Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 10/11/2014 ore 13:00

    WR6, torna Alle Otto della Sera con tre cicli inediti

    Commenti 0

    NapoleoneSu WebRadio6, ancora una volta dopo la scorsa primavera, torna Alle otto della sera, lo storico programma targato Radio2. WR6 è il canale web “all speech” di Radio Rai che racconta, tramite la voce dei diretti protagonisti, la storia, la cultura, il costume e la società italiana degli ultimi decenni. Alle otto della sera ben si inserisce in questo progetto e continua a rinascere sul web con altri tre cicli inediti, realizzati in un nuovo formato: sei puntate di un’ora ciascuna, senza inserimenti musicali, che nella versione scaricabile in podcast diventano dodici della durata di mezz’ora, in onda – naturalmente – alle 20.00, su www.wr6.rai.it.
    ASCOLTA IL PROGRAMMA SU WR6, OGNI GIORNO ALLE 20.00

     

    Lunedì 3 novembre il primo ciclo con Alfonso il savio, che narra la storia di Alfonso X di Castiglia e di Leon, detto  El  Savio, che regnò nel XIII secolo e si distinse per le sue molteplici attività culturali, al punto da essere considerato il padre della prosa castigliana. Franco Cardini, storico, ne ha raccontato le vicende compiendo un viaggio avventuroso nel tempo e nello spazio della Spagna antica e medievale, tra Islam e Cristianesimo, tra guerre e cultura.
    SCARICA I PODCAST DEL PRIMO CICLO

     

    Da lunedì 10 novembre, sarà la volta di Vola colomba. Trieste parla italiano, ciclo realizzato da Giuseppe Parlato, storico e accademico: in seguito al Memorandum di Londra del  5 ottobre 1954 fra Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Jugoslavia, Trieste torna italiana. Gli alleati si ritirano dal territorio tra il 25 e il 27 ottobre, mentre i bersaglieri italiani entrano in città il 26. Si parte dall’Ottocento risorgimentale, passando per le guerre balcaniche, l’attentato di Sarajevo, la Grande Guerra, d’Annunzio e Fiume, il fascismo, il secondo conflitto, l’occupazione tedesca, le foibe di Tito, l’esodo della popolazione istriana, le estenuanti trattative per arrivare alla liberazione della città, gli scontri, i morti, ma anche gli episodi di cronaca come il passaggio in città del Giro d’Italia o la vittoria al Festival di Sanremo di Vola colomba, cantata da Nilla Pizzi e a Trieste dedicata.

     

    Da lunedì 17 novembre prende il via il terzo ciclo, Waterloo, realizzato dal direttore Sergio Valzania. Waterloo è il luogo simbolo che chiude la gloriosa stagione napoleonica. Fuggendo dall’Elba era consapevole l’Imperatore che l’avventura non poteva che finire con una sconfitta? O forse Napoleone era proprio alla ricerca di una fine eroica e romantica che chiudesse degnamente la sua mitica epopea? E se la sconfitta finale era certa, lo era altrettanto la disfatta in battaglia? Come scelse il grande Corso – per la campagna del Belgio – i suoi Marescialli e il Suo Stato Maggiore? Quanti errori tattici e di comunicazione portarono a quel risultato? E quale fu l’atteggiamento dei prussiani e degli inglesi?

     

    VISITA IL SITO DI WR6

     

  • Commenti

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.