Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 24/10/2014 ore 15:00

    “Un anno con Eduardo”, la retrospettiva di Rai5

    Commenti 0

    Eduardo De FilippoSono passati trent’anni dalla scomparsa di Eduardo De Filippo (Napoli, 24 maggio 1900 – Roma, 31 ottobre 1984), drammaturgo, attore, regista e poeta, universalmente riconosciuto come una delle massime voci della cultura italiana del Novecento.

    In questa occasione, Rai Cultura dedica all’artista napoletano una grande retrospettiva che propone su Rai5 tutto il meglio della sua produzione: storici spettacoli e nuove proposte teatrali, produzioni televisive indimenticabili, teatro musicale e documentari. Un’autentica immersione nella sua arte, nonché un’occasione per far rivivere lo strettissimo legame della Rai con questo straordinario uomo di teatro, un rapporto che non ha uguali in Europa, paragonabile solo a quello della BBC con Shakespeare.

    Anche Rai.tv partecipa alle celebrazioni del trentennale della morte con uno speciale ricco di foto, video e podcast che testimoniano proprio questo forte legame tra Eduardo e la Radiotelevisione italiana: filmati tratti dalle Teche Rai in cui l’artista racconta aneddoti preziosi sulla sua vita e carriera, come la grande amicizia con Totò o il rapporto con l’amato figlio Luca e con il teatro, nel toccante ultimo discorso pubblico di Taormina del 1984; incontri con altri grandi nomi del teatro e della cultura italiana; registrazioni di alcune delle sue commedie più note ed amate, sia nelle versioni originali da lui stesso interpretate, sia nelle riproposizioni più recenti, come quelle di Massimo Ranieri che hanno avuto grande successo di pubblico e critica su Rai1.

    – Guarda lo speciale di Rai.tv >>

    Eduardo De Filippo con il figlio Luca

    Eduardo De Filippo con il figlio Luca

    E’ una bellissima soddisfazione vedere offrire al pubblico della Rai una retrospettiva televisiva per ricordarlo e per farlo conoscere alle nuove generazioni. Questa retrospettiva non è solo divulgazione ma conservazione, questo materiale sfiderà i tempi”, ha dichiarato il figlio Luca De Filippo, una vita sul palco come e con il padre, alla presentazione dell’iniziativa di Rai Cultura.

    Di seguito gli appuntamenti della retrospettiva “Un anno con Eduardo”: 

    Si comincia sabato 25 ottobre alle 21:15 – nella prima serata che Rai5 dedica al teatro di oggi – con la prima di un ciclo di sei serate teatrali dal titolo L’eredità di Eduardo – Guarda il promo e leggi i dettagli >> 

    Il ciclo prevede una serie di appuntamenti con i più grandi protagonisti della scena attuale, alle prese con la lezione di De Filippo:
    – Sabato 25 ottobre: “Padre cicogna”, un racconto sinfonico per quattro voci, recitante e orchestra, su versi di Eduardo e musiche di Nicola Piovani. Il poemetto, composto nel 1969, è stato ripreso al Teatro Petruzzelli di Bari nel 2013, vede protagonista Luca De Filippo e racconta la vicenda, dolorosa e umanissima, di un prete spretatosi per amore di una donna. La serata prosegue con un puntata di “Prima della prima” sul balletto “Filumena Marturano” interpretato da Carla Fracci al San Carlo di Napoli nel 1996.
    Sabato 1° novembre: “Sabato, domenica e lunedì”, uno dei capolavori di Eduardo proposto in forma di film, interpretato da Toni Servillo con Anna Bonaiuto e la regia televisiva di Paolo Sorrentino.
    Sabato 8 novembre: “Filumena Marturano”, proposta nella produzione televisiva realizzata dalla Rai nel 2010, con Massimo Ranieri e Mariangela Melato, con la regia dello stesso Ranieri e musiche originale create da Ennio Morricone.
    Sabato 15 novembre: “Io, l’erede”, un classico di Eduardo proposto nell’edizione da lui riscritta in italiano, prodotto nel 2007 al Teatro Franco Parenti di Milano, con Geppy Glejeses, Leopoldo Mastelloni e la regia di Andree Ruth Shammah.
    Sabato 22 novembre: “Natale in casa Cupiello”, il capolavoro corale sul tema della famiglia e della solitudine umana, nella speciale versione “assolo” ripresa da Rai5 nel 2013 al Teatro Studio Melato di Milano, con Fausto Russo Alesi, uno degli attori italiani emergenti di maggior successo.

    Eduardo De Filippo ((Foto Ansa))

    Eduardo De Filippo nei camerini del Teatro Quirino di Roma, 1979 (Foto Ansa)

    E ancora, lunedì 27 ottobre – nella serata di Rai5 dedicata ai classici del teatro – sempre in prima serata alle 21:15, prende il via un altro ciclo intitolato Eduardo in scena – Guarda il promo e scopri i dettagli >>
    Una scelta di grandi testi di De Filippo raramente rappresentati, proposti nelle sue stesse immortali interpretazioni.

    Nel giorno dell’anniversario, venerdì 31 ottobre, inoltre, Rai5 trasmetterà in diretta dalle 11:00, lo Speciale Parlamento “Cantata delle parole chiare”, commemorazione a trent’anni dalla scomparsa del grande artista napoletano che fu anche senatore a vita. Per ricordare la figura di Eduardo, nell’aula di Palazzo Madama interverranno il Presidente del Senato Pietro Grasso e personalità del mondo del teatro e della cultura italiani. Nel corso della cerimonia sarà proposto un intermezzo musicale dal vivo di Nicola Piovani.

    Inoltre, sempre venerdì 31, Rai5 propone alle 21:15 il documentarioEduardo, la vita che continua”, prodotto da Rai Cinema con la regia di Francesco Saponaro, che racconta l’impegno civile e politico nella vita di Eduardo, che si rivela inseparabile dalla sua poetica artistica. A seguire, “Il racconto di Eduardo”, un documento nel quale il grande uomo di teatro racconta sé stesso, realizzato per Rai5 da Felice Cappa e Andreina Di Porto.

    La retrospettiva di Rai Cultura dà spazio anche a un breve ciclo di due puntate intitolato Eduardo e la musica, in onda la domenica mattina, nello spazio di Rai5 tradizionalmente dedicato all’opera. Il primo appuntamento è domenica 2 novembre con “Napoli milionaria”, l’opera lirica di Nino Rota su libretto di Eduardo, che debuttò nel 1977 al Festival dei Due Mondi di Spoleto, diretta da Bruno Bartoletti, con protagoniste le Giovanna Casolla e Mariella Devia. Domenica 9 novembre invece, va in onda “La pietra di paragone”, l’opera di Gioachino Rossini della quale Eduardo nel 1982 curò la regia, alla Piccola Scala di Milano.

    Venerdì 28 novembre, infine, prende il via un ultimo grande ciclo che proseguirà fino a maggio, intitolato Un anno con Eduardo: la prima rassegna completa di tutta la produzione televisiva realizzata da De Filippo con la Rai. Si inizia con “Uomo e galantuomo”, la commedia scritta nel 1922 e originariamente intitolata “Ho fatto il guaio? Riparerò!”. Nelle settimane successive si alterneranno capolavori come “Questi fantasmi” o “Il Sindaco del Rione Sanità”, e titoli proposti più raramente come “Non ti pago” e “La grande magia”, o lo sceneggiato televisivo “Peppino Girella”. Il ciclo si chiuderà con una nuova produzione di Rai5, un documentario su Eduardo e il suo rapporto con il secolo nel quale è vissuto: il Novecento.

    – Segui gli appuntamenti di Rai5 anche in diretta streaming qui >>

  • Commenti

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.