Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 7/9/2010 ore 16:00

    Cesare Zavattini su Rai.tv

    Commenti 0

    Giovedì 9 settembre, Bianco e Nero, Rai.tv. “Non è accaduto niente, le acque non sono uscite dai mari. Che cosa importa che avvengano certe cose? Bisognerebbe morire e poi tornare al mondo un attimo per dire era vero. Se no, non importa che avvengano.” E’ una frase de I poveri sono matti (1937), una delle prime opere letterarie  di Cesare Zavattini (Luzzara 1902 – Roma 1989). C’è una parte importante del suo mondo in questa frase: la ricerca del Vero, l’attenzione alla realtà minima dei fatti quotidiani e della povera gente. E un’oscillazione costante fra realismo e umorismo surreale.

     

    Bianco e Nero, il canale web di Rai.tv dedicato alla tv di una volta, vi propone alcuni estratti dell’archivio Rai in cui Zavattini si racconta, si mostra a lavoro e nella vita di tutti i giorni, parla dei temi centrali della sua opera. Sono contributi ovviamente a disposizione di tutti e di sicuro gradimento per molti appassionati: Zavattini ha dato tanto in tanti campi.

    Iniziò come giornalista. In letteratura è stato uno dei grandi scrittori umoristici del novecento italiano; oltre al già citato I poveri sono matti, ricordiamo Parliamo tanto di me (1931) e Totò il buono (1943). Fu anche poeta, soggettista di fumetti e pittore.

     

    E poi, ultimo e primo, fu grande uomo di cinema. Fra i padri nobili del neorealismo, il suo nome è legato indissolubilmente a quello di Vittorio De Sica e ai grandi capolavori che, in qualità di sceneggiatore, firmò con lui: Sciuscià, Ladri di biciclette, Umberto D. Sua la nota teoria del “pedinamento”: la macchina da presa segue un uomo per la strada, fino a scoprirne l’indole e quindi a crearne la storia. Ebbene, su Bianco e Nero troverete anche un filmato degli anni ’60 in cui è Zavattini stesso ad essere “pedinato”…

     

    Giovedì 9 settembre guarda Zavattini su Bianco e Nero web tv  >>

    Bianco e Nero on demand >>

    Guarda i video su Cesare Zavattini su Millepagine >>