Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • Il ragazzo invisibile

    Un’immagine tratta dalla locandina del film

    L’attesissimo nuovo film di Gabriele Salvatores, “Il ragazzo invisibile”, primo fantasy italiano con protagonista un supereroe adolescente, arriverà nelle sale cinematografiche il prossimo 18 dicembre con 01 Distribution.

    – GUARDA IL TRAILER >>

    Michele (il quattordicenne Ludovico Girardello) vive in una tranquilla città sul mare. Non si può dire che a scuola sia popolare, non brilla nello studio, non eccelle negli sport. Ma a lui in fondo non importa. A Michele basterebbe avere l’attenzione di Stella (Noa Zatta), la ragazza che in classe non riesce a smettere di guardare. Eppure ha la sensazione che lei proprio non si accorga di lui.
    Ma ecco che un giorno il succedersi monotono delle giornate viene interrotto da una scoperta straordinaria: Michele si guarda allo specchio e si scopre invisibile. La più incredibile avventura della sua vita sta per avere inizio.

    – Guarda l’intervista al protagonista Ludovico Girardello >>

    Il regista Gabriele Salvatores con il giovane protagonista Ludovico Girardello

    Il regista Gabriele Salvatores con il giovane protagonista Ludovico Girardello

    Ho sempre pensato che l’adolescenza fosse uno dei periodi più difficili nella vita di un essere umano. Il tuo stesso corpo diventa un estraneo, ti guardi allo specchio e non ti riconosci, senti che dentro di te sta nascendo un potere (un super potere?) che non sai come usare… Anche perché ancora non hai ben capito chi sei e che posto hai nel mondo. Sono sicuro che tutti gli adolescenti si sono sentiti almeno una volta “INVISIBILI”. O avranno desiderato esserlo. E tutti, almeno una volta, avranno desiderato di avere un potere speciale che li protegga o li renda eroi almeno “just for one day”, come canta David Bowie”, ha dichiarato il regista Premio Oscar al miglior film straniero nel 1992 per il film “Mediterraneo”.

    Il ragazzo invisibileDopo il grande successo di “Italy in a day”, il film collettivo presentato quest’anno fuori concorso alla 71° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, di cui ha curato la regia, e ad un anno dal film tratto dall’omonimo romanzo di Nicolai Lilin ed interpretato da John Malkovich “Educazione Siberiana”, Gabriele Salvatores torna dunque alla regia con una nuova sfida: “C’è una strada italiana al fantasy? Si possono scrivere storie che interessino generazioni diverse, genitori e figli? Queste storie ci appartengono? Si possono raccontare senza budget multimiliardari? E c’è un pubblico italiano per un fantasy italiano? Queste sono le sfide che vogliamo raccogliere”.

    – Guarda l’intervista a Gabriele Salvatores tratta da Che fuori tempo che fa del 29 novembre scorso >>

    – Salvatores ospite di Serena Dandini a #staiSerena. Guarda il video >>

    Il film, scritto da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo vede nel cast, tra gli altri, anche Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio e Ksenia Rappoport.

    Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio nel film

    Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio nel film

    La colonna sonora del film, con musiche originali firmate da Ezio Bosso e Federico De’ Robertis, è arricchita dai brani vincitori dell’iniziativa “Una canzone per il ragazzo invisibile” voluta da Gabriele Salvatores, Indigo Film, Rai Cinema e 01 Distribution con il sostegno di Radio Deejay e volta a dare l’opportunità a giovani musicisti senza etichetta di comporre una canzone per il film. Più di quattrocento sono stati i brani inviati, tre le canzoni scelte

    – “Una canzone per il ragazzo invisibile”: i vincitori.
    Guarda il backstage >>


    Numerose le iniziative che le reti Radiotelevisive Rai hanno dedicato al regista in queste settimane.
    L’appuntamento principale è previsto per mercoledì 17, il giorno precedente all’uscita del film nelle sale:

    Rai Movie manderà infatti in onda tre pellicole del regista: alle ore 18:10 l’acclamatissimo film collettivo “Italy in a day” (2014), alle 21:15 “Happy Family” (2010) e infine, alle 01:00 circa, “Come Dio comanda” (2008).
    Al termine del film di prima serata, “Happy Family”, Rai Movie trasmetterà inoltre IN ESCLUSIVA una sneak preview de “Il ragazzo Invisibile”.

    Interviste a Gabriele Salvatores saranno trasmesse inoltre da Rai Premium alle 20:15 c.a. con “Autoritratti” e da Rai4 all’interno di “Wonderland 2014″ alle 22:50. A seguire, sempre su Rai4, il film “Kick Ass” (2010), piccolo cult per gli amanti dei fumetti e dei supereroi.

    Infine, per quanto riguarda Radio Rai, alle 10:30 Gabriele Salvatores sarà ospite di Max Giusti a Radio2 SuperMax, in replica su Rai2 alle 17:00

    – SNEAK PREVIEW de “IL RAGAZZO INVISIBILE” : guarda le clip di RaiMovie in anteprima per il web >>

  • italy_3 Italy in a Day – Un giorno da italiani è un entusiasmante esperimento di cinema collettivo condotto in Italia dal premio Oscar Gabriele Salvatores sul modello di Life in a Day – film girato nel 2010 negli Stati Uniti prodotto da Ridley Scott e coordinato dal regista Kevin Macdonald – che andrà in onda sabato 27 settembre alle 21:30 su Rai3.

    – Guarda l’evento di presentazione >>

     

     

    italy_2E’ un film documentario con il quale si è voluto fotografare un giorno nella vita degli Italiani, ed è stato realizzato chiedendo a tutti gli italiani di prenderne parte in modo attivo, girando il loro personale “spezzone” di vita. Unico requisito indispensabile: il filmato doveva essere girato nell’arco delle 24 ore del 26 ottobre 2013. Desideri, sogni, paure, riflessioni, qualsiasi cosa considerata importante che accadeva quel giorno o anche, semplicemente, quello che si vedeva dalla finestra di casa, poteva trovare spazio in questi video.

     

    E gli italiani hanno risposto all’invito partecipando in tantissimi, con ogni mezzo a disposizione: dalla videocamera professionale a quella amatoriale, dal tablet fino al filmato girato con una fotocamera o uno smartphone. 44.197 persone hanno inviato il loro video a Gabriele Salvatores, il quale ne ha selezionati 632 (627 italiani, da 0 a 104 anni, come si legge nella cartella stampa del film), insieme a una squadra di 40 selezionatori coordinati dai montatori Massimo Fiocchi e Chiara Griziotti, e montando insieme i contribuiti che meglio potessero contribuire a formare un unico racconto.

     

    – “Creare il nostro film”: Gabriele Salvatores spiega come funziona “Italy in a Day” >>

    Foto 1“L’immagine dell’Italia che mi hanno restituito questi 45.000 video è quella di un paese sofferente ma con dignità, speranzoso verso il futuro. C’è un senso di ‘tenerezza’ verso la vita, verso l’umanità, che ho trovato positivo per quanto mi riguarda…”

    “Non credo nella democrazia diretta. Non credo neanche che il pubblico abbia sempre ragione. E non penso che basti avere una chitarra per essere un musicista. Per questo ho trovato molto emozionante, istruttivo e interessante questo esperimento, realizzabile solo oggi con i media di cui disponiamo. Sono stato quello a cui migliaia di persone affidavano il loro “message in a bottle”. Ci voleva rispetto, attenzione. Ma anche la coscienza del proprio ruolo. Raccontare la tua storia, anche se con le parole degli altri. Oggi, sommersi da qualsiasi tipo di immagine, non è forse il montaggio quindi il racconto, la vera anima di un film?” Gabriele Salvatores

     

    italy-in-a-day-11-highItaly in a Day è un diario emotivo, un censimento delle emozioni e dei pensieri degli italiani, una confessione laica, la voglia di condividere i propri sentimenti attraverso le immagini, un collettivo psicodramma italiano, di volta in volta tenero, arrabbiato, divertente o disperato. Ma anche una coinvolgente riflessione, sincera e senza filtri intellettuali, sul senso stesso di questo nostro viaggio comune sul pianeta Terra, in questi anni. Nell’epoca della comunicazione digitale, della condivisione istantanea, dello strapotere delle immagini, Italy in a Day é il primo esperimento italiano di film collettivo, dove il materiale narrativo (le immagini e i pensieri) vengono forniti da chiunque ne ha voglia e l’organizzazione del racconto è affidata a chi (montatori, musicisti, regista) lo fa per mestiere. Non un Social Network, ma un “Social Movie” realizzato con passione, rispetto e senso di responsabilità, senza rinunciare al necessario sguardo e al personale punto di vista sulla realtà.

     

    italy-in-a-day-4-highIl progetto, realizzato da Indiana e Rai Cinema in collaborazione con Scott Free, è partito il 30 settembre 2013 con una campagna crossmediale che ha visto coinvolti molti personaggi dello spettacolo, del cinema e della televisione, che si sono fatti ambasciatori del progetto: Luciana Littizzetto, Rosario Fiorello, Gianna Nannini, Christian De Sica, Micaela Ramazzotti e molti altri.

    Questi sono alcuni dei video promo realizzati per invitare gli italiani a partecipare:

     

    – “All star per Italy in a Day” – Il trailer dei testimonial >>

    – Luciana Littizzetto “Il patchwork della nostra vita” >>

    – Gianna Nannini per “Italy in a Day” >>

     

    Italy in a Day è stato presentato Fuori concorso alla 71° Mostra del cinema di Venezia ed è stato accolto positivamente dal pubblico della mostra. Qui i contenuti esclusivi realizzati durante il festival:

    – Guarda la conferenza stampa di presentazione – “Venezia 71”>>

    Le interviste al cast – “Venezia 71” >>

     

    italy-in-a-day-9-highIIl 23 settembre si è svolta una serata speciale per presentare il film nelle principali sale cinematografiche d’Italia; sabato 27 settembre ci sarà un’altra serata evento per la prima televisiva di Italy in a Day che andrà in onda alle 21:30 su Rai3.

    – Segui la diretta streaming su Rai3 >>

     

     

    Per Italy in a day la Rai ha infatti messo in campo tutte le sue forze in uno lavoro sinergico con pochi precedenti: Rai Cinema, Rai Net, le varie Reti tv e radio per il lancio, Rai 3 per la trasmissione del prodotto finito, la Direzione Commerciale per la distribuzione all’estero, la Direzione Comunicazione e Relazioni Esterne hanno lavorato insieme con una visione cross mediale attraverso le diverse piattaforme di veicolazione dei contenuti.

    – Sito ufficiale >>

    – Guarda il trailer >>

    – L’intervista a Gabriele Salvatores >>

    – Guarda tutti i video di “Italy in a Day” >>

     

     

  • 26/9/2014 ore 21:05

    Torna “Che tempo che fa” da sabato su Rai3

    Commenti 0
    fazio_1

    foto di Anna Tinti

    Torna l’attesissimo appuntamento del weekend con “Che tempo che fa”, uno dei programmi più amati dal pubblico televisivo, giunto alla dodicesima edizione, in onda il sabato e la domenica alle 20:10 su Rai3.

    Riconfermata anche per  quest’anno la squadra al timone del programma composta da Fabio Fazio, formata da Massimo Gramellini, Luciana Littizzetto e Filippa Lagerback.

     

     

    Tante le novità della nuova stagione a cominciare dalla puntata del sabato che cambia il nome in “Che fuori tempo che fa”: quella che lo scorso anno era solo una rubrica di successo ora si allunga e diventa il format dell’intera puntata.  In questo spazio, dedicato all’informazione e all’intrattenimento e condotto da Fabio Fazio insieme a Massimo Gramellini, si alterneranno altre importanti firme del giornalismo italiano in collegamento dalle sedi della Rai all’estero: Antonio di Bella da Parigi, Marco Varvello da Londra e la collaborazione di Gianni Riotta da New York. Nelle vesti di inviato speciale anche Fabio Volo.

    gramelliniGuarda il promo di “Che fuori tempo che fa” >>
    Torna l’appuntamento con “Sguardi dal mondo”, collegamenti via Skype da tutto il mondo con testimonianze di fotoreporter presenti sui fronti di guerra e nelle zone calde dei conflitti. Altra novità del sabato, la partecipazione di cantanti e gruppi musicali con esibizioni dal vivo e in diretta da mostre e spazi museali in tutta Italia per far incontrare e dialogare le diverse forme d’arte.

    Altro appuntamento da non perdere, molto apprezzato lo scorso anno, è quello dell’anteprima con “La stanza delle meraviglie”, momento di incontro con ricercatori, studiosi, letterati, sportivi che verranno a raccontare la passione che li anima. 

     

    luciana_1La puntata della domenica invece resta strutturata come nelle edizioni precedenti, quindi lunghe interviste “one to one” di Fabio Fazio, con la presentazione di Filippa Lagerback, e chiusura di puntata con la striscia satirica di Luciana Littizzetto.

     

    Rivedi tutte le clip di Luciana Littizzetto >>

     

     

    Gli ospiti delle prime due puntate

    Sabato 27 settembre

    A inaugurare la nuova stagione del programma Fabio Fazio intervista in studio Luca Zingaretti e Marco D’Amore, protagonisti di Perez (nelle sale dal 2 ottobre), diretto da Edoardo De Angelis, presentato fuori concorso alla 71° mostra del Cinema di Venezia, racconto della storia di Demetrio Perez (Zingaretti), uomo di legge la cui vita cambia quando sua figlia si innamora di un camorrista (Marco D’Amore).

    Guarda il video della conferenza stampa di “Perez” a Venezia >>

    Guarda le interviste al cast di Perez >>

    In collegamento gli altri ospiti: il cestista Marco Belinelli, vincitore del titolo NBA 2013-2014 con i San Antonio Spurs; e il regista Gabriele Salvatores che presenta Italy in a Day – Un giorno da italiani , presentato fuori concorso alla Mosta del cinema di Venezia,  primo esperimento italiano di social film o cinema collettivo, un documentario per raccontare un giorno nella vita degli italiani secondo gli italiani, in onda su Rai3 subito dopo Che Fuori Tempo Che Fa.

    Guarda la conferenza stampa di “Italy in a Day” a Venezia 71 >>

    Le interviste al cast di “Italy in a Day” a Venezia 71 >>
    Ancora, Fabio Volo inaugurerà la sua collaborazione come inviato speciale collegandosi in diretta da Venezia.
    Infine i Perturbazione in collegamento dal Palazzo Reale di Milano dove è in corso la retrospettiva dedicata a Marc Chagall, apriranno la stagione dei live musicali nei luoghi d’arte del nostro Paese.

     

    Domenica 28 settembre

    Fabio Fazio intervista: il Premier Matteo Renzi, l’allenatore di calcio Dino Zoff, autore dell’autobiografia “Dura solo un attimo, la gloria”, l’attore americano Willem Dafoe, recentemente visto alla 71a Mostra del Cinema di Venezia con il film su Pier Paolo Pasolini diretto da Abel Ferrara. A chiudere la puntata torna l’atteso appuntamento con la lingua pungente di Luciana Littizzetto che commenterà  i fatti salienti della settimana.

    Guarda le interviste al cast di “Pasolini” a Venezia 71 >>

     

    filippaChe tempo che fa è un programma di Rai3 prodotto da Endemol Italia che va in onda dagli studi del Centro di Produzione Rai di Milano in via Mecenate con la regia di Duccio Forzano.

    Guarda la diretta streaming il sabato e la domenica dalle 20:10 >>

     Rivedi tutti i video della scorsa stagione >>

     Leggi il Blog di “Che tempo che fa” >>

     

     

    Segui “Che tempo che fa” su Facebook

    Segui “Che tempo che fa” su Twitter

     

  • 27/2/2013 ore 17:14

    L’educazione siberiana di Salvatores

    Commenti 0

    Il 28 febbraio esce nelle sale italiane con 01 Distribution “Educazione siberiana”, l’attesissimo nuovo film del regista Premio Oscar Gabriele Salvatores tratto dal libro omonimo di Nicolai Lilin.
    Il film è prodotto da Cattleya in collaborazione con Rai Cinema.
    Nel cast John Malkovich, Eleanor Tomlinson, Arnas Fedaravicius, Vilius Tumalavicius, Jonas Trukanas, Vitalji Porsnev, Peter Stormare.

    Guarda il trailer>>

    La conferenza stampa con Gabriele Salvatores e John Malkovich – Guarda il video>>

    L’intervista a Gabriele Salvatores e Eleanor Tomlinson – Guarda il video>>

    Nel sud della Russia, in una città divenuta una specie di ghetto per criminali di varie etnie, due bambini di 10 anni, Kolima e Gagarin, crescono insieme, amici per la pelle.

    Guarda la clip>>

    L’educazione che viene impartita è piuttosto particolare: il furto, la rapina, l’uso delle armi.
    Il loro clan ha delle regole precise, una specie di codice d’onore, a volte persino condivisibile, che non va tradito per nessun motivo.
    Ma il tempo passa, i due ragazzi crescono mentre il mondo intorno a loro cambia radicalmente…

    Guarda la clip>>

    E quando hai vent’anni e il mondo ti si spalanca davanti, hai voglia di prendertelo.
    E quando hai vent’anni, rispettare le regole non è esattamente il tuo primo pensiero.
    Ma, come dice nonno Kuzja, il capo del clan criminale siberiano: “E’ folle volere troppo. Un uomo non può possedere più di quello che il suo cuore può amare!”

    Guarda la clip>>

    L’intervista con Lilin, Federavicius e Tumalavicius – Guarda il video>>

    Vai a Rai Cinema Channel>>

    Vai al sito di Rai Cinema>>

  • Il promo del Festival di Sanremo 2013, è stato girato dal regista Gabriele Salvatores.

    Guarda il promo del Festival di Sanremo 2013 >>

    Nel video un padre e un figlio salgono a bordo di un’auto sulle note di ‘Non ho l’età’ di Gigliola Cinquetti e ripercorrono quasi 50 anni di musica, ritrovandosi alla fine del viaggio invecchiati ma soddisfatti.

    La musica del Festival di Sanremo… la colonna sonora della nostra vita

    Un viaggio di quasi mezzo secolo di storia del Festival, della musica e della cultura italiana.

    In sottofondo brani che magari non hanno vinto, ma che sono rimasti nella memoria e nel cuore della gente, da quella rivoluzionaria “Vita Spericolata” di Vasco Rossi a “Sincerità” di Arisa, passando per “Cuore Matto” di Little Tony, “La Terra dei Cachi” di Elio e le storie tese, “4/3/1943” di Lucio Dalla, finendo con “La Tua Bellezza” di Francesco Renga.

    Segui tutte le news sul sito del  Festival di Sanremo >>

    Segui il Festival di Sanremo su Facebook>

    Segui il Festival di Sanremo su Twitter >>