Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 23/3/2012 ore 14:50

    Luisa Ranieri conduce “Amore Criminale”

    Commenti 0

    Sabato 24 marzo, 23.45, Rai3. Prende il via una nuova stagione di “Amore Criminale”, il programma che da cinque anni prende a cuore l’emergenza delle donne vittime della violenza maschile, un fenomeno – purtroppo – molto comune, specie tra le mura domestiche. La grande novità di questa serie è la conduzione, affidata all’attrice Luisa Ranieri.

    Al centro di questa prima puntata la vicenda di Anna Costanzo, bella e stimata truccatrice del Teatro Petruzzelli di Bari, che nel luglio 2009 viene ritrovata senza vita nella vasca da bagno di casa.

     

    – Entra nel sito di Amore Criminale >>

    – Guarda il promo dell’edizione 2012 >>

     

    Mogli, fidanzate, compagne, amanti di uomini assassini: solo in questi primi mesi del 2012 in Italia le vittime sono state trentasei. La tragica contabilità parla di una donna uccisa dal proprio uomo ogni tre giorni. Il programma è chiamato a intervenire affinché nessuno di questi reati resti impunito, e affinché nessuna donna possa mai più ‘morire d’amore’.

    Familiari, amici, colleghi, avvocati, forze dell’ordine, magistrati alternano la loro voce a contrappunto dei fatti accaduti. Ogni volta la cronaca viene riletta attraverso un’analisi psicologica dei sentimenti alla base degli accadimenti. Ogni volta si partecipa a un viaggio che va dall’incontro dei protagonisti, alla nascita del conflitto nella coppia, alla dissociazione omicida.

    – Guarda le puntate della scorsa stagione >>

     

    Con il programma prosegue anche la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Realizzata con la collaborazione di Telefono Rosa e delle Forze dell’Ordine (Arma dei Carabinieri e Polizia di Stato) ha come obiettivo quello di ricordare alle donne che il silenzio è il nemico peggiore, che ogni maltrattamento fisico o psicologico corrisponde a un reato, che bisogna denunciare i propri carnefici e chiedere aiuto ai centri antiviolenza. In tanti hanno sostenuto l’appello della trasmissione.

    – Guarda lo spot girato da volti noti della tv e del cinema >>

  • Presunto colpevole”, in onda a partire da mercoledì 14 marzo, alle 23.25, racconta storie di malagiustizia. Il programma  vuole raccontare la verità finalmente ristabilita e ridare dignità a chi se l’è vista calpestare. Al centro di ognuna delle sei puntate tre storie.

    Nulla riuscirà a ripagare queste persone per il torto che hanno subito”, sottolineano gli autori, “Nessuno potrà riavvolgere il nastro di vite distrutte da errori giudiziari. Perché non ci si rende conto, finché non ci si è dentro, che anche pochi giorni in carcere significano la perdita di un posto di lavoro, di un amore, della reputazione, della dignità. Per sempre. Anche se poi si verrà dichiarati innocenti. Storie drammatiche che hanno gettato nella disperazione famiglie intere. E ognuno, in qualsiasi momento, può essere un presunto colpevole”.

    Nella prima puntata, la drammatica storia di Giuseppe Gulotta.  Il suo calvario è durato ben 36 anni, di cui 21 trascorsi tra le mura di una cella. Arrestato all’età di soli 18 anni e accusato di avere partecipato alla strage di due carabinieri, massacrati a colpi di pistola, è stato assolto per non aver commesso il fatto. Oggi, di anni, ne ha 54 ma chi potrà restituirgli la sua vita?

    Nella seconda storia il caso di Roberto Giannoni, impiegato di banca portato via all’alba, in manette, dalla sua casa. Non ci tornerà più per sei anni. L’accusa, associazione a delinquere di stampo mafioso. Non era vero nulla.

    Nella terza storia, invece, è la volta di Maurizio Lauricella, un’esistenza finita il giorno in cui è stato messo prima agli arresti domiciliari, poi in carcere, quello duro, all’Ucciardone di Palermo. Che aveva mai fatto? Niente, assolutamente niente. Ma suo fratello, ogni volta che veniva arrestato, dava false generalità. Nessuno s’è mai preso la briga di controllare.

    Presunto colpevole” è un programma scritto da Sergio Bertolini, Paola Bulbarelli, Giuseppe Ciulla, Andrea Ruggieri. Regia di Daniela Vismara.

    Tags: ,
  • 25/1/2012 ore 15:40

    “Sirene”, dal 9 febbraio su Rai3

    Commenti 3

    9 febbraio, 23.15, Rai3. La campionessa di scherma Margherita Granbassi, la cui passione per il fioretto è nata nel gruppo sportivo dell’Arma dei Carabinieri, ci racconta a “Sirene” fatti di cronaca in cui le forze dell’ordine e gli agenti del soccorso pubblico combattono la criminalità, tutelano il territorio e le sue risorse, difendono le coste e le acque territoriali e internazionali, gestiscono le questioni relative all’immigrazione, lottano contro il traffico di droga.

    Storie di passione, tenacia, coraggio e dedizione.

    – Rivedi l’intervista a Margherita Granbassi a “Bontà sua” >>

     

    Nella prima puntata le telecamere di “Sirene” mostreranno le operazioni anti pirateria condotte dal cacciatorpediniere Andrea Doria nelle acque dell’oceano indiano, a capo dell’operazione antipirateria Nato Ocean Shield, mostrando la vita e il lavoro dei marinai italiani. Assisteremo al blitz effettuato dagli uomini del Reggimento San Marco per trarre in salvo l’equipaggio del mercantile Pacific Express attaccato dai pirati e intrappolato nella nave in fiamme.

    – La petroliera e i pirati nell’Oceano Indiano (Tg3 dell’8/2/11) >>

     

    Attraverso video amatoriali e filmati esclusivi girati dai vigili del fuoco, racconteremo la notte di fuoco, di paura e di eroismo del disastro ferroviario di Viareggio del giugno 2009 che ha causato la morte di 32 persone. Daremo voce ai vigili che per primi sono giunti sul luogo del disastro e che a rischio delle loro stesse vite hanno aiutato gli abitanti di Via Ponchielli e salvato il piccolo Leonardo, un bambino di 8 anni rimasto intrappolato tra le macerie.

    – Il più grave disastro ferroviario della storia italiana (Report dell’1/11/09) >>