Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 27/1/2012 ore 15:44

    Su Rai2 sbarca il rock di London Live 2.0

    Commenti 0

    Saranno i Negrita gli ospiti di punta della prima puntata di London Live 2.0 >> il nuovo programma musicale in onda ogni sabato, a partire dal 28 gennaio, alle ore 14:00 su Rai2.

    Dallo studio di Via Mecenate a Milano, Daniele Battaglia presenterà ogni settimana le principali novità, con esibizioni in studio, interviste a cantanti e personaggi amati dai giovani.

     

     

    I Negrita eseguiranno dal vivo “Brucerò per te” e il nuovo singolo Il giorno delle verità”. Molto attesa anche Simona Molinari, con “In cerca di te”. In studio si esibiranno anche Professor Green & Dolcenera con la loro hit “Tutto quello che devi sapere (Read All About It)”, mentre Marracash presenterà “Didinò”. Dalla Svizzera arrivano invece i 77 Bombay Street.

    Nel corso del programma sarà mostrato il making of del recente album di Adriano CelentanoFacciamo finta che sia vero”, con Giuliano Sangiorgi e Jovanotti.

    Claudio Bisio e Alessandro Siani, campioni di incassi con “Benvenuti al Nord” sveleranno invece le proprie passioni musicali.

    Il programma è basato sulla trasmissione inglese “London Live”, in onda dal 2003 su Channel 4 e diventato ormai il punto di riferimento del panorama musicale inglese. Una partnership che consentirà a Rai 2 si avere in esclusiva e in anteprima performance di artisti internazionali, che si esibiscono dal palco del prestigioso “Koko Club” di Camden Town a Londra.

    Questa settimana, dal palco di Londra, ci sarà Emeli Sandè con “Heaven”, i Kasabian presenteranno “Days Are Forgotten”, mentre i Black Keys racconteranno il successo del loro recente album “El Camino”.

    Nel corso della puntata ci saranno rubriche e approfondimenti su fatti ed eventi musicali della settimana. “London Live” ospiterà sul palco di Via Mecenate anche band ed artisti emergenti, con progetti artistici meritevoli di interesse.

    La trasmissione prevede inoltre una forte interazione con il web, con la possibilità per i telespettatori di dialogare con la redazione ed il conduttore. 

    Segui London Live 2.0 su Twitter >>

    – Segui London Live 2.o su Facebook >>

    “London Live 2.0” descriverà anche le tendenze della musica per raccontare fenomeni e personaggi che hanno avuto un’influenza decisiva sulla cultura giovanile di questi anni.

    Scopri il sito di London Live 2.0 >>
    Guarda il promo di London Live 2.0 >>
    Scopri alcune curiosità su Daniela Battaglia >>

  • Fiorello si prepara all’ultimo appuntamento con “Il più grande spettacolo dopo il weekend”, lo show record d’ascolti della prima serata di Rai1. Per la puntata di chiusura, lunedì 5 dicembre alle 21.10, due grandi artisti saliranno sul palco dello Studio5: Roberto Benigni e Jovanotti.

    Con Benigni, già atteso nella seconda puntata, Fiorello sarà per la prima volta su un palco in tv, e insieme daranno vita ad un momento di spettacolo assolutamente inedito.

    Sarà invece il diretto ispiratore del titolo del programma, Jovanotti, a dare il via all’ultima puntata, che avrà certamente una partenza esplosiva.

    Altro grande ospite Pippo Baudo, amico di Fiorello e già coinvolto sul palco di altri suoi show. E ancora Roberto Bolle, Malika Ajane e i Cluster per un gran finale.

    Guarda Fiorello che commenta la 3° puntata e anticipa gli ospiti dell’ultima >>

    Guarda in diretta web e commenta #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend >>

    Rivivi le emozioni della 3°puntata de Il più grande spettacolo dopo il weekend >>

  • Guarda la Clip dell’annuncio di Fiorello >


    Si chiamerà ‘Il più grande spettacolo dopo il week end‘ lo show che dal 14 novembre per quattro lunedì, riporterà Fiorello in prima serata su Rai1. Lo anticipa lo stesso showman sul web.

    Il titolo del programma di Fiorello richiama uno dei brani recenti di maggior successo di Jovanotti, ‘Il più grande spettacolo dopo il Big Bang’, contenuto nell’ultimo album ‘Ora’.

    Circondato dai suoi autori, nella clip mandata in onda sul Tg1 lo showman scherza al telefono con il cantante: ”Possiamo usarlo allora il titolo? Grazie, Lorenzo”. E poi: ”Saremo il più grande spettacolo dopo il week end perché il lunedì ci siamo solo noi. Poi il martedì, mercoledì, giovedì, venerdì ci sono gli altri, che sono tutti più grandi di noi

    Guarda l’annuncio del ritorno di Fiorello in Rai nell’intervista con  Mollica >>

  • Raccontare l’Italia dei concerti. Raccontare quel pezzo eterogeneo di paese che soprattutto d’estate affolla stadi, piazze, teatri e locali mettendosi in sintonia con altri che condividono la passione per la stessa musica, lo stesso artista, la stessa star: Muti e Vasco, Ligabue e Abbado, Jovanotti e i geni del jazz, Vecchioni ed Emma. Vere e proprie “tribù” che siamo abituati a vedere come lo sfondo colorato di eventi che la televisione fatica a raccontare, e che invece portate al centro della scena forniscono uno spaccato sorprendente del paese e del suo modo di cambiare.

    E’ appunto questo “Le tribù della musica – Viaggio nell’Italia dei concerti” il programma in due puntate affidato da Rai3 alla sensibilità di Massimo Bernardini, che – nella pausa del suo ormai consolidato “Tv talk” – ha percorso in lungo e in largo l’Italia estiva sulle tracce di chi alla musica sacrifica interi periodi di ferie, sobbarcandosi viaggi lunghissimi, attese interminabili, spese a volte rilevanti.

    Senza pregiudizi, con la stessa genuina curiosità, la troupe si è immersa tra i 250 mila delle storiche notti  di Vasco Rossi a San Siro, nella folla della serata con i discepoli di Miles Davis a Umbria Jazz, tra le spaurite fans di “Amici” che si consegnano ogni sera alla “loro” Emma e tra i giovani che scoprono il loro primo Rossini alla Scala. Via via fino ai lampedusani grati al Baglioni di “O Scià”, alla “bella gente” di Jovanotti all’Olimpico di Roma, alla tifose fiorentine di Gianna Nannini. O ancora ai metallari del rock più puro, in un carnet che include anche le serate dance con Electrovenice o Bob Sinclar, il ‘700 napoletano di Riccardo Muti, i rocker all’italiana di Zucchero, i radical chic di Vecchioni, il Beethoven di Abbado, le serate popolari di opera all’aperto all’Arena di Verona.

    Studenti, operai, radiologhe, ragionieri, disoccupati, padri di famiglia, bambini in carrozzina, commercialisti, camionisti mescolano le loro voci a quelle di star ed artisti chiamati per una volta non a parlare di sé, ma di chi li ascolta.

    – Guarda l’intervista a Massimo Bernardini che parla del suo nuovo programma >>

    Segui in streaming ‘Le tribù della musica’, Rai3, 4 e 11 settembre, 23.30 >>

    Riguarda grazie a Rai Replay l’evento, negli ultimi 7 giorni dopo la messa in onda >>

  • 24/6/2011 ore 8:29

    Jarabedepalo in concerto

    Commenti 0

    “Radio2 Live” chiude in grande stile la stagione dei concerti dalla Sala A di Via Asiago a Roma trasmettendo la performance dei Jarabedepalo, oggi venerdì 24 giugno alle 21.00, naturalmente su Radio2.

    La formazione spagnola è guidata da Pau Donés, uno dei nomi più popolari del rock e del pop latino. Donés, voce e chitarra, si esibisce in trio, con Carmen Niño al basso e Alex Tenas alla batteria, per presentare il nuovo album “¿Y ahora que hacemos?” e ripercorrere i passi salienti di una bellissima carriera iniziata negli anni ’90.

     

    Nato in Aragona nel 1966, ma cresciuto a Barcellona, Pau Donés ha iniziato presto a interessarsi alla musica suonando con varie band. Con il gruppo Jarabedepalo, ha debuttato nel 1996 e il successo arrivò a sorpresa già l’anno successivo, durante il quale esce “La Flaca”. La canzone vende milioni di copie in tutto il mondo, mentre Jarabedepalo intraprende un tour mondiale con un ottimo riscontro. Il secondo album “Depende” (1999) ha confermato il successo e messo in luce la scrittura ironica e arguta del gruppo. Il più concettuale “De vuelta y vuelta” (2001), altro successo sia in Europa che in America Latina, vanta collaborazioni importanti come quelle di Antonio Vega, Jovanotti, Vico C e Celia Cruz. “Bonito” (2003) è una svolta verso canzoni più leggere e positive. Seguono ancora “Adelantando” (2007), dal suono rock e con la partecipazione di Niccolò Fabi, il libro-disco “Orquesta Reciclando” (2009), e infine l’ultimo, il già citato “¿Y ahora que hacemos?”, in cui spicca il duetto con Francesco Renga “La quiero a morir”.

     

    – Ascolta on line Jarabedepalo in concerto, venerdì 24 giugno alle 21.00 >>

    – Radio2 Live su Rai.tv  >>

    – Rai Music, il meglio del rock e del pop >>