Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 26/11/2010 ore 8:47

    Arturo Perez Reverte su Radio2

    Commenti 0

    Sabato 27 novembre, 13.00, Radio2. Arturo Perez Reverte è uno scrittore di fama internazionale, l’autore spagnolo più venduto nel mondo. Dai suoi libri sono stato tratti grandi film come “La Nona porta”, diretto da Roman Polanski e interpretato da Johnny Depp. Lo potrete ascoltare nella prossima puntata di “Tutti i colori del giallo”, intervistato da Luca Crovi.

     

    Da circa un mese è uscito nelle librerie italiane il suo ultimo romanzo, “Il giocatore occulto” (Marco Tropea Editore), un’opera che fonde diversi generi: il thriller, l’avventura, la storia d’amore e il romanzo storico. La vicenda è ambientata nella Spagna del 1811 che combatte per l’indipendenza contro le truppe di Napoleone. La città di Cadice, assediata dai francesi, vive parallelamente altri eventi orribili e inquietanti: da settimane compaiono corpi di giovani donne dilaniati a colpi di frusta. E c’è una strana combinazione: i luoghi di ritrovamento coincidono con i punti d’impatto dell’artiglieria francese. Chi è il colpevole? Perché tanta ferocia?

     

    – Segui “Tutti i colori del giallo” in diretta sul web, sabato 27 novembre alle 13.00 >>

    – Riascolta le precedenti puntate di “Tutti i colori del giallo” >>

    – Scarica i podcast del programma >>

    – Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>

  • 27/10/2010 ore 9:00

    Oriana Fallaci

    Commenti 0

    E’ un ritratto inedito di Oriana Fallaci quello trasmesso da Speciale Tg1 il 24 ottobre. Mary Giuffrè, l’autrice del reportage – disponibile nell’archivio di Rai.tv –, dichiara di aver voluto raccontare in primo luogo la donna, più che la grande professionista (fu la prima giornalista donna italiana inviata su un fronte di guerra). E una donna romantica e generosa ci é raccontata da Paola Fallaci, la sorella, che ha ricordato in modo vivido e toccante la vita sentimentale di Oriana.

     

    Colpisce il legame fortissimo che univa le due sorelle, le bambole che si regalavano, la foto di Paola che Oriana teneva con sè durante il corso da astronauta che aveva seguito (una delle tante attività da “maschio” che la Fallaci intraprese nella sua intensa esistenza). I rapporti con la famiglia di origine, il desiderio di un figlio – mai avuto –, gli amori travagliati, la sua gelosia. Una volta tentò il suicidio per amore ma, secondo Paola, è dubbio che abbia mai amato davvero un uomo: il suo unico amore era il lavoro. Di certo amò molto New York e la casa di Manhattan in cui visse per tanti anni.

    Lo speciale ci regala anche due interviste alla Fallaci da antologia. Una ad opera di Ugo Zatterin, da Controfagotto del 1961; l’altra, di Pino Scaccia, in Iraq nel 1991 subito dopo la fine della prima guerra del Golfo. Da non perdere.

     

    – Guarda Oriana – Speciale TG1 >>

    – Tutte le puntate di Speciale Tg1 su Rai.tv >>

    Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>

  • 4/10/2010 ore 9:20

    La leggenda del Bandito e del Campione

    Commenti 0

    Lunedì 4 ottobre e martedì 5 ottobre, 21.10, Rai Uno. Un film tv in due puntate, in onda in prima serata oggi e domani, in cui Beppe Fiorello recita la parte di un bandito realmente esistito, il ricercato numero uno della polizia negli anni 20: Sante Pollastri. Il campione invece – interpretato da Simone Gandolfo – risponde al nome di Costante Girardengo, un mito del ciclismo italiano, che fra gli anni 10 e gli anni 30 fu nove volte campione nazionale, vinse due giri d’Italia e sei Milano-Sanremo.

     

    La leggenda del Bandito e del Campione racconta la loro storia, la storia della loro amicizia – nacquero nello stesso paese, Novi Ligure, alla fine dell’800 – la loro passione per la bicicletta e la voglia di riscattarsi attraverso il ciclismo, di fuggire dalla miseria in cui erano nati. Nel destino di entrambi ci fu davvero una vita “in fuga”: Girardengo, il campionissimo, in fuga solitaria verso la vittoria in tante gare, Pollastri, il bandito, in fuga perché ricercato dalla polizia.

     

    Una storia d’amicizia dunque, nella miniserie diretta da Lodovico Gasparini e liberamente ispirata al libro di Marco Ventura Il campione e il bandito. Ma anche una storia d’amore, di avventura e un grande affresco dell’Italia dei primi decenni del novecento. Scenografia, ambientazione, costumi: tutto è stato ricostruito con cura e professionalità fuori dall’ordinario, al livello delle epopee raccontate dal cinema.

     
    Segui La Leggenda del Bandito e del Campione sul web, il 4 e il 5 ottobre alle 21.10 >>

    Guarda le interviste ai protagonisti e al regista>>

    Guarda il backstage >>

  • 29/7/2010 ore 15:48

    Carrà: “non credo tornerò presto in Tv”

    Commenti 2

    Il ‘caschetto d’oro’ nazionale ha parlato del suo ultimo impegno televisivo,  durante il Fiuggi Family Festival,  come direttore artistico di ‘Gran Concerto’, programma sulla musica classica per bambini condotto da Alessandro Greco e che dovrebbe andare in onda su Rai Tre da settembre. Nessuna pubblicità allo show, perché per scelte della direzione, ha spiegato la Carrà ”non si possono fare spot per programmi per bambini”. Ma, ha polemizzato la conduttrice ”perche’ non si deve sapere che parte il Gran Concerto, ad esempio venerdì? Mistero. E’ una domanda alla quale non ha saputo dare una risposta  nessuno”. Riguardo ai tempi della sua prossima apparizione, la Carrà  ha dichiarato: ”non credo tornerò presto in tv”. Quella della adozioni a distanza è stata un’altra delle tematiche affrontate dalla Carrà nel corso dell’incontro. Nel 2006 con il suo programma Rai ‘Amore’ l’artista fece conoscere al pubblico le attività delle Onlus che nel mondo lavorano a sostegno di famiglie e bambini grazie alle donazioni. Un esperienza importante, secondo la Carrà “a dare un segnale molto forte. Ma, purtroppo -ha proseguito- si sono accorte di me molte persone ad esclusione dei potenti. Ho insistito tanto per poter fare almeno 4 speciali sulle adozioni a distanza senza però ottenere alcun riscontro”. L’impegno della conduttrice riguardo alle adozioni a distanza dura da 18 anni. “non aiuti solo un bambino a crescere, ma una intera famiglia ad andare avanti (…) Anche in tempi di crisi bisogna unire le proprie forze.  Ad esempio, se dieci persone si unissero con  un contributo di 2 euro a testa, potrebbero ‘adottare’ un bambino a distanza”

    Riguarda l’intervista alla Carrà di Fabio Fazzio nel programma ‘ Che tempo che fa’>>


  • 13/7/2010 ore 16:11

    Camila Raznovich e l’Amore criminale

    Commenti 0

    Torna in prima serata, su Rai Tre, Amore Criminale! Ogni mercoledì dal 14 luglio al 25 agosto, sette nuovi appuntamenti con il programma di docu-fiction che racconta l’amore nel suo aspetto più inquietante e imprevedibile, quando produce morte.

     

    La quarta stagione, condotta ancora una volta da Camila Raznovich, ruota intorno all’ossimoro amore-odio, vita-morte. Il lavoro di ricostruzione con cui viene raccontata ogni nuova storia, attinta dalla cronaca, vede protagonisti cittadini comuni la cui vita è finita in tragedia per gelosia, possesso, tradimento, paura dell’abbandono o della perdita.

     

    Nonostante anni di sofferenze, violenze subite, il desiderio di salvare il menage matrimoniale di fronte al mondo esterno piuttosto che il terrore di restare sole le spinge a non saper più discernere il bene e il male e a consegnare la propria vita nelle mani di omicidi senza alcuno scrupolo. E’ il caso di Graziella, la protagonista della prima puntata in onda mercoledì 14 luglio, che il giorno prima di separarsi è stata gettata dal balcone di casa dal suo convivente. Oppure quello di Deborah uccisa brutalmente dalla sua migliore amica e dal fidanzato a pochi giorni dal parto.
    Non c’è classe sociale né livello culturale che sia estraneo a questi accadimenti. Accade in provincia, in grandi città, ha come protagonisti sia  poveri che  ricchi, sia disoccupati che manager affermati. Dietro ogni brutale assassinio si annida un’incomunicabilità di fondo, un silenzio sordido che, spesso, altera le menti degli amanti e li trascina in interpretazioni malate della realtà.

     

    Scopri tutte la anticipazioni sul sito di "Amore criminale" >>