Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 9/9/2014 ore 12:32

    Pechino Express: la seconda tappa

    Commenti 0

    L’avventura di Pechino Express, l’intrepido viaggio ai confini dell’Asia intrapreso da 8 coppie di concorrenti capitanate da Costantino della Gherardesca, è giunta alla sua seconda tappa.

    La tappa è partita dal villaggio birmano di Oo Yin e i viaggiatori hanno percorso 243 km per arrivare fino a Taungyi dove hanno trovato ad attenderli il conduttore con la busta che avrebbe svelato se la tappa fosse stata “eliminatoria” (cioè con l’uscita della coppia nominata) oppure no.

    Ma vediamo nel dettaglio cosa è accaduto.

    #Fratelli e #Cattive alla prova del taglio dei capelli

    #Fratelli e #Cattive alla prova del taglio dei capelli

    La prima prova cui i concorrenti si sono dovuti sottoporre ha avuto a che fare con capelli e parrucche: le donne della zona di Oo Yin, infatti, hanno dei capelli molto curati e una delle principali fonti di sostentamento della zona è proprio la produzione di crini per parrucche. Per questo, in segno di solidarietà con i locali, i concorrenti sono stati divisi in quattro gruppi di due coppie e gli è stata affidata la missione di raccogliere dieci grammi di capelli a gruppo. I più veloci a raggiungere la fatidica soglia sono stati gli #Sposini con le #Cougar, poi le #Immigrate con i #Coreografi, a seguire #Benestanti ed #Eterosessuali e infine è toccato al gruppo delle #Cattive e dei #Fratelli, nonostante la lunghissima chioma di Antonella.

    Il primo traguardo della tappa è fissato a Kalaw, piccolo villaggio dove si trova un mercato molto frequentato. Arrivati in loco ai viaggiatori è affidata una nuova missione: dovranno comportarsi come delle brave massaie birmane e fare la spesa al mercato seguendo la lista della spesa che hanno trovato sul posto per poi cercare un passaggio verso Paw Kae dove Costantino li attende per ricevere la spesa e dare il via libera alla prova immunità. La prima coppia a raggiungere il conduttore è quella degli #Eterosessuali che si qualifica, per la prova, seguita dai # Coreografi, dai #Benestanti, e dalle #Immigrate.

    Cala la notte e i viaggiatori si affrettano a cercare un posto dove dormire, portando in dote la spesa fatta a Kalaw, gli unici esentati da questa ricerca sono gli #Sposini: la coppia, infatti, festeggia oggi il suo primo anniversario di matrimonio e per questo gli è stata preparata una casa dove trascorrere in intimità la nottata.

    La prova immunità

    La prova immunità

    All’alba, dopo essere stati svegliati dal walkie-talkie e aver salutato i bambini del posto donando loro dei sacchi pieni di giocattoli, i viaggiatori convergono verso il centro del villaggio dove li attende Costantino per dare il via alla prova immunità#Eterosessuali, #Coreografi, #Benestanti e #Immigrate si sfidano in una singolare battaglia con i cuscini in cui, seduti a cavalcioni su una trave, devono cercare di far cadere il proprio avversario. Alla fine della tenzone a spuntarla sono gli #Eterosessuali che si guadagnano così l’immunità dalla nomination e il diritto a passare la notte successiva in un comodo hotel. Ma non finisce qui: la coppia, infatti, ha il diritto di assegnare una penalità ad un’altra coppia e la scelta di Luca e Michael si riversa sui #Coreografi, dimostratisi tra i più agguerriti, che ottengono così la “bandiera nera” che rallenterà la loro marcia e quella delle coppie che la incontreranno sul loro cammino. I detentori della bandiera, infatti, sono obbligati a cederla alla prima coppia che incontrano che, per questo, dovrà abbandonare il mezzo su cui stava viaggiando e fermarsi a cercare un altro passaggio. Ma gli effetti della penalità sono ancora più letali: nello stupore generale, infatti, Costantino annuncia che la coppia detentrice della bandiera nera sarà costretta a portare con sé un ulteriore viaggiatore: la Marchesa Nera, ovvero Dani Del Secco D’Aragona, la nobildonna concorrente della scorsa edizione del programma che ha come compito quello di rallentare ulteriormente il viaggio della coppia chiedendo ai concorrenti di accudire alle sue necessità nobiliari.

    1410210295677PT02_17

    I #Coreografi con la Marchesa Nera

    Le coppie ripartono velocemente cercando, con mille strategie, di evitare il passaggio della bandiera nera (con Marchesa al seguito). Le prime ad essere intercettate sono le #Immigrate che sono così costrette a fermarsi per accogliere la Marchesa che resterà con le due ragazze anche per la notte facendole letteralmente impazzire con le sue richieste. Passata la notte tutti cercano un passaggio trovandolo con alterne fortune. I più fortunati sono i #Fratelli che trovano un signore che è diretto Taunggyi, il traguardo finale, e che è disposto ad accompagnarli alle grotte di Pindalaya e ad aspettarli lì per poi portarli a destinazione. Non si può dire la stessa cosa per le #Immigrate, che si ritrovano una Marchesa ben determinata a mettere i bastoni tra le ruote e a rifiutare di salire su mezzi che non sono di suo gradimento. Per arrivare a Tangguyi però i viaggiatori devono superare un’altra prova: cercare e fotografare tra le 8700 statue di Buddha presenti nelle grotte di Pindaya almeno una statua con alla base una iscrizione in italiano.

    Dopo la missione le otto coppie ripartono tutte terrorizzate dalla possibilità di incontrare la Marchesa Nera, ancora al seguito delle #Immigrate. Spinte dall’astuzia le due #Cougar sfrecciano nascoste in un’auto la macchina con a bordo la Marchesa, al contrario delle #Cattive che, poco dopo, con il massimo del fair play, fermano il camioncino sul quale stavano viaggiando per prendere la Bandiera e la nobildonna. Le tre, nel bel mezzo del viaggio, però, vengono scaricate dal mezzo che le conduceva. Dopo un po’ Angelina vede un’auto avvicinarsi e sventola la Bandiera Nera. Proprio in quell’auto viaggiano le #Immigrate che, come la #Cougar hanno fatto con loro, ignorano il segnale sollecitando il conducente a tirare dritto.

    I #Benestanti escono dal gioco

    I #Benestanti escono dal gioco

    Tra alterne fortune la tappa giunge così al termine e le otto coppie di viaggiatori arrivano al monastero di Tangguy e schierate aspettano che Costantino dichiari la classifica. Dopo aver congedato la Marchesa Nera (che forse tornerà…) il conduttore rivela che i primi a giungere al traguardo e, quindi, ad aggiudicarsi la tappa sono stati Alessandra e Corrado, ovvero i #Coreografi. Al secondo posto si piazzano gli #Sposini, a seguire le #Cougar e i #Fratelli. Sono rimaste tre coppie, #Cattive, #Benestanti e #Immigrate e solo una sarà salva. L’ultima coppia ad arrivare è  stata quella dei #Benestanti ma Costantino fa notare a Mariana e Romina, le #Immigrate, di aver ignorato la Bandiera Nera sventolata poco prima dalle #Cattive e che quindi saranno presi provvedimenti. Romina fa notare che anche a loro è successo che anche #Fratelli e #Cougar hanno ignorato la bandiera quando erano loro ad averla ma, quasi novello Salomone, Costantino risponde che in tutti i casi per le suddette coppie la posizione in classifica non sarebbe cambiata, mentre la loro si. Per questo la Bandiera Nera passa alle #Immigrate che si giocheranno la possibile eliminazione con i #Benestanti.

    Per Alessandra e Corrado, i #Coreografi, non c’è neanche bisogno di scegliere: decidono di nominare i #Benestanti e tenere le #Immigrate. La coppia vincitrice sostiene, infatti, di non aver mai avuto un certo feeling con Sofia e Uberto la cui unica possibilità di salvezza sta, adesso, nel contenuto della “Busta nera” nelle mani di Costantino. Dopo qualche attimo di pathos il conduttore apre la busta e dichiara il verdetto: i #Benestanti sono eliminati dalla gara.

    Termina così la seconda puntata di Pechino Express – Ai confini dell’Asia. Appuntamento a lunedì 15 settembre per vivere un’altra tappa del viaggio!

    – Rivedi la puntata integrale>>

    – Guarda le foto della puntata>>

    – Vai al sito di “Pechino Express”>>

     

  • Commenti

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.