Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 30/3/2015 ore 17:39

    La Rai per la Giornata Mondiale dell’Autismo

    Commenti 1
    Giornata mondiale dell'Autismo - "Pulce non c'è"

    Un’immagine tratta dal film “Pulce non c’è”

    Il 2 aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo, proclamata dalle Nazioni Unite con la risoluzione 62/139 del 18 dicembre 2007 al fine di informare, sensibilizzare e promuovere la ricerca e la solidarietà verso le persone affette da disturbi dello spettro autistico (Dsa) e le loro famiglie.
    Per l’occasione, eventi, convegni e manifestazioni avranno luogo in tutto il paese.
    Anche la Rai Radiotelevisione italiana darà ampio spazio all’iniziativa con servizi e approfondimenti sulle testate giornalistiche, sul canale RaiNews24 e attraverso trasmissioni televisive e radiofoniche.

    Di seguito gli appuntamenti in palinsesto:

    Su Rai1 giovedì 2 aprile le trasmissioni “Unomattina” e “La vita in diretta” dedicheranno al tema spazi di approfondimento ad hoc.
    Su Rai2 la rubrica “Tg2 Medicina 33”, in onda alle 13:50, sarà dedicata all’autismo e alle iniziative della Giornata.
    Su Rai3 il programma “Elisir”, in onda alle 11:00, giovedì dedicherà parte della puntata all’argomento.

    L’appuntamento principale è previsto però, sempre giovedì 2 aprile, in prima serata su Rai3: la rete diretta da Andrea Vianello scende infatti in campo con la trasmissione-evento “Ci siamo. Serata per l’autismo”, nella quale storie ed esperienze serviranno a comprendere meglio la condizione delle persone con autismo e delle loro famiglie. – Guarda il promo >>
    Attraverso le testimonianze dei ragazzi, dei familiari, degli operatori, dei medici e dei ricercatori, il programma farà il punto su come nel nostro Paese sia diffusa la consapevolezza e la conoscenza delle problematiche, non solo mediche ma anche sociali, legate all’autismo. Le storie, gli studi scientifici, l’impegno delle istituzioni saranno al centro di una importante occasione in cui il ruolo del Servizio Pubblico Radiotelevisivo sarà fondamentale per comprendere non solo cosa sia la malattia, ma anche come al welfare sociale spetti dare risposte coinvolgendo tutta la comunità. Solo con una risposta collettiva, infatti, si può affrontare una patologia complessa in cui determinanti non sono solo i passi in avanti della scienza, ma anche il contributo che può dare la solidarietà dei singoli e dello Stato.
    La serata, condotta da Giovanni Anversa, si aprirà intorno alle 21:10 con un’anteprima in diretta con interviste, ospiti, collegamenti e filmati, nel corso della quale verrà introdotto il film “Pulce non c’è” (foto in alto), tratto dall’omonimo romanzo di Gaia Rayneri, che andrà in onda alle 21:30.
    Il film, realizzato nel 2012 per la regia di Giuseppe Bonito e la sceneggiatura di Monica Zapelli e Gaia Rayneri, vede nel cast Pippo Delbono, Marina Massironi, Francesca Di Benedetto, Ludovica Falda, Piera Degli Esposti.
    La storia: Margherita Camurati ha nove anni, ma non è una bambina come le altre. Pulce, come la chiamano tutti, è autistica, beve solo tamarindo e ascolta musica classica. Entrare nel suo mondo non è facile ma la famiglia ha fatto di tutto per farla sentire normale e garantirle un’esistenza tranquilla, costruendo un universo in cui comunicare per immagini è più facile che farlo con le parole. A lei si dedicano mamma Anita, papà Gualtiero, nonna Carmen e, soprattutto, la sorella Giovanna, di qualche anno più grande. Finché un giorno la serenità della casa è sconvolta dal non ritorno di Pulce, prelevata a scuola dalle autorità e condotta in una comunità. Sulla famiglia si abbatte la scure della più pesante delle accuse: Gualtiero è sospettato di aver abusato di Pulce e la giustizia deve a tutti i costi fare il suo percorso, con il rischio di aver preso un abbaglio che difficilmente potrà ridonare ai Camurati il clima di serenità che si respirava prima.
    Alla fine del film, dalle 23:05 alle 24:00, seguirà un dibattito sul tema.
    In diretta si apriranno inoltre finestre con la Sala Sinopoli all’Auditorium Parco della Musica di Roma, con il Maxxi sempre a Roma ma anche con il Teatro Politeama di Palermo, con la Mole Antonelliana di Torino, dove artisti e famiglie romperanno il silenzio intorno alla malattia.

    Infine, per la radiofonia, Radio1 realizzerà uno Speciale della trasmissione “Life”, in onda alle 12:30, dedicato all’autismo e condotto da Annalisa Manduca.

  • Commenti

    Un commento

    WP_Modern_Notepad
    • Enrico Dabizzi scrive:

      buongiorno! Ho visto in tv un trailer meraviglioso con una bellissima musica riguardo alla giornata mondiale sul’ autismo che non riesco a ritrovare in rete. È un cartone animato dove si vede un bimbo dentro una bolla…vorrei poterlo diffondere ma non so dove poterlo trovare.
      E comunque complimenti per questa bellissima iniziativa che può togliere un po del silenzio che circonda queste vite particolari! Auguri e bravi!

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.