Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • NCISAnche per l’autunno 2016, Rai 2 si conferma leader nel panorama nazionale per la serialità americana. Al via a settembre le nuove stagioni delle serie più amate.

    Domenica 4 settembre alle 21.05, va in onda in prima visione la 13^ stagione del poliziesco NCIS – Unità anticrimine in 10 episodi. A seguire, sempre dal 4 settembre, torna per la 2^ stagione NCIS: New Orleans, che è già stato definito “lo show televisivo preferito di tutti i tempi dal pubblico statunitense”.

    Giovedì 8 settembre riparte il seguitissimo Criminal Minds. La serie originale, giunta all’11^ stagione, viene abbinata alla grande novità dell’autunno di Rai2, ovvero la 1^ visione assoluta di Criminal Minds – Beyond Borders. Lo spin off segue le azioni di un gruppo élite dell’FBI, impegnato a risolvere i casi che vedono coinvolti cittadini americani oltre confine. >> Guarda il promo

    Il sabato di Rai2 sarà affidato all’8^ stagione di Castle, che parte in prima visione il 10 settembre alle 21.05 a cui seguirà, da sabato 17 settembre alle 21.50, la 4^ stagione di Elementary, il moderno Sherlock Holmes interpretato da Jhonny Lee Miller, accompagnato dalla bella Joan Watson, ovvero l’attrice Lucy Liu.

    La fascia pomeridiana è tutta al femminile con Madame Secretary, in 1^ visione assoluta. La serie, in onda dal lunedi al venerdì alle 17.10, e in partenza il 5 settembre,  è incentrata sulla figura di Elizabeth McCord (l’attrice Tea Leoni), insegnante universitaria ed analista della CIA, che viene nominata a sorpresa Segretario di Stato dal Presidente degli Stati Uniti. Elizabeth dovrà affrontare situazioni complesse di politica estera, oltre a gestire la sua numerosa e movimentata famiglia.

    Oltre alle novità americane, il palinsesto di Rai2 sarà arricchito da molte produzioni italiane. >>Guarda il promo

    A fine agosto, andrà in onda lo speciale dedicato ad un mito rock dei nostri tempi. UNICI – le 4 giornate di Vasco, è un tributo alla star italiana che racconta se stesso e la sua vita per la musica alle telecamere di Rai 2.

    C’è grande attesa inoltre per la messa in onda della serie tv Rocco Schiavone prodotta da Rai fiction, che vede Marco Giallini nei panni del vicequestore creato da Antonio Manzini nei suoi romanzi.

    E’ stato annunciato dall’emittente anche il ritorno di Michele Santoro, volto storico del canale, che condurrà un programma tutto suo su cui non trapela ancora nessuna anticipazione.

    Per gli amanti dei reality show ad alto tasso di adrenalina, torna a settembre in prima serata una nuova edizione di Pechino Express, capitanata ancora una volta da Costantino Della Gherardesca,  che vedrà protagoniste otto stravaganti coppie di persone, pronte ad affrontare le prove più ardue pur di aggiudicarsi l’ambita vittora.

    Una novità esclusiva è il nuovo comedy show condotto da Amadeus Stasera tutto è possibile, in onda da martedì 13 settembre alle 21.10, in cui i protagonisti dovranno cercare di rimanere in equilibrio in una stanza con un pavimento inclinato di 22,5 gradi, cercando di improvvisare gli schetch richiesti dal conduttore. Un format che sta registrando ascolti record in tutto il mondo.

  • 10/2/2016 ore 23:14

    #sanremo2016: rivivi la seconda serata

    Commenti 0

    news-seconda-serata_blogÈ appena terminata, su Rai1, la seconda serata della 66ma edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Questa sera sul palco del mitico Teatro Ariston, Carlo Conti, accompagnato dei co-conduttori Gabriel Garko, Madalina Ghenea e Virginia Raffaele, ha presentato le canzoni degli ultimi 10 Campioni in gara e quelle delle prime 4 Nuove proposte. La serata è stata arricchita dalla presenza di Eros Ramazzotti, Ellie Goulding, dalle Salut Salon e dall’attrice Nicole Kidman, tra i nomi più attesi di questa edizione

    Ma veniamo alla cronaca di questa puntata.

    Anche quest’anno la gara delle Nuove Proposte, anticipata dalla selezione avvenuta lo scorso novembre su Rai1 durante #SG SanremoGiovani, viene proposta in apertura di serata per garantire ai giovani artisti una migliore visibilità. Il regolamento prevede il meccanismo della sfida diretta: i cantanti si esibiscono a gruppi di due e subito dopo la performance vengono sottoposti al giudizio misto di televoto e Sala Stampa.

    La prima “sfida” vede in scena Chiara Dello Iacovo e Cecile.

    – Guarda l’esibizione di Chiara Dello Iacovo, Introverso>>

    – Guarda l’esibizione di Cecile, N.E.G.R.A.>>

    Dopo lo stop al televoto scopriamo che la prima delle Nuove Proposte a qualificarsi per la finale di venerdì è, con il 64% dei voti, Chiara Dello Iacovo

    La seconda “sfida” vede contrapposti Irama ed Ermal Meta

    – Guarda l’esibizione di Irama, Cosa resterà>>

    – Guarda l’esibizione di Emal Meta, Odio le favole>>

    Dopo le operazioni di voto scopriamo che ad aggiudicarsi la sfida è Ermal Meta con il 59% dei voti

    Nicole Kidman (Foto ANSA)

    Nicole Kidman (Foto ANSA)

    La serata entra nel vivo con l’ingresso in scena delle Salut Salon, un quartetto di musica da camera tedesco tutto al femminile che esegue a modo suo una delle più famose composizioni di Antonio Vivaldi, l’Estate, tratta dalle Quattro stagioni.

    – Guarda la performance delle Salut Salon>>

    Comincia la gara dei Campioni. Carlo Conti ci ricorda che questa sera si esibiranno i restanti dieci cantanti in gara e che saranno sottoposti alla votazione con “sistema misto” tra televoto e Sala Stampa. Primo campione a esibirsi questa sera è Dolcenera, la cantautrice salentina che si è affermata proprio vincendo le Nuove Proposte a Sanremo 2003, ritorna al Festival dopo cinque anni con Ora o mai più (Le cose cambiano)

    – Guarda l’esibizione di Dolcenera, Ora o mai più>>

    Terminata l’esibizione entra in scena sulle note de Il lago dei cigni Carla Fracci ovvero… Virginia Raffaele. L’imitatrice, dopo il successo di ieri sera con Sabrina Ferilli, ha deciso di portare sul palco dell’Ariston la figura della celebre ballerina

    – Guarda l’ingresso in scena di Carla Fracci/Virginia Raffaele>>

    Virginia e Carlo presentano il secondo campione in gara, si tratta del rapper napoletano Clementino. L’artista, alla sua prima partecipazione al Festival, si presenta con la sua Quando sono lontano

    – Guarda l’esibizione di Clementino, Quando sono lontano>>

    È arrivato il momento del secondo co-conduttore del Festival, l’affascinante Gabriel Garko che si rende protagonista, con l’orchestra, di una gag spiritosa sulla musica migliore per accompagnare il suo ingresso. A lui l’onore (e l’onere) di presentare il terzo Campione di questa sera: Nicoletta Strambelli in arte Patty Pravo alla sua decima partecipazione a Sanremo. La cantante, vero pezzo di storia della musica leggera italiana con all’attivo dischi pubblicati in tutto il mondo, ha deciso di calcare di nuovo il palco del Festival con Cieli immensi

    – Guarda l’esibizione di Patty Pravo, Cieli immensi>>

    Carlo Conti ed Ezio Bosso (ANSA)

    Carlo Conti ed Ezio Bosso (ANSA)

    È ora il momento del superospite italiano. Torna a calcare il palco del Festival Eros Ramazzotti che proprio da Sanremo ha visto partire la sua luminosa carriera nel lontano 1984. Il cantante propone al pubblico un medley delle canzoni che hanno segnato le sue tre partecipazioni alla kermesse: Terra promessa, Una storia importante, Adesso tu con in aggiunta uno dei suoi successi più importanti Più bella cosa

    Guarda l’esibizione di Eros Ramazzotti, Terra promessa/Una storia importante/Adesso tu/Più bella cosa>>

    Dopo una breve intervista con Carlo Conti, Eros, visibilmente emozionato, impreziosisce la sua performance cantando Rosa nata ieri, brano dedicato alla sua bambina appena nata

    – Guarda l’esibizione di Eros Ramazzotti, Rosa nata ieri>>

    Entra in scena Madalina Ghenea. La bella attrice rumena presenta il quarto Campione in gara stasera: Valerio Scanu. Il cantante di origini sarde, già trionfatore nell’edizione 2010 del Festival con Tutte le volte che, ritorna per la seconda volta a Sanremo con Finalmente piove

    – Guarda l’esibizione di Valerio Scanu, Finalmente piove>>

    Torna in scena Virginia Raffaele/Carla Fracci che commenta a modo suo l’esibizione di Eros Ramazzotti e scherza con Gabriel che le consegna un mazzo di fiori

    – Guarda lo sketch di Virginia Raffaele>>

    Ed è proprio Gabriel Garko a presentare il quinto campione in gara: si tratta della giovanissima Francesca Michielin. La cantante, vincitrice dell’edizione 2011 di X-Factor, sale per la prima volta sul palco dell’Ariston con la sua Nessun grado di separazione

    – Guarda l’esibizione di Francesca Michielin, Nessun grado di separazione>>

    Arriva ora il momento di chiamare sul palco un nuovo ospite per l’iniziativa #TuttiCantanoSanremo. Si tratta di Ezio Bosso, musicista enfant prodige oggi acclamato compositore che nonostante la disabilità causata da una malattia neurovegetativa non ha perso la voglia di continuare a suonare e a scrivere musica. Bosso si esibisce al piano in Following a Bird, brano tratto dall’album The 12th room, il suo primo disco

    – Guarda la performance di Ezio Bosso, Following a bird>>

    Tocca a Madalina Ghenea presentare il sesto Campione in gara, si tratta di Alessio Bernabei. L’ex frontman dei Dear Jack (anch’essi in gara tra i Campioni), si ripresenta sul palco dell’Ariston, dopo l’exploit dello scorso anno, con Noi siamo infinito

    – Guarda l’esibizione di Alessio Bernabei, Noi siamo infinito>>

    Gabriel Garko e Carlo Conti chiamano adesso in scena il settimo campione in gara: Elio e le Storie Tese. Il gruppo guidato dal poliedrico Elio torna al festival, a due anni dall’ultima partecipazione, con Vincere l’odio

    – Guarda l’esibizione di Elio e le Storie tese, Vincere l’odio>>

    Nel frattempo, in platea, rifanno la loro comparsa i coniugi Salamoia, ovvero Marta e Gianluca che commentano la serata

    – Guarda lo sketch dei coniugi Salamoia>>

    Ellie Goulding (Foto ANSA)

    Ellie Goulding (Foto ANSA)

    È arrivato il momento di un grande ospite internazionale: la cantautrice inglese Ellie Goulding che, in questi anni, ha scalato diverse volte le classifiche di mezzo mondo con il suo pop elettronico e raffinato. L’artista presenta sul palco di Sanremo il suo ultimo successo Love me like You do tratto dal suo ultimo disco Delirium. Dopo un breve scambio di battute con Carlo Conti, Ellie canta il nuovo singolo Army

    – Guarda l’esibizione di Ellie Goulding, Love me like You do>>

    – Guarda l’esibizione di Ellie Goulding, Army>>

    La serata procede con l’ottavo dei dieci Campioni in gara stasera, si tratta di Neffa che torna a Sanremo dopo diversi anni con Sogni e nostalgia, di cui è anche autore

    – Guarda l’esibizione di Neffa, Sogni e nostalgia>>

    Siamo ora ad uno dei momenti più attesi della serata, quello che ha come protagonista l’incantevole Nicole Kidman, attrice di origine australiana tra le più acclamate degli ultimi decenni. La Kidman svela la sua playlist del cuore che comprende: Heroes di David Bowie, Sweet Thing di Keith Urban e Con te partirò di Andrea Bocelli e parla di diritti delle donne, del suo rapporto con il marito Keith Urban e del suo amore per l’Italia. Al termine dell’intervista Carlo Conti le dedica Something Stupid che la Kidman cantò con Robbie Williams nel 2001 mentre un emozionato Gabriel Garko le porta il rituale mazzo di fiori

    – Guarda l’intervento di Nicole Kidman>>

    Tocca a Madalina Ghenea annunciare il nono Campione in gara. Dopo il successo del Festival dello scorso anno torna a Sanremo Annalisa giovane e affermata cantante che quest’anno interpreta Il diluvio universale di cui è anche autrice

    – Guarda l’esibizione di Annalisa, Il diluvio universale>>

    Le sorprese non sono finite. Entra in scena Carla Fracci/Virginia Raffaele che si lancia in uno sgangheratissimo balletto restando ferma a terra dopo la “spaccata”

    – Guarda il balletto di Carla Fracci/Virginia Raffaele>>

    Decimi, e ultimi, Campioni della serata sono Matteo e Thomas, alias Zero Assoluto, al loro terzo Festival, che cantano Di me e di te

    – Guarda l’esibizione degli Zero Assoluto, Di me e di te>>

    Ricapitolate le esibizioni dei dieci Campioni, irrompe sul palco Nino Frassica che, nello scendere la scala, cambia ben tre giacche dichiarando di voler diventare il recordman di cambi d’abito al Festival. L’attore è protagonista di una esilarante intervista “doppia” con Gabriel Garko e dopo si esibisce in A mare si gioca, tema dell’ultimo film di Gianfranco Rosi Fuocammare

    – Guarda l’intervista doppia Frassica/Garko>>

    – Guarda l’esibizione A mare si gioca>>

    Dopo una breve pausa, la serata riprende con una nuova esibizione delle Salut Salon che suonano Les Deux Guitares una canzone tradizionale gitana

    – Guarda l’esibizione delle Salut Salon>>

    In collegamento dalla sala stampa Rocco Tanica commenta la serata con il suo umorismo accogliendo un sosia di Michael Jackson e facendo la rassegna stampa

    – Guarda il collegamento con Rocco Tanica>>

    Antonino Cannavacciuolo nel backstage

    Antonino Cannavacciuolo nel backstage

    Torna #TuttiCantanoSanremo. A salire sul palco è ora Antonino Cannavacciuolo, chef di fama internazionale e personaggio televisivo protagonista di diversi talent culinari. Il cuoco risponde alle curiosità dei conduttori in tema di cucina e rivela che la sua canzone sanremese del cuore è Vattene Amore di Amedeo Minghi e Mietta

    – Guarda l’intervento di Antonino Cannavacciuolo>>

    Siamo in dirittura d’arrivo. È ora per Carlo Conti di comunicare i verdetti provvisori della serata. Tra i primi sei ci sono: Clementino, Annalisa, Valerio Scanu, Elio e le Storie Tese, Francesca Michielin, Patty Pravo; tra gli ultimi quattro abbiamo: Zero Assoluto, Dolcenera, Neffa e Alessio Bernabei

    – Guarda la proclamazione della classifica provvisoria>>

    È tutto. La linea passa al Dopo Festival con Nicola Savino e la Gialappa’s mentre con il Festival l’appuntamento è per domani sera alle 20:35 per la serata dedicata alle cover

     

  • I Beatles a Milano

    I Beatles a Milano

    Giovedì 25 giugno Rai3 festeggia con una prima serata in diretta condotta da Fabrizio Frizzi un anniversario speciale: i 50 anni dei Beatles in Italia. Era infatti il 1965 quando John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr sbarcarono nel nostro paese per una piccola serie di concerti.
    – Guarda il promo >>

    Dopo essersi esibiti il 24 e il 26 giugno al Velodromo Vigorelli di Milano e al Palazzo dello sport di Genova, i “fab four”, quattro ragazzi inglesi che sarebbero diventati una leggenda della storia della musica cambiandone il corso, arrivarono a Roma per due giorni di concerti, il 27 e 28 giugno. Nella capitale, fra il pubblico del Teatro Adriano, c’era anche Fabrizio Frizzi, allora bambino di 7 anni, che giovedì prossimo condurrà in diretta la serata che celebrerà il tour italiano del quartetto di Liverpool.

    Nel corso del programma, scritto da Mario Pezzolla con Matteo Catalano e Francesco Valitutti, ci saranno collegamenti e testimonianze originali, come i filmati amatoriali realizzati in quei giorni o i souvenir dei concerti, e poi i servizi televisivi della Rai commentati dai loro stessi autori, come Gianni Bisiach o Furio Colombo; e poi ancora, filmati d’epoca per tratteggiare la fisionomia dell’Italia in quel momento storico e mentre accadeva un evento musicale la cui portata sarebbe stata compresa forse solo in seguito.
    Ci saranno inoltre molti di coloro che erano presenti fisicamente a quei concerti, magari a costo di peripezie giustificate dalla passione per la musica dei Beatles, e molti altri che avrebbero desiderato esserci. Ci sarà, in arrivo da Nashville, in Tennessee, un protagonista fondamentale per il suono del quartetto, come Ken Scott, che era allora il giovanissimo sound engineer del gruppo. Insieme a lui e ai molti fan club riuniti per l’occasione, Fabrizio Frizzi ci guiderà in un viaggio nella storia e nelle creazioni dei Beatles, con le immagini di concerti tenuti in tutto il mondo e con numerose tribute band in arrivo da tutta Italia (composte da elementi dai sedici ai sessanta anni!) che suoneranno e canteranno “live” canzoni che hanno fatto e fanno ancora la storia della musica.

    E voi c’eravate? Conoscete qualcuno che c’era?

    Volete condividere con noi foto ricordo, filmini, autografi o memorabilia di quei giorni?

    Volete venire a festeggiare con noi insieme in studio?

    Scrivetecelo qui (caricando almeno un file word, o anche foto e video): vi contatteremo e racconteremo insieme chi erano i Beatles. – Guarda l’invito di Fabrizio Frizzi e invia il tuo materiale >>

  • dominion_blog Secondo appuntamento su Rai4, in prima visione assoluta, con la prima stagione di Dominion, la fortunatissima serie statunitense sci-fi/fantasy creata da Vaun Wilmott, in onda questa sera,  mercoledì 17 giugno alle 21:10, con due adrenalinici episodi.

    Dopo aver riscosso un grande successo di pubblico negli Stati Uniti, dove l’anno scorso è stato trasmesso dalla pay-tv Syfy, Dominion approda in Italia con una grande sorpresa per tutti telespettatori: una versione che ha le caratteristiche del vero e proprio inedito con il doppio pilot e i due episodi finali arricchiti da alcune scene aggiuntive rispetto a quelli andati in onda Oltreoceano.

     

    Guarda la puntata di Mainstream dedicata alla serie tv >>

    dominion2_blog

    L’Arcangelo Michele

     

    Una guerra senza esclusione di colpi tra due schiere di angeli e l’attesa di un nuovo messia, unica ancora di salvezza per l’umanità intera, minacciata dall’estinzione. Sono questi gli ingredienti principali della storia che trae le sue origine dalle vicende narrate da un altro film del 2010, “Legion”, i cui i protagonisti sono gli arcangeli Michele e Gabriele scesi sulla terra l’uno per salvarla e l’altro, invece, per distruggerla. Una battaglia durissima e cruenta dalle sfumature forti del thriller e dell’horror, combattuta nel deserto californiano del Mojave scelto come sfondo della biblica Apocalisse.

    dominion_alex

    Alex Lennon, il nuovo messia

    Da queste premesse nasce e si sviluppa la prima serie di Dominion,  un racconto nuovo, appassionante, indipendente dal suo prototipo sia nella trama che nell’estetica. Si riparte 25 anni dopo le vicende narrate in “Legion”. L’arcangelo Gabriele (Carl Beukes) ha deciso lo sterminio dell’umanità, trovando i suoi alleati negli angeli delle schiere inferiori, che si incarnano negli umani assumendo fattezze da zombi. A Gabriele si oppone però l’arcangelo Michele (Tom Wisdom), che per assicurare una speranza di salvezza all’umanità ha sottratto alla morte un nuovo messia, Alex (Christopher Egan). Dall’assedio raccontato in Legion, di una caffetteria nel deserto, in Dominion si passa all’assedio di un’intera città, Las Vegas, trasformata in un gigantesco fortino da Michele e dai sopravvissuti. Un luogo governato con pugno di ferro da un regime militare che evoca le gerarchie delle più classiche space opera. Il tempo è passato e il giovane messia si è ormai fatto uomo, ma – come nell’archetipo biblico – attende ancora egli stesso la sua rivelazione.

    L'Arcangelo Gabriele

    L’Arcangelo Gabriele

    Alex, militare coraggioso quanto indisciplinato, sembrerebbe avere tutte le caratteristiche del caso. Il suo interprete, Christopher Egan, ha del resto già prestato il volto al giovane re David di un’altra rivisitazione al presente della Bibbia marcata NBC, “Kings” (2009). Archetipica è anche la figura di Claire, sacerdotessa critica nei confronti del regime dittatoriale instaurato in città: nei suoi panni c’è la bella Roxanne McKee, attrice già nota al pubblico nei ruoli epici de Il Trono di Spade (2011-2012) e Ironclad 2: Battle for Blood (2014).

    Claire, la sacerdotessa

    Claire, la sacerdotessa

    Completano il cast Tom Wisdom, Luke Allen-Gale, Shivani Ghai, Rosalind Halstead, Anthony Head e Alan Dale.
    Lo sfondo di Las Vegas, qui ribattezzata Vega, non è casuale: molto vicina al deserto del Mojave di “Legion”, ma soprattutto essa stessa città postmoderna per eccellenza, con citazioni architettoniche che vanno dalle statue greco-romane del Ceasar Palace ai mini-grattacieli di New York.

     

    La prima stagione si compone di 8 episodiQuesta sera andranno in onda gli episodi 2 e 3 (Godspeed e Broken Places), a partire dalle 21:10 su Rai 4.

    Segui in diretta streaming >>

  • 30/3/2015 ore 17:39

    La Rai per la Giornata Mondiale dell’Autismo

    Commenti 1
    Giornata mondiale dell'Autismo - "Pulce non c'è"

    Un’immagine tratta dal film “Pulce non c’è”

    Il 2 aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo, proclamata dalle Nazioni Unite con la risoluzione 62/139 del 18 dicembre 2007 al fine di informare, sensibilizzare e promuovere la ricerca e la solidarietà verso le persone affette da disturbi dello spettro autistico (Dsa) e le loro famiglie.
    Per l’occasione, eventi, convegni e manifestazioni avranno luogo in tutto il paese.
    Anche la Rai Radiotelevisione italiana darà ampio spazio all’iniziativa con servizi e approfondimenti sulle testate giornalistiche, sul canale RaiNews24 e attraverso trasmissioni televisive e radiofoniche.

    Di seguito gli appuntamenti in palinsesto:

    Su Rai1 giovedì 2 aprile le trasmissioni “Unomattina” e “La vita in diretta” dedicheranno al tema spazi di approfondimento ad hoc.
    Su Rai2 la rubrica “Tg2 Medicina 33”, in onda alle 13:50, sarà dedicata all’autismo e alle iniziative della Giornata.
    Su Rai3 il programma “Elisir”, in onda alle 11:00, giovedì dedicherà parte della puntata all’argomento.

    L’appuntamento principale è previsto però, sempre giovedì 2 aprile, in prima serata su Rai3: la rete diretta da Andrea Vianello scende infatti in campo con la trasmissione-evento “Ci siamo. Serata per l’autismo”, nella quale storie ed esperienze serviranno a comprendere meglio la condizione delle persone con autismo e delle loro famiglie. – Guarda il promo >>
    Attraverso le testimonianze dei ragazzi, dei familiari, degli operatori, dei medici e dei ricercatori, il programma farà il punto su come nel nostro Paese sia diffusa la consapevolezza e la conoscenza delle problematiche, non solo mediche ma anche sociali, legate all’autismo. Le storie, gli studi scientifici, l’impegno delle istituzioni saranno al centro di una importante occasione in cui il ruolo del Servizio Pubblico Radiotelevisivo sarà fondamentale per comprendere non solo cosa sia la malattia, ma anche come al welfare sociale spetti dare risposte coinvolgendo tutta la comunità. Solo con una risposta collettiva, infatti, si può affrontare una patologia complessa in cui determinanti non sono solo i passi in avanti della scienza, ma anche il contributo che può dare la solidarietà dei singoli e dello Stato.
    La serata, condotta da Giovanni Anversa, si aprirà intorno alle 21:10 con un’anteprima in diretta con interviste, ospiti, collegamenti e filmati, nel corso della quale verrà introdotto il film “Pulce non c’è” (foto in alto), tratto dall’omonimo romanzo di Gaia Rayneri, che andrà in onda alle 21:30.
    Il film, realizzato nel 2012 per la regia di Giuseppe Bonito e la sceneggiatura di Monica Zapelli e Gaia Rayneri, vede nel cast Pippo Delbono, Marina Massironi, Francesca Di Benedetto, Ludovica Falda, Piera Degli Esposti.
    La storia: Margherita Camurati ha nove anni, ma non è una bambina come le altre. Pulce, come la chiamano tutti, è autistica, beve solo tamarindo e ascolta musica classica. Entrare nel suo mondo non è facile ma la famiglia ha fatto di tutto per farla sentire normale e garantirle un’esistenza tranquilla, costruendo un universo in cui comunicare per immagini è più facile che farlo con le parole. A lei si dedicano mamma Anita, papà Gualtiero, nonna Carmen e, soprattutto, la sorella Giovanna, di qualche anno più grande. Finché un giorno la serenità della casa è sconvolta dal non ritorno di Pulce, prelevata a scuola dalle autorità e condotta in una comunità. Sulla famiglia si abbatte la scure della più pesante delle accuse: Gualtiero è sospettato di aver abusato di Pulce e la giustizia deve a tutti i costi fare il suo percorso, con il rischio di aver preso un abbaglio che difficilmente potrà ridonare ai Camurati il clima di serenità che si respirava prima.
    Alla fine del film, dalle 23:05 alle 24:00, seguirà un dibattito sul tema.
    In diretta si apriranno inoltre finestre con la Sala Sinopoli all’Auditorium Parco della Musica di Roma, con il Maxxi sempre a Roma ma anche con il Teatro Politeama di Palermo, con la Mole Antonelliana di Torino, dove artisti e famiglie romperanno il silenzio intorno alla malattia.

    Infine, per la radiofonia, Radio1 realizzerà uno Speciale della trasmissione “Life”, in onda alle 12:30, dedicato all’autismo e condotto da Annalisa Manduca.