Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • I Dieci comandamenti  - Domenico IannaconeLa terza serie de “I Dieci Comandamenti“, il programma di inchieste di Domenico Iannacone, prende il via venerdì 26 settembre su Rai3 con uno speciale in prima serata dal titolo “Spaccanapoli”. Presentata in anteprima mercoledì 24 settembre al Prix Italia, la puntata è un viaggio di 110 minuti nella città più controversa, affascinante e sorprendente d’Italia: Napoli. Dal 3 ottobre il programma proseguirà poi in seconda serata, sempre su Rai3, con quattro puntate.

    – Guarda IN ANTEPRIMA 5m di “Spaccanapoli” >>

    I Dieci Comandamenti” torna dunque a raccontare, dopo il successo delle prime due stagioni, le storie di personaggi noti e non, scelti in modo da rappresentare spaccati autentici dell’esistenza. Un ritratto senza mediazioni, senza manipolazioni e senza giudizi, per mostrare il vero volto delle persone e illuminare la nebulosa dei sentimenti umani. Ogni storia come un film che vedremo con gli occhi di ciascun protagonista.

    Quante vite ci passano accanto ogni giorno? Quante storie si potrebbero raccontare e invece restano nascoste nelle pieghe del mondo? Quanto dolore, ma anche quanta felicità c’è dentro l’esistenza di ciascuno?

    Domenico Iannacone

    Domenico Iannacone

    A queste domande tenterà di dare una risposta il giornalista Domenico Iannacone. Narratore, intervistatore capace nelle sue “‘inchieste morali’”, come ama definirle, di empatizzare con i propri interlocutori tanto da riuscire con delicatezza a metterli a nudo di fronte all’occhio della telecamera, Iannacone, vincitore del Premio della critica per la carriera e del premio Coop Ambiente, ottenuto grazie al lavoro “La terra dei fuochi”, nell’edizione 2013 del Premio Ilaria Alpi, è interprete di un nuovo “giornalismo raccontato” che squarcia pezzi di vita reale e sociale svelando tutta la forza del servizio pubblico caro a Rai3.

    Anticipazioni sulla prima puntata:
    Nel primo appuntamento, “Spaccanapoli”, Iannacone attraverserà la città di Napoli svelandone senza retorica né abusati cliché le contraddizioni, gli umori ed i tanti chiaroscuri, mettendo costantemente al centro del racconto le persone, le loro storie di vita, la loro visione del domani in un grande affresco corale. Le telecamere de “I Dieci comandamenti” sfileranno nei vicoli ed entreranno nelle case degli abitanti di Napoli per mostrarci miseria e nobiltà, criminalità e riscatto sociale sullo sfondo della città del sole. Ad accompagnare

    Spaccanapoli

    Spaccanapoli

    Domenico Iannacone in questo viaggio inedito, due personaggi “guida” diversi tra loro ma al tempo stesso emblematici, come due facce della stessa medaglia, dello “spirito” della città: Gaetano Di Vaio, una vita da giovane delinquente alle spalle, è oggi un produttore cinematografico, attore e scrittore, che incarna la voglia di non arrendersi e la capacità di riscatto sociale ed emancipazione di chi non si rassegna ad un destino “segnato”; cresciuto tra i sobborghi napoletani e le “piazze di spaccio” di Scampia, Gaetano è stato capace di prendere in mano il proprio destino e capovolgerlo positivamente fino alla ribalta del cinema di qualità. La seconda “guida” del viaggio sarà poi Oreste Pipolo, un “Virgilio” sanguigno e vitale, fotografo di grande talento, temperamento vulcanico e creativo profondamente innamorato della sua città, diventato negli anni il più importante fotografo di matrimoni di Napoli; quei matrimoni che negli scatti di Oreste diventano suggestione artistica e documento sociale. Intorno a Gaetano e Oreste s’intrecciano le storie di tanti altri personaggi.

    – Guarda il promo >>

    – Guarda il secondo promo della prima puntata >>

    Anticipazioni delle prossime puntate:
    Nelle puntate a seguire, Iannacone ci porterà a Sarno, alle sorgenti di uno dei fiumi più inquinati d’Europa, dove un contadino e la sua famiglia difendono il primo tratto di acqua del fiume dal disastro ambientale.
    E ancora, ci racconterà la storia d’amore di una ballerina ipovedente che con il suo compagno porta avanti con coraggio e passione il sogno di ballare nonostante i limiti fisici.
    Incontreremo un cantante trentenne di Manduria che gira l’Europa in tour incarnando sul palco il mito di Freddy Mercury.
    Conosceremo inoltre un uomo di Dragona, nei pressi di Roma, che da sessant’anni costruisce nel tempo un suo personale museo “scatola del tempo” per consegnare ai posteri la testimonianza di tutto ciò che gli essere umani hanno saputo inventare e produrre, e il padre di un bambino autistico che sceglie di lasciare il proprio lavoro e studiare per seguire suo figlio anche sui banchi di scuola.
    Infine, sulla spiaggia più popolare, nel cuore di Napoli a pochi passi dai lidi esclusivi, centinaia di persone senza possibilità economiche vivono le loro vacanze al mare.

    Storie personali e collettive intrecciate come in un film, per restituirci uno spaccato del Paese senza reticenze né ipocrisie.
    – Guarda “I Dieci comandamenti” in diretta streaming venerdì 26 settembre alle 21:05 >>

  • Juraj ValčuhaL’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai inaugura questa sera all’Auditorium Arturo Toscanini di Torino la stagione 2014/2015 e festeggia i suoi vent’anni con la Missa solemnis di Beethoven diretta da Juraj Valčuha, che potrete seguire in live streaming sul sito dell’Orchestra Rai e sul portale Rai Classica a partire dalle 20:50 circa.

    Guarda il promo della nuova stagione>>

    Era infatti il 25 settembre del 1994 quando George Prêtre dirigeva a Torino, in occasione del Prix Italia, il concerto che segnava la nascita dell’Orchestra Rai.
    La serata evento di questa sera vedrà sul podio il Direttore principale dell’Orchestra Juraj Valčuha (foto in alto), che negli ultimi anni l’ha guidata in una serie di importanti successi nazionali, come l’integrale delle nove sinfonie di Beethoven a Torino, e internazionali, come il debutto al Musikverein di Vienna, ad Abu Dhabi Classics, o il ritorno alla Philharmonie di Berlino.
    Il concerto vede in programma il capolavoro sinfonico-corale di Beethoven: la Missa solemnis in re maggiore op. 123. Protagonisti il soprano Veronica Cangemi, il mezzosoprano Eva Vogel, il tenore Jeremy Ovenden e il basso Andreas Scheibner. Con loro il Coro Maghini diretto da Claudio Chiavazza.

    Il flash mob dell'Orchestra Rai - Foto Ansa

    Il flash mob dell’Orchestra Rai – Foto Ansa

    Sarà possibile seguire il concerto, come anticipato, in live streaming sul portale Rai Classica e sul sito www.osn.rai.it a partire dalle 20:50 circa, ascoltarlo in diretta su Radio3 e rivederne la registrazione televisiva su Rai5 il prossimo giovedì 9 ottobre alle 21:15

    Per celebrare la ricorrenza, l’Orchestra si era già resa protagonista di un applauditissimo flash mob lo scorso martedì 23 settembre al 66° Prix Italia, quando un’ottantina di musicisti diretti dal Maestro Valčuha (vedi foto), hanno eseguito la Sinfonia ‘Dal nuovo mondo’ di Antonín Dvořák in Via Verdi, davanti alla sede del centro di produzione Rai dell’OSN, bloccando momentaneamente il traffico per mandare una sorta di ‘messaggio in bottiglia’ ai ministri europei della Cultura, riuniti in quei giorni a Torino, per sottolineare l’importanza della musica e delle grandi Orchestre nazionali.
    – Guarda il video e leggi l’articolo di RaiNews sul flash mob >>