Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • Voto alle donne 1946In occasione della Giornata Internazionale della Donna, che si celebra ogni anno l’8 marzo per non dimenticare le conquiste sociali, politiche ed economiche ottenute dalle donne in tanti anni di lotte, ma anche per accendere i riflettori sulle discriminazioni e le violenze cui sono state e sono ancora oggetto in tutte le parti del mondo, la Rai ha messo a punto una programmazione dedicata che attraverserà Reti e Testate.

    – Guarda lo spot istituzionale della Rai per la Giornata della Donna >>

    Anche Rai.tv partecipa alle celebrazioni con un’iniziativa dedicata. Nella raccolta web #RaiCollection troverete una selezione di video dedicati alla ricorrenza dell’8 marzo. Il racconto di un percorso di emancipazione e di conquiste, fatto attraverso le testimonianze di tante donne “grandi e piccole”, le storiche immagini trasmesse dalla tv di Stato e i ritratti di alcune delle figure femminili che hanno fatto la storia politica, sociale e culturale del nostro paese: da Nilde Iotti a Miriam Mafai, da Rita Levi Montalcini alle sorelle Fontana, da Monica Vitti a Sandra Mondaini.
    – Guarda i video nello speciale #RaiCollection >>


    Speciali, dirette, documentari, film e approfondimenti per rendere omaggio alla Donna e alle sue conquiste in questo anno che ha un significato particolare per il nostro paese, dal momento che si celebrerà il 70^ anniversario del diritto di voto alle donne in Italia, arricchiranno martedì 8 marzo i palinsesti delle reti radiotelevisive Rai.

    Di seguito i principali appuntamenti:

    Rai1
    Martedì 8 marzo
    In diretta dal Quirinale a partire dalle 10:55, a cura del Tg1, la celebrazione della Giornata Internazionale della Donna alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
    Rai1 ricorderà inoltre l’8 marzo attraverso la promozione della campagna di raccolta fondi della Fondazione WeWorld, associata alla Giornata ed incentrata sul tema delle donne e della violenza di genere.
    “Uno Mattina Storie Vere” (10:00) riserverà una pagina di approfondimento con storie e testimonial.
    “La Vita in diretta” (14:05) dedicherà uno spazio di approfondimento con rappresentati della Fondazione We World.
    “La Prova del Cuoco” (12:00) e “L’Eredità” (18:45) ricorderanno la Giornata e promuoveranno la campagna.
    “Tg1/Fa’ la cosa giusta” (9:08) dedica la puntata alla “voce delle donne di Scampia “, iniziativa per la giornata internazionale delle donne nello spazio delle buone pratiche del Tg1.

    Mercoledì 9 marzo
    “UnoMattina” (06:45-10:00) sosterrà la campagna con uno spazio dedicato

    Rai2
    Martedì 8 marzo
    “I Fatti Vostri” (11:00) riserverà uno spazio alla ricorrenza.
    “Cronache Animali” (10:30) dedicherà uno spazio alle donne che si sono distinte nella difesa dei diritti degli animali.

    Rai3
    Martedì 8 marzo
    Nella trasmissione ‘’Pane quotidiano’’ (12:45) Concita De Gregorio presenterà i libri di Francesca Fornario, La banda della culla, e di Vittoria Baruffaldi, Esercizi di meraviglia.
    ‘’Geo’’ (16:40) trasmetterà il documentario “L’aquila e le sue donne coraggio” di Luigi Ceccarelli. Oggi il centro storico dell’Aquila sta lentamente e faticosamente rinascendo. Ma nelle pieghe di questa rinascita, si nascondono tante rinunce, e la fine di tante attività commerciali, artigianali, di ristorazione… Sotto le macerie sono insomma rimaste anche le tradizioni che facevano parte dell’identità degli aquilani. Ci sono state delle donne che alla prospettiva della scomparsa delle loro attività, costate una vita di sacrifici, si sono ribellate, e armate di solo coraggio, rischiando tutto per tutto, hanno voluto dimostrare di essere più forti del terremoto. Sono tornate a lavorare in città avendo per compagnia solo macerie e case spettrali. Le eccellenze alimentari, e non solo, diventano strumento di una riscossa impensabile, che giorno dopo giorno sta donando a queste donne di nuovo un sorriso, quello che sei anni fa credevano perso per sempre.

    Tg1
    La Testata celebrerà la ricorrenza con servizi all’interno delle diverse edizioni del Tg.

    Tg2
    La Testata dedicherà un approfondimento nell’edizione delle ore 20:30 di lunedì 7 marzo, mentre martedì 8 marzo, saranno seguite le manifestazioni dedicate alla ricorrenza con la rubrica “TG2 Insieme” (10:00) e con servizi all’interno delle principali edizioni del Tg.

    Tg3
    La Testata trasmetterà servizi dedicati nelle varie edizioni del Tg.

    TgR
    Parte da lunedì 7 marzo in tutti i Tg e Gr regionali, oltre che nelle rubriche, sul sito Web e sui profili social delle varie redazioni, la nuova campagna sociale della Testata Giornalistica Regionale della Rai, che si protrarrà per l’intera settimana, dedicata alle donne: #LadonnaLedonne. Con servizi, collegamenti in diretta, spazi di approfondimento, le 24 redazioni regionali della Rai (una per ogni regione, oltre quelle dedicate ai notiziari per le minoranze linguistiche) racconteranno l’Italia al femminile soprattutto attraverso storie di eccellenza. Storie di donne protagoniste in tutti i settori della società, dalla famiglia alle istituzioni, dal mondo dell’associazionismo a quello delle imprese, dalla scuola alle università, dal mondo dello spettacolo a quello della ricerca scientifica.
    Anche la rubrica “Buongiorno Regione”, da lunedì a venerdì, proporrà l’informazione di servizio dedicata all’universo femminile: la salute, la prevenzione, i servizi sul territorio, i centri antiviolenza, le opportunità di studio e di lavoro. Nella giornata del 10 marzo, poi, a settant’anni dal primo voto delle donne in Italia (le elezioni amministrative del 10 marzo 1946), in molte regioni i giornalisti della Tgr raccoglieranno le testimonianze di donne protagoniste di quella storica giornata. Sarà possibile seguire la campagna anche attraverso i numerosi profili social delle redazioni regionali della Tgr: l’hashtag è #LadonnaLedonne.

    RaiNews24
    Rainews24 trasmetterà, nel corso della Giornata, una serie di interviste (in diretta e registrate) a donne di successo del mondo della cultura e dello spettacolo per illuminare la condizione della donna oggi in Italia.

    Rai Cultura

    Rai Cultura celebra la Giornata Internazionale della Donna con un web doc dedicato alle “conquiste” femminili. Le principali tappe della conquista dei diritti civili e politici da parte delle donne, l’origine e il significato dell’8 marzo, le lotte condotte per arrivare alla parità di genere, in Italia e nel mondo. Attraverso immagini storiche d’eccezione selezionate dalle Teche Rai e contenuti esclusivi, vengono approfondite – a partire dai settant’anni dal riconoscimento del suffragio universale in Italia – le lotte delle donne per la conquista del voto, iniziate in Italia alla fine dell’Ottocento e culminate nelle elezioni amministrative del marzo ’46 e in quelle istituzionali del 2 giugno 1946. – Guarda il web doc >>

    Rai Storia
    Ventiquattro ore per celebrare la donna e le sue battaglie per la conquista dei diritti politici e civili, a partire dal riconoscimento del suffragio universale, settant’anni fa. Così – martedì 8 marzo su Rai Storia – Rai Cultura celebra la Giornata Internazionale della Donna, con un palinsesto ricco di approfondimenti, storie, ritratti al femminile di personaggi che, in Italia e nel mondo, si sono impegnate nella difesa dei diritti civili.
    A simboleggiarle tutte è Anna Magnani, alla quale è dedicato il documentario inedito di Simona Fasulo proposto da “Italiani”, il programma con Paolo Mieli, alle 21.30. Il ritratto di un personaggio simbolo, a sessant’anni dal Premio Oscar vinto dalla grande attrice, prima interprete italiana nella storia degli Academy Awards.
    L’omaggio alle donne punteggia, però, tutta la giornata, a partire da “Il giorno e la Storia”, in onda alle 00.10 con repliche successive, che punta i riflettori sull’ 8 marzo 1972 quando ventimila donne manifestano a Roma a piazza Campo de’ Fiori, gridano slogan fino ad allora inconsueti, esigendo di gestire liberamente il proprio corpo e la scelta della maternità. “Il Tempo e la Storia”, inoltre, si sofferma su tre pagine al femminile: le origini della festa della donne, alle 8.50; la conquista del voto, alle 14.50; e il 1945 delle donne, alle 20.50. – Tutti gli appuntamenti >>

    Rai Movie
    Le donne saranno protagoniste anche nel palinsesto di Rai Movie che trasmetterà per 24 ore film dedicati alle dive del cinema italiano e hollywoodiano. Una programmazione al femminile senza precedenti che va da “La Ciociara” con il premio Oscar Sophia Loren a “Io ti salverò” con Ingrid Bergman per la prima volta diretta da Alfred Hitchcock; da “Qui comincia l’avventura” interpretato da Monica Vitti e Claudia Cardinale a “Pomodori verdi fritti (alla fermata del treno)” con Mary Stuart Masterson e i premi Oscar Kathy Bates e Jessica Tandy.
    – Scopri tutti gli appuntamenti in programma su RaiMovie >>

    Radio Rai:

    Radio2
    Martedì 8 marzo
    “Il Ruggito del Coniglio” (ore 07:45), si parlerà della ricorrenza nel corso della puntata;
    “Pascal” (ore 19:00), puntata monografica; “Rock and Roll Circus” (ore 21:00) una playlist tutta al femminile nella serata musicale di Radio2; “Canicola” (ore 22:30) puntata monografica sulla figura della supereroina (personaggi come Jessica Jones, Supergirl, Wonder Woman, Elektra, la Vedova Nera, ecc).

    Radio3
    Martedì 8 marzo alle 21.00, in diretta dalla Sala A di via Asiago, Radio3 trasmette “Lessico femminile”, una serata dedicata a Natalia Ginzburg (Palermo, 14 luglio 1916 – Roma, 7 ottobre 1991), anche in occasione del centenario della sua nascita, con la partecipazione di Margherita Buy– Tutti i dettagli >>

  • Maria Grazia Cucinotta, testimonial della campagna “Le parole non bastano più”

    Documentari, film, spettacoli teatrali, interviste e approfondimenti: la Rai dedica alla Giornata Internazionale della donna, che si celebra l’8 marzo, una programmazione speciale che attraversa i canali televisivi generalisti e specializzati, la radio e il web allo scopo di ricordare tutte le conquiste sociali, politiche ed economiche del mondo femminile, ma anche per non dimenticare le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono ancora oggetto.

    Di seguito gli appuntamenti principali in palinsesto:


    Rai1
    La rete ammiraglia darà ampio spazio alla campagna dell’Associazione WE WORLD “Le parole non bastano più”, finalizzata a sostenere il progetto contro la violenza sulle donne in Italia, avviato nel 2013 con lo scopo di fornire assistenza e supporto psicologico a donne vittime di violenza.
    – Leggi i dettagli sulla campagna e guarda il promo >>
    Per l’occasione la rete sarà impegnata sia nella presentazione dell’iniziativa che nella raccolta fondi per un’intera settimana, dall’8 al 15 marzo: domenica 8 alle 18.50 l’appuntamento è con “L’Eredità” e alle 20.35 con “Affari Tuoi”. Nel pomeriggio della stessa giornata, la puntata di “Domenica In” sarà tutta al femminile e, nel corso della trasmissione, sarà dedicato al tema un monologo. Rai1 continuerà ad affiancarsi alla campagna contro la violenza sulle donne anche nei giorni successivi: il 9 marzo alle 16.00, a “La vita in diretta”, l’iniziativa sarà presentata da Maria Grazia Cucinotta, mentre il 13 marzo sarà ospite dello stesso programma Elisa Di Francesca. Sabato 14 marzo alle 12.00 sfida vip tutta al femminile a “La prova del cuoco”. Ai fornelli Rossella Brescia e Matilde Brandi. Durante la stessa settimana anche la trasmissione “Uno Mattina” dedicherà alcuni dei suoi spazi ai temi al femminile. E nella Giornata , in seconda serata, “Speciale Tg1”, oltre a servizi specifici nelle varie edizioni del telegiornale.

    Rai2
    Venerdì 6 alle 11.00 “I Fatti Vostri” proporrà un approfondimento. Domenica 8 marzo alle 11.30 anche “Mezzogiorno in Famiglia” illustrerà la campagna “Le parole non bastano più”. Alle 15.30 la trasmissione “Quelli che il calcio” si collegherà con il capoluogo piemontese, nell’ambito delle manifestazioni di Torino Capitale Europea dello Sport 2015, in occasione della II edizione della corsa al femminile “Just The Woman I Am”, con partenza da Piazza San Carlo alle 16.30. Servizi dedicati, inoltre, verranno trasmessi nelle principali edizioni del Tg2.

    Rai3
    Sabato 7 marzo alle 11.00 in diretta dal Quirinale, a cura del Tg3, la Celebrazione della Festa della donna.
    L’8 marzo, invece, alle 20.10 Fabio Fazio dedicherà uno spazio di approfondimento in ’Che tempo che fa’”.

    Rai Storia
    Mercoledì 4 marzo alle 21.30, “Diario Civile – Giuliana Saladino. Come scrive una donna”, con un’introduzione del Procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti. Il film documentario ripercorre la storia di Palermo e della Sicilia attraverso la biografia e le opere di Giuliana Saladino, brillante scrittrice e giornalista d’inchiesta. Poi sabato 7 e domenica 8 marzo alle 14.20, e in replica alle 24.30 “Rewind – Anna Karenina”, un film del 1974 per la regia di Sandro Bolchi, con Leo Massari, Pino Colizzi, Giancarlo Sbragia e Sergio Fantoni.
    Sempre l’8 marzo andrà in onda dalle 15.30 alle 20.30 “Una giornata particolare – La giornata internazionale della donna”. Si tratta di una serie di estratti dal programma “Sapere”: la questione femminile (1975) accompagna la programmazione pomeridiana.
    Accanto a questa serie di inchieste, saranno trasmessi altri significativi documenti: “Marisa della Magliana” (1976), un film-intervista su Marisa Canavesi, ragazza madre di origini contadine, priva di istruzione che partecipa in prima fila alle lotte per la conquista di una casa; un estratto del famigerato film-inchiesta “Comizi d’amore” (1965) di Pier Paolo Pasolini e “L’aggiustamariti”, un TV7 del 1964 sul culto di Santa Rita a Palermo.
    Faranno da contrappunto a questi documenti d’epoca, nell’arco del pomeriggio, una serie di ritratti: Maria Callas, l’antropologa Margaret Mead, la scrittrice-traduttrice Fernanda Pivano, la stilista Mary Quant, la filosofa Simone Weil, la critica e storica d’arte Palma Bucarelli, la giornalista e scrittrice Oriana Fallaci, la documentarista e fotografa Cecilia Mangini. Al Tg2 Dossier “Donne Italiane” (2011) con altre figure femminili di rilievo: Margherita Hack, Claudia Cardinale, Sara Simeoni, Emma Bonino, Rita Levi Montalcini, Mariangela Melato e Federica Pellegrini.
    Dalle 19.30 alle 20.30 Rai Storia proporrà un collage di servizi giornalistici che dimostra, con un efficace excursus attraverso tutto il pianeta, come l’emancipazione femminile abbia portato le donne a conquistare posizioni di vertice in politica. Da Sonia Gandhi a Michelle Obama, da Aung San Suu Kyi a Margaret Thatcher, Angela Merkel, Hillary Clinton e molte altre ancora. Una vivace carrellata di ritratti femminili che hanno raggiunto posizioni politiche di prestigio nei rispettivi Paesi.
    Per la serie “Il tempo e la storia” Rai Cultura alle 20.30 presenterà “Le donne della Resistenza”, con la professoressa Silvia Salvatici.
    Alle 21.30 per Binario Cinema andrà in onda “Rosenstrasse” di Margarethe von Trotta, in pieno antisemitismo nella Germania nazista.

    Rai5
    Da sabato 7 a sabato 21 marzo alle 21.15 il Teatro di Rai5 celebra la creatività femminile con il ciclo “Care Sorelle”, presentando per la prima volta i lavori di tre artiste italiane di primo piano: la regista Emma Dante, con lo spettacolo “Le sorelle Macaluso” (7 marzo, e in replica l’8 alle 16.00); l’attrice Licia Maglietta con “Delirio amoroso” (14 marzo), tributo teatrale ad Alda Merini, e la drammaturga e interprete Lucia Calamaro con il suo “Diario del tempo” (21 marzo). Ogni spettacolo sarà replicato la domenica pomeriggio alle 16.00 e il giovedì mattina alle 10.00. L’8 marzo il palinsesto dell’intera giornata sarà scandito da appuntamenti con spettacoli e programmi che vedono le donne protagoniste. Si parte alle 7.30 con il film-doc “Alla ricerca di Vivian Maier”. Alle 23.15 il film “Donne senza uomini”, ambientato in Iran nel 1953. Sullo sfondo tumultuoso del colpo di stato, tramato dalla CIA, i destini di quattro donne convergono in un bellissimo giardino di orchidee dove troveranno indipendenza, conforto e amicizia. All’1.30 “Musica Notte dedicherà’ un grande tributo a Amy Winehouse e Macy Gray.

    Rai Movie
    Su Rai Movie domenica 8 marzo alle 21.15 il film “Padrona del suo destino”, per la regia di Marshall Herskovitz e con Catherine McCormack, Rufus Sewell, Naomi Watts. All’1.10 il documentario “Io sono nata viaggiando”, con Dacia Maraini, Maria Callas, Alberto Moravia. Giovedì 12 marzo, alle 23.40, sarà la volta del Cortometraggio “È stata lei” sul tema della violenza contro le donne da un punto di vista inedito, quello dell’uomo violento.

    Rai Premium
    Nella stessa giornata su Rai Premium andrà in onda il tv movie “Una Donna. Tre Vite – Lucia” , in onda alle 10.55 con Sabrina Ferilli e Stefano Dionisi.

    Rainews24
    Lo sguardo delle donne al centro della programmazione di Rainews per l’8 marzo. Sulla scia di #lifeofwomen, che ha visto la Rai impegnata nell’evento di apertura del Pontificio Consiglio della Cultura al teatro Argentina di Roma, continua la riflessione sulle donne. Quindi, non il focus di un giorno, ma un percorso, per raccontare i mille volti dell’universo femminile. L’8 marzo è una tappa di questo percorso, ma non vuole essere il punto di arrivo. Non si può parlare di donne un solo giorno, quasi a trovare un ghetto dove collocarle per poi riporle nel silenzio. Il racconto delle loro storie per far emergere i tanti volti del mondo femminile tra creatività, coraggio e tenerezza. I settori in cui le donne sono impegnate: imprenditoria, artigianato, arte, politica. Settori dove i percorsi non sono scontati, ma rappresentano il frutto di un lungo cammino difficile e articolato.

    Per le celebrazioni della Giornata Internazionale della donna non poteva mancare l’informazione della TGR. Le redazioni regionali daranno ampia copertura informativa all’evento con servizi chiusi e dirette evidenziando le iniziative che si svolgeranno su tutto il territorio.

    RadioRai
    Anche RadioRai destinerà vari spazi alla ricorrenza.
    Sabato 7 alle 11.00 su Radio1, speciale Gr1 con la diretta della Celebrazione della Festa della Donna dal Quirinale. Domenica 8 marzo Radio1 dedicherà inoltre al tema una puntata monotematica di “Mary Pop” alle 10.15 con Maria Teresa Lamberti.
    Radio3 domenica 8 marzo alle 9.30 trametterà il programma “Giornata delle donne: infinite schiavitù e infinite libertà”, in cui interverranno Fariba Hachtroudi, scrittrice di origine iraniana, e Parisa Nazari, operatrice culturale che vive nel nostro paese.
    Inoltre, servizi dedicati saranno previsti in tutte le edizioni dei GR.

    Rai.tv junior
    Una selezione di divertenti cartoon per celebrare, insieme alle ragazze e ai ragazzi, la festa della donna. A cominciare da due clip molto istruttive dedicate a due donne che si sono distinte per il loro talento: Dorothea Lange e Berthe MorisotSi tratta di due ritratti che fanno parte della serie “L’arte con Matì e Dadà”, che in questi video ci fanno scoprire i trucchi per fare una bella inquadratura ed entrare nel vivo della pittura impressionista. E poi tanta poesia, grazie ai cartoni dello Zecchino d’Oro: “Le note son bambine” è un videoclip animato, che ci porta a sorridere a suon di musica, con una buona dose di fantasia. Dalla serie “Il magico mondo di Richard Scarry” vi proponiamo una “Mamma da prima pagina” . In questa selezione sono presenti diversi altri cartoni, tutti da scoprire. Chiude “La danza delle ore”, che ci accompagna con simpatia verso la notte….

  • 7/3/2014 ore 9:30

    La Rai per la Festa della Donna

    Commenti 0

    Ferite a morteIn occasione della Giornata internazionale della donna, sabato 8 marzo in prima serata su Rai5 andrà in onda “Ferite a morte”, un progetto sul femminicidio scritto e diretto da Serena Dandini, un’antologia di monologhi sulla falsariga della famosa “Antologia di Spoon River” di Edgar Lee Master, costruita con la collaborazione di Maura Misiti, ricercatrice del CNR.

    – Guarda il promo >>

    Lo spettacolo sarà trasmesso inoltre da Radio3 in versione integrale in diretta audio e video streaming dalla storica Sala A di Via Asiago, con la partecipazione della Presidente della Camera Laura Boldrini e della Presidente Rai Anna Maria Tarantola e in pillole, nel corso della giornata, nei cinque canali della radio pubblica (Radio1, Radio2, Radio3, Isoradio e Gr Parlamento).  – Radio Rai per l’8 marzo. Vai al sito >>

    A partire dalla mattina di venerdì 7 sono inoltre disponibili  in anteprima esclusiva 20 monologhi estratti dallo spettacolo: – Ascolta e scarica i podcast >>

    I testi attingono alla cronaca e alle indagini giornalistiche per dare voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un “ex”. Lo spettacolo, che vede la partecipazione tra le altre artiste di Margherita Buy, Angela Finocchiaro, Lella CostaConcita De Gregorio, Lunetta Savino, Alba Rohrwacher ed Elisa, raccoglie le voci e le storie delle protagoniste di racconti e fatti di cronaca, affiancandole alla realtà di chi lavora ogni giorno per aiutare le donne in difficoltà. L’autrice ha letto decine di storie vere e ha immaginato un paradiso popolato da queste donne e dalla loro energia vitale. Sono mogli, ex mogli, sorelle, figlie, fidanzate, ex fidanzate che non sono state ai patti, che sono uscite dal solco delle regole assegnate dalla società, e che hanno pagato con la vita questa disubbidienza.

    La trasmissione-evento arriva al termine di una settimana in cui le problematiche della donna sono state al centro di diverse iniziative Rai, tra le quali, nell’ambito delle celebrazioni in occasione del 90° anniversario della radio e del 60° della televisione, il Convegno “Donna è…”, moderato dal Direttore di Rai News24 Monica Maggioni, che si è tenuto all’ Auditorium Parco della Musica di Roma il 5 e 6 marzo scorsi. Il convegno ha messo a confronto esperienze di donne italiane e straniere che sono giunte all’apice della loro carriera professionale senza disconoscere, ma anzi potenziando, la specificità di genere. – Guarda i servizi di RaiNews >>
    Il convegno – ha dichiarato la Presidente Anna Maria Tarantola aprendo i lavori – nasce dalla considerazione della responsabilità che la Rai ha nel contribuire, attraverso una presenza equilibrata, ad una rappresentazione corretta della donna, a realizzare una concreta uguaglianza tra uomini e donne

    Anche Rai.tv rende omaggio alla donna in occasione dell’8 marzo.
    All’interno dello speciale “DIARIO 1954 – 2014: 60 anni della Televisione” potete vedere alcune clip dedicate all’argomento:

    – “Bella? No grazie!” >>
    Un omaggio alla bellezza dell’ironia per festeggiare l’8 marzo. Tanti modi di essere donna ricordati attraverso celebri sketch della nostra Tv.

    – “Le donne” >>
    Un percorso di emancipazione e di conquiste, racconti di coraggio e volontà, testimonianze raccolte attraverso le storiche immagini della televisione.

    – L’emancipazione femminile >>
    8 marzo: una ricorrenza festosa che ha alle spalle più di due secoli di lotte…

    Sempre su Rai.tv trovate inoltre la videogallery “Il filo di Arianna”, dedicata alla presenza delle donne in televisione, con una selezione di estratti di trasmissioni tratte dall’archivio Rai: interviste di donne che hanno voglia di raccontarsi ed esprimere la loro idea di mondo e società, a cui si affiancano clip con un taglio più comico e ironico tra personaggi televisivi, imitazioni, parodie e gag dedicate all’universo femminile.
    – Vai alla videogallery >>

  • 8/3/2013 ore 0:00

    8 marzo Rai, contro la violenza sulle donne

    Commenti 1

    8 marzo RaiLa Rai dedica quest’anno la ricorrenza dell’8 marzo al ricordo di tutte le donne vittime di violenza.

    Un tema purtroppo sempre al centro della cronaca, un fenomeno in continuo aumento che ci parla di 110 donne uccise soltanto nel 2012, una media di quasi una ogni tre giorni. Nella grande maggioranza, vittime degli uomini che gli erano accanto, uccise nell’indifferenza generale, nella rimozione e nell’assenza di politiche attive volte ad arginare l’endemica violenza, come ci ha raccontato recentemente un’inchiesta di “Presadiretta” firmata da Riccardo Iacona:

    – Presadiretta: “Strage di donne”, rivedi la puntata >>

    Si calcola che almeno una donna su tre nel mondo ha subito o subirà violenza nel corso della sua vita: altro dato impressionante, che nel giorno di San Valentino, il 14 febbraio scorso, ha portato nelle piazze e nelle strade di tutto il mondo migliaia di donne e di uomini a ballare contro la violenza con l’iniziativa ‘One Billion Rising’, che ha raccolto l’adesione di 202 Paesi, ed è approdata anche sul palco dell’Artiston nell’ultima edizione del Festival di Sanremo grazie a Luciana Littizzetto:

    – Rivedi il monologo della Littizzetto contro la violenza sulle donne e il suo flash mob a Sanremo 2013 >>

    Numerosi dunque i programmi e gli spazi dedicati alla Festa della Donna sulle reti televisive rai, alla radio e sul web. Di seguito gli appuntamenti principali:

    Rai1

    La prima rete dedicherà l’intera puntata dell’8 marzo di “UnoMattina”, a partire dalle 06.10 circa con “UnoMattina Caffè”, e de “La Vita in Diretta”, in onda dalle 15.15, al tema della violenza sulle donne con avvocati, esperti e responsabili di associazioni. TV7, in onda alle 23.35, nella giornata dell’8 marzo riporterà i dati sul femminicidio e le violenze sulle donne. Parla il padre di Stefania Noce, uccisa con 10 coltellate dal fidanzato il 27 dicembre del 2011: “Ripartire da Stefania per non chiamarli  più delitti passionali, per riconoscere il delitto di femminicidio e prevedere pene esemplari, certe e severe“. E di femminicidio si occupa attivamente l’avvocato Giulia Bongiorno, che al programma racconta se stessa tra lavoro, politica e la scelta di una maternità da single

    – Guarda la diretta di Rai1 sul web >>

    Rai2

    Venerdì 8 marzo “I Fatti vostri”, in onda dalle 11.00, racconteranno la vicenda di una donna vittima di violenza, che ha avuto il coraggio di denunciare il coniuge.
    Sabato 9 marzo alle 10.30, a “Sulla via di Damasco” si parlerà della condizione della donna nella chiesa Cattolica.

    – Guarda la diretta di Rai2 sul web >>

    Rai3

    Venerdì 8 marzo “Agorà”, in onda a apartire dalle 08.00, metterà in evidenza i passi avanti del nostro Paese per la presenza femminile in Parlamento;  la puntata di “Codice a Barre”, alle 10.50, sarà dedicata alle difficoltà che hanno le donne residenti nelle Isole Eolie a partorire; “Buongiorno Elisir”, alle 11.30, promuoverà la vendita di gardenie in favore dell’Associazione per la lotta alla sclerosi multipla, che colpisce in prevalenza le donne.
    A Paesereale, il programma di Giovanni Anversa che torna con la 2^ edizione a partire dal 9 marzo su Rai1 alle 09.15, occhi puntati sul centro antiviolenza Erinna di Viterbo, a rischio chiusura causa mancanza fondi. La voce di questo appello sarà affidata a Simona, una vittima diventata ora volontaria. Ospite d’eccezione Serena Dandini, impegnata da tempo contro il femminicidio, diventato anche oggetto del suo ultimo libro “Ferite a morte“.

    – Guarda la diretta di Rai3 sul web >>

    Rai Storia
    Tutta la programmazione dell’8 marzo sarà dedicata alle donne.  Si inizia con “Res Gestae Fatti e personaggi” con una puntata sull’8 marzo 1972, giorno in cui ventimila donne manifestarono a piazza Campo de’ Fiori a Roma. “Magazzini Einstein” proporrà il film “La sposa” e le riflessioni tratte dal convegno “Scrittura svelata” sul ruolo della donna nel mondo intellettuale musulmano. “Res Gestae” tornerà con  “Plurale femminile” – Voci e volti di donna dalle teche Rai. “Soggetto donna” dedica una settimana intera di programmazione alla giornata internazionale della donna per ricordare le conquiste sociali e politiche delle donne ma anche per fare bilanci sulle loro condizioni nel mondo.

    – Guarda la diretta di Rai Storia sul web >>

    Radio2
    Tutto il palinsesto dell’8 marzo sarà dedicato alle donne.
    Nel programma “28 minuti”, in onda alle 13.00, si parlerà di femminicidio: ospite d Barbara Palombelli la scrittrice Cinzia Tani, autrice del libro ”Mia per sempre. Quando lui uccide per rabbia, vendetta, gelosia”.
    L’intera puntata di “Brave ragazze”, in onda alle 16.00, si occuperà di un caso editoriale americano che analizza i cambiamenti culturali, sociali ed economici degli ultimi decenni. Si parlerà inoltre delle “donne senza gonne”, ovvero come la conquista di ruoli tradizionalmente maschili da parte della donne sia passata anche attraverso l’abbigliamento.

    – Ascolta Radio2 sul web >>

    Web Radio 8
    Web Radio 8 celebra la festa internazionale della donna a modo proprio. Con le Donne… ma tutte le donne. In studio dalle 15.00 alle 17.00 con Valeria Oppenheimer, affiancata da Maria Cristina Zoppa, per “8 marzo anche noi” ci saranno anche una trans, una madre lesbica, due drag queen, una suora e una comica. Ci saranno collegamenti telefonici con con Selvaggia Lucarelli e Lunetta Savino, mentre lo staff di Bigodino.it seguirà la diretta in live tweet. Tutte insieme si parlerà dei diversi modi di essere donna oggi.

    – Ascolta WR8 >>

    In occasione festa della donna, inoltre, il 7 marzo  esce al cinema il film “Amiche da morire”, commedia noir all’inglese, tutta al femminile, prodotta da Rai Cinema.
    – Leggi il post e guarda i contenuti speciali in esclusiva web >>

    Luci accese contro al violenza sulle donne: dal 7 marzo, i principali palazzi dei Centri di Produzione Rai a Milano, Torino, Roma e Napoli, saranno illuminati da una luce rosa e da installazioni realizzate dagli scenografi dell’azienda.

    La Rai e la Commissione Pari Opportunirà aprono, inoltre, una finestra sul mondo femminile attraverso un blog, http://unosguardodiverso.blog.rai.it.

    Il blog riporta il titolo di un libro della scrittrice tedesca Christa Wolf, “Con uno sguardo diverso“, per sottolineare una lateralità del pensiero femminile che guarda il mondo sempre in maniera nuova. Il blog si prefigge di essere uno spazio di vitalità, di raccolta di proposte e idee per costruire insieme programmi , azioni, e progetti. Uno sguardo diverso sarà aperto ad ogni intervento costruttivo, che tenga conto per prima cosa delle esigenze del lavoro delle donne oggi , ma rimetta anche al centro la creatività femminile.

    Le donne della Rai e il loro lavoro, quello sotto riflettori, ma soprattutto quello silenzioso dietro le quinte della radio e della tv: lo raccontano le oltre duecento fotografie inviate per il concorso “Scatterai”, organizzato dal Gruppo Pari Opportunità della Rai di Milano – con la collaborazione del Centro di Produzione Tv Rai del capoluogo lombardo – in occasione dell’8 marzo. Il concorso, che ha l’obiettivo di essere anche una testimonianza delle professionalità e della creatività femminile in Rai, culminerà con la premiazione, in programma nella Sala Conferenze del Centro di Produzione, in corso Sempione a Milano lo stesso 8 marzo alle 11.00, e trasmessa in diretta streaming sul sito di RaiNews.

    La Rai vuole sottolineare infine l’importanza di una giornata dedicata alle tematiche femminili anche attraverso una grafica speciale che su tutti i canali promuoverà l’immagine delle donne nell’arte. Per tutta la giornata i break pubblicitari saranno preceduti da 11 famosi dipinti con immagini femminili.