Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • "Boris Giuliano" - Adriano Giannini

    “Boris Giuliano” – Adriano Giannini

    In occasione della “Settimana della Legalità” arriva su Rai1 “Boris Giuliano“, la nuova fiction in due puntate ispirata alla vita del vice questore capo della  squadra Mobile di Palermo, Giorgio Boris Giuliano, medaglia d’oro al  valore civile, assassinato a Palermo dalla mafia il 21 luglio del  1979. In prima serata lunedì 23 e martedì 24 maggio su Rai1.

    Guarda il promo>>

    A vestire i panni dell’eroico poliziotto originario di Piazza  Armerina, sarà Adriano Giannini. Ettore Bassi, in  quella di un collega del protagonista. Nel ruolo della moglie e  troviamo Nicole Grimaudo. Bruno Contrada è interpretato da Antonio  Gerardi. Tony Sperandeo nel ruolo di Tano Badalamenti, Francesco Benigno interpreta Leoluca Bagarella. Alfonso Lo Bianco è invece  Totò Riina.
    Nel cast ci sono ancora Enrico Lo Verso, Nicola Rignanese, Francesco Montanari, Fabrizio Bracconeri,

    Adriano Giannini e Nicole Grimaudo in una foto di scena

    Adriano Giannini e Nicole Grimaudo in una foto di scena

    Manlio Dovì, Pietro Delle  Piane e Dino Giarrusso. La regia è di Ricky Tognazzi che ha  partecipato anche alla sceneggiatura. Produce la Oceans Production per  Rai Fiction.

    Guarda la fotogallery>>

    La miniserie racconta la lotta contro la mafia di Boris Giuliano, nato a Piazza Armerina nel 1930 e ucciso a Palermo nel 1979. Funzionario di polizia di straordinaria capacità, ha rinnovato negli anni Sessanta e Settanta il sistema di indagine della Mobile di Palermo e, attraverso inchieste di fondamentale importanza, ha ricostruito la struttura segreta e l’attività criminale di Cosa Nostra, elementi fondamentali per la successiva istruttoria di Falcone e Borsellino che ha portato al maxiprocesso del 1986.

    Guarda il backstage>>

  • 11/5/2016 ore 11:21

    Rai al XXIX Salone del libro di Torino

    Commenti 0

    salonelibro_postLa Rai torna al Salone del Libro di Torino. Lo fa come media partner della XXIX edizione, raccontandone i cinque giorni attraverso numerosi programmi radio e tv, sul web e nel proprio stand al Padiglione 3 del Lingotto: 800 metri quadrati che diventano il palcoscenico sul quale incontrare gli autori di Rai Eri e seguire le trasmissioni delle diverse reti radiotelevisive.

    E la Rai, per la prima volta, dedica al Salone del Libro anche una “enciclopedia” audiovisiva sul web: una pagina del portale Rai.tv che raccoglierà tutti i programmi in onda dal 12 al 16 maggio.
    >> Rivedi i programmi del Salone del libro

    Sempre sul web l’iniziativa di Teche Rai con un gioco letterario. “Il “gioco” è pretesto per un viaggio, un assaggio del grande patrimonio nei “volti delle parole” ovvero nelle testimonianze Rai della presenza di grandi poeti e scrittori.
    Documenti unici e spesso inediti, realizzati con vivacità, ironia e profondità, che restituiscono l’importanza di uno dei più importanti beni comuni del nostro Paese, la letteratura.”
    >> Scrittori e poeti del ‘900

    Il Salone del Libro viene “festeggiato” anche in musica con il concerto inaugurale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in diretta dall’Auditorium “A. Toscanini” di Torino mercoledì 11 maggio alle 20.50 su Rai5, Radio3, in Eurovisione ed Euroradio. Sul podio l’americano James Conlon, prossimo Direttore principale dell’Orchestra Rai, che propone la Suite sinfonica dall’opera Lady Macbeth del Distretto di Mtsensk di Dmitrij Šostakovič e la Sinfonia in si minore D 759 di Franz Schubert, detta Incompiuta. In omaggio ai quattrocento anni della morte di Shakespeare, inoltre, l’attore Massimo Popolizio interpreta alcuni brani tratti dalle opere del Bardo.

    Dalla musica ai libri, con gli autori di Rai Eri che si raccontano al pubblico: Giovanni Allevi, Mattia Briga, Fede e Tinto, Giancarlo De Cataldo, Osvaldo Bevilacqua, Alberto Angela, Duilio Giammaria, Roberto Giacobbo e Alessandro Musto, vincitore della quarta edizione del Premio Letterario “La Giara”, promosso dalla Rai.

    >> Scopri il programma e incontra gli autori di Rai Eri

    Per quanto riguarda i programmi, oltre ai servizi di “Unomattina” su Rai1, torna il “Pane Quotidiano” di Rai3, in diretta alle 12.45 giovedì 12, venerdì 13 e lunedì 16 maggio. Concita De Gregorio intervista alcuni degli ospiti più importanti del Salone: da Shirin Ebadi a Natalia Aspesi, da Amitav Gosh a Ben Jelloun, da Adonis a Enzo Bianchi.

    Le “voci” del Salone, inoltre, sono anche alla Radio: da “Caterpillar”, “Decanter”, “Pascal”, “Programmone” su Radio2 ad “Alza il Volume” e “Fahrenheit” su Radio3. E non manca, infine, l’impegno di Rai Cultura che racconta il Salone del Libro sui propri portali web e, in tv, con gli incontri di Maurizio Ferraris e il suo “Lo Stato dell’Arte” – in onda giovedì 12 e venerdì 13 maggio in seconda serata su Rai5 – e con lo Speciale “Memo” sul Salone del Libro, sempre su Rai5 domenica 15 maggio alle 22.05.

    >> Segui le inizitive di Rai Cultura

  • 6/5/2016 ore 8:00

    Felicia Impastato, il 10 maggio su Rai1

    Commenti 0

    Felicia-Impastato_01E’ in arrivo su Rai1 il film tv di Giancarlo Albano dedicato a Felicia Impastato, la madre-coraggio di Cinisi che decise di ribellarsi ai dettami della cultura dell’omertà in seguito alla tragica perdita del figlio, Peppino Impastato, il giornalista ucciso dalla mafia nella notte tra l’8 e il 9 maggio del 1978. In prima serata martedì 10 maggio su Rai1.

    – Guarda l’intervista esclusiva alla protagonista Lunetta Savino >>

    – Guarda il promo e la fotogallery >>

    Ad interpretare mamma Felicia, sarà Lunetta Savino. Accanto a lei Carmelo Galati nei panni di Giovanni Impastato e Linda Caridi che interpreta Felicetta Vitale. La sceneggiatura è firmata da Monica Zapelli e Diego Da Silva con la consulenza di Giovanni Impastato.
    Una coproduzione Rai Fiction e “11 Marzo” di Matteo Levi.

    Lunetta Savino, Carmelo Galati e Linda Caridi - Foto di scena

    Lunetta Savino, Carmelo Galati e Linda Caridi – Foto di scena

    Il 9 maggio 1978 Peppino Impastato viene assassinato dalla mafia: è da allora che la madre Felicia decide di gridare al mondo i nomi e i cognomi di chi lo ha ucciso. E negli anni troverà qualcuno disposto ad ascoltarla: si chiama Rocco Chinnici. Il magistrato che riuscirà a ribaltare le conclusioni frettolose dei suoi colleghi sulla morte di Peppino. Ma il 29 luglio del 1983 lo fanno saltare in aria. Felicia ne piange la morte, ma non si arrenderà mai. 25 ottobre del 2000: la Sicilia, grazie al sacrificio di tanti, è cambiata: ventidue anni dopo la morte di Peppino, Felicia Bartolotta, primo teste nel processo a Tano Badalamenti, può dire in faccia al boss “tu hai ucciso mio figlio”.

    Liberamente ispirato ai fatti di cronaca, il film seguirà vita e battaglie di Felicia Impastato,al secolo Bartolotta, a partire dall’omicidio del figlio e fino al processo faticosamente ottenuto contro mandanti e sicari, lungo un arco di ventidue anni.
    E’ la storia di una madre che decide di fare quello che nessuna donna in Sicilia, fino a quel momento, ha fatto mai. Parlare, denunciare, gridare al mondo i nomi e i cognomi di chi ha ucciso suo figlio. Rincorrere lo Stato, che vorrebbe archiviare il delitto prima come atto terroristico, poi come suicidio per compiacere gli interessi dei mafiosi, e costringerlo a darle giustizia.

    Vai al sito di Rai Fiction>>

  • 3/5/2016 ore 11:22

    Il Giro d’Italia sulle reti RAI

    Commenti 3

    LANCIO-POSTAnche quest’anno la Rai rinnova il suo impegno con il Giro d’Italia, in programma dal 6 al 29 maggio, proponendo soluzioni tecnologiche all’avanguardia, entrando nel territorio e raccontando la corsa in tutti i suoi aspetti. Per farlo si avvarrà della migliore squadra di giornalisti, commentatori e tecnici. Le trasmissioni sul Giro sono tante e permetteranno a tutti gli appassionati tenere acceso il televisore dalla mattina fino alla notte con oltre 200 ore di diretta. Rai3, Rai HD, Raisport 1 (canale 57 dtt) e Raisport 1HD (canale 557 dtt) sono i canali dove seguire la Corsa Rosa.

     

    Presentata la 99ª edizione del Giro d’Italia>>

    Vai allo speciale di RaiSport “Giro d’Italia 2016″ >>

    OFFERTA DIGITAL

     

    Rai Sportnotizie, foto, approfondimenti testuali e video
    Rai Tvdirette in simulcast delle gare e clip video in modalità on demand
    L’APP di Rai.Tv: per non perdere nemmeno un minuto della diretta e degli on demand delle gare anche in mobilità
    Rai Replay su MHP e L’APP di Rai.Tv per SMART TV: per rivedere le gare intere in Replay Tv per i 7 giorni successivi alla diretta e le pillole on demand dell’evento

     

     

    LA CORSA IN TV

     

    GIRO MATTINA (ore 11.45 circa su Raisport 1 e Raisport 1Hd)
    I telespettatori scopriranno i luoghi delle partenze. La trasmissione, condotta da Valerio Iafrate affiancato da Marzio Bruseghin, ospiterà artisti locali, si collegherà con corridori e tecnici al raduno, immaginerà la tappa. Sarà l’unica a mandare in onda le immagini del “via”. Nessun altro network lo farà.

    PRIMA DIRETTA (ore 13.45 su Raisport 1 e Raisport 1 Hd)
    Sostituirà “Anteprima Giro”. Il titolo di questa nuova trasmissione non è casuale: “Prima diretta” sarà l’appuntamento prima della tappa e anticiperà le immagini della trasmissione internazionale. Insomma, prima di tutti in diretta. Condurrà Alessandra De Stefano accompagnata da Beppe Conti.

    GIRO DIRETTA E GIRO ALL’ARRIVO (orario inizio tappa su Rai3, RaiHD, Raisport 1 e Raisport 1Hd)
    Immagini in Full hd, ultraslowmotion in corsa, collegamenti con ammiraglie, due motocronaca e un racconto dettagliato dei luoghi percorsi dal Giro. Il racconto sarà affidato, come da tradizione, all’inseparabile coppia formata da Francesco Pancani e Silvio Martinello. Cronisti in corsa Andrea De Luca e Gianfranco Benincasa. Saranno 4 le tappe speciali con diretta integrale. In cabina di regia Nazareno Balani, con il coordinamento giornalistico di Franco Bortuzzo.

    PROCESSO ALLA TAPPA (fine tappa del giorno su Rai3, Raisport 1 e Raisport 1 HD)
    La storica trasmissione Rai avrà uno studio rinnovato, più moderno e aperto. Analizzerà la tappa appena conclusa, concentrandosi sulle note tecniche. Alessandra De Stefano sarà affiancata da Stefano Garzelli. La frazione verrà sezionata per individuare quello che le telecamere non avranno colto. Interviste live sulla linea d’arrivo e ai pullman. Si carpiranno gli umori dei corridori e i telespettatori saranno accompagnati verso la frazione del giorno dopo.

    TGIRO (ore 20.00 Raisport 1 e Raisport 1Hd)
    È il Tg del Giro, un appuntamento immancabile. In mezz’ora, stile telegiornale, si racconterà la giornata appena conclusa. Servizi, approfondimenti, interviste: un succo concentrato da offrire agli appassionati. Andrea De Luca in conduzione permetterà di rivivere i momenti più intensi. Trenta minuti di puro ciclismo.

    GIRO NOTTE (ore 00.30 Raisport 1 e Raisport 1Hd)
    Semplicemente la tappa. Chi non avesse avuto modo di seguire la diretta può accendere la tv di notte per rivivere le emozioni di giornata e della frazione in tutta la sua intensità.


    LA CORSA ALLA RADIO

     

    Radio e Giro d’Italia: un binomio inscindibile. Da sempre. Rai Radio1 si trasformerà, anche quest’anno, in una sorta di “radio corsa” portando sulle strade d’Italia – al seguito della carovana rosa – tutti i suoi ascoltatori. Ogni emozione verrà raccontata, minuto per minuto. Si alle 13.30: nel corso di “A Tutto Campo”, collegamenti in diretta, notizie, aggiornamenti sulla tappa fino alle 14.30. Da quel momento il racconto si snoderà ogni mezz’ora fino alle 16.30 prima della lunga diretta che si chiuderà alle 17.30, appena tagliato il traguardo. Un’ora di narrazione con le voci del ciclismo: Emanuele Dotto e Giovanni Scaramuzzino dal traguardo, e Antonello Brughini, con il commentatore tecnico Massimo Ghirotto, dalle moto. Tutto per non perdere una sola fuga e di raccontare la fatica, il sudore, la passione di tutti i protagonisti. Anche attraverso le loro voci. Il sabato e la domenica il Giro d’italia diventerà – come ormai da tradizione – un campo collegato in “Tutto il calcio minuto per minuto”, la storica trasmissione di Radio1 dedicata ai campionati di calcio di Serie A e di Serie B. Non solo cronaca, ma anche approfondimenti. La sera, in “Zona Cesarini” alle 21.00 si tornerà a parlare della tappa appena conclusa con commenti e interviste più temi legati a quella del giorno dopo. Storie, protagonisti e personaggi per raccontare il Giro d’Italia anche in “Extratime”, il rotocalco in onda alle 11.00 del sabato. Quattro narratori, due moto e un pullman regia comporranno la carovana di Radio1 che si muoverà nella carovana della corsa. Un grande impegno editoriale e produttivo per confermare la passione della rete ammiraglia radiofonica Rai per lo sport e per il ciclismo. Ecco la programmazione dal lunedì al venerdì: “A Tutto Campo“ (ore 13.30/14.30) “Sulle strade del Giro“ (ore 15.05 – 15.35 – 16.05) “Diretta dell’arrivo“ (dalle 16.30 alle 17.30) “Zona Cesarini“ (dalle 21.00 alle 23.00). Il sabato e la domenica il Giro d’Italia sarà uno dei campi collegati in “Tutto il calcio minuto per minuto dedicato“ alla Serie B ed alla Serie A.

    La 99^ edizione del Giro d’Italia sarà fruibile inoltre in streaming da pc, tablet e smartphone sul portale www.raisport.rai.it nello speciale “Giro d’Italia 2016″ interamente dedicato all’evento.

  • 28/4/2016 ore 14:47

    Italian Internet Day sulle reti RAI

    Commenti 0
    Programmazione RAI

    Programmazione RAI

    Sono passati 30 anni da quando, il 30 aprile del 1986, è partito il segnale dal Centro universitario per il calcolo elettronico (CNUCE) di Pisa ed è arrivato alla stazione di Roaring Creek, in Pennsylvania. Per celebrare il trentennale dalla prima connessione, il Governo promuove l’Italian Internet Day, l’evento che il 29 e il 30 aprile vedrà svolgersi su tutto il territorio nazionale incontri e momenti di studio per approfondire le potenzialità e il ruolo di internet nella società e per lanciare i nuovi servizi digitali della pubblica amministrazione.
    La RAI seguirà l’evento con una programmazione speciale dedicata ai temi della rete, della digitalizzazione e del loro impatto sul presente ed il futuro delle nuove generazioni. Una programmazione trasversale sulle reti radiofoniche e sui canali RAI che avrà il momento clou venerdì 29 aprile con la diretta dellItalian Internet Day dal Cnr di Pisa.
    Segui la diretta streaming venerdì 29 aprile dalle 11:00>>

     

    RAI CULTURA

    Rai Cultura da sempre attore protagonista del contesto digitale, darà il proprio contributo all’iniziativa proponendo su Rai5 un documentario inedito di Riccardo Luna,“Login. Il giorno in cui l’Italia scoprì Internet”. E’ la storia della prima connessione, partita il 30 aprile del 1986 da un centro del Cnr a Pisa per arrivare a una stazione satellitare degli Stati Uniti, passando per le antenne del Fucino. Era un messaggio di quattro lettere e impiegò meno di un secondo per andare e tornare. Da quel momento nulla sarebbe più stato come prima.
    Per le scuole italiane verrà realizzata una versione ridotta (10 minuti invece di 52) che verrà messa a disposizione sul portale di Rai Scuola dal giorno precedente. Il MIUR segnalerà, in una circolare destinata a tutti gli Animatori Digitali delle 8mila scuole italiane, questa versione del Documentario come materiale da far vedere nelle classi la mattina del 29 aprile.

    WEB e SOCIAL

    Sui portali di Rai Cultura verrà realizzato uno speciale ad hoc che ripercorrerà i 30 anni della storia di internet in Italia: dal primo collegamento al CNUCE di Pisa (1986) ai primi provider italiani (1990), dalla prima pagina web (1991) al primo sito della Rai (1994), dai primi motori di ricerca (1995) all’esplosione di Google, e infine il racconto degli ultimi anni con il successo di YouTube, Facebook, WhatsApp e Netflix.
    In particolare, verrà ricordata la trasmissione Mediamente, primo programma della Rai per l’alfabetizzazione informatica ed anche il primo ad avere un sito internet. Inoltre, a partire dal 24 aprile verrà realizzata una campagna su tutti gli account dei social network di Rai Cultura (che ormai raggiungono oltre 1,1milioni di utenti) realizzata con clip informative, post grafici, timeline e il lancio della programmazione televisiva.

    RAI1

    Il palinsesto appositamente dedicato si apre venerdì 29 aprile con “Uno Mattina” (06:45-10:00) che ha riservato uno ampio spazio di approfondimento all’interno della rubrica di Umberto Broccoli. A seguire, “Storie Vere” (10:00) con ospiti e storie sul “come eravamo e sul come siamo con Internet”.
    Alle 11:00 il Tg1 seguirà la diretta dell’evento Italian Internet Day con focus sugli interventi del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Direttore Generale Rai Antonio Campo Dall’Orto. Per l’occasione saranno presenti ricercatori e scienziati del momento storico della prima connessione ad Internet che collegò l’Italia alla Rete Arpanet. E con loro i protagonisti di oggi, delle nuove strade della Rete e dell’Internet del futuro.
    Nel pomeriggio “La Vita in Diretta(14:05), riserverà un approfondimento con due servizi, realizzati in una casa in cui quattro anziani, due uomini e due donne tra i 70 e gli 80 anni, racconteranno come è cambiata la loro vita con internet. In studio saranno presenti Stefano Zecchi e Candida Morvillo.
    Sabato 30 aprile, “Uno Mattina in Famiglia” (08:25) celebrerà l’anniversario dei 30 anni di Internet in Italia con  la rubrica Pronto Soccorso Digitale

    RAI2

    Rai2 darà ampio risalto all’ “Italian Internet Day” con numerose iniziative editoriali. Tra queste si segnala, in particolare, venerdì 29 aprile “Tg2 Insieme” (09:30). La rubrica sarà interamente dedicata all’evento con ospiti in studio Umberto Rapetto, esperto di Internet e Mario Morcellini, preside di Scienze della Comunicazione dell’Università’ La Sapienza; inoltre, è previsto un collegamento con il CNR di Pisa.  Si racconterà, attraverso dei servizi dedicati, come è cambiata la vita agli italiani, negli ultimi trenta anni, grazie ad Internet.

    RAI3

    Su Rai3 venerdì 29 aprile Agorà (8:00) aprirà una finestra, con un collegamento in diretta, con l’evento di Pisa. E’ prevista la partecipazione di Elio Catania presidente di Confindustria digitale. A seguire Mi manda Raitre  (10:00) si occuperà di e-commerce e acquisti on line, con un occhio attento alla prevenzione delle truffe telematiche, mentre Elisir (11:00) ricorderà l’”Italian Internet Day” nella fase del programma che interagisce con i social (“Elisir risponde”). Nel pomeriggio Geo (16:40) tratterà il fenomeno Internet e la ricorrenza dei 30 anni con il prof. Alfonso Molino di “Mondo Digitale”.