tv:
    Little Tony – Quando vedrai la mia ragazza – I migliori anni 2011 >>
    Little Tony: Bada Bambina – I Migliori Anni >>
    Little Tony 7 febbraio 2011 ospite al Tg1 >>

  • Una befana milionaria, ospiti d’eccezione e tante sorprese nell’ultimo appuntamento de I Migliori Anni di giovedì 6 gennaio alle 21.10 su Rai1 con Carlo Conti. Una serata che vedrà sfidarsi in uno scontro diretto gli anni ’60 e ’70 con la musica più amata e gli interpreti simbolo di questi favolosi decenni: dalle melodie intramontabili di Peppino di Capri e Little Tony, ai successi storici di Al Bano e Patty Pravo; dai brani di Tony Dallara agli evergreen dei Ricchi e Poveri e Orietta Berti; e ancora Gigliola Cinquetti, Patrick Hernandez, le band degli Homo Sapiens e dei Santa Esmeralda. Anche Claudio Baglioni salirà sul palco dell’Auditorium Rai del Foro Italico a Roma per cantare Questo piccolo grande amore, Sabato pomeriggio, Avrai, Mille giorni di te e di me e tanti altri fino all’ultimo nuovo singolo Per il mondo. Grande musica ancora con Umberto Tozzi e le sue hit più famose come Ti amo, Tu, Gloria ed il successo sanremese del 1987 Si può dare di più. Tornano poi Massimo Ranieri, con Quando l’amore diventa poesia e Perdere l’amore, e i tre baby tenori Il Volo, vera rivelazione musicale di questo autunno televisivo. Infine per il cinema internazionale Carlo Conti ospiterà in un’intervista esclusiva l’attore Omar Sharif. Non mancheranno poi la bellezza ed il talento di Sara Facciolini, Roberta Morise, Angela Tuccia e Elena Ossola, le splendide madrine che insieme alla simpatia di Nino Frassica e i suoi Gianfranco Padda, Igiul e Benito Urgu.

    Guarda il sito de ‘I migliori anni’ >>

    Guarda tutte le puntate de ‘I migliori anni’ >>

    Vai al Forum de ‘I migliori anni’ >>

    Invia  una suggestione, un ricordo, una lettera, un video dei tuoi Migliori Anni>>

    Contatta la redazione de ‘I migliori anni’ >>

  • 15/12/2010 ore 10:50

    La musica in televisione

    Commenti 0

    La musica della neonata tv, quella dei grandi musicisti, compositori e direttori d’orchestra protagonisti dei varietà classici: Lelio Luttazzi, Gorni Kramer e il Quartetto Cetra, è la protagonista della tredicesima puntata di “Memorie dal bianco e nero”.

     

    E poi la musica degli urlatori, termine coniato dalla stampa per identificare un gruppo di cantanti emergenti del calibro di Gianni Morandi, Adriano Celentano, Rita Pavone e Little Tony.

    Ad unire Luttazzi, Kramer e il Quartetto Cetra c’è, oltre alla grande professionalità e all’indiscusso talento, anche un sodalizio artistico: sia Luttazzi che Kramer scrissero pezzi per i Cetra ed entrambi lavorarono con loro in tv.

    Li rivediamo in alcuni programmi storici della televisione in bianco e nero, da ‘Studio Uno’ a ‘Il Musichiere’, passando per ‘Teatro 10’, ‘Giardino d’Inverno’, ‘Doppia Coppia’ e ‘Finalmente Domenica’.

     

    Nel 1962 è Enzo Trapani con il programma ‘Alta Pressione’ a proporre al pubblico giovane artisti anticonformisti d’oltreoceano come Johnny Hallyday e a lanciare giovani promesse quali Morandi e Pavone.

    Riviviamo le atmosfere musicali di quegli anni attraverso gli appuntamenti canonici con la canzone in tv come ‘Canzonissima’, ‘Il Cantagiro’ e il ‘Festival di Sanremo’ ma anche con la novità di ‘Senza Rete’.

     

    – Guarda la puntata di Memorie dal bianco e nero >>

    – Guarda la web tv Rai Bianco e Nero >>

    – Guarda i Video On Demand di Bianco e Nero >>