Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 30/3/2011 ore 15:00

    3000 puntate, Auguri ‘Demo’!

    Commenti 0

    Venerdì 1º aprile, 21.00, Radio1. Grande festa per tutti i seguaci di “Demo” e per gli amanti del puro talento musicale. Per celebrare le 3000 puntate del notissimo programma “acchiappatalenti” ideato e condotto da Michael Pergolani e Renato Marengo, venerdì andrà in onda una puntata speciale. In diretta dalla prestigiosa Sala A di Via Asiago, dalle 21.00 in poi, con grandi ospiti e giovani artisti nati e cresciuti con “Demo”.

     

    Introdotta da Gian Maurizio Foderaro, responsabile della musica del primo canale radiofonico RAI, e condotta da Pergolani e Marengo, la serata sarà ricca di gradite sorprese musicali: hanno già confermato la loro partecipazione alcuni grandi amici di “Demo”:  Niccolò Fabi, Ron, Teresa De Sio, Francesca Schiavo e Paolo Belli.

     

    Tra i giovani che si esibiranno, alcuni dei vincitori dei Premi organizzati da “Demo” sul territorio nazionale, come Daria Biancardi (Ruffano Trend & Blues Festival) il duo formato da Mariano Bellopede e Carmine Marigliano (Demo d’Autore 2009), Katres (Best songwriter DEMO’s Lady Award) 2010) Camilloré (Lamezia Demofest Award 2010 ) e Angelica Lubjan (Demo’s Lady Award 2010). Verrà inoltre presentato in anteprima nazionale il nuovo Cd delle Mama’s Gan (Eleonora Beddini e Laura Montanari) dal titolo Across the road, tratto da Abbey Road dei Beatles; la formazione si esibirà insieme a Debora Petrina, vincitrice del Premio Siae x Demo e Demo Award 2010.

     

    Ospite d’onore, dulcis in fundo, Nathalie, trionfatrice di “X-Factor” con una sua canzone ed elegante interprete del Festival di Sanremo 2011. 

    Auguri “Demo”!

     

    – Ascolta “Demo” – Festa delle 300 puntate in diretta web, venerdì 1º aprile alle 21.00 >>

    – Vai al sito di “Demo” >>

    – Scarica i podcast di “Demo” >>

    – Guarda i video di “Demo” >>

  • Martedì 9 novembre, 21.00, Radio3. Secondo appuntamento in diretta con i radiodrammi, testi e messinscena sonora elaborati in occasione dei 60 anni di Radio3. Dopo le opere di Giosuè Calatrua e Chiara Valerio, per la regia di Lisa Ferlazzo Natoli, trasmesse due settimane fa – ascoltabili in qualsiasi momento sul sito di Radio3 – il 9 novembre vanno in onda dal vivo altri due drammi: Custodi alla memoria di Carlo D’Amicis e Spazio Lumière di Nicola Lagioia. Stavolta la regia è affidata a Francesco Saponaro.

    Il testo di Carlo D’Amicis vivrà attraverso le voci di due interpreti d’eccezione, Ninetto Davoli – attore fra i più rappresentativi del cinema pasoliniano, scelto non a caso per questa pièce – e Peppe Servillo, noto cantante degli Avion Travel, fratello d’arte dell’altrettanto affermato Toni Servillo e non nuovo alla recitazione.

    Ricordiamo che il ‘radiodramma’ non è una versione meramente divulgativa e impoverita del teatro, ma un genere artistico col quale si sono cimentati molti giganti della cultura e dello spettacolo del 900, da Orson Welles a Ingmar Bergman, da Samuel Beckett ad Harold Pinter, passando per Artaud, Brecht, Queneau e Walter Benjamin.

     

    Vi proponiamo le sinossi dei radiodrammi in onda il 9 novembre alle 21.00:

     

    Custodi alla memoria di Carlo D’Amicis

    con Ninetto Davoli e Peppe Servillo

     

    Aldo Grasso definisce gli archivi della Rai “luogo dell’irrequietudine, percorso da fantasmi che si rincorrono senza tregua”. Questo testo è anch’esso una galleria di fantasmi irrequieti, talmente irrequieti da sembrare vivi. In scena due maschere che Pasolini ci ha consegnato: l’anziano sapiente Sor Maestro e il giovane innocente Ninetto. Sono i custodi della memoria radiofonica. O, come si definiscono loro stessi, custodi alla memoria. Un viaggio visionario nell’alluvione dei rumori contemporanei. Per scoprire che anche (o soprattutto) la radio appartiene al tentativo quotidiano, tenero e disperato, di conservare il senso delle cose o almeno di mantenere viva lo loro voce.

     

    Spazio Lumière di Nicola Lagioia

    con Peppino Mazzotta, Valentina Carnelutti, Claudio Botosso, Salvatore D’Onofrio

     

    È una classica storia di ascesa e caduta, giocata però tutta in chiave radiofonica. Roberto Canali, il protagonista, è uno speaker che dopo un brillante avvio di carriera inizia a innamorarsi troppo del microfono. Nella conduzione del suo programma è caustico e polemico al punto giusto, ma l’amore incondizionato degli ascoltatori – la sensazione di potere derivante dal fatto di parlare ogni giorno a centinaia di migliaia di persone – lo porta a montarsi la testa, a peccare di tracotanza, a lasciarsi trascinare infine verso una parabola autodistruttiva per la sua carriera ma anche per la sua vita privata. I microfoni, insomma, sono pericolosi, specie in un paese come il nostro, in cui l’amore per il megafono e quello per il potere vanno purtroppo sempre più a braccetto.

     

    – Ascolta i radiodrammi in diretta web, il 9 novembre alle 21.00 su Radio3 >>

    – Riascolta È vostra la vita che ho perso di Chiara Valerio >>

    – Riascolta Un’altra Storia. Scene grottesche da un attentato di Giosuè Calaciura >>

    – Riascolta le puntate de Il Teatro di Radio3 >>

  • 30/9/2010 ore 14:00

    Festa per i 60 anni di Radio 3

    Commenti 0

    Il 1° ottobre 1950 nasceva il Terzo Programma. Il 1° ottobre 2010 Radio3 festeggia i suoi 60 anni aprendo le porte di via Asiago agli ascoltatori per una lunga diretta dalla Sala A, a partire dalle 15.00 e fino a notte inoltrata. Una giornata speciale che ospiterà i protagonisti della radio di allora e di oggi in una staffetta di voci e testimonianze, di ricordi e progetti. Musicisti, attori, scrittori e poeti animeranno le trasmissioni come regalo a Radio3. Alle 21.00, nell’ora esatta in cui nel 1950 iniziò la prima trasmissione del Terzo Programma, Radio3 si sintonizzerà sulla serata di sessant’anni fa dedicata al mito di Orfeo, reinventandolo con i suoni e le parole di oggi.

     

    La lunga diretta di Radio3 inizierà alle 15.00 con Fahrenheit. Ai microfoni di Loredana Lipperini e Antonio Audino, tra gli altri, Alessandro Baricco, Andrea Camilleri, Ascanio Celestini, Nicola Piovani per parlare di come Radio3 ha raccontato in questi anni la storia italiana e internazionale.

    Alle 19.00 l’intera troupe di Hollywood Party entrerà nella macchina del tempo. In occasione dei 60 anni di Radio3 i conduttori della “più grande trasmissione della radio dai tempi di Marconi” presenteranno agli ascoltatori le più importanti pellicole proiettate il 1 ottobre 1950. Napoli milionaria, La furia umana, Vita da cani e altri importanti titoli verranno presentati in sala A dai conduttori ad una giuria di attori e registi che sceglierà tra questi il miglior film.

     

    Anche Radio 3 Suite con Andrea Penna e Guido Barbieri a partire dalle 20.00 ritornerà per una volta al passato reinventando la storica serata del 1 ottobre 1950 quando l’allora Terzo Programma iniziò ufficialmente le sue trasmissioni. L’intero palinsesto, dalle 21 in poi, venne allora dedicato al mito di Orfeo che sarà anche oggi, a sessant’anni esatti di distanza, il soggetto di una riflessione a più voci. Sandro Lombardi “intonerà” una raffinata antologia di pagine “orfiche”, mentre l’Ensemble Chominciamento di Gioia ricostruirà la cornice sonora del celebre allestimento mantovano (1480) della Fabula di Orfeo di Angelo Poliziano. Nel prologo e nell’epilogo della serata verranno a trovarci alcuni ospiti, parlanti e musicanti, che appartengono al presente di Radio 3: tra gli altri Vittorio Sermonti, Marco Baliani, Danilo Rea, Alessandro Carbonare con Monaldo Braconi, Umberto Orsini, Lucia Poli, Enrico Pieranunzi, Andrea Lucchesini, Capone & Bungt Bangt.

     

    – Segui la diretta di Radio3 sul web, venerdì 1 ottobre a partire dalle 15.00 >>

    – Come partecipare alla diretta >>