Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 22/12/2010 ore 12:27

    Le strenne di Millepagine

    Commenti 0

    La slitta di Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura,  è carica dei più vari regali: clip andate in onda recentemente e preziosi documenti riemersi dall’Archivio Rai che ci fanno ascoltare le voci e ricordare i volti dei più grandi scrittori contemporanei e del ‘900.

    Quello di Millepagine è un Natale per tutti i gusti artistici e letterari e speriamo sia gradito e goduto da molti perché siamo convinti che la cultura sia un regalo da scartare insieme.

    Per entrare subito nell’atmosfera natalizia, non si può che iniziare con un frammento di Natale in casa Cupiello di Eduardo De Filippo, seguito da una breve intervista al grande autore-attore sul Presepe di casa Cupiello.

    Per conservare l’atmosfera invernale di raccoglimento casalingo proseguiamo con un’intervista in cui Ignazio Silone, autore di Fontamara, rievoca le serate davanti al camino della sua infanzia contadina.
    Proseguendo con altri  grandi scrittori del nostro novecento, passiamo a Dino Buzzati che illustra la sua peculiare capacità creativa di trasformare i suoi sogni in racconti.
    Primo Levi riflette invece sul suo ruolo di testimone della Shoah, mentre Italo Calvino racconta i giochi premonitori della sua infanzia.  L’offerta prosegue con due autentiche chicche: Montale che canta e racconta la sua esperienza di baritono mancato e Alberto Moravia a confronto con Eduardo Sanguineti sul tema delle avanguardie artistiche nel programma “Match” moderato da Alberto Arbasino.

    Il viaggio prosegue con altri mostri sacri della nostra storia letteraria recente: Pier Paolo Pasolini che rivela perché scrive, Goffredo Parise che discute circa l’attualità del romanzo , Carlo Emilio Gadda che spiega cosa si debba intendere per Cognizione del dolore, Leonardo Sciascia che argomenta a favore della forza di cambiamento contenuta nelle idee. Un video ci rende edotti su cosa voglia dire passare una giornata con Cesare Zavattini, mentre un altro ci fa vedere e soprattutto ascoltare Giuseppe Ungaretti che legge la sua poesia “I fiumi” con la sua voce vibrante e indimenticabile.

    A proposito di letture d’autore e d’attore i regali non sono certo finiti qui. Chi vuole può vedere e ascoltare Carmelo Bene leggere un brano dall’Ulisse di James Joyce, Alessandro Baricco alle prese con L’amore ai tempi del colera di Gabriel Garcia Màrquez, o Carlo Cecchi navigare nei “Mari del sud” di Cesare Pavese.
    Nel capitolo letture merita un posto d’onore il grande mattatore Vittorio Gassman di cui proponiamo “L’infinito” di Giacomo Leopardi, “La vita dell’omo” di Giuseppe Gioacchino Belli  e alcuni brani dalla Divina Commedia di Dante.
    Le letture dantesche proseguono attraverso l’interpretazione di due grandi autori: Paolo Volponi legge il primo canto dell’Inferno, mentre Andrea Zanzotto legge il ventesimo canto.

    Dante in quanto personaggio resta protagonista anche del video in cui Gigi Proietti nei panni del sommo poeta legge e corregge le rime della Vita Nova al cospetto di Beatrice, interpretata da Eleonora Bigliadori. La rivisitazione in chiave comica di classici prosegue con un brano tratto da L’Odissea nella versione riveduta e corretta dal mitico Quartetto Cetra ne “La biblioteca di Studio Uno”. Dulcis in fundo, la spassosa parodia dei promessi sposi fatta dal Trio.

    L’incontro tra Tv e letteratura ha prodotto spesso grandi programmi nella storia della televisione italiana, a cominciare dal Viaggio nella valle del Po di Mario Soldati, poi bissato nella trasmissione Chi legge. Viaggio lungo le rive del Tirreno, scritta insieme a Zavattini.
    Memorabile fu anche il passaggio della premiata ditta Fruttero&Lucentini per il piccolo schermo che diedero vita al gustoso L’arte di non leggere. Del contrastato rapporto di Dario Fo con la televisione diamo conto attraverso la splendida lezione-spettacolo Caravaggio al tempo di Caravaggio. Il breve excursus sulla Tv degli scrittori si conclude con il recentissimo “Vieni via con me” di Roberto Saviano (con Fabio Fazio) di cui proponiamo il monologo su La macchina del fango.

    Anche se lo scrittore appare in tv semplicemente in veste di intervistato, il risultato può essere interessante e istruttivo. Vale comunque la pena rivedere Andrea Camilleri, Niccolò Ammaniti e Umberto Eco a “Che tempo che fa”, o Gianrico Carofiglio in uno dei numerosi Incontri di Millepagine.
    Uscendo dai confini nazionali, riproponiamo anche alcune interviste ad alcuni dei principali scrittori stranieri. E così rivediamo Josè Saramago a “Scrittori per un anno”, Orhan Pamuk a “Che tempo che fa” e Jonathan Coe a “Parla con me”. A cui aggiungiamo l’incontro con James Ellroy, realizzato da Millepagine.

    Tra le strenne frutto del lavoro originale di Millepagine, ricordiamo anche le testimonianze di alcuni grandi personaggi della cultura contemporanea. Cominciamo dal maestro della commedia all’italiana Mario Monicelli, seguito da due grandi scrittori di cinema: Vincenzo Cerami e Pupi Avati. L’offerta conta anche sul grande poeta americano Lawrence Ferlinghetti, il vulcanico e centenario critico d’arte Gillo Dorfles e infine una delle voci più affascinanti e più care del nostro teatro e del piccolo schermo: Arnoldo Foà.

    L’ultimo dono e l’ultima parola spetta alla poesia, nella persona di alcuni tra i massimi poeti della nostra storia recente. Ed è proprio sulla poesia, sulla sua sfuggente natura e sulla sua difficile arte, che si interrogano Andrea Zanzotto, Giorgio Caproni, Alda Merini, Eugenio Montale, Mario Luzi e Giuseppe Ungaretti.

    Questi sono solo una parte dei regali che troverete navigando tra la ricchissima offerta di Millepagine on demand, con tutti gli Incontri di Millepagine, Le videochat, Gli speciali e la sezione Maestri del ‘900.

     

    Buon Natale da Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>

  • Fatti, personaggi, luoghi e costume legati da un filo di suggestione per condurre il telespettatore attraverso un percorso storico lungo mezzo secolo dedicato alle Olimpiadi e alle trasformazioni della città  in vista di quell’ evento. Una programmazione speciale quella di Rai Storia che vede materiali delle Teche Rai andati in onda nel 1960, telegiornali e notizie sulle Olimpiadi, con tre eccezioni: ad introdurre la prima puntata, un dibattito della serie “Che ne dite” del 1958 dedicato alla preparazione delle Olimpiadi; e a seguire nei giorni successivi un omaggio a Pier Luigi Nervi fatto da due grandi artisti come Gassman e Emmer; infine un curioso film del 1969 che ripercorre le Olimpiadi del ‘60, tra gli  interpreti  il cantante Aznavour. Ogni puntata vedrà un intervento introduttivo del direttore di Rai Teche, Barbara Scaramucci, che insieme a Claudio Ferretti, ha scritto il libro in uscita “1960 le olimpiadi della tv”.

    Ecco in anteprima per voi la programmazione:

    Lunedì 16 agosto –  L’anno che verrà, in cui si racconta il clima di speranza e fermento culturale con il raggiungimento del benessere economico fino alla realizzazione di opere importanti, molte delle quali legate proprio alle Olimpiadi. Ad aprire la puntata, un dibattito che si svolge nel 1958 a proposito della preparazione alle Olimpiadi. Il finale, invece, e’ un documentario sulla preparazione degli atleti nelle varie specialità.

    Martedì 17 agosto -Tra passato e futuro. E’ l’anno di una pesante crisi di governo, di gravi fatti di inquietudine sociale , di elezioni amministrative. L’apertura e’ dedicata ad un brano sul miglioramento delle condizioni di vita nel paese. La chiusura e’ un documentario sugli atleti delle varie specialità.

    Mercoledì 18 agosto -Dolce Roma dolce vita Puntata tutta dedicata alla capitale. Città del cinema e di grandi registi, ma anche di cantanti e di cittadini. Nicoletta Orsomando accompagna i telespettatori in questo breve viaggio romano.

    Giovedì 19 agosto – Italiani  Una puntata  per raccontare storie di  un Paese ancora diviso tra nord e sud,  storie che si accompagnano a trasformazioni sociali intermittenti. L’apertura e’ un brano sulla periferia romana, dove si cerca di sostituire i borghetti con alloggi più dignitosi.

    Venerdì 20 agosto Il  miracolo economico Il benessere sembra prendere il sopravvento e la spensieratezza contagia tutti. Fra i materiali proposti, l’ arrivo del tedoforo in Campidoglio e Vittorio De Sica e Sofia Loren sul set del film La ciociara.

    Sabato 21 agosto – Pier Luigi Nervi l’ architetto del futuro Puntata tutta dedicata alle opere di Nervi, con una sua intervista del 1960 e un omaggio di Vittorio Gassman alla sua opera realizzato nel 1972 da Luciano Emmer.

    Domenica 22 agosto –  La televisione. Una raccolta di brani degli spettacoli televisivi del 1960 e l’impegno della Rai per le Olimpiadi. Fra i materiali proposti: Salvo Randone in Re Lear, il Novelliere con Peppino De Filippo e Nino Taranto. Infine, immagini dei lavori a Roma per le olimpiadi.

    Guarda Rai Storia dal web>>