Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 10/1/2013 ore 15:55

    Abbado e Girone celebrano Verdi in diretta web

    Commenti 0

    Venerdì 11 gennaio alle 20.30, per celebrare i 200 anni dalla nascita di Giuseppe Verdi, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai esegue nell’Auditorium “Arturo Toscanini” di Torino un concerto dedicato al grande compositore. È una meditazione sul tema del potere quella che propone il direttore d’orchestra Roberto Abbado, con una scelta di arie, duetti e brani sinfonici dalle opere di Verdi. Accanto a lui l’attore Remo Girone, che recita brani di Shakespeare e altri autori, anch’essi attinenti al potere.

    Il concerto è trasmesso in collegamento diretto su
    Radio 3 per il programma “Radio 3 Suite” e in streaming audio-video su
    www.lamusicadiraitre.rai.it e su www.osn.rai.it, e in differita su Rai5 venerdì 11 gennaio alle 22.15.

     

    – Guarda la diretta video alle 20.30 su La Musica di Raitre >>

    – Ascolta la diretta radiofonica alle 20.30 su Radio3 >>

    – Guarda la differita del concerto, a partire dalle 22.15, su Rai5 >>

     

    “Certi personaggi verdiani – dice Girone – ricordano molto il boss mafioso Tano Cariddi della Piovra. Cariddi è un uomo che per il potere ha fatto il vuoto intorno a sé, trovandosi alla fine privo di qualcuno per cui fare qualcosa”. E l’incontro tra l’individuo e il potere, sia esso politico o religioso, è uno dei temi più cari a Verdi, che ne ha fatto il perno della drammaturgia di alcune delle sue opere più celebri. Un potere la cui brama può portare alla rovina, conducendo al ricatto o al delitto, e che comunque è sempre fonte di profonda solitudine.

    – Il sito dell’Orchestra Sinfonica Nazionale >>

     

    Protagonisti del concerto, intitolato “Verdi e il potere”, anche alcuni dei maggiori interpreti verdiani di oggi: il soprano Nkosazana Dimande, che propone l’aria “O patria mia” e, insieme al baritono Dario Solari, il duetto “Rivedrai le foreste imbalsamate”, dall’Aida; Dario Solari canta anche la grande aria dal Macbeth “Pietà, rispetto, amore” e, insieme al basso Dmitrij Beloselskij, il duetto dal Don Carlo “Restate!”. Beloselskij è impegnato poi nell’aria dall’Attila “Mentre gonfiarsi l’alma”, e in quella di Filippo II, dal Don Carlo, “Ella giammai m’amò”; con il basso Aleksej Tanowitskij poi, sempre dal Don Carlo, propone il duetto di Filippo con il Grande Inquisitore. Il programma della serata è completato dal Preludio dei Masnadieri, da quello dell’Aida, dal Ballo della Regina dal Don Carlo, dai Ballabili del Macbeth e dell’Otello.

    – Leggi il programma di sala completo >>

  • 1/11/2012 ore 0:00

    In Memoria di Pier Paolo Pasolini

    Commenti 0

    Pier Paolo PasoliniEra il 2 novembre del 1975 quando sul lungomare di Ostia, vicino Roma, veniva ucciso brutalmente uno dei maggiori intellettuali italiani del XX secolo.

     Poeta, romanziere, saggista, regista cinematografico, autore di opere teatrali, Pier Paolo Pasolini (Bologna, 5 marzo 1922 – Roma, 2 novembre 1975) avrebbe compiuto quest’anno novant’anni. A distanza di trentasette anni dalla sua tragica scomparsa, la sua voce continua a interrogare le nostre coscienze e ci invita a non omologarci.

    In occasione dell’anniversario della morte del poeta, La Musica di Raitre propone nella notte tra giovedì 1 e venerdì 2 novembre, alle 01.35 su Rai3, “Requiem in memoria di Pier Paolo Pasolini” di Roberto De Simone.

    – Guarda il programma in diretta streaming sul web >>

    L’Orchestra e il Coro del Teatro San Carlo di Napoli, diretti dal Maestro Jonathan Webb e dal Maestro del Coro Salvatore Caputo, accompagnano il gruppo vocale Alberi di Canto Teatro e le voci di solisti d’eccezione, quali l’attrice Maddalena Crippa, che recita versi di Pasolini, e il sassofonista James Senese. La regia è di Annalisa Buttò.

    – Guarda il promo >>

    Il concerto, pur alternando sonorità e generi, segue la struttura classica del Requiem che, secondo le parole dello stesso De Simone è “traduzione sonora di una tragica vicenda conclusasi con un assassinio”, un “giallo puramente intellettuale”.

    – Rivedi le puntate de “La Musica di Raitre” >>

    Alla vicenda artistica ed umana del grande intellettuale friulano, e al mistero
    che ancora sembra avvolgerne la morte, è dedicata inoltre una speciale videogallery di Rai.tv che raccoglie preziosi materiali d’archivio tratti dalle Teche Rai: interviste al regista e scrittore, come quella realizzata dal grande Enzo Biagi, e chicche imperdibili come il video in cui Vittorio Gassman recita una delle liriche più amate del poeta, “La ballata delle madri”, oltre alla puntata di “Blunotte” in cui Carlo Lucarelli ricostruisce il delitto Pasolini e, partendo dalle nuove clamorose dichiarazioni di Pino Pelosi, considerato fino ad ora l’unico responsabile dell’omicidio, e dalla testimonianza di Sergio Citti, ipotizza l’esistenza di una pista politica, un piano premeditato per porre fine alla vita di un poeta ‘scomodo’, uno dei più grandi del Novecento.

    Abbiamo perso soprattutto un poeta“, ha detto infatti Alberto Moravia nella sua orazione funebre per Pasolini, “e di poeti ne nascono soltanto tre o quattro in un secolo“.

    – Vai alla videogallery di Rai.tv >>

  • 21/10/2012 ore 8:00

    Pappano e Brunello a La Musica di Raitre

    Commenti 0

    Pappano e Brunello a La Musica di Raitre Giovedì 25 ottobre alle ore 01.40 su Rai3, il Concerto in si minore per violoncello e orchestra op. 104 di Antonin Dvořák eseguito da Mario Brunello e dall’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal Maestro Antonio Pappano.

     
    – Guarda il concerto in diretta streaming sul web >>

     

    Il famoso Concerto per violoncello di Dvořák fu scritto tra il dicembre 1894 e il febbraio 1895, nel corso del soggiorno americano del compositore boemo, durante il quale nacquero i suoi più noti capolavori, , ed eseguito la prima volta a Londra il 19 marzo 1896 con lo stesso Dvořák sul podio. A New York, tra i colleghi del Conservatorio, Dvořák conobbe Victor Herbert, compositore, direttore d’orchestra e violoncellista, e nel 1894 assistette alla première del suo Secondo Concerto per violoncello, rimanendone così impressionato da decidere di scriverne anch’egli uno, superando la convinzione che questo strumento producesse “un suono nasale nelle note acute e un brontolio in quelle basse”, che l’aveva convinto a mettere da parte un Concerto per violoncello iniziato all’età di ventiquattro anni.

     

    Il concerto vede l’incontro inedito di due grandi artisti.

    Pappano e Brunello a La Musica di Raitre E’ infatti la prima volta che Sir Antonio Pappano, direttore d’orchestra anglo-italiano di fama internazionale, classe 1959, nominato baronetto dalla Regina d’Inghilterra, dirige insieme all’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, una delle poche formazioni italiane in grado di competere alla pari con le più importanti compagini internazionali, il grande violoncellista.

    Nato a Castelfranco Veneto nel 1960, Mario Brunello è un artista eclettico, in grado di spaziare con disinvoltura tra epoche e generi musicali differenti, ma anche di concepire progetti che coinvolgono campi e approcci artistici diversi.
    Mario Brunello suona il prezioso violoncello Maggini dei primi del Seicento, appartenuto a Franco Rossi, dalla incredibile bellezza timbrica.

     

    Nel Concerto per violoncello, racconta Pappano, “di una grandezza, di una tenerezza e di una drammaticità che ogni volta trascinano il pubblico“, il dialogo tra l’orchestra e il solista è quasi sinfonico, e sono poche le volte in cui l’orchestra semplicemente accompagna.

    – Guarda l’intervista ad Antonio Pappano >>

    Per Brunello, il Concerto di Dvořák “è forse una delle ragioni per la quale molti ragazzi si mettono a suonare il violoncello, è quasi come una calamita” e rappresenta l’obiettivo da raggiungere nella carriera di ogni violoncellista, “come riuscire a fare la maratona di New York“.

    –  Guarda l’intervista a Mario Brunello >>

     

    La regia è di Andrea Dorigo.

     
    – Vai al sito de La Musica di Raitre >>

    – Rivedi le puntate de La Musica di Raitre >>

  • 24/3/2012 ore 8:00

    Ennio Morricone: la musica per il cinema

    Commenti 0

    Sabato 24 marzo, ore 20.30. Ennio Morricone dirige l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

    In esclusiva per il web, contemporaneamente alla diretta televisiva su Rai5, trasmettiamo lo streaming on line del concerto “Ennio Morricone: la musica per il cinema da Leone a Tornatore”.

    – Vai al sito di La Musica di Raitre e guarda il concerto dalle 20.30 >>

     

    Da C’era una volta il West a Mission, da Sostiene Pereiraa Baarìa, passando per Il buono, il brutto e il cattivo, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto e La classe operaia va in paradiso: un lungo viaggio per ascoltare il grande compositore, protagonista con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai del concerto in programma all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino.

    La serata, ripresa dalle telecamere de “La Musica di Raitre” con la regia di Ariella Beddini, è presentata da Michele dall’Ongaro. Sul podio lo stesso Morricone, vincitore nel 2007 di un Oscar alla carriera e di innumerevoli altri premi, che propone una selezione dalle sue colonne sonore più amate.

    A introdurre il concerto, Varianti su un segnale di polizia, dedicato ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

    – Entra nel sito dell’Orchestra Sinfonica Nazionale >>

  • 23/2/2012 ore 16:30

    Classica: la grande musica in esclusiva web

    Commenti 1

    Venerdì 24 febbraio, ore 20.30. Una straordinaria esclusiva per il web sul sito di “La Musica di Raitre“. Finalmente la grande musica classica non è più confinata a tarda notte. In collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e con Radio3 Suite, prende il via un’iniziativa volta a diffondere la musica colta. Il primo appuntamento è con Strauss e Šostakovič, nell’esecuzione del Maestro Juraj Valčuha.

    – Guarda la diretta, venerdì 24 alle 20.30 >>

    – Leggi il libretto di sala >>

     

    Nel corso delle settimane seguenti, saranno trasmessi in diretta streaming tutti i concerti dell’Orchestra Sinfonica registrati dal Centro di Produzione TV di Torino a cura de “La Musica di Rai3”.

    Guarda alcuni dei concerti già andati in onda:

    – Sergio Alapont esegue Mozart “Sinfonia 29″ e Mahler “Canti di un Viandante” >>

    – Juraj Valčuha esegue Beethoven “Concerto n.4″ >>

    – Christian Arming esegue la “Primavera” di Schumann >>