Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • Il 31 agosto viene presentato al Festival nella sezione la Settimana della Critica il film d’esordio alla regia dell’attore Luigi Lo Cascio. “La città ideale” è un film d’altri tempi, delicato e poetico su come la correttezza e le buone azioni possano incredibilmente causare conseguenze disastrose.

    Michele Grassadonia (Luigi Lo Cascio) è un fervente ecologista. Molto tempo fa ha lasciato Palermo per trasferirsi a Siena, che lui considera, tra tutte, la città ideale. Da quasi un anno sta portando avanti un esperimento nel suo appartamento: riuscire a vivere in piena autosufficienza, senza dover ricorrere all’acqua corrente o all’energia elettrica. In una notte di pioggia, Michele rimane coinvolto in una serie di accadimenti dai contorni confusi e misteriosi. Da questo momento in poi, la sua esperienza felice di integrazione gioiosa nella città ideale comincerà a vacillare.

    Il film, prodotto da BI. BI. Film in collaborazione con Rai Cinema e Fondazione Monte dei Paschi di Siena, annovera nel cast, oltre a Lo Cascio, Catrinel Marlon, Luigi Maria Burruano, Massimo Foschi, Alfonso Santagata, Roberto Herlitzka, Aida Burruano.

    Vai allo speciale di Rai Cinema su Venezia 2012>>

    Guarda tutti i video dal Festival su Rai Cinema Channel>>

  • 22/4/2012 ore 8:00

    Earth Day 2012

    Commenti 0

    Il 22 aprile di ogni anno si celebra la Giornata della Terra.
    Nata nel 1970, e a tutt’oggi riconosciuta da 192 nazioni, è ormai diventata un appuntamento più con le statistiche negative che con la celebrazione di un pianeta straordinario. Ogni anno, infatti, gli esperti catalogano nuovi nomi di specie di animali estinte, misure di territori desertificati o cementificati, quantità di popolazioni costrette a fuggire dalle proprie terre perché minacciate da devastazioni di ogni tipo, nuovi metri cubi di acqua inquinati.
    D’altra parte, però, i cambiamenti climatici che abbiamo condizionato con decenni di comportamenti errati, sono diventati anche un problema economico globale, che sta costringendo forzatamente tutti noi a cambiare stile di vita, a prendere atto, insomma, che bisogna fare qualcosa, e al più presto.
    Con questo speciale, vogliamo fornire alcuni spunti essenziali per lavorare insieme nel costruire un pianeta migliore, più ecologico e più umano al tempo stesso.

    Vai allo SPECIALE di Rai Scienze

    – Vai alla pagina Facebook e Twitter di Rai Scienze

  • 27/12/2010 ore 9:26

    Paesaggio, Bellezza e Filosofia

    Commenti 1

    E’ tempo di Natale, col suo immaginario paesaggistico fatto di neve immacolata, abeti, agrifogli e pungitopi, renne e slitte, scorci montani e presepi arroccati. E’ un repertorio senz’altro un po’ edulcorato e promozionale, eppure rimanda ad un modo di vivere il paesaggio e di apprezzarne la bellezza che è proprio della sensibilità moderna e contemporanea. Non fu esattamente così per gli uomini dell’antichità e del medioevo.

     

    Di queste e di altre questioni connesse al rapporto col paesaggio si è parlato a “Fahrenheit”, il 23 dicembre scorso, con Paolo D’Angelo. Filosofo, studioso di estetica, D’Angelo ha dedicato più di un libro alla riflessione filosofica sul paesaggio.

    Nel corso dell’intervista – ascoltabile e scaricabile in podcast su Rai.tv – è emersa con chiarezza la connessione fra natura, bellezza, ecologia, urbanistica, economia e scienza. Un intreccio fra ambiti diversi, con esigenze diverse e spesso in contrasto fra loro. Un esempio è il rapporto ambivalente, e talvolta conflittuale, che c’è fra l’Ambiente (salvaguardato dall’ecologia) e il Paesaggio (tutelato dal pensiero estetico).

     

    Paolo D’Angelo afferma che il paesaggio è un oggetto precipuo della riflessione filosofica, perché non può essere adeguatamente compreso e salvaguardato se ci si rifiuta di prendere in considerazione la sua dimensione estetica, una dimensione fondamentale se consideriamo che il modo in cui ci rappresentiamo il paesaggio risulta decisivo per il modo in cui lo abitiamo.

     

    – Riascolta Paolo D’Angelo a “Fahrenheit” >>

    – Scarica il podcast della puntata >>

    – Segui “Fahrenheit” sul web, dal lunedì al venerdì alle 15.00 >>

    – Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>

  • 10/11/2010 ore 9:10

    Luis Sepulveda ospite a ‘Fahrenheit’

    Commenti 0

    Giovedì 11 novembre, Radio3. Fahrenheit ospita uno degli autori stranieri più amati dai lettori italiani: il cileno Luis Sepulveda, in questi giorni in Italia per presentare il suo nuovo libro Ritratto di gruppo con assenza edito da Guanda.

     

    L’opera, all’incrocio fra diario e saggio, è una raccolta di racconti che si sviluppano a partire dai ricordi e dal vissuto storico dell’autore. Il primo, che nell’edizione italiana dà titolo all’intero volume, narra del ritorno dello scrittore in Cile nel 1990, dopo 14 anni di esilio politico. Porta con sé una foto di 5 bambini, scattata molti anni prima, e va alla loro ricerca, senza però riuscire a ritrovarli tutti. Intanto Sepulveda descrive il suo Paese dopo i 17 anni della dittatura di Pinochet. In un altro racconto svela l’episodio all’origine de Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, il testo con cui nel 1989 si impose sulla scena letteraria.

     

    Nato nel 1949, Luis Sepulveda è un noto militante ecologista ed ha partecipato a diverse missioni di Greenpeace. Nel 1969 esordì nella narrativa con Cronache di Pietro Nessuno. Fra le sue tante opere ricordiamo Un nome da torero, storia di spionaggio del 1994, il libro di viaggi Patagonia Express (1995) e la celebre favola-parabola Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare (1996).

     

    – Segui Luis Sepulveda a Fahrenheit in diretta sul web, giovedì 11 novembre alle 15.00 >>

    – Guarda Luis Sepulveda intervistato a IncontriRainews 24>>

    – Guarda il contributo filmato di Luis Sepulveda a Per un pugno di libri >>

    Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>