Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • italy_3 Italy in a Day – Un giorno da italiani è un entusiasmante esperimento di cinema collettivo condotto in Italia dal premio Oscar Gabriele Salvatores sul modello di Life in a Day – film girato nel 2010 negli Stati Uniti prodotto da Ridley Scott e coordinato dal regista Kevin Macdonald – che andrà in onda sabato 27 settembre alle 21:30 su Rai3.

    – Guarda l’evento di presentazione >>

     

     

    italy_2E’ un film documentario con il quale si è voluto fotografare un giorno nella vita degli Italiani, ed è stato realizzato chiedendo a tutti gli italiani di prenderne parte in modo attivo, girando il loro personale “spezzone” di vita. Unico requisito indispensabile: il filmato doveva essere girato nell’arco delle 24 ore del 26 ottobre 2013. Desideri, sogni, paure, riflessioni, qualsiasi cosa considerata importante che accadeva quel giorno o anche, semplicemente, quello che si vedeva dalla finestra di casa, poteva trovare spazio in questi video.

     

    E gli italiani hanno risposto all’invito partecipando in tantissimi, con ogni mezzo a disposizione: dalla videocamera professionale a quella amatoriale, dal tablet fino al filmato girato con una fotocamera o uno smartphone. 44.197 persone hanno inviato il loro video a Gabriele Salvatores, il quale ne ha selezionati 632 (627 italiani, da 0 a 104 anni, come si legge nella cartella stampa del film), insieme a una squadra di 40 selezionatori coordinati dai montatori Massimo Fiocchi e Chiara Griziotti, e montando insieme i contribuiti che meglio potessero contribuire a formare un unico racconto.

     

    – “Creare il nostro film”: Gabriele Salvatores spiega come funziona “Italy in a Day” >>

    Foto 1“L’immagine dell’Italia che mi hanno restituito questi 45.000 video è quella di un paese sofferente ma con dignità, speranzoso verso il futuro. C’è un senso di ‘tenerezza’ verso la vita, verso l’umanità, che ho trovato positivo per quanto mi riguarda…”

    “Non credo nella democrazia diretta. Non credo neanche che il pubblico abbia sempre ragione. E non penso che basti avere una chitarra per essere un musicista. Per questo ho trovato molto emozionante, istruttivo e interessante questo esperimento, realizzabile solo oggi con i media di cui disponiamo. Sono stato quello a cui migliaia di persone affidavano il loro “message in a bottle”. Ci voleva rispetto, attenzione. Ma anche la coscienza del proprio ruolo. Raccontare la tua storia, anche se con le parole degli altri. Oggi, sommersi da qualsiasi tipo di immagine, non è forse il montaggio quindi il racconto, la vera anima di un film?” Gabriele Salvatores

     

    italy-in-a-day-11-highItaly in a Day è un diario emotivo, un censimento delle emozioni e dei pensieri degli italiani, una confessione laica, la voglia di condividere i propri sentimenti attraverso le immagini, un collettivo psicodramma italiano, di volta in volta tenero, arrabbiato, divertente o disperato. Ma anche una coinvolgente riflessione, sincera e senza filtri intellettuali, sul senso stesso di questo nostro viaggio comune sul pianeta Terra, in questi anni. Nell’epoca della comunicazione digitale, della condivisione istantanea, dello strapotere delle immagini, Italy in a Day é il primo esperimento italiano di film collettivo, dove il materiale narrativo (le immagini e i pensieri) vengono forniti da chiunque ne ha voglia e l’organizzazione del racconto è affidata a chi (montatori, musicisti, regista) lo fa per mestiere. Non un Social Network, ma un “Social Movie” realizzato con passione, rispetto e senso di responsabilità, senza rinunciare al necessario sguardo e al personale punto di vista sulla realtà.

     

    italy-in-a-day-4-highIl progetto, realizzato da Indiana e Rai Cinema in collaborazione con Scott Free, è partito il 30 settembre 2013 con una campagna crossmediale che ha visto coinvolti molti personaggi dello spettacolo, del cinema e della televisione, che si sono fatti ambasciatori del progetto: Luciana Littizzetto, Rosario Fiorello, Gianna Nannini, Christian De Sica, Micaela Ramazzotti e molti altri.

    Questi sono alcuni dei video promo realizzati per invitare gli italiani a partecipare:

     

    – “All star per Italy in a Day” – Il trailer dei testimonial >>

    – Luciana Littizzetto “Il patchwork della nostra vita” >>

    – Gianna Nannini per “Italy in a Day” >>

     

    Italy in a Day è stato presentato Fuori concorso alla 71° Mostra del cinema di Venezia ed è stato accolto positivamente dal pubblico della mostra. Qui i contenuti esclusivi realizzati durante il festival:

    – Guarda la conferenza stampa di presentazione – “Venezia 71”>>

    Le interviste al cast – “Venezia 71” >>

     

    italy-in-a-day-9-highIIl 23 settembre si è svolta una serata speciale per presentare il film nelle principali sale cinematografiche d’Italia; sabato 27 settembre ci sarà un’altra serata evento per la prima televisiva di Italy in a Day che andrà in onda alle 21:30 su Rai3.

    – Segui la diretta streaming su Rai3 >>

     

     

    Per Italy in a day la Rai ha infatti messo in campo tutte le sue forze in uno lavoro sinergico con pochi precedenti: Rai Cinema, Rai Net, le varie Reti tv e radio per il lancio, Rai 3 per la trasmissione del prodotto finito, la Direzione Commerciale per la distribuzione all’estero, la Direzione Comunicazione e Relazioni Esterne hanno lavorato insieme con una visione cross mediale attraverso le diverse piattaforme di veicolazione dei contenuti.

    – Sito ufficiale >>

    – Guarda il trailer >>

    – L’intervista a Gabriele Salvatores >>

    – Guarda tutti i video di “Italy in a Day” >>

     

     

  • 26/9/2014 ore 21:05

    Torna “Che tempo che fa” da sabato su Rai3

    Commenti 0
    fazio_1

    foto di Anna Tinti

    Torna l’attesissimo appuntamento del weekend con “Che tempo che fa”, uno dei programmi più amati dal pubblico televisivo, giunto alla dodicesima edizione, in onda il sabato e la domenica alle 20:10 su Rai3.

    Riconfermata anche per  quest’anno la squadra al timone del programma composta da Fabio Fazio, formata da Massimo Gramellini, Luciana Littizzetto e Filippa Lagerback.

     

     

    Tante le novità della nuova stagione a cominciare dalla puntata del sabato che cambia il nome in “Che fuori tempo che fa”: quella che lo scorso anno era solo una rubrica di successo ora si allunga e diventa il format dell’intera puntata.  In questo spazio, dedicato all’informazione e all’intrattenimento e condotto da Fabio Fazio insieme a Massimo Gramellini, si alterneranno altre importanti firme del giornalismo italiano in collegamento dalle sedi della Rai all’estero: Antonio di Bella da Parigi, Marco Varvello da Londra e la collaborazione di Gianni Riotta da New York. Nelle vesti di inviato speciale anche Fabio Volo.

    gramelliniGuarda il promo di “Che fuori tempo che fa” >>
    Torna l’appuntamento con “Sguardi dal mondo”, collegamenti via Skype da tutto il mondo con testimonianze di fotoreporter presenti sui fronti di guerra e nelle zone calde dei conflitti. Altra novità del sabato, la partecipazione di cantanti e gruppi musicali con esibizioni dal vivo e in diretta da mostre e spazi museali in tutta Italia per far incontrare e dialogare le diverse forme d’arte.

    Altro appuntamento da non perdere, molto apprezzato lo scorso anno, è quello dell’anteprima con “La stanza delle meraviglie”, momento di incontro con ricercatori, studiosi, letterati, sportivi che verranno a raccontare la passione che li anima. 

     

    luciana_1La puntata della domenica invece resta strutturata come nelle edizioni precedenti, quindi lunghe interviste “one to one” di Fabio Fazio, con la presentazione di Filippa Lagerback, e chiusura di puntata con la striscia satirica di Luciana Littizzetto.

     

    Rivedi tutte le clip di Luciana Littizzetto >>

     

     

    Gli ospiti delle prime due puntate

    Sabato 27 settembre

    A inaugurare la nuova stagione del programma Fabio Fazio intervista in studio Luca Zingaretti e Marco D’Amore, protagonisti di Perez (nelle sale dal 2 ottobre), diretto da Edoardo De Angelis, presentato fuori concorso alla 71° mostra del Cinema di Venezia, racconto della storia di Demetrio Perez (Zingaretti), uomo di legge la cui vita cambia quando sua figlia si innamora di un camorrista (Marco D’Amore).

    Guarda il video della conferenza stampa di “Perez” a Venezia >>

    Guarda le interviste al cast di Perez >>

    In collegamento gli altri ospiti: il cestista Marco Belinelli, vincitore del titolo NBA 2013-2014 con i San Antonio Spurs; e il regista Gabriele Salvatores che presenta Italy in a Day – Un giorno da italiani , presentato fuori concorso alla Mosta del cinema di Venezia,  primo esperimento italiano di social film o cinema collettivo, un documentario per raccontare un giorno nella vita degli italiani secondo gli italiani, in onda su Rai3 subito dopo Che Fuori Tempo Che Fa.

    Guarda la conferenza stampa di “Italy in a Day” a Venezia 71 >>

    Le interviste al cast di “Italy in a Day” a Venezia 71 >>
    Ancora, Fabio Volo inaugurerà la sua collaborazione come inviato speciale collegandosi in diretta da Venezia.
    Infine i Perturbazione in collegamento dal Palazzo Reale di Milano dove è in corso la retrospettiva dedicata a Marc Chagall, apriranno la stagione dei live musicali nei luoghi d’arte del nostro Paese.

     

    Domenica 28 settembre

    Fabio Fazio intervista: il Premier Matteo Renzi, l’allenatore di calcio Dino Zoff, autore dell’autobiografia “Dura solo un attimo, la gloria”, l’attore americano Willem Dafoe, recentemente visto alla 71a Mostra del Cinema di Venezia con il film su Pier Paolo Pasolini diretto da Abel Ferrara. A chiudere la puntata torna l’atteso appuntamento con la lingua pungente di Luciana Littizzetto che commenterà  i fatti salienti della settimana.

    Guarda le interviste al cast di “Pasolini” a Venezia 71 >>

     

    filippaChe tempo che fa è un programma di Rai3 prodotto da Endemol Italia che va in onda dagli studi del Centro di Produzione Rai di Milano in via Mecenate con la regia di Duccio Forzano.

    Guarda la diretta streaming il sabato e la domenica dalle 20:10 >>

     Rivedi tutti i video della scorsa stagione >>

     Leggi il Blog di “Che tempo che fa” >>

     

     

    Segui “Che tempo che fa” su Facebook

    Segui “Che tempo che fa” su Twitter

     

  • 1/9/2014 ore 22:30

    2 settembre – Mostra del cinema di Venezia

    Commenti 0

    rumors-venezia-71-settembrePer la settima giornata della Mostra del cinema di Venezia, martedì 2 settembre 2014, due le pellicole in gara nella prestigiosa sezione Venezia 71.

    Per la prima volta in venticinque anni un film svedese partecipa al concorso più importante della mostra: “En duva satt på en gren och funderade på tillvaron” (A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence) del regista svedese Roy Andersson, il film vede protagonisti due venditori porta a porta che ci illustrano il loro modo di vedere la vita.

    Dalla Svezia poi si passa al giappone con la  pellicola del cineasta  Shinya Tsukamoto dal titolo “Nobi” (Fires on the Plain), l’autore e attore racconta gli ultimi giorni della Seconda Guerra Mondiale vissuti da un gruppo di soldati giapponesi.

    Per la sezione Orizzionti verranno presentate “Jayueui onduk (Hill of Freedom)” del sudcoreano Hong Sang-soo, la storia di uomo che si mette alla ricerca di un suo vecchio amore. Ed infine “Bypass” di Duane Hopkins, considerato uno dei giovani registi inglesi emergenti, racconta la vita di un ragazzo che si ritrova a fare il punto della sua esistenza in occasione della nascita di suo figlio e dell’aggravarsi di una malattia.

    Nella sezione Fuori Concorso ritorna al Lido Davide Ferrario, Thelma-Schoonmakercon “La zuppa del demonio”, se cinque anni fa aveva presentato “Piazza Garibaldi”, road movie sulle orme dell’impresa dei Mille, oggi il regista intraprende un’epopea attraverso il progresso italiano dal 1910 agli anni Settanta, segnati dalla crisi petrolifera. Altra attesa pellicola Fuori Concorso è “Italy in a Day” l’edizione italiana del progetto di Ridley Scott, curata da Gabriele Salvatores. Il primo esperimento italiano di film collettivo, dove le immagini e i pensieri sono stati forniti da chiunque, durante le 24 ore del 26 ottobre 2013. Desideri, sogni, paure, riflessioni, qualsiasi cosa considerata importante che accadeva quel giorno o anche, semplicemente, quello che si vedeva dalla finestra di casa.

    Oggi per la prima volta a Venezia il Leone d’oro alla carriera è assegnato a un montatore. E questo montatore è una donna, Thelma Schoonmaker.  Thelma, 74 anni, si occupa infatti del montaggio dei film di Martin Scorsese dai tempi di  “Chi sta bussando alla mia porta” (1967); ha curato anche l’ultimo, “The Wolf of Wall Street“, e monterà il prossimo, “Sinatra“. Con i suoi film ha vinto tre Oscar, per “The Departed“, “The Aviator” e “Toro Scatenato“.

    – Guarda il photocall del Leone d’oro alla carriera  Thelma Schoonmaker >>

    – Guarda l’intervista esclusiva concessa alle telecamere di Rai Movie a Thelma Schoonmaker >>

     

     

    I film in concorso della sezione Venezia 71 di oggi:

    En duva satt på en gren och funderade på tillvaron” (A Pigeon Sat on a Branch Reflecting on Existence) del a-pigeonregista svedese Roy Andersson. Il film racconta la storia del viaggio intrapreso da un venditore e un ritardato mentale. Un percorso fatto di incontri e situazioni inaspettate, che diventano strumento per offrire un punto di vista originale sulla società attuale, caratterizzata dalla supremazia della vanità. Il film è stato descritto dall’autore stesso come un mix di tre romanzi classici: Don Chisciotte di Cervantes, Uomini e topi di John Steinbeck e Delitto e castigo di Dostoevskij. È considerato l’ultimo di una trilogia insieme ai precedenti del regista Sånger från andra våningen (Songs from the Second Floor, 2000) e Du Levande (You, the Living, 2007). – Guarda l’intervista al regista>>

     

    Altra pellicola in concorso è “Nobi” (Fires on the Plain) del regista Shinya Tsukamoto. La pellicola è ambientata verso la fine della Seconda Guerra Mondiale. Dopo aver invaso un’isola delle Filippine, l’esercito giapponese si scontra con una feroce controffensiva di locali e forze alleate. È solo questione di tempo prima che i pochi sopravvissuti siano spazzati via. Il soldato Tamura soffre di tubercolosi e viene abbandonato sia dal suo plotone che dall’ospedale mobile. Un gruppo di soldati con malattie e ferite incurabili sono fuori nobidall’ospedale, aspettando solo di morire. Il soldato Tamura si unisce a loro, ma quella notte gli spari dell’artiglieria distruggono l’ospedale. Tamura scappa nella giungla. Si inoltra nella natura aspettandosi una fine vicina. Non più in grado di proseguire oltre, prende la sua granata con l’intenzione di uccidersi, quando nota alcune patate nel terreno. L’unico problema è che sono immangiabili se non cucinate. Tamura si dirige verso un villaggio in cerca di fiammiferi, ma non trova nulla perché il villaggio è stato abbandonato. Tamura, allora, si addormenta in una chiesa dove appare una giovane coppia. La donna urla spaventata quando lo vede e lui, per farla tacere, preme il grilletto. È la prima vittima della sua vita. Tamura vagabonda per la giungla che ormai somiglia all’inferno, con pile di corpi esanimi ovunque. La fatica estrema intorpidisce la sua mente e la fame lo cambia. Quando inizia a vedere i suoi compagni come cibo, supera una soglia verso un mondo dove non ci sono amici, nemici o Dio. – Guarda l’intervista al regista>>

    Nella sezione Orizzonti queste le due pellicole presentate:

    jajueui-ondukJayueui onduk” (Hill of Freedom) del regista sudcoreano Hong Sang-soo. Il film racconta la storia di Kwon, insegnante che riceve un giorno una busta. Un collega giapponese, Mori, le aveva chiesto di sposarla due anni prima, ma lei aveva rifiutato. Mori era subito ritornato in Giappone, ma ora è di nuovo in Corea per lei. Nella busta ci sono le lettere che lui le ha scritto mentre la cercava a Seul. Dopo aver finito di leggere la prima lettera, Kwon si sente mancare scendendo le scale e fa cadere l’intero plico di missive. Raccogliendole, si accorge che non sono datate. Non ha più modo di sapere in che ordine sono state scritte. – Guarda l’intervista al cast>>

    by-pass“Bypass” del giovane regista inglese Duane Hopkins. Il film racconta la storia di Tim, un giovane della classe proletaria inglese. Tim è un bravo ragazzo che deve occuparsi di un numero spropositato di questioni e cerca di trovare i mezzi per farlo. Ha bisogno di guadagnare, ha un figlio in arrivo, non sa scrivere né leggere, ha recentemente perso sua madre e ha una fidanzata da cui sta per avere un figlio. Tim è anche un piccolo ricettatore che vende oggetti rubati. Tim è malato, ma non capisce quanto malato. Quando la pressione cresce, anche la sua malattia peggiora e un giorno si sveglia in un letto d’ospedale, attaccato a fili e macchinari. È stanco, ma suo figlio nasce: un momento di profonda incertezza, una nuova speranza o la continuazione di un processo che si ripete?

    – Guarda l’intervista al cast>>

     

    Nella sezione Fuori Concorso queste le due pellicole presentate:

    la-zuppa“La zuppa del demonio” di Davide Ferrario, un film che ragiona sul senso del cinema industriale, realizzato attingendo dal meraviglioso materiale custodito a Ivrea, città della storica Olivetti. Il tema centrale è il progresso: l’idea di un futuro migliore, che oggi sembra drammaticamente lontana, ma che ha prodotto un immaginario capace di segnare l’immaginario di un intero secolo. Vengono trattati i grandi temi che hanno caratterizzato lo sviluppo industriale del XX secolo: dalle grandi opere degli anni ’10 fino al più recente pionierismo nel campo dell’informatica. – Guarda l’intervista al regista>>

     

    giorno-da-italiani

    Altro film Fuori Concorso “Italy in a Day – un giorno da italiani” è l’edizione italiana, curata da Gabriele Salvatores, del progetto ideato da Ridley Scott.

    Prendere una telecamera o un cellulare e filmare la propria vita. Questo era stato l’invito di “Italy in a day”, primo grande esperimento di cinema collettivo nel nostro Paese. Da girare durante le 24 ore del 26 ottobre 2013. Desideri, sogni, paure, riflessioni, qualsiasi cosa considerata importante che accadeva quel giorno o anche, semplicemente, quello che si vedeva dalla finestra di casa.

    – Guarda l’intervista al regista>>

     

    LE CONFERENZE STAMPA E I RED CARPET DI
    MARTEDI 2 SETTEMBRE:
    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la Conferenza stampa del film JAYUEUI ONDUK (HILL OF FREEDOM) (Orizzonti) >>

    In sala erano presenti:

    Hong Sangsoo (regista), Ryo Kase (attore), Moon Sori (attrice), Kim Euisung (attore)

    Moderatore: Angela Prudenzi

     

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la Conferenza stampa del film BYPASS (Orizzonti) >>

    In sala erano presenti:

    Duane Hopkins (regista, sceneggiatore), Charlotte Spencer (attrice), Benjamin Dilloway (attore),

    Samm Haillay (produttore)

    Moderatore: Angela Prudenzi

     

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la Conferenza stampa THELMA SCHOONMAKER, LEONE D’ORO ALLA CARRIERA 2014 >>

    In sala erano presenti:

    Thelma Schoonmaker

    Moderatore: Giulia D’Agnolo Vallan

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la Conferenza stampa del film LA ZUPPA DEL DEMONIO (Fuori Concorso) >>

    In sala erano presenti:

    Davide Ferrario (regista), Giorgio Mastrorocco (sceneggiatore), Cristina Sardo (montaggio),

    Paola Malanga (produttore – RaiCinema), Sergio Toffetti (direttore – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa – CSC)

    Moderatore: Alessandra De Luca

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la Conferenza stampa del film ITALY IN A DAY – UN GIORNO DA ITALIANI (Fuori Concorso) >>

    In sala erano presenti:

    Gabriele Salvatores (regista), Chiara Griziotti (montaggio), Paolo Del Brocco (produttore – Rai Cinema), Lorenzo Gangarossa (produttore – Indiana Prod.), Marco Cohen (produttore – Indiana Prod.)

    Moderatore: Alessandra De Luca

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la conferenza stampa del film NOBI (FIRES ON THE PLAIN) (Venezia 71) >>

    In sala erano presenti:

    Shinya Tsukamoto (regista, attore), Lily Franky (attore), Tatsuya Nakamura (attore),

    Chu Ishikawa (musiche)

    Moderatore: Alessandra De Luca

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la conferenza stampa del film A PIGEON SAT ON A BRANCH REFLECTING ON EXISTENCE (Venezia 71) >>

    In sala erano presenti:

    Roy Andersson (regista, sceneggiatore), Nils Westblom (attore), Holger Andersson (attore),

    Pernilla Sandström (produttore), Johan Carlsson (line producer), Philippe Bober (co-produttore)

    Moderatore: Alessandra De Luca

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Rivedi la Cerimonia di attribuzione del Leone d’Oro alla Carriera a THELMA SCHOONMAKER >>

    Dalla Sala Grande del Palazzo del Cinema

    ——————————————————————————————————————————————

     

    Ore 19.00 Red Carpet del film A PIGEON SAT ON A BRANCH REFLECTING ON EXISTENCE >>

    Livio Beshir incontra sul tappeto rosso i protagonisti della pellicola

    ——————————————————————————————————————————————

    Approfondimenti esclusivi nelle interviste con gli attori, i registi e i protagonisti di questa edizione, saranno disponibili on demand a pochi minuti dalla loro realizzazione, mentre gli appuntamenti, le news e le curiosità saranno segnalati quotidianamente dal blog del canale Rai Movie.

    Guarda lo speciale Venezia 71 di Rai.tv >>

    Inoltre anche Rai Cinema Channel >>  sarà presente alla  Mostra, promuovendo tutti i progetti di Rai Cinema che partecipano alla kermesse attraverso video interviste, red carpet, clip dedicate ad eventi speciali.  I video sono visibili nella playlist del canale e in una sezione dedicata che sarà arricchita da trailer, clip e backstage dei film.

    Su Rai1, in terza serata e per tutta la durata del Festival, il tradizionale appuntamento con Cinematografo >> racconta voci e umori della Laguna ( mercoledì 27 l’appuntamento è fissato per l’1.35, nei giorni a seguire si oscilla tra le 00.55 e l’1.30), mentre il Tg1 >> segue il Festival con collegamenti durante le edizioni giornaliere e approfondimenti su Unomattina Estate.

    Rai3, invece, dedica alla Mostra le puntate di Blob >>  Mentre il Tg3 >> alle 12.17 Speciale  “Festival del Cinema”.

    Il canale all news della Rai, RaiNews24,  intervista i protagonisti della Mostra del Cinema.

    – Vai allo speciale Venezia di RaiNews24 >>

    Anche Rai Radio sarà a Venezia: la copertura informativa è assicurata dalle edizioni principali del Gr.

    Su Radio3 il programma Hollywood Party >> di Alberto Crespi e Steve Della Casa racconterà la più importante manifestazione cinematografica italiana. Interviste, curiosità e approfondimenti a partire dalle 19,00 di ogni giorno in esclusiva per tutti gli appassionati della settima arte.

    ——————————————————————————————————————————————