Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • candidato_blog_336 Martedì 23 settembre, alle 23:50 circa su Rai 3, in chiusura della puntata di Ballarò, partirà “Il candidato – Zucca presidente”, la prima serie in Italia che tratta il tema della politica, tanto da essere stata definita la “House of cards” italiana, sebbene si discosti dal modello americano per la lettura in chiave satirica e il format del tutto originale e innovativo.
    “Il candidato” racconta l’esilarante corsa alla presidenza del consiglio di Piero Zucca (interpretato da Filippo Timi), un ex postino dall’animo candido e il basso quoziente intellettivo, che si trova per caso a vincere le primarie di un importante partito italiano e a intraprendere una carriera politica senza alcuna esperienza nel settore.

    Guarda il trailer de “Il candidato” presentato alla fine della prima puntata di Ballarò >>

     

    In 20 puntate da 5 minuti l’una, seguiremo i ‘progressi’ dell’ingenuo Zucca, guidato nella sua scalata al successo da un team di spregiudicati esperti della comunicazione (Lunetta Savino, Bebo Storti, Antonio Catania, Christian Ginepro, Marina Rocco, Flavio Furno), convinti che un candidato si possa fabbricare e vendere come se fosse un qualsiasi prodotto di consumo. Certo Zucca è un caso disperato e ha un’incredibile predisposizione a fare la cosa sbagliata al momento sbagliato. L’astuzia degli esperti che lo accompagnano, però, è pari solo al loro cinismo e in ogni puntata troveranno il modo di volgere a loro vantaggio anche i disastri più indifendibili.

    La serie è stata presentata in questi giorni al Roma Fiction Fest, dove abbiamo incontrato alcuni dei protagonisti che ai microfoni di Rai.tv hanno tracciato il profilo dei loro personaggi.

    Guarda l’intervista a Filippo Timi >>

     

    Nel cast, tra gli altri, Bebo Storti interpreta Alfredo Calligaris, il dirigente di partito che sostiene la candidatura di Zucca, un ‘trafficone’ che conosce bene il mondo della politica perché è passato da un partito all’altro cercando sempre di restare a galla, anche grazie a una notevole dose di ipocrisia e pelo sullo stomaco. Lunetta Savino invece è Bianca De Mojana, il capo staff della campagna di comunicazione di Piero Zucca, che considera il candidato un vero inetto, ma, essendo molto ambiziosa, cinica e spregiudicata, accetta la sfida: trasformare l’ex postino in un politico credibile, o, soprattutto vendibile.

    1410508495063BIANCA-DE-MOJANA_Lunetta-Savino_260Guarda l’intervista a Lunetta Savino e Bebo Storti >>

     

    1410508581715ALFREDO-CALLEGARIS_Bebo-Storti_260Guarda le schede dei personaggi >>

    Tratto dal format francese di grande successo, “Hénaut Président!” di Michel Muller, “Il Candidato”, diretto da Ludovico Bessegato (già ideatore della web serie “Kubrick – Una storia porno”), è prodotto dalla CROSS Productions di Rosario Rinaldo in collaborazione con RaiFiction. Dopo la positiva esperienza di “Una Grande Famiglia – 20 anni prima”, anche “Il Candidato” punta ad avere come destinazione sia il piccolo schermo che il web. L’adattamento italiano è curato dagli autori de La Buoncostume, i giovani sceneggiatori: Carlo Bassetti, Fabrizio Luisi, Simone Laudiero, Pier Mauro Tamburini.

    Il format
    Ogni puntata è ambientata interamente in una location ed è raccontata attraverso un solo punto macchina, di lunghezza focale variabile. Una scelta stilistica molto netta, che tende a mettere al centro del racconto i personaggi, il dialogo e i tempi degli attori. Il frequente cambio di location tra le diverse puntate permette, tuttavia, di diversificare facilmente ambienti e situazioni.

     

    Guarda il promo >>

    Vai al sito ufficiale >>

  • Commenti

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.