Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 30/6/2011 ore 11:49

    In Tv la 65.ma edizione dei Nastri d’Argento

    Commenti 1

    Un inedito Kim Rossi Stuart, protagonista dell’anno per “Vallanzasca, gli angeli del male” che danza imitando una vera etoile, Nanni Moretti che non riesce a contenere tra le mani tutti i premi di “Habemus Papam”, Alessandro Siani tra i protagonisti di “Benvenuti al Sud” che dedica il premio al momento difficile di Napoli. E ancora: Emilio Solfrizzi cantante, Nastro d’Argento per “Amami di più” interpretata per “Se sei così ti dico sì”, l’esordiente Anna Foglietta, premiata con Siani per la migliore commedia del’anno “Nessuno mi può giudicare” di Massimiliano Bruno, i Negramaro e Massimo Ciavarro, Valeria Golino e Riccardo Scamarcio. Sono questi i protagonisti della 65ma edizione dei “Nastri d’argento”, la “Notte delle stelle” di Taormina in onda su Rai1 giovedì 30 giugno alle 23.35, che chiude la stagione dei grandi premi di cinema. Con loro, sul palcoscenico del Teatro Antico, anche, Alba Rohrwacher, Giuseppe Battiston, Carolina Crescentini, migliori attori 2011 con Valeria Bruni Tedeschi Nastro europeo 2011. Giulio Scarpati e Paolo Conticini come premiatori e Alice Rohrwacher come migliore esordiente per “Corpo celeste” . La “padrona di casa” sarà la siciliana Miriam Leone, Miss Italia 2008, uno dei volti più popolari di Rai1. Dallo splendido scenario del Teatro Antico di Taormina presenterà, tra i vincitori dei Premio come ogni anno assegnato dai Giornalisti Cinematografici, anche gli “eroi” di “Noi credevamo” di Mario Martone, Film dell’anno 2011, per il quale è stata premiata con lo sceneggiatore Giancarlo De Cataldo anche Rai Cinema: Luigi Lo Cascio, Andrea Bosca, Michele Riondino, Luigi Pisani e Edoardo Natoli. Insieme a Nanni Moretti, che quest’anno ha letteralmente “sbancato” i Nastri con ben sei premi, saliranno sul palco anche due figlie d’arte: Maria Sole Tognazzi premiata per “Ritratto di mio padre” dedicato a Ugo Tognazzi e Giovanna Taviani, regista di “Fughe e approdi”. Tra i premiatori anche il leader delle Vibrazioni Francesco Sarcina, che introduce il momento dei Negramaro, vincitori per la migliore colonna sonora “Vallanzasca, gli angeli del male”. La serata andrà anche in onda nel mondo il 2 Luglio, in prima serata, grazie a Rai International.

    Guarda in streaming ‘Nastri d’Argento 2011’, Rai1, 30 giugno, 23.35 >>
    Guarda il servizio del Tg3 ‘Taormina. Superpremiato Nanni Moretti’ >>

  • “Il caimano”, il film di Nanni Moretti del 2006, sarà trasmesso in prima visione Rai domenica 19 giugno, alle 21.00, su Rai3. Fra i più importanti registi del cinema italiano degli ultimi trent’anni, Moretti ha segnato la cultura e il costume del nostro Paese; la prima visione di un suo film su una rete del servizio pubblico è sempre e comunque un ‘evento’.

    Ecco in breve la trama su cui il film si sviluppa. Bruno Bonomo (Silvio Orlando), un produttore cinematografico di B-Movies che negli anni settanta si dedicava al cinema trash con la moglie Paola (Margherita Buy) attraversa un momento difficile, sia professionalmente che umanamente; la sua casa produttrice è sull’orlo del fallimento ed il suo matrimonio sta andando in frantumi.

    La sua unica ancora di salvezza sembra essere il copione di una giovane regista esordiente (Jasmine Trinca) che decide di girare un film intitolato Il caimano, film che vuole raccontare la storia di Silvio Berlusconi.

    Decimo e penultimo film girato dal grande cineasta romano, “Il Caimano” uscì cinque anni dopo “La stanza del figlio”, opera della consacrazione di Moretti come autore di livello internazionale, vincitore della Palma d’oro a Cannes nel 2001.

    Molti dei temi e delle figure disseminate nel “caimano” riprendono e sviluppano elementi costanti nel cinema di Moretti. A partire dal ‘cinema nel cinema’, presente già nella secondo film, “Ecce Bombo” (1978), e soprattutto nel terzo – “Sogni d’oro” del 1981 – vincitore del Leone d’Argento alla Mostra di Venezia, premio conferito da una giuria preseduta da Italo Calvino. Da ultimo, per l’istanza metacinematografica, ricordiamo “Aprile” (1998).

    Anche la Politica ha spesso avuto un ruolo centrale nei film di Moretti, sia in quelli da lui non diretti ma solo interpretati, come “Il portaborse” (1991, regia di Daniele Lucchetti) e “La seconda volta” (1995, regia di Mimmo Calopresti), sia in opere tutte sue, si pensi a “La Messa è finita“(1985), “Palombella rossa” (1989) e il già ricordato “Aprile”.

    – Segui “Il caimano” in web streaming, domenica 19 giugno alle 21.00 >>

    – Guarda il video: spot de “Il caimano” >>

    – Guarda i video: Speciale “Habemus Papam” >>

    – Visita il Portale Cinema >>

  • 10/5/2011 ore 8:40

    ‘Hollywood Party’ al Festival di Cannes

    Commenti 0

    Da domani, mercoledì 11 maggio, “Hollywood party” si sposta a Cannes per il consueto appuntamento con il festival cinematografico più importante del mondo. Ogni giorno alle 19.00 (compresa domenica 15) Miriam Mauti e Alberto Crespi riporteranno per Radio3 le voci, le curiosità, le reazioni alle prime dei film della selezione ufficiale. Il festival, giunto alla 64^ edizione, si concluderà il 22 maggio. Tra gli italiani grande è l’attesa per “Habemus papam” di Nanni Moretti e “This must be the place” di Paolo Sorrentino, entrambi selezionati per il concorso, e “Corpo celeste” di Alice Rohrwacher nella sezione Quinzaine des réalisateurs. La Palma d’oro alla carriera sarà assegnata a Bernardo Bertolucci.

    Nomi di altissimo livello fra gli autori degli altri film in concorso. Segnaliamo “Melancholia” del danese Lars Von Trier, che racconta la fine del mondo; “The tree of life” diretto dal regista-filosofo Terrence Malick, ambientato nell’America degli anni ’50 e interpretato da Sean Penn e Brad Pitt. Gareggiano anche i belgi fratelli Dardenne, autori di  “The kid with a bike” – storia di un figlio alla ricerca del padre – e Pedro Almodovar con “Le piel que habito”, nel quale Antonio Banderas torna a recitare per il regista che lo lanciò quasi trent’anni fa.

    Ci sarà inoltre la poesia di “Le Havre” del maestro finlandese Aki Kaurismaki che  racconta di uno sciuscià che cerca di salvare un bambino immigrato.

     

    – Ascolta “Hollywood Party” on line, tutti i giorni alle 19.00 dall’11 al 22 maggio >>

    – Guarda i video: Speciale “Habemus Papam” >>

    – Visita il Portale Cinema >>

  • 27/4/2011 ore 12:12

    Speciale “Habemus Papam” su Portale Cinema

    Commenti 0

    “Habemus Papam”, l’ultimo film diretto e interpretato da Nanni Moretti è uscito nelle sale da meno di due settimane e ha subito incassato un notevole successo al botteghino e collezionato molte recensioni positive, critiche e polemiche sollevate da una parte della stampa cattolica, e poi apparizioni, interviste, dibattiti e servizi sulle reti Rai. Questi contributi sono ora raccolti nello Speciale realizzato dal Portale Cinema

     

    GUARDA I VIDEO: SPECIALE ‘HABEMUS PAPAM’ di Nanni Moretti >>

     

    Undicesimo lungometraggio di Moretti – il primo, “Io sono un autarchico”, risale al 1976 – “Habemus Papam” racconta il dramma di un Pontefice (Michel Piccoli) appena eletto che, schiacciato dal peso della responsabilità, non ha la forza di presentarsi alla folla dal balcone centrale della basilica di San Pietro. I cardinali, in cerca di una soluzione, si rivolgono ad uno psicanalista (Nanni Moretti) perché aiuti il Papa a superare il blocco psicologico che lo attanaglia.

    La vicenda è raccontata con la leggerezza della commedia e riprende – plasmandoli in una forma originale – personaggi e figure presenti già nei film precedenti del regista.

    Basti citare il prelato, che lo stesso Moretti interpretò ne “La Messa è finita” (1985); lo psicanalista – sempre Moretti in “La stanza del figlio” (2001), suo padre Pietro in “Bianca” (1984); da ultimo la palla, da volley nel torneo intercontinentale che Moretti organizza fra i cardinali, di altri sport nei film precedenti: calcio, tennis, pallavolo.

    Ricordate quali sport in quali film?

     

    Guarda i video: Speciale “Habemus Papam” >>

    Visita il Portale Cinema >>