Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 11/2/2011 ore 9:00

    1968, gli studenti a Valle Giulia

    Commenti 1

    “A Valle Giulia il primo marzo del 1968 è veramente cominciato il sessantotto”.  Con questa parole Sandro Portelli – docente di letteratura angloamericana – inizia il racconto di quella giornata, a cui è stata dedicata la puntata del 3 febbraio di “Tre colori”, il programma di Radio3 che quotidianamente propone storie di personaggi, eventi e simboli italiani.  

    Alcune facoltà erano già state occupate a partire dagli ultimi mesi del 1967, eppure il giorno degli studenti a Valle Giulia fu la “svolta”.

     

    A Valle Giulia a Roma c’era la sede della facoltà di Architettura. Il 29 febbraio (anno bisestile) la facoltà, occupata, era stata prima sgomberata e poi tenuta sotto presidio dalla polizia.

    Il giorno dopo, il primo marzo, un corteo non superiore alle 4000 persone – quasi tutti studenti universitari – partì da Piazza di Spagna verso Valle Giulia, con l’intento di liberare la facoltà. Alle undici di mattina gli studenti raggiunsero la meta e si ritrovarono a fronteggiare un imponente cordone di forze dell’ordine: seguirono due ore di scontri, centinaia di feriti da ambo le parti, molti automezzi della polizia incendiati.

     

    Il racconto di Portelli tenta di restituire la pluralità di punti di vista, la complessità degli eventi e le differenze nei ricordi di chi vi prese parte, la divisione delle memorie. E sottolinea soprattutto la passione, i sentimenti e i desideri della politica di quei giorni, che ancora non era ideologica, anche se lo sarebbe diventata da lì a breve.

    “1968 Gli studenti a Valle Giulia”, é gratuitamente ascoltabile e scaricabile in versione podcast.

     

    – Ascolta “1968 Gli studenti a Valle Giulia” raccontato da Sandro Portelli >>

    – Scarica i podcast di “Tre colori” >>

    – Segui “Tre colori” in diretta web, dal lunedì al venerdì alle 14.00 >>