Rai.tv

su Rai.Tv
  • su Rai.Tv
  • nei siti Rai

Rai.tv

Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 15/6/2011 ore 9:00

    ‘Doc 3’, torna il documentario d’autore

    Commenti 0

    Da mercoledì 15 giugno inizia una nuova stagione di “Doc 3”. La serie andrà in onda su Rai3 ogni mercoledì alle 23.40  fino al 21 settembre, e presenterà quindici tra i migliori documentari della stagione, tutti di respiro internazionale e scelti tra circa quattrocento proposte.

     

    Il primo documentario della stagione in onda oggi, mercoledì 15 giugno, è “Nient’altro che questo”, di Paolo Serbandini e Giovanna Massimetti. Deserto di Atacama, Cile del Nord: qui da due mesi trentatré uomini sono intrappolati a settecento metri sottoterra, a causa di un crollo avvenuto durante il loro turno di lavoro e il mondo intero segue la straordinaria vicenda. Quando iniziano le operazioni di recupero, tutto il Cile si raccoglie con trepidazione davanti agli schermi di piazza e ai televisori di casa. Mentre in città si festeggia con caroselli di automobili e clacson, un grido, prima attutito, poi sempre più alto, scandito e ritmato, si alza sino a sovrastare ogni suono. E’ una piccola folla, preceduta dallo striscione  del sindacato della miniera.

     

    “Nient’altro che questo” è la storia dello spettacolare salvataggio dei trentatré minatori, scientificamente cavalcato dal governo cileno, che da vittime li ha trasformati in eroi e della loro metamorfosi in comparse dello show business. Ma è anche una storia sul lavoro: il lavoro che manca, il lavoro che uccide, il lavoro che unisce e che divide.

     

    - Segui “Nient’altro che questo” – “Doc 3”, mercoledì 15 giugno alle 23.40 >>

    - Rivedi i documentari della passata edizione di “Doc3” >>

    - Visita il sito di “Doc 3”>>

  • La piazza inferiore della Basilica di Assisi ospiterà anche quest’anno ‘Nel nome del Cuore’, la serata benefica condotta in diretta da Carlo Conti , giunta alla IX edizione, in onda mercoledì 15 giugno alle 21.00 su Rai1. Le voci più belle del panorama artistico italiano, unite in una serata di spiritualità e spettacolo per una causa umanitaria tra le mura di uno dei borghi  più incantevoli d’Italia. Renato Zero, Roberto Vecchioni, Nek, Noemi, Naire, Il Volo e il coro di 80 bambini del Teatro Carlo Gesualdo si esibiranno su un palco allestito per solidarietà. Non solo musica, ma anche comicità. L’intero ricavato della serata sarà devoluto a tre progetti benefici per alcune delle realtà più povere del pianeta: il Burundi dove verrà potenziato l’ospedale di Mutoyi nella provincia di Gitega, struttura di fondamentale importanza che ha un’utenza di oltre 200.000 persone; lo Sri Lanka dove, invece, verranno sostenute le popolazioni degli sfollati interni tornati a casa dopo 30 anni di guerra fratricida, donate cento biciclette a bambini poveri per raggiungere le scuole lontane dalle loro abitazioni e ricostruite quaranta case in diverse regioni colpite dalle inondazioni. In questo modo si aiutano egualmente tutti i gruppi etnici presenti nel Paese e i membri delle diverse comunità religiose (cristiani, buddisti, indù e musulmani). Quest’anno il progetto prevede, inoltre, la realizzazione di una struttura per giovani “Casa di accoglienza San Francesco” sempre nello Sri Lanka.Tutti possono contribuire: basta telefonare o inviare un sms dall’10 al 22 giugno al numero 45501 per donare 2 euro. Tra le personalità che interverranno nel corso della serata per condividere le proprie esperienze con il pubblico, Monsignor Valence Mendis, Vescovo di Chilaw, diocesi dello Sri Lanka.

    - Guarda in diretta streaming ‘Nel Nome Del Cuore’ Rai1, 15 giugno, 21.00>>

  • 14/6/2011 ore 14:01

    Rex, la terza stagione con Kaspar Capparoni

    Commenti 0

    Tornano su Rai1, con la terza serie italiana, le avvincenti avventure della “strana coppia” di poliziotti più amata della tv: l’affascinante commissario Lorenzo Fabbri e il suo “fido” collega Rex. Due personaggi dal carattere forte e ben definito che, per una serie di circostanze, da due stagioni si sono ritrovati a vivere e a lavorare insieme in Italia. La cornice è quella della città eterna, con la sua straordinaria bellezza, con i suoi vicoli e i suoi monumenti, con i suoi tanti turisti che ogni giorno colorano le vie del centro. Una città, Roma, che da sempre accoglie e anima le storie di chi la visita e di chi ci vive. Ma non è sempre tutto rose e fiori, anzi. Il crimine è sempre in agguato, dietro l’angolo. Per scovarlo serve un fiuto eccezionale: quello di Rex, un poliziotto a quattro zampe sempre sulle tracce dei malviventi. Un vero e proprio eroe dalle origini austriache, un pastore tedesco con l’intuito del “segugio”. Rex è ormai un veterano della Polizia di Stato con un curriculum di tutto rispetto, il suo passato è pieno di casi risolti e di criminali assicurati alla giustizia. Ma non è solo nella lotta contro la malavita. In ufficio ormai fa coppia fissa con Lorenzo Fabbri (Kaspar Capparoni), il commissario. Un quarantenne affascinante, scapolo, incline all’ironia che, oltre ad amare moltissimo il suo lavoro odia, con altrettanta intensità, le cravatte e le scarpe da tennis. Lorenzo, a dir la verità, non amava molto neppure i cani, almeno fino a quando non ha incontrato Rex. Insieme sono un portento, l’uno complementare all’altro, sempre in sintonia, quasi parlassero lo stesso “linguaggio”, si capiscono al volo e allora per ladri, spacciatori e assassini non c’e’ scampo. Poi c’e’ l’ispettore Giandomenico Morini (Fabio Ferri), un ottimo investigatore dal grande entusiasmo che lavora gomito a gomito con una delle persone che stima di più: Lorenzo, il suo capo. Nel gruppo di lavoro c’e’ anche Katia Martinelli (Pilar Abella), il commissario della squadra scientifica. Giovane e molto, molto carina. In passato, ha avuto una relazione sentimentale con Lorenzo e questo la rende anche più propensa a non lesinare frecciatine al bel commissario. Il Questore Filippo Gori (Augusto Zucchi), il capo di Lorenzo, è un uomo burbero ma buono che ha come bersagli preferiti dei suoi sfoghi Rex e Morini. 12 episodi per 6 serate in prima tv, su Rai1 da martedì 14 giugno alle 21.20.

    - Guarda l’intervista ‘Capparoni parla dopo la vittoria di Ballando 2011’>>
    - Guarda l’intervista ‘Kaspar Capparoni ha provato la tentazione di farla finita’>>

  • 14/6/2011 ore 12:36

    ‘Correva l’anno’ racconta Merlin e Bonino

    Commenti 0

    Trent’anni fa, nel 1981, gli italiani si pronunciarono contro l’abolizione della 194, la legge sull’interruzione della gravidanza. Grande protagonista delle battaglie per arrivare a questo traguardo, Emma Bonino, allora giovane deputata radicale. A “Correva l’Anno”, in onda martedì 14 giugno alle 23.55 su Rai3, si ripercorrerà il lungo cammino per i diritti civili e per l’emancipazione femminile con una puntata incentrata su due personalità che, in epoche diverse, hanno rivoluzionato il costume e la legislazione del nostro Paese: Lina Merlin e Emma Bonino.

     

    La prima, socialista e antifascista, è una delle cinque donne che, nel ’46,  fanno parte della Commissione dei 75 della Costituente. A lei, e alla sua ostinazione, si devono le parole “senza distinzione di sesso” nell’art. 3 sull’uguaglianza dei cittadini. Oggi la Merlin viene ricordata soprattutto per la sua campagna contro le “case chiuse”, invece a lei si devono molti interventi in favore della famiglia e della parità dei sessi nel lavoro.

    La seconda è Emma Bonino, approdata alla politica dopo una tragica esperienza personale. All’inizio degli anni Settanta, infatti, abortisce clandestinamente con l’aiuto del CISA, il Centro di Informazione sulla Sterilizzazione e sull’Aborto fondato dalla femminista radicale Adele Faccio. Si iscrive al Partito Radicale, si autodenuncia e si fa arrestare. Poi, giovanissima, la sua elezione alla Camera dei Deputati e, quindi,  al Parlamento Europeo. Quando, nel 1995, la Bonino diventa Commissario Europeo, le molte missioni nelle aree di crisi le valgono stima e fama a livello internazionale. In Italia, nel ’99, in concomitanza con l’elezione del Presidente della Repubblica lancia la campagna “Emma for President”: solo una provocazione, ma con alto livello di gradimento fra le donne.  Nel 2010 corre per la presidenza della Regione Lazio, vinta, per pochi punti, da Renata Polverini. Ma per Newsweek è lei Emma, l’unica italiana nella lista delle “donne che smuovono il mondo”. Chiude la puntata, come di consueto, l’editoriale di Paolo Mieli.

     

    - Guarda in streaming dal tuo pc “Correva l’anno” martedì 14 giugno alle 23.55>>

    - Guarda il sito di “Correva l’anno”>>

    - Rivedi le precedenti puntate di “Correva l’anno” >>

    - Rivedi le puntate de “La Storia siamo noi” >>

    - Rivedi le puntate de “La Grande Storia” >>

  • Parte l’edizione estiva di “Passaggio a Nord Ovest“, in onda su Rai1 da martedì 14 giugno alle 23.15. Dodici serate alla scoperta di luoghi, tradizioni, popoli, siti archeologici e meraviglie del pianeta in cui viviamo. Nella prima puntata Alberto Angela andrà alla scoperta di un vero gioiello dell’antichità,  frutto del magico legame tra geologia e archeologia: Baia, sul golfo di Pozzuoli, esclusiva stazione termale dei romani. Grazie ad immersioni subacquee e ricostruzioni grafiche, si potrà conoscere il volto di una delle più prestigiose località dell’impero romano.
    Si parlerà poi di medicina naturale cinese: sugli altopiani del Tibet cresce il  Cordyceps Sinensis, un fungo parassita che pare decuplichi la forza e abbia straordinarie proprietà curative. Ogni primavera, gli abitanti della zona abbandonano casa e lavoro per andare in cerca di questo fungo miracoloso che chiamano il loro ‘tesoro’. Si ripercorreranno anche gli avvenimenti principali e le numerose campagne militari in Italia di Federico I detto il Barbarossa, dalla sua incoronazione come imperatore fino alla sua morte. Lo sci è uno sport molto antico, tra i più amati e praticati. Con il passare degli anni e l’evoluzione delle nuove tecnologie applicate ai materiali, sono nate altre discipline che si ispirano allo sci, sia sulla neve che sull’acqua. Sport spettacolari che spesso sconfinano con l’estremo.

    - Guarda il sito di “Passaggio a Nord Ovest”>>
    - Riguarda le puntate di “Passaggio a Nord Ovest”>>