Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 29/3/2011 ore 15:00

    Alberto Arbasino su Radio3

    Commenti 0

    Mercoledì 30 marzo, 15.00, Radio3. “Fahrenheit” ospita Alberto Arbasino, da pochi giorni nelle librerie con  “America Amore” (Adelphi), raccolta dei suoi reportage dall’America. Incontri, esperienze e riflessioni maturati nel corso degli anni: Harvard, New York e la California, Paul Newman e Liz Taylor, Tennessee Williams e Jack Kerouac, Henry Kissinger e J.K. Galbraith.

     

    Nato a Voghera nel 1930, già sul finire degli anni cinquanta si impose come enfant terrible dell’avanguardia letteraria (“L’Anonimo Lombardo”, 1959). Membro del Gruppo 63, proprio nel 1963 diede alle stampe “Fratelli d’Italia”, la sua opera maggiore, radicalmente rielaborata e riedita nel 1976 e nel 1993, opera aperta per antonomasia, epopea sperimentale attraverso l’Italia moderna.

     

    Versatile, aperto ai linguaggi e alle realtà più differenti, Arbasino si è sempre contraddistinto per i tratti dissacratori dei suoi scritti e per gli infiniti giochi e contaminazioni verbali. Notevole la sua produzione giornalistica. Nel 1977 ha condotto  su Rai Due il programma “Match”. Dal 1983 al 1987 è stato parlamentare per il Partito Repubblicano. Fra le altre opere ricordiamo “Super-Eliogabalo” (1969),  “La bella di Lodi” (1972), “Fantasmi italiani” (1977).

     

    – Ascolta “Fahrenheit” in diretta web, il 30 marzo alle 15.00 >>

    – Guarda il video: Alberto Arbasino modera un incontro tra Moravia e Sanguineti – “Match” 1977 >>

    – Guarda il video: Alberto Arbasino ospite a “Che tempo che fa” >>

    – Guarda il video: incontro con Alberto Arbasino – “Magazzini Einstein”>>

    – Riascolta le precedenti puntate di “Fahrenheit” >>

    – Scarica i podcast del programma >>

    – Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>

  • 21/3/2011 ore 5:00

    La Giornata Mondiale della Poesia su Radio3

    Commenti 2

    Lunedì 21 Marzo, Radio3. “L’aria è di tutti, è di tutti l’aria?” Un verso della poetessa Patrizia Cavalli per sottolineare la scelta di Radio3 di dedicare l’intera giornata di oggi – Giornata Mondiale della Poesia – alla poesia civile contemporanea. Tutta la programmazione della rete (dalle 06.00 del mattino fino a mezzanotte) sarà scandita dalla lettura di testi poetici, molti inediti, letti dalla voce degli stessi autori e tutti fortemente centrati sul nostro presente.

     

    Maurizio Cucchi, Maria Luisa Spaziani, Bianca Maria Frabotta, Franco Buffoni, Giuseppe Conte, Silvia Bre, Valerio Magrelli, Antonella Anedda, Valentino Zeichen, Maria Grazia Calandrone, Marco Giovenale, Daniela Attanasio, Elio Pecora, Nanni Balestrini, Lello Voce e tante altre presenze di autori, più giovani e meno conosciuti, daranno vita ad una sorta di staffetta poetica tra un programma e l’altro. Voci di denuncia, allarme per la cultura, per l’ambiente, paura per un futuro incerto e intollerante nel quale anche il diritto all’aria sembra non scontato.

     

     In chiusura della giornata “Battiti” (00.10) propone uno speciale di più di un’ora dedicato alla poesia messa in musica.

     

    Gli ascoltatori potranno riascoltare e scaricare dal sito di Radio3 la registrazione di tutti i testi e creare una piccola personale antologia di poesia civile.

     

    – Ascolta Radio3 on line >>

    – Vai al sito di Radio3 >>

    GUARDA I VIDEO DEDICATI AI GRANDI POETI SU RAI.TV:

    – Eugenio Montale >>

    – Giuseppe Ungaretti >>

    – Pier Paolo Pasolini >>

    – Cesare Pavese >>

    – Giorgio Caproni >>

    – Alda Merini >>

    – Mario Luzi >>

    – Andrea Zanzotto >>

    – Edoardo Sanguineti >>

    – Speciale Poeti in tv >>

  • 15/3/2011 ore 11:39

    150 anni d’Italia alla Radio

    Commenti 2

    Il 17 marzo del 1861 l’Italia divenne ufficialmente uno Stato unitario. Sono passati 150 anni e, da mesi, la Rai sta offrendo un grande contributo per la diffusione della conoscenza delle vicende del moto risorgimentale culminato nel 1861, e delle problematiche relative al processo unitario.

    Notevoli le iniziative anche da parte dei canali radiofonici, che raggiungeranno il culmine il 17 marzo, giorno esatto del 150º anniversario dell’Unità d’Italia.

     

    La notte tricolore di Radio1. A partire dalle 21.00 di mercoledì 16 marzo e fino alle 7.00 del mattino del 17 marzo, Cristiana Capotondi e Ruggero Po presentano “La notte tricolore”. Una lunga diretta no-stop con ospiti, anticipazioni, storie, news, collegamenti live dalle principali città italiane per festeggiare l’anniversario.

    Il 17 marzo, subito dopo il Gr1 delle 7.00, Capotondi e Po passeranno il testimone a Gianmarco Trevisi e Diana Alessandrini per “Italia Anch’io”, una puntata speciale di “Radio Anch’io” che si concluderà alle 23.00: tutte le voci della rete e la diretta delle varie celebrazioni ufficiali della giornata di Festa nazionale.

    Inoltre, dal 14 al 18 marzo, l’appuntamento quotidiano di Umberto Broccoli si chiama “Con Parole Mie, speciale 150 anni Unità d’Italia“. Radio1 propone anche l’esecuzione dell’Inno Nazionale eseguito dall’Orchestra Sinfonica della Rai diretta da Giovanni Allevi tutti i giorni in apertura e chiusura dei programmi di rete, dalle 6.00 del mattino alla mezzanotte. In più c’è un jingle identificativo, “150 anni d’Italia”, in testa e in coda di tutti gli spazi di informazione di rete e di testata per l’intera durata delle celebrazioni.

     

    Radio2 e l’unità delle piazze. “Caterpillar” (22.40) attraverserà la Notte Tricolore tra il 16 e il 17 marzo con una lunga diretta: 150 ascoltatori abituali, ma anche i sindaci che hanno partecipato all’iniziativa “M’illumino di meno”, artisti, alpini e altri ancora diventeranno “corrispondenti” di Radio2 per raccontare, in un minuto a testa, 150 piazze, concerti, spettacoli, musei aperti, città e paesi in festa. Il 17 marzo, alle 6.00 del mattino, la linea passerà a “Nostress” e ai suoi ospiti: Gianna Nannini, ad esempio, che vorrebbe unire il paese con la pasta al pomodoro, e Jovanotti con la musica di Toto CutugnoAlle 8.00  “Il ruggito del coniglio” si trasformerà ne “Il coniglio d’Italia”, con tutti gli elementi necessari per diffondere un sano patriottismo: una banda musicale, un pubblico munito di bandiere tricolori, letture risorgimentali e frasi patriottiche desunte da diversi contesti. Ci sarà anche un collegamento in diretta, tramite sms, con quelle che i conduttori Dose e Presta definiscono “le cellule carbonare” rappresentate dai  Coniglio Point, gruppi d’ascolto disseminati in tutto il territorio nazionale. Chiara Gamberale a “Io, Chiara e l’Oscuro” (10.38) metterà da parte l’Io cogliendo l’occasione per una “seduta di gruppo” impostata sul Noi, invitando gli “psicoascoltatori” a far parlare le loro Viscere, i loro Cuori, le loro Menti per dare spazio all’amor patrio. Lo sceneggiato “La contessa di via Asiago”, il radiodramma rivisitato in chiave moderna da la trasmissione di Max Giusti e Francesca Zanni, “Radio2 Supermax” (11.00), troverà nuove ambientazioni risorgimentali con  alcuni dei personaggi che hanno fatto l’Italia e che interagiranno con i conduttori. Sempre il 17 marzo, in “28 Minuti”, Barbara Palombelli parlerà della ricorrenza storica insieme a Miriam Mafai. All’interno di “Italia 150 anni Baz”, un surreale viaggio nel tempo ripercorrerà gli eventi che hanno caratterizzato la storia del nostro Paese.  “Così parlò Zap Mangusta” festeggia l’anniversario con Giacomo Leopardi e il suo “Discorso sopra lo stato presente dei costumi degli italiani”.

    “Decanter” e la sua community celebreranno poi il cibo ed il vino della nostra penisola eleggendo “il vino e il piatto dell’unione”. Ospite in studio Andy Luotto con la ricetta speciale del “piatto tricolore” disponibile anche in podcast.

    Infine  “RaiTunes”, il programma di Alessio Bertallot, proporrà un inedito esperimento: un classico della storia della musica italiana, il Coro a Bocca Chiusa dall’Opera “Madama Butterfly” di Puccini remixato in chiave elettronica.

     

    Storia d’Italia, libri e grande musica su Radio3. Il 17 marzo è un’occasione speciale per celebrare 150 anni di storia della musica italiana, anno per anno, dal 1861 al 2011: da “Qui comincia” a “Battiti”, dalle 6 fino a tarda notte una carrellata di brani che spaziano dalla musica colta a quella popolare, dall’Inno alle Nazioni di Giuseppe Verdi fino alle canzoni italiane di oggi, come Aprile de La Banda di Piazza Caricamento.

    “Fahrenheit” (dalle 15.00 alle 18.00), con una puntata speciale condotta da Marino Sinibaldi, andrà in onda in diretta dal liceo Tasso di Roma con studenti, insegnanti, professori e storici che partecipano al progetto “Italia unita a scuola”. Tra gli ospiti: Giuseppe Laterza, Stefano Rodotà, Silvia Dai Pra’, Novella Bellucci, Lucio Villari, Andrea Riccardi, Simonetta Fiori, Ugo Riccarelli, Luisa Gandini Alessandro Portelli, Elena Doni, Chiara Valerio e Igiaba Scego.

    Quattro grandi appuntamenti musicali; giovedì 17 marzo alle 12.00 il concerto diretto da Arturo Toscanini al Teatro alla Scala di Milano – 11 maggio 1946 – in occasione dell’inaugurazione della Scala ricostruita. Alle 20.30 “Radio3 Suite” si collega con il Teatro dell’Opera di Roma che festeggia i 150 anni dell’Unità d’Italia mettendo in scena il Nabucco di Giuseppe Verdi, opera risorgimentale per eccellenza, diretta per l’occasione da Riccardo Muti, con la partecipazione di Leo Nucci, Antonio Poli, Dimitri Beloselskij e Csilla Boross.

    Venerdì 18 marzo alle 20.00 collegamento, sempre per “Radio3 Suite”, con il Teatro Regio di Torino, che ha scelto I Vespri siciliani, sempre di Giuseppe Verdi, simbolo del Risorgimento dell’Italia ma anche dello stesso teatro, che appunto con i Vespri riaprì nel ‘73. Dirige Gianandrea Noseda con le voci di Sondra Radvanovsky, Gregory Kunde, Franco Vassallo e Ildar Abdrazakov. Ospite d’onore in entrambe le occasioni il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

    Infine, il 20 marzo alle 12.00, diretta dal Palazzo del Quirinale per  “I concerti del Quirinale – Quartetto di Torino” con musiche di Donizetti e Verdi.

     

    – Ascolta Radio1 on line >>

    – Ascolta Radio2 on line >>

    – Ascolta Radio3 on line >>

  • 8/3/2011 ore 0:15

    La Festa della Donna sulle reti Rai

    Commenti 1

    Oggi è l’8 marzo, la Festa della Donna. Molti i programmi e gli spazi che le reti Rai dedicano alla ricorrenza, sia in televisone sia alla radio.

    Guarda lo speciale Biancoenero Percorsi di Rai.tv. Il lungo cammino delle donne italiane verso l’emancipazione e la conquista di nuovi diritti, una storia lunga cinquant’anni e ancora tutt’altro che conclusa. Interviste ad  Alessandra Comazzi, Miriam Mafai, Nilde Iotti, Monica Vitti, Rita Levi Montalcini, Simone de Beauvoir .
    Clicca per andare direttamente allo speciale Biancoenero Percorsi di Rai.tv>>

    Unomattina – in onda alle 06.42 su Rai Uno – propone un’ampia pagina al tema “Donne e lavoro”. Interverranno in studio Mariella Zezza, Assessore al Lavoro e alla Formazione della Regione Lazio; Alessia Mosca del Pd e Barbara Saltamarini del Pdl. In collegamento da Milano l’economista Marina Brogi.

    Su Rai Storia segnaliamo: alle 20.07 “8 Marzo giorno di festa e di lotta” (8/3/72 – tappa fondamentale del femminismo in Italia: migliaia di donne manifestano a Campo dè Fiori la necessità di liberarsi dagli schemi rigidi di mogli, di madri, di figlie) . Alle 20.55 “Femminismo” (I movimenti del ’68 e del decennio successivo nelle suggestive immagini raccolte da Silvano Agosti). Alle 23.00 “Come Eravamo – La Donna” (Frammenti di inchieste, realizzate in oltre trent’anni dalle giornaliste e dai giornalisti della Rai, sulla condizione delle donne nel nostro paese)

    Grande attenzione ai temi legati all’universo femminile da Parte di Radio2, il cui sito web si tingerà di rosa abbandonando per un giorno il rosso caratteristico di rete e mettendo in evidenza un cast tutto al femminile. Alcune trasmissioni coinvolgeranno un pubblico esclusivamente femminile. E’ il caso della scrittrice Chiara Gamberale, che nel suo “Io, Chiara e l’Oscuro” (in onda alle 10.00) costruirà la sua ‘terapia di gruppo’ ad hoc su storie legate alla femminilità.

    Anche Dose e Presta ne “Il Ruggito del Coniglio” (ore 08.00) accoglieranno in studio un pubblico di sole donne, mentre Barbara Palombelli in “28 minuti”, alle 13.00, ospiterà Ritanna Armeni, curatrice del libro “Parola di donna”: le cento parole che hanno cambiato il mondo raccontate da cento protagoniste d’eccezione.

    Celebrazioni speciali anche per “Un Giorno da Pecora” (ore 13.40), “Brave Ragazze” (16.00) e “Caterpillar” (18.00)

    Anche Radio3 dedica alle donne l’intera programmazione. Uno Speciale di 2 ore dalle 10.00 alle 12.00 – condotto da Annamaria Giordano, Rossella Panarese e Giorgio Zanchini – fotografa la situazione del nostro paese dopo le manifestazioni delle scorse settimane che hanno visto le donne protagoniste nelle piazze italiane.

    Alle 15.00 “Farhenheit” legge la storia delle donne per intuire il futuro.

    “Radio3Suite” propone uno spettacolo teatrale e un’opera musicale tutte al femminile: alle 20.00 “Libere”, scritto da Cristina Comencini con la regia di Francesca Comencini, che vede in scena Lunetta Savinio e Isabella Ragonese. Alle 21.00 in diretta dall’Auditorium Parco della Musica di Roma “Lezioni di Tenebra” della compositrice contemporanea Lucia Ronchetti.

    – Segui “Unomattina” in diretta web >>

    – Segui i programmi di Rai Storia in diretta web >>

    – Ascolta Radio2 in web streaming >>

    – Ascolta Radio3 in web streaming >>

  • 3/3/2011 ore 12:40

    Wilbur Smith a Radio3

    Commenti 0

    Venerdì 4 marzo, 15.00, Radio3. “Fahrenheit” ospita Wilbur Smith, in Italia per l’uscita del suo nuovo romanzo “La legge del deserto”, che avrà una prima tiratura di 250 mila copie. Al centro dell’intreccio c’è il rapimento di Cayla, la figlia diciannovenne di Hazel Bannock, erede della Bannock Oil Corp.

     

    Wilbur Smith – nato in Zambia nel 1933 ma cresciuto in Sudafirca – ha venduto complessivamente oltre 110 milioni di copie nel mondo, di cui oltre 20 milioni nel nostro Paese. Maestro del romanzo d’avventura, ha ambientato in Africa la grande maggioranza delle sue opere. Il primo libro, “Il destino del leone”, lo pubblica nel 1964, è un successo di vendite e dà inizio alla fortunata serie del “Ciclo dei Courteney”. Fra le sue opere – ha pubblicato più di trenta romanzi – ricordiamo “Uccelli da preda”, “Quando vola il falco”, “Il destino del fiume”.

     

    – Segui “Fahrenheit” in diretta web, il 4 marzo alle 15.00 >>

    – Guarda il video: Wilbur Smith ospite a “Parla con me” >>

    – Riascolta le precedenti puntate di “Fahrenheit” >>

    – Scarica i podcast del programma >>

    – Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>