Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 31/3/2011 ore 16:43

    Videochat con Paolo Villaggio

    Commenti 1

    Mercoledì 6 aprile dalle 17.00 alle 18.00 Millepagine vi invita a partecipare alla videochat con Paolo Villaggio, attore, autore, scrittore, libero pensatore, artefice del mitico ragionier Ugo Fantozzi e di altri grotteschi personaggi come Giandomenico Fracchia o il Professor Kranz.

    Villaggio è universalmente conosciuto come interprete di Fantozzi, ma in realtà nasce come autore di libri per poi approdare alla tv e al cinema. Nel 1971 Villaggio diede alle stampe per Rizzoli il primo libro di Fantozzi. L’opera prima che raccontava le disastrose imprese del ragionier Ugo Fantozzi vendette la bellezza di un milione e mezzo di copie e arrivò persino in Unione Sovietica, dove vinse il Premio Gogol come miglior opera umoristica. E solo a seguito di tale straordinario successo divenne film nel 1975. Villaggio ha raccontato come si trovò lui stesso a impersonare il protagonista per puro caso,in seguito al rifiuto di Tognazzi e Pozzetto.

    Paolo Villaggio nella sua lunghissima carriera è stato cabarettista e intrattenitore sulle navi da crociera insieme all’amico Fabrizio De André, impiegato, speaker, doppiatore, conduttore televisivo, attore di teatro e di cinema, dove, oltre ai film di Fantozzi ha lavorato con registi del calibro di Fellini, Monicelli, Olmi e Salvatores. Tuttavia è sempre rimasto fedele alla scrittura, continuando a sfornare regolarmente nel tempo libri di varia natura ma tutti pervasi dallo stesso spirito dissacrante, cinico e paradossale. Ricordiamo naturalmnete la serie di Fantozzi, che conta in tutto sette libri dal 1971 al 2010, ma anche la sua autobiografia Vita, morte e miracoli di un pezzo di merda, Storia della libertà di pensiero e l’ultimissimo Mi dichi. Prontuario comico della lingua italiana (2011).

     

    Guarda il video:  INTERVISTA  A PAOLO VILLAGGIO>>

    Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>

  • Millepagine ha incontrato Paolo Villaggio e l’ha intervistato in esclusiva per Rai.tv.

    E’ uscito quest’anno il suo ultimo libro Crociera lo cost. Non è certo la prima volta che un comico pubblica un libro. Quasi sempre però il comico diventa scrittore dopo il successo come attore. Non è esattamente il caso di Villaggio. Forse non tutti sanno che il grande attore genovese scriveva ben prima di diventare famoso in tv e al cinema. Nel 1963 scrisse col suo amico e concittadino Fabrizio De André la canzone Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers.

     

    Il suo personaggio più noto, il ragionier Ugo Fantozzi, prende corpo nelle pagine di un libro che Villaggio pubblicò nel 1971. Il libro vendette la bellezza di un milione e mezzo di copie e  arrivò persino in Unione Sovietica, dove vinse il Premio Gogol come miglior opera umoristica. E solo a seguito di tale straordinario successo divenne film nel 1975. Questo è uno dei tanti episodi rievocati da Villaggio nell’intervista (a cura di Vittorio Castelnuovo). Un racconto coinvolgente in cui l’attore-scrittore ripercorre le tappe principali della sua carriera, riflette sui massimi sistemi e traccia l’identikit dei Fantozzi di oggi….

     

    Guarda l’intervista a Paolo Villaggio >>

     

    Millepagine, la web tv dedicata ai libri e alla letteratura >>