Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • Io-non-mi-arrendo01

    Beppe Fiorello in “Io non mi arrendo”

    Una storia vera ambientata nella Terra dei Fuochi. Giuseppe Fiorello è il protagonista della fiction “Io non mi arrendo” dedicata alla figura di Roberto Mancini, il poliziotto che per primo portò alla luce il dramma dello sversamento illegale di rifiuti tossici in Campania. Un film, per la regia di Enzo Monteleone, liberamente ispirato alla vicenda di un uomo straordinario e di una terra martoriata in cerca di riscatto.
    Lunedì 15 e martedì 16 febbraio in prima serata su Rai1

    Guarda il promo>>

    Guarda la fotogallery>>

    Giuseppe Fiorello, a un anno di distanza da “L’Angelo di Sarajevo” – record di ascolto della scorsa stagione –, torna protagonista di una nuova fiction di valore civile  nei panni del poliziotto Marco Giordano (liberamente ispirato a Roberto Mancini). Una vicenda drammatica e di grande impatto emotivo per ricordare un uomo animato da un forte senso dello Stato determinato a scoprire la verità sull’enorme traffico di rifiuti tossici sversati in Campania e gestito dalla criminalità organizzata. Quella di Mancini è la storia di un poliziotto che non si è mai arreso nelle indagini, nonostante le mille difficoltà e gli altrettanti tentativi di insabbiamento, ma che ha pagato con la vita le sue fondamentali scoperte su quel’’ingente traffico di rifiuti tossici. E sono stati quegli stessi veleni, sprigionati da una terra martoriata, a ucciderlo nell’aprile del 2014, quando Roberto si è arreso, suo malgrado, a un tumore.

    “Io non mi arrendo”, una coproduzione Rai Fiction Picomedia, prodotta da Roberto Sessa. Una miniserie che vede Giuseppe Fiorello, a un anno di distanza da “L’Angelo di Sarajevo” – record di ascolto della scorsa stagione –, in una nuova fiction di valore civile protagonista nei panni del poliziotto Marco Giordano (liberamente ispirato a Roberto Mancini) e collaboratore alla scrittura e alla produzione. Un film in due puntate, per la regia di Enzo Monteleone, con Massimo Popolizio, Elena Tchepeleva, Paolo Briguglia e con Maddalena Crippa

    Vai al sito Rai Fiction>>

  • RischiatuttoIl nuovo progetto della Rai su “Rischiatutto” prende il via lunedì 15 febbraio nel preserale di Rai3 con una striscia quotidiana dedicata ai provini, dal titolo “Quasi quasi Rischiatutto – Prova pulsante”.

    – Guarda il promo >>

    La striscia, che andrà in onda dal lunedì al venerdì dalle 20:30 alle 20:40, rappresenta il primo degli appuntamenti che anticiperanno il rientro in scena del programma che Mike Bongiorno trasformò in icona nazionale. Seguiranno il 21 e  22 aprile due appuntamenti in prima serata su Rai1 e in autunno, dal 13 ottobre sempre in prima serata, dieci puntate su Rai3.

    Rischiatutto è un omaggio a Mike Bongiorno, con tutto l’affetto e la delicatezza possibile” (Fabio Fazio)


    5 febbraio 1970
    : Mike Bongiorno presenta la prima puntata di un quiz destinato a

    Mike Bongiorno e Sabina Ciuffini

    Mike Bongiorno e Sabina Ciuffini

    entrare nell’immaginario collettivo e a diventare un patrimonio della tv pubblica e del costume italiano: “Rischiatutto”.
    Oggi, a distanza di 46 anni – grazie a un progetto della Rai per raccontarlo a chi non c’era e ricordarlo a chi lo ha visto e amato – lo storico programma si prepara a tornare in tv con Fabio Fazio.

    Sarà proprio Fazio a lanciare “Quasi quasi Rischiatutto – Prova pulsante”, la striscia che mostrerà i provini realizzati in questi mesi, in un’anteprima eccezionalmente in onda domenica 14 febbraio alle 21.45, sempre su Rai3, al termine di “Che tempo che fa”.

    Tra i più di 1.600 aspiranti concorrenti che hanno spedito il loro video sono stati infatti scelti 200 candidati che hanno svolto i provini davanti a una commissione composta da Fabio Fazio, Ludovico Peregrini, alias “il Signor No”, e dagli autori del programma, coadiuvati da un pool di oltre 20 esperti, fra accademici e volti noti, a seconda della materia di gara degli aspiranti concorrenti.

    Diverse le materie scelte – tra queste, la storia del rock o quella della Seconda Guerra Mondiale, l’araldica nobiliare o Fausto Coppi – così come l’identikit degli aspiranti concorrenti, sia per età, sia per professione: ancora una volta “Rischiatutto” dipinge l’immagine di un paese e delle sue passioni.
    Tra i 200 candidati che hanno sostenuto il provino, verranno scelte circa 50 persone che costituiranno il bacino di potenziali concorrenti che potrebbero giocare al quiz nel prossimo autunno.


    – Guarda le fotogallery >>

    – Rivedi le puntate on demand >>