Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • PrimaveraSoundFestival2015Radio1 è la radio ufficiale del Primavera Sound di Barcellona, il festival europeo per eccellenza della musica indipendente, in programma nella città catalana dal 27 al 30 maggio.

     

    La rete diretta da Flavio Mucciante, unica radio italiana media partner dell’evento, seguirà i momenti più significativi del Festival con una “inviata speciale”, la cantante Malika Ayane.
    L’artista racconterà l’evento in diretta dalla città catalana: seguirà i live e gli eventi in programma ogni giorno dai dieci palchi, sarà nei backstage per interviste e anticipazioni, interverrà all’interno dei programmi della rete e curerà una rubrica fissa all’interno di Radio1 Music Club, il programma condotto da John Vignola, per fare il punto sulle proposte del Festival, che anche quest’anno garantisce una line-up di forte attrazione, tra nomi cult, reunion e nuove leve, capace di mescolare in modo omogeneo musica rock, indie ed elettronica.

    Gli headliner del Primavera saranno: Ride, Strokes, Alt-J e Black Keys ai quali si aggiungeranno altri artisti del calibro di Patti Smith, Antony and the Johnson, Tori Amos, insieme agli scozzesi Belle & Sebastian, i tedeschi Einstürzende Neubauten ed ancora James Blake, Damien Rice e i Run The Jewels.

     

    Partito nel 2001 come un piccolo festival di musica elettronica e giunto oggi alla sua quindicesima edizione, il Primavera Sound si è consacrato come il festival elettronico e alternative rock più importante d’Europa. In 15 anni, l’evento è passato da un’affluenza di 8.000 persone nel 2001 a quasi 200.000 nel 2014. Dopo vari spostamenti, dal 2005 la manifestazione si tiene al Parc del Fòrum, un grande spazio polifunzionale a 6 chilometri dal centro storico di Barcellona.

     
    Scopri tutti gli appuntamenti su Radio1

    Ascolta gli interventi di Malika Ayane in diretta su Radio1, dal 27 al 30 maggio

    Dopo la diretta, scarica i podcast sul sito di Radio1 Music Club

     

     

     

     

     

  • 4/5/2015 ore 9:00

    Rai Cinema al 68° Festival di Cannes

    Commenti 0

    cannes_raicinema_blogjpgRai Cinema sarà presente al 68° Festival del film di Cannes con due film italiani in Concorso e un film documentario – nella sezione Un Certain Regard – che ha contribuito a realizzare, oltre che con un film internazionale che distribuirà in Italia.

     

    Si tratta di:

    “IL RACCONTO DEI RACCONTI” (TALE OF TALES) di Matteo Garrone, una produzione Archimede e Le Pacte con Rai Cinema e Recorded Pictures (Selezione Ufficiale  – Concorso)


    Il racconto dei racconti – PROMO >>

    Il racconto dei racconti – FOTOGALLERY >>

     

    mia-madre_blog

    “MIA MADRE” di Nanni Moretti, una produzione Sacher Film, Fandango con Rai Cinema (Selezione Ufficiale – Concorso)

    Intervista a Nanni Moretti e Margherita Buy >>

    “Mia madre” – Clip #1 >>

    “Mia madre” – Clip #2 >>

    Backstage del film >>

    Conferenza stampa del film>>

     


    “LOUISIANA” (THE OTHER SIDE)
     di Roberto Minervini, una produzione Agat Films & Cie, Okta Film con Rai Cinema, Selezione ufficiale – Un certain Regard


    “SICARIO”
     di Denis Villeneuve, Selezione Ufficiale – Concorso

     

    “Con due film in concorso di due autori che il pubblico internazionale ha imparato a stimare e ad amare, e un film documentario nel “Certain Regard” di un giovane regista dall’impronta molto originale, Rai Cinema si presenta al Festival di Cannes con opere di grande qualità e forte personalità artistica” – dice Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema. –

    racconto_blog

    Mentre Matteo Garrone segue la sua ispirazione fantastica per un lavoro di rara potenza visiva, un regista affermato come Nanni Moretti torna al Festival di Cannes con un film intimo e rigoroso ad alta intensità emotiva. Due autori del nostro cinema migliore capaci di confrontarsi e affermarsi con i più grandi registi del mondo.

    Molto personale, inoltre, il percorso artistico di Roberto Minervini che con il suo nuovo film documentario continua il viaggio nel cuore dell’America per osservarne le contraddizioni e cercare di comprenderle.

    Per il cinema italiano è un momento di particolare vivacità e capacità creativa e la selezione di tre dei nostri autori migliori in un Festival così prestigioso come quello di Cannes ne è la dimostrazione e allo stesso tempo l’incentivo a fare sempre meglio scegliendo strade originali. In particolare per Rai Cinema che presenta ben due dei film italiani in Concorso, è la conferma della bontà delle scelte editoriali al fianco del miglior cinema italiano”.

    Rai Cinema, in collaborazione con Leone Film, distribuirà inoltre in Italia SICARIO di Denis Villeneuve, con Emily Blunt, Josh Brolin e Benicio Del Toro, che verrà presentato nella Selezione Ufficiale – Concorso.

  • 5/10/2013 ore 17:45

    Le novità di Sanremo 2014

    Commenti 0

    Con la pubblicazione del Regolamento è ufficialmente entrata in moto la macchina organizzativa della 64ma edizione del Festival di Sanremo, la quarta targata Fabio Fazio, come sancito qualche giorno fa anche da uno scambio di tweet tra il conduttore savonese e il direttore di Rai 1 Giancarlo Leone:

     

    Giancarlo Leone: Tv. @fabfazio ma allora il progetto c’è?

    Fabio Fazio: Dai che lo sai! A Sanremo non si può dire di no. Ci divertiremo!

     

    littizzetto-fazio-sanremo-2014-ariston

    L’edizione 2014 della kermesse, che si svolgerà nella città ligure dal 18 al 22 febbraio prossimi, proverà a ripetere il successo di pubblico e critica registrato dall’edizione 2013 mantenendo la stessa conduzione e una struttura simile per la gara dei “Campioni” e delle “Nuove proposte”.
    Le cinque serate del Festival saranno articolate in questo modo:Come per lo scorso anno, infatti, la competizione tra i “Campioni” riguarderà 28 canzoni interpretate da 14 artisti individuati dalla Commissione Musicale del Festival, come dice il Regolamento, secondo criteri di contemporaneità, fama e valore riconosciuti. Il cast delle “Nuove proposte“, invece, sarà composto da 8 artisti: 6 di essi saranno selezionati dalla Commissione Musicale sulla base dei materiali che saranno inviati alla Commissione stessa, i restanti 2 saranno selezionati tra i vincitori dell’edizione 2013 di Area Sanremo.

    – Nella prima serata ad esibirsi saranno sette “Campioni” che canteranno due brani ciascuno. A decidere le canzoni che passeranno il turno, per ciascun artista, sarà un sistema misto che conterà i voti provenienti dal televoto e quelli provenienti dalla Giuria della Stampa

    – Nella seconda serata ascolteremo i restanti “Campioni” mentre comincerà la gara delle “Nuove proposte” con l’esibizione dei primi quattro artisti. Tra loro due si aggiudicheranno l’ammissione alla quarta serata, come per i “Campioni”, con il conteggio dei voti di televoto e Giuria della Stampa

    – Nella terza serata riascolteremo le quattordici canzoni superstiti dei “Campioni”. I voti ricevuti tramite televoto concorreranno a stilare una graduatoria provvisoria che peserà per il 25% nella serata finale del Festival. Si concluderà, invece, la prima parte della gara delle “Nuove proposte” con la selezione degli altri due brani che accederanno alla quarta serata.

    – La quarta serata continua la recente tradizione delle serate evento del Festival dedicate ad un tema particolare. Quest’anno, la serata intitolata Sanremo Club, prevede che i quattordici “Campioni” eseguano canzoni particolarmente significative per la storia della musica italiana. Successivamente assisteremo alla finale della gara delle “Nuove proposte”: i quattro artisti selezionati eseguiranno i loro brani e tra loro sarà scelto il vincitore con il sistema della “Giuria mista” tra televoto e Giuria di Qualità.

    – Nella serata finale i quattordici “Campioni” torneranno ad esibirsi. Il vincitore del Festival sarà deciso in due round: dopo l’esecuzione dei quattordici brani sarà resa nota una prima graduatoria che sommerà i voti provenienti dalla classifica della terza serata, dal televoto e dalla Giuria di Qualità, successivamente, saranno rieseguiti i tre brani con il punteggio più elevatonuovamente sottoposti al giudizio misto di televoto e Giuria di Qualità: l’artista con il punteggio più elevato sarà il vincitore.

     

    – Vai al sito di Sanremo>>

    – Leggi e scarica il regolamento di Sanremo 2014>>

    – Guarda tutti i video e le esibizioni della scorsa edizione del Festival>>

  • confvenSi è svolta questa mattina, in un lussuoso albergo di Via Veneto a Roma, la conferenza stampa di presentazione della Settantesima edizione della Mostra d’arte cinematografica di Venezia che si svolgerà al Lido dal 28 agosto al 7 settembre.

    Davanti ad una platea gremita, Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia, e Alberto Barbera, Direttore Astistico della Mostra per il secondo anno consecutivo, hanno tratteggiato i contorni di un’edizione che sarà caratterizzata dai festeggiamenti per il settantesimo compleanno del più antico festival cinematografico del mondo e da un’apertura sempre maggiore del concorso ai documentari.

    Cinquantatré saranno le pellicole presentate quest’anno al lido. Di queste ben venti in concorso, «Perché venti e non diciotto come promesso?» si chiede Barbera, «Perché abbiamo ritenuto importante dare spazio all’anteprima internazionale di Kaze Tachinu, il nuovo film di Hayao Miyazaki, autore legato a Venezia da una vecchia amicizia che teneva molto ad essere in competizione; e anche Tsai Ming-Liang, che ha realizzato quel che ha annunciato essere il suo ultimo film: Stray Dogs». In realtà, il direttore confessa che il ventesimo film è stato aggiunto alla lista questa notte, si tratta di Parkland di Peter Landesman, pellicola che racconta i giorni successivi alla sparatoria che uccise John Fitzgerald Kennedy.

    Alberto Barbera, Direttore Artistico della Mostra

    Alberto Barbera, Direttore Artistico della Mostra

    La grande novità della selezione ufficiale è però rapresentata dai due documentari in gara: Sacro GRA, l’ultimo lavoro di Gianfranco Rosi, un affresco visionario, costato tre anni di lavoro, incentrato sul Grande Raccordo Anulare di Roma e dove «la realtà sconfina in altri territori» e The Unknown Known: the Life and Times of Donald Rumsfeld, diretto da Erroll Morris, che racconta, con una lunga intervista, la vita dell’ex-segretario della Difesa americano, personaggio molto influente durante gli anni di governo di Geroge W. Bush.

    E gli italiani? Oltre al documentario di Rosi, quest’anno in laguna torna uno degli autori più apprezzati del nostro cinema, Gianni Amelio, con L’intrepido, commedia “dal cuore tragico” con protagonista Antonio Albanese, e debutta, invece, l’autrice e regista teatrale Emma Dante, che presenta in Laguna la sua opera prima: Via Castellana Bandiera. Secondo Barbera, le tre pellicole italiane «danno l’idea di un cinema non omogeneo, fatto di contaminazioni e novità».

    Gli altri film in gara si dividono tra novità e ritornii: il Direttore sottolinea la presenza di diversi film inglesi, tra cui quelli di Stephen Frears e Terry Gilliam, il che testimonia il buon momento della cinematografia anglosassone, c’è un regista australiano e ben tre film di produzione Francese, tra cui Ana Arabia, che segna il ritorno al Lido di Amos Gitai.

    Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia

    Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia

    Per festeggiare il settantesimo compleanno della Mostra, è stato messo in piedi un interessante progetto chiamato “Venezia 70 Future Reloaded” che coinvolge settanta registi che hanno partecipato almeno una volta al Festival ai quali è stato chiesto di girare settanta micrometraggi della durata massima di novanta secondi sul tema del futuro del cinema. La lista dei settanta registi verrà resa nota dalla Biennale su Internet giorno per giorno ma, assicura il Direttore «si tratta di nomi grossi che hanno partecipato con opere straordinarie perché hanno avuto grande libertà».

    Ma Venezia non trascura neanche i film “spettacolari”, fuori concorso sarà presentato Capitan Harlock 3D, anime giapponese che riprende la figura, cara ai bambini di qualche anno fa, di Capitan Harlock, mentre ad aprire la mostra sarà una grossa produzione Warner Bros, Gravity, nel cui cast figurano due stelle di prim’ordine come George Clooney e Sandra Bullock.

    I giornalisti in sala

    I giornalisti in sala

    L’edizione 2013 della Mostra si annuncia certamente interessante, quindi, e sia Baratta che Barbera si dicono soddisfatti del lavoro di selezione fatto tra le centinaia di pellicole inviate: «La selezione di un festival non si fa per accontentare qualcuno, ma mi auguro che questo programma accontenti chi accusa i festival di proporre sempre i soliti nomi, e chi accusa i festival di eccessiva vicinanza o distanza rispetto al mercato», ha concluso il Direttore Artistico.

    La Rai coprirà l’evento sia in tv che sul web, oltre ad essere presente come produttore con ben dodici pellicole realizzate da Rai Cinema. Rai Movie sarà, ancora una volta, la tv ufficiale della Mostra, e offrirà, in streaming e on demand, conferenze stampa, interviste esclusive e red carpet, oltre alla diretta televisiva delle cerimonie di apertura e chiusura.

    I film in concorso per il Leone d’Oro>>

    Video, interviste e fotogallery esclusive della scorsa edizione della Mostra>>

    Le pellicole presentate da Rai Cinema>>

  • 18/2/2013 ore 18:55

    Il backstage del Festival

    Commenti 0

    Dietro le quinte dell’Ariston si potrebbe girare un altro programma tv con l’emozione dei cantanti, gli abbracci, i camerini, i saluti, i portafortuna e le lacrime.

    Per scoprire cosa accade dietro le quinte di Sanremo, ecco una rassegna di video e fotogallery esclusive tratti dal sito www.sanremo.rai.it Iniziamo con la costruzione e l’installazione della scenografia del Festival curata da Francesca Montinaro, prima donna ad aver concepito e disegnato la scenografia di Sanremo in 63 anni di storia.

    Guarda la Fotogallery,  ‘La realizzazione della scenografia’ >>

    Guarda l’intervista alla scenografa Francesca Montinaro >>

    Guarda la Fotogallery della scenografia del Festival >>


    Abbiamo curiosato anche dentro il Teatro Ariston, sede storica del celebre Festival, prima delle dirette Tv.

    Guarda la fotogallery: ‘Il dietro le quinte del teatro Ariston’ >>

    Guarda il backstage Sanremo 2013, i segreti del Festival >>

    Tante anche le maestranze che lavorano per questo grande evento, dagli autori, ai tecnici, alle costumiste… Qui siamo andati a curiosare nella sartoria Rai che si occupava degli abiti di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

    Guarda la Fotogallery: ‘Curiosando nella sartoria Rai di Sanremo 2013’ >>

    I due formidabili conduttori Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, sono stati molto disponibili con noi e ci hanno concesso una simpatica intervista in esclusiva il giorno prima del loro debutto.

    Fazio e Littizzetto, prove di conduzione Sanremo >>

    Le prove dei cantanti del Festival di Sanremo 2013 >>

    Eccoci arrivati alle cinque serate. L’emozione è alle stelle per gli artisti che iniziano la gara e per gli ospiti che dovranno salire sul palco, noi li abbiamo immortalati prima che facessero il loro ingresso sul palco:

    Guarda la fotogallery: ‘I protagonisti, nel backstage della prima serata del Festival’ >>

    Guarda la fotogallery:  ‘I protagonisti nel backstage della seconda serata del Festival >>

    Guarda la fotogallery: ‘I protagonisti, nel backstage della terza serata del Festival’ >>

    Guarda la fotogallery:  ‘I protagonisti nel backstage della serata Sanremo Story >>

    Guarda la fotogallery: ‘I protagonisti, nel backstage della serata finale del Festival’ >>

    Durante i giorni della kermesse i nostri inviati hanno carpito al volo anche le emozioni degli ospiti speciali di questo Festival:

    Al Bano: una nuova versione di ‘Felicità’ >>

    I “figli di…” nuovamente al Festival di Sanremo >>

    Pippo Baudo… torna all’Ariston! >>

    Bianca Balti a Sanremo 2013 >>

    Insomma Sanremo dietro le quinte è tutta un’altra esperienza dove vengono ancora più fuori l’impegno, la fatica e l’emozione delle tante persone che lavorano a questo grande evento televisivo. Concludiamo con le dichiarazioni esclusive dei due conduttori che, appena proclamata la vittoria di Marco Mengoni, ci hanno rilasciato.

    Fazio e Littizzetto salutano gli amici del sito di Sanremo >>