Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 6/3/2016 ore 0:00

    Il Teatro di Radio3 – Lessico femminile

    Commenti 0

    ginzburgMartedì 8 marzo alle 21.00, in diretta dalla Sala A di via Asiago, Radio3 trasmette “Lessico femminile” una serata dedicata a Natalia Ginzburg (Palermo, 14 luglio 1916 – Roma, 7 ottobre 1991), anche in occasione del centenario della sua nascita.

    Vai al sito del Teatro di Radio3 >>>

    Una donna e una scrittrice che ha avuto in sorte di vivere in un secolo della nostra storia attraversato dal fascismo, dalla guerra, dalla persecuzione razziale, un periodo denso di eventi e di protagonisti, come Gaetano Salvemini, Giulio Einaudi, Adriano Olivetti, Cesare Pavese, Filippo Turati, raccontati  dalla Ginzburg con quel tono blando, semplice, trasparente che caratterizza tutta la sua opera.

    Per la giornata dell’8 marzo, un evento che vede protagoniste donne che parlano di donne, attraverso le parole di una delle più importanti scrittrici italiane del Novecento, che nella sua opera si è interrogata sul significato dell’esperienza femminile e sulle sue contraddizioni.

    Ospiti della serata, condotta da Loredana Lipperini, molte donne illustri: a dare voce alle sue parole, una grande attrice come Margherita Buy che leggerà brani tratti da Donne e uomini (“La Stampa”, 10 dicembre 1977), Il discorso sulle donne (“Mercurio”, marzo-giugno 1948), Lui e io, uno dei brevi racconti contenuti in “Le piccole virtù” (Einaudi, 1962) e Lessico famigliare (Einaudi,1963), che dà il titolo alla serata.

    A raccontarne l’opera e la sua importanza nella nostra storia letteraria due scrittrici di generazione e formazione differenti, come Sandra Petrignani, che sta lavorando alla prossima pubblicazione di un suo volume dedicato alla vita e alla produzione della Ginzburg, dal titolo “La scrittrice del terzo piano”, e Paola Soriga, tra le giovani autrici italiane più attente e interessate ad un confronto con le grandi “madri” della nostra letteratura.

    A Giulia Galeotti, storica e autrice di numerosi libri sulle donne, tra cui “Storia del voto alle donne in Italia” (Biblink, 2006), il compito di inquadrare il momento storico in cui Natalia Ginzburg agì e di ricordare quel 10 marzo del 1946 , data in cui settanta anni fa  le donne andarono a votare per la prima volta.

    La parte musicale della serata è affidata alla riminese Nicoletta Magalotti, in arte NicoNote, cantante, autrice, performer della scena indipendente, che conduce da anni una personale ricerca vocale ed espressiva in tutti gli ambiti dello spettacolo dal vivo. Attualmente impegnata nella ripresa della storica Orestea della Socíetas Raffaello Sanzio, che sarà presentata in ottobre al RomaEuropa Festival, e in cui già nel 1995 interpretava il ruolo di Cassandra.

    Ascolta in diretta martedì 8 marzo alle 21:00 >>>

  • Istituita nel dicembre 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne si celebra il 25 novembre in ricordo del truce assassinio delle sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), il dittatore che tenne la Repubblica Dominicana nell’arretratezza e nel caos per oltre 30 anni. L’Italia, nonostante l’invito internazionale rivolto dalle Nazioni Unite, ha iniziato a ricordare l’evento solo dal 2005. Nel 2007 centomila donne (40 000 secondo la questura) hanno manifestato a Roma “Contro la violenza sulle donne”, senza alcun patrocinio politico. È stata la prima manifestazione su questo argomento che ha ricevuto una forte attenzione mediatica, anche per le contestazioni che si sono verificate a danno di alcuni ministri e di due deputate.

    Rai promuove l’evento dedicando diverse iniziative ai temi della celebrazione. A cominciare dal programma di Bruno Vespa “Porta a porta” che ospitando il ministro Elsa Fornero ha voluto incentrare la puntata del 22 novembre sulle vittime di “femminicidio”.
    >> Rivedi la puntata di “Porta a Porta”

    >> La photogallery della puntata

    E’ il ministro Severino invece a parlare di violenza sulle donne nell’intervista di “Unomattina” del 23 novembre.
    >> Guarda la clip di “Unomattina”

    Domenica su Raiuno appuntamento con una grande regista italiana, Francesca Archibugi, e il suo documentario “Giulia ha picchiato Filippo” con Jasmine Trinca e Riccardo Scamarcio.
    Già presentato in anteprima dalla Commissione Pari Opportunità della Rai il 22 novembre alla presenza del Presidente della Commissione di Vigilanza Rai Sergio Zavoli, dai vertici aziendali Presidente Anna Maria Tarantola e Direttore Generale Luigi Gubitosi, l’opera è una raccolta di testimonianze di donne che hanno subito violenza preceduta da un prologo di fantasia.

    >> Guarda l’intervista alla regista
    >> Segui la diretta di Rauno dalle 15:30 di domenica 25 novembre

  • 12/6/2012 ore 8:00

    Buon compleanno, Margherita Hack

    Commenti 1

    Il 12 giugno 1922 nasce una delle donne più entusiaste che l’Italia abbia mai avuto.
    Toscana doc, da giovanissima Margherita Hack è stata anche campionessa di salto in alto e in lungo. Figlia di un protestante e di una cattolica, entrambi aderenti alla Società Teosofica Italiana, d’istinto ha abbracciato il mondo dell’astrofisica, diventando nel 1964 a Trieste sia professoressa ordinaria all’Università che direttore dell’Osservatorio Astronomico.
    Membro dell’Accademia dei Lincei, ha collaborato con i più prestigiosi osservatori ed agenzie spaziali.
    Divulgatrice d’eccellenza, ha fondato e diretto Astronomia, collaborato con Piero Angela in più occasioni, scritto numerosi saggi e interventi.
    Il suo impegno civile l’ha vista in prima fila lottare per la parità femminile, per il riconoscimento delle coppie omosessuali, e in difesa di una vera laicità dello Stato Italiano.
    Qui di seguito, la rivediamo in alcuni dei video più rappresentativi del nostro archivio, ricordandovi sin da ora che alle 11:00 Radio3Scienza le farà degli auguri un po’ speciali su Radio3 (potrete seguirla anche a questo link).

    >> rivedi la chiacchierata con Fabio Volo
    >> rivedi l’intervista di Alex Zanardi
    >> rivedi l’incontro con la Banda del book di Rai5
    >> rivedi l’intervista di Cinzia Tani
    >> rivedi l’intervista di Fabio Fazio a Che tempo che fa
    >> rivedi l’intervista di Serena Dandini a Parla con me

    >> RaiScienze è anche su Twitter