Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  •  width=Arriva in Italia giovedì 7 marzo alle 21.05 su Rai2 un format televisivo di successo mondiale, ‘The Voice of Italy’.

    Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù, tutti insieme e uno contro l’altro, sono i quattro coach delle squadre, veri e propri capitani-allenatori con la missione di trovare la più bella voce in Italia.

    – Guarda il promo del programma >>

    The Voice of Italy’, parte giovedì 7 marzo in prima serata su Rai2, conduttore Fabio Troiano con la V-Reporter Carolina Di Domenico.

    L’aspetto, l’età, il look, il pubblico: nulla di questo conta, all’inizio. Conta solo la voce. E alla fine ne resterà soltanto una, quella che nella serata del 30 maggio sarà la trionfatrice di “The Voice of Italy”.

    Guarda le fotogallery esclusive di “The Voice of Italy” >>

    Come si svolge “The Voice”?

    Un debutto “al buio”, perché la prima fase del programma è quella delle blind audition delle quali, oltre alle voci “sconosciute”, sono protagonisti i quattro coach, grandi nomi della musica italiana e non solo: Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi, Piero Pelù.

    Nessuno di loro, nelle prime quattro puntate, vede i candidati: seduti di spalle, devono ascoltare solo la voce per scegliere ciascuno sedici cantanti tra tutti quelli che salgono sul palco. Così ogni coach si crea la propria squadra.

    Le esibizioni sono tutte, rigorosamente, dal vivo: i cantanti, accompagnati dalla band di “The Voice of Italy”, propongono brani italiani e internazionali di successo. Ogni coach li ascolta e, se ciò che sente gli piace, schiaccia il pulsanteI want you.’

    Solo a questo punto la sedia si gira, mettendolo faccia a faccia con il “suo” cantante. Ma può anche succedere che più coach scelgano la stessa voce: in questo caso è il cantante in gara a scegliere con chi andare. Un’eventualità che costringe i coach a “battersi” per conquistare la preferenza. Se, invece, nessuno schiaccia ‘I want you’, al cantante purtroppo non resta che tornare a casa.

    Le dichiarazioni dei giudici di “The Voice of Italy”:

    “E’ interessante questa trasmissione – ha dichiarato Cocciante – perché si riparte dalla voce e io credo che fosse arrivato il momento di tornare a dire che la voce è la cosa più importante”. “Queste blind audition – ha detto Piero Pelù – sono una delle più grosse bastardate che la tv abbia mai creato. Ma quello che avranno qui questi ragazzi è, al di là del contratto discografico, la possibilità di crescere artisticamente, di essere aiutati in modo disinteressato per diventare dei grandi interpreti”.

    Sull’importanza della voce pone l’accento anche Noemi, contrapponendola alla tendenza dominante per cui la tv “spesso è focalizzata sull’immagine quando, invece, la musica è fatta da voci che colpiscono”. “E’ un programma molto diverso da me – ha dichiarato Raffaella Carrà -, ma anche diverso dagli altri. Sta agli altri talent come il Sanremo di Fazio sta ai precedenti: seppur con gli stessi criteri, ha fatto un Festival diversissimo. Le regole sono quelle, l’esibizione, il voto, un vincitore, ma dipende come le interpreti”.

    All’attore Fabio Troiano, all’esordio come conduttore, il compito di raccontare  tutte le emozioni delle blind audition: l’attesa del cantante prima di entrare sul palco nel massimo silenzio, l’ansia e la trepidazione di familiari e amici riuniti nella ‘family room’ per seguire la performance, la gioia del trionfo o la delusione della sconfitta dopo la decisione dei coach.

    La V-reporter Carolina Di Domenico è, invece, la “voce” del web e interagisce con i fan sul sito ufficiale www.thevoiceofitaly.rai.it e sulle piattaforme dei social network ufficiali di ‘The Voice of Italy’ Facebook e Twitter

    Guarda tutti i video contenuti extra  di “The Voice of Italy” >>

    Alle quattro puntate delle ‘blind audition’ seguiranno:

    3 puntate ‘Battle – duelli’:
    Ogni coach sceglierà due artisti della propria squadra da far duellare su una canzone. Nella fase di preparazione dei cantanti Raffaella Carrà sarà affiancata da Gianni Morandi in qualità di special coach, Riccardo Cocciante dai Modà, Noemi da Mario Biondi e Piero Pelù da Cristiano Godano dei Marlene Kuntz; al termine di ogni battle sarà il coach stesso a decidere il cantante da premiare e portare ai live.

    6 puntate ‘Live’ con televoto:
    Gli otto cantanti finalisti di ciascuna squadra, oltre a cantare da solisti, avranno la possibilità di esibirsi in veri e propri concerti con il coach e con ospiti nazionali e internazionali e le loro performance saranno rese più spettacolari anche dal corpo di ballo di The Voice of Italy.

    Nella serata finale del 30 maggio a ciascun coach rimarrà una sola voce e sarà il pubblico da casa con il televoto a decretare il vincitore assoluto.

    Segui in streaming ‘The Voice of Italy’, Rai2 il giovedì sera, 21:05 >>

  • 20/2/2013 ore 0:00

    “The Voice of Italy” in arrivo su Rai2

    Commenti 0

    The Voice“,  il format televisivo che ha già fatto registrare record di ascolti in 35 Paesi nel mondo, sta per sbarcare finalmente anche in Italia alla ricerca della voce più bella: il programma andrà infatti in onda dal 7 marzo in prima serata su Rai2.

    – Guarda il nuovo promo >>

    L’obiettivo è scoprire nuovi talenti dotati di capacità musicali straordinarie.

    Nelle vesti di ‘coach’, quattro tra i più famosi personaggi del panorama artistico nazionale:
    Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù.

    Guarda il promo di Raffaella Carrà>>
    Guarda il promo di
    Piero Pelù >>
    Guarda il promo di Noemi>>
    Guarda il promo di Riccardo Cocciante >>

    Carolina Di Domenico

    Carolina Di Domenico, 33 anni, nata a Napoli ma romana d’adozione, sarà la V-Reporter di “The Voice of Italy”. A lei il compito di avvicinare i tantissimi utenti dal web alla trasmissione-evento.

    – Guarda l’intervista a Carolina >>

    La conduzione è affidata invece all’attore Fabio Troiano, 38 anni, Fabio Troianodiplomatosi nel 2000 a Torino, la sua città, alla scuola di recitazione dello Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi, qui alla sua prima esperienza come conduttore. Troiano accompagnerà il sogno dei concorrenti a caccia del successo…

    – Leggi l’intervista a Fabio>>

    I primi casting si sono svolti tramite videoaudizioni sul sito ufficiale del programma, mentre in corso d’opera il format prevede la partecipazione dei quattro coach, che selezioneranno gli artisti unicamente in base alla voce: nelle prime fasi, infatti, non avranno modo di vedere i cantanti in faccia.

    Tutte le audizioni sono pubblicate online all’interno della sezione www.thevoiceofitaly.rai.it/section/auditions, dove è possibile ascoltarle, votarle e controllare il punteggio espresso dalla produzione.

    Guarda le audizioni>>

    The Voice of Italy” si articolerà in tre fasi: blind audition, battle e live show.
    – Blind (ovvero le audizioni al buio): le esibizioni dei concorrenti in gara saranno di 90 secondi l’una. In quel minuto e mezzo, i Coach daranno le spalle ai talenti che con la loro performance  dovranno convincere i Coach a girarsi e premere il tasto “I want you”. La scelta di chi comporrà la propria squadra avverrà quindi solo in base all’ascolto della Voce.

    – Battle: ogni coach sceglierà due artisti della propria squadra da far duellare su una canzone; al termine sarà il coach stesso a decidere la Voce da premiare e portare alla fase finale.

    – Live show: i cantanti finalisti di ciascuna squadra,The Voice of Italy -  Studio oltre ad esibirsi da solisti, avranno la possibilità di cantare con il proprio coach e con artisti ospiti nazionali e internazionali; in quest’ultima fase anche il pubblico da casa, attraverso il televoto, farà sentire la sua Voce.

    Le puntate verranno trasmesse dal Centro di produzione televisiva di via Mecenate a Milano. Il teatro che ospiterà l’imponente scenografia sarà lo Studio 2000: 2800 metri quadri con al centro del palco un ledwall di 28 mq, di fronte, a semicerchio, una platea con 400 posti a sedere.

    – La V-Reporter ci svela lo studio in anteprima esclusiva per il web >>

    Tra le importanti novità del programma, la sinergia tra web e tv. Sito internet con contributi extra e aggiornamenti continui sui social network. 4.000 le audizioni inviate al sito, oltre 3000 i fan della pagina ufficiale di Facebook e oltre 1500 i followers.

    Numeri da capogiro per il programma televisivo che premia il talento e che incoronerà… “The Voice of Italy”!

    – Guarda tutti i video >>

  • Sono partiti sul web i primi provini per selezionare i futuri partecipanti a “The Voice of Italy”, concorso per talenti che andrà in onda su Rai2 a partire da febbraio.

    Esercitati on line>>
    Invia la tua audizione>>

    I primi casting si svolgono tramite video sul sito ufficiale del programma, mentre in corso d’opera il format prevederà la partecipazione di quattro coach, che selezioneranno gli artisti unicamente in base alla voce: nelle prime fasi, infatti, non avranno modo di vedere i cantanti in faccia. I giudici per ora annunciati sono Raffaella Carrà, Noemi, Piero Pelù e Riccardo Cocciante, mentre il presentatore sarà l’attore Fabio Troiano.

    AUDIZIONE ONLINE
    Sul sito ufficiale di The Voice, è possibile accedere ad una Sala Prove Virtuale dove testare il proprio grado di preparazione e dove esercitarsi. Una volta pronti (in base al vostro giudizio personale) potrete accedere alla Sala Audizione.
    Potrete fare la vostra audizione una sola volta. Prima di iniziarla vi verrà chiesto di compilare un form con tutti i vostri dati e di selezionare il vostro vocal coach preferito tra Raffaella Carrà, Piero Pelù, Riccardo Cocciante e Noemi.
    Completato questo primo passaggio, potrete ufficialmente fare la vostra audizione online: vi servirà una webcam, un microfono e la vostra voce. Non vi occorre altro.
    La produzione valuterà l’espressione e l’intonazione. Il punteggio totale dovrà essere pari o superiore a 7 affinché possiate accedere alle Blind Audition.
    Come fare le prove>>
    Scopri cosa significa il tuo punteggio>>
    Info Casting>>

    Tutte le audizioni verranno pubblicate online all’interno della sezione www.thevoiceofitaly.rai.it/section/auditions dove sarà possibile ascoltarle, votarle e controllare il punteggio espresso dalla produzione.
    Guarda le audizioni>>


    BLIND AUDITION – LA PRIMA FASE DEL PROGRAMMA

    La prima fase del programma è caratterizzata dalle Audizioni al buio. Durante le Audizioni al buio, i Coach non possono vedere i Talenti che si esibiranno in Studio. Le performance saranno supportate da un’Orchestra che si esibirà Live. I Coach ignari dell’ identità dei Talenti, ascolteranno le esibizioni concentrando la loro attenzione solo sulla Voce e giudicandone la tecnica senza essere influenzati dall’aspetto.
    Se la performance risulterà convincente per uno dei Coach, attraverso il pulsante “I WANT YOU”, il talento si mostrerà per la prima volta agli occhi del Coach ed entrerà autormaticamente nella sua squadra. Se più Coach premeranno il pulsante a decidere la sua squadrà sarà il talento.
    Se nessuno dei Coach preme il pulsante, il Talento abbandona la gara.
    La prima fase del programma, le Audizioni al Buio, termina quando le squadre dei Coach sono al completo.


    BATTLE – LA SECONDA FASE DEL PROGRAMMA

    La seconda fase del programma – le BATTLE – farà “scontrare” i talenti della stessa squadra. Al fine di arrivare a determinare i talenti che accederanno alla fase finale.


    LIVE SHOW – LA TERZA E ULTIMA FASE DEL PROGRAMMA

    I talenti “promossi” saranno protagonisti della terza fase del programma – i LIVE SHOW – dove si esibiranno in veri e propri concerti.
    Durante i “Live”, saranno gli spettatori e i Coach a determinare chi andrà avanti nella competizione.
    Con il diminuire dei componenti delle squadre, la posta in palio diventerà sempre più alta. Alla fine a ciascun Coach rimarrà un solo Talento da schierare nell’ultimo scontro.
    Nella finale sarà il voto del pubblico a determinare il vincitore assoluto di The Voice of Italy.

    Il meccanismo del Programma. Leggi di più>>
    Seguici su Facebook>>
    Seguici su Twitter>>