Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • Materadio 2014Radio3 torna a Matera per il quarto anno consecutivo felice di aver accompagnato la città nel suo percorso di candidata a capitale della cultura europea 2019. Tra i Sassi e di fronte agli scenari spettacolari la rete trasferisce buona parte del Palinsesto, dal 19 al 21 settembre: tanti linguaggi diversi per raccontare realtà locali, prospettive europee, finestre sul mondo con uno sguardo sempre attento ai fermenti del presente e alle aspettative per il futuro.
    Leggi il programma dell’edizione 2014

     

    Musica di generi diversi, interpretata da musicisti di varie generazioni; il teatro di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, che entusiasma con la sua ironia desacralizzante le piazze italiane; il dibattito e la riflessione, l’attenzione ai più piccoli, che vogliamo immaginare futuri ascoltatori ma soprattutto cittadini consapevoli di domani, saranno gli ingredienti di Materadio.

     

    Tra le novità dell’edizione di quest’anno uno spazio intitolato Dei delitti e delle pene, anticipazione di un programma che prenderà il via su Radio3 sabato 27 settembre e che, nel duecentocinquantesimo anniversario della pubblicazione del capolavoro di Cesare Beccaria, intende riflettere sui grandi temi della colpa, della funzione della pena e della condizione carceraria. Tentando anche una ricognizione sui temi sociali legati all’urbanistica che negli anni Sessanta hanno visto protagonista anche la città di Matera.

     

    E poi, con vari appuntamenti disseminati nei tre giorni di diretta, le proposte di Piccolaradio dedicate ai bambini, ma anche a genitori e adulti interessati ai temi dell’infanzia, che ha già grande successo sul sito di Radio3.

    Ad accompagnare Radio3 nella nuova avventura materana, quest’anno sarà presente anche Emilio Isgrò, artista noto in tutto il mondo per le sue “cancellature” che ha firmato il logo di Radio3 per il 2014.

    Giovedi 18 settembre la carovana di Radio3 parte da Roma dagli studi di Via Asiago verso “Materadio 2014”, prima tappa Potenza dove dagli studi della sede Rai partirà il racconto con Marino Sinibaldi e i suoi ospiti.
    Guarda un estratto della conferenza stampa di Materadio 2014
    Guarda le foto della conferenza stampa

     

     

  • 18/9/2014 ore 14:26

    Prix Italia 66: appuntamenti sul web

    Commenti 0

    PRIX-ITALIA336La 66esima edizione del Prix Italia, intitolata ‘Il Laboratorio dell’Innovazione‘, porterà a Torino, dal 20 al 25 settembre, il meglio di quanto viene prodotto oggi in campo televisivo, radiofonico e online nel mondo. Ecco il tema di quest’anno raccontato dagli organizzatori: “Anima di tutte le sfide che i professionisti nel campo della comunicazione devono affrontare oggi è sempre qualche forma di innovazione: tecnologica, di linguaggi, stile, sostanza – nei processi editoriali o nei modi di relazionarsi e interagire con il pubblico.
    Si tratta di innovazioni da capire e da applicare. Alcune sono più dirompenti e sostanziali, altre più effimere e limitate. Alcune ramificano e si dispiegano silenziose, altre s’impongono a tambur battente. L’effetto complessivo è il mondo quale lo conosciamo oggi: digitalizzazione pervasiva, convergenza dei media, moltiplicazione dei messaggi, dei modi di riceverli e produrli, mutamenti nei consumi e nelle abitudini. Ne scaturisce la trasformazione in corso dei nostri mestieri.”

    Ampio e dettagliato il programma e per chi non potesse raggiungere Torino ecco alcuni degli streaming disponibili sul sito dell’evento:

    Domenica 21: Il Servizio Pubblico da Broadcaster a Media Company (partecipa Anna Maria Tarantola, Presidente RAI) dalle 10:00 alle 13:00

    Lunedì 22: Prix Italia Laboratory: Web Series dalle 09:00 alle 13:00 e alle 21:00; Concerto dell’Orchestra sinfonica nazionale della Rai (fruibile anche su Rai5 e Radio3)

    Martedì 23: Collegamento SKYPE New York con Lang Lang  dalle 08:15 alle 19:00

    Mercoledì 24: Premiazione: Premi Speciali EXPO’ Giovani e SIGNIS dalle 14:15 alle 15:15

    Giovedi 25: Premiazioni dei vincitori della 66esima edizione del Prix Italia dalle 15:30 alle 19:30

    >> Consulta il programma completo

     

    1410355908117_PrixItalia_testatina

    ll Prix Italia – il più antico premio radiotelevisivo internazionale (fondato dalla Rai nel 1948) e uno dei più prestigiosi – ha una struttura del tutto originale nel contesto dei festival internazionali. Comprende infatti come soci attivi un centinaio di organismi radiotelevisivi pubblici e privati, in rappresentanza di una cinquantina di Paesi dei cinque continenti.
    Essere soci è una condizione vincolante per inviare i programmi in concorso. Al Prix Italia, che si svolge dal 2009 a Torino ed è sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e sotto l’egida del Consiglio di Amministrazione della Rai, partecipano più di cento organismi radiotelevisivi, pubblici o privati, dei cinque continenti tutti legati dal filo comune della ricerca dell’eccellenza nella produzione mondiale Tv, Radio e Web. Il Premio è attivo tutto l’anno con percorsi creativi che periodicamente fanno incontrare i rappresentanti dei Paesi membri per mantenere costantemente aperta una finestra su ciò che ogni giorno c’è di nuovo nel mondo Radiotelevisivo e del Web.