Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • confvenSi è svolta questa mattina, in un lussuoso albergo di Via Veneto a Roma, la conferenza stampa di presentazione della Settantesima edizione della Mostra d’arte cinematografica di Venezia che si svolgerà al Lido dal 28 agosto al 7 settembre.

    Davanti ad una platea gremita, Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia, e Alberto Barbera, Direttore Astistico della Mostra per il secondo anno consecutivo, hanno tratteggiato i contorni di un’edizione che sarà caratterizzata dai festeggiamenti per il settantesimo compleanno del più antico festival cinematografico del mondo e da un’apertura sempre maggiore del concorso ai documentari.

    Cinquantatré saranno le pellicole presentate quest’anno al lido. Di queste ben venti in concorso, «Perché venti e non diciotto come promesso?» si chiede Barbera, «Perché abbiamo ritenuto importante dare spazio all’anteprima internazionale di Kaze Tachinu, il nuovo film di Hayao Miyazaki, autore legato a Venezia da una vecchia amicizia che teneva molto ad essere in competizione; e anche Tsai Ming-Liang, che ha realizzato quel che ha annunciato essere il suo ultimo film: Stray Dogs». In realtà, il direttore confessa che il ventesimo film è stato aggiunto alla lista questa notte, si tratta di Parkland di Peter Landesman, pellicola che racconta i giorni successivi alla sparatoria che uccise John Fitzgerald Kennedy.

    Alberto Barbera, Direttore Artistico della Mostra

    Alberto Barbera, Direttore Artistico della Mostra

    La grande novità della selezione ufficiale è però rapresentata dai due documentari in gara: Sacro GRA, l’ultimo lavoro di Gianfranco Rosi, un affresco visionario, costato tre anni di lavoro, incentrato sul Grande Raccordo Anulare di Roma e dove «la realtà sconfina in altri territori» e The Unknown Known: the Life and Times of Donald Rumsfeld, diretto da Erroll Morris, che racconta, con una lunga intervista, la vita dell’ex-segretario della Difesa americano, personaggio molto influente durante gli anni di governo di Geroge W. Bush.

    E gli italiani? Oltre al documentario di Rosi, quest’anno in laguna torna uno degli autori più apprezzati del nostro cinema, Gianni Amelio, con L’intrepido, commedia “dal cuore tragico” con protagonista Antonio Albanese, e debutta, invece, l’autrice e regista teatrale Emma Dante, che presenta in Laguna la sua opera prima: Via Castellana Bandiera. Secondo Barbera, le tre pellicole italiane «danno l’idea di un cinema non omogeneo, fatto di contaminazioni e novità».

    Gli altri film in gara si dividono tra novità e ritornii: il Direttore sottolinea la presenza di diversi film inglesi, tra cui quelli di Stephen Frears e Terry Gilliam, il che testimonia il buon momento della cinematografia anglosassone, c’è un regista australiano e ben tre film di produzione Francese, tra cui Ana Arabia, che segna il ritorno al Lido di Amos Gitai.

    Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia

    Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia

    Per festeggiare il settantesimo compleanno della Mostra, è stato messo in piedi un interessante progetto chiamato “Venezia 70 Future Reloaded” che coinvolge settanta registi che hanno partecipato almeno una volta al Festival ai quali è stato chiesto di girare settanta micrometraggi della durata massima di novanta secondi sul tema del futuro del cinema. La lista dei settanta registi verrà resa nota dalla Biennale su Internet giorno per giorno ma, assicura il Direttore «si tratta di nomi grossi che hanno partecipato con opere straordinarie perché hanno avuto grande libertà».

    Ma Venezia non trascura neanche i film “spettacolari”, fuori concorso sarà presentato Capitan Harlock 3D, anime giapponese che riprende la figura, cara ai bambini di qualche anno fa, di Capitan Harlock, mentre ad aprire la mostra sarà una grossa produzione Warner Bros, Gravity, nel cui cast figurano due stelle di prim’ordine come George Clooney e Sandra Bullock.

    I giornalisti in sala

    I giornalisti in sala

    L’edizione 2013 della Mostra si annuncia certamente interessante, quindi, e sia Baratta che Barbera si dicono soddisfatti del lavoro di selezione fatto tra le centinaia di pellicole inviate: «La selezione di un festival non si fa per accontentare qualcuno, ma mi auguro che questo programma accontenti chi accusa i festival di proporre sempre i soliti nomi, e chi accusa i festival di eccessiva vicinanza o distanza rispetto al mercato», ha concluso il Direttore Artistico.

    La Rai coprirà l’evento sia in tv che sul web, oltre ad essere presente come produttore con ben dodici pellicole realizzate da Rai Cinema. Rai Movie sarà, ancora una volta, la tv ufficiale della Mostra, e offrirà, in streaming e on demand, conferenze stampa, interviste esclusive e red carpet, oltre alla diretta televisiva delle cerimonie di apertura e chiusura.

    I film in concorso per il Leone d’Oro>>

    Video, interviste e fotogallery esclusive della scorsa edizione della Mostra>>

    Le pellicole presentate da Rai Cinema>>

  • 22/7/2013 ore 15:36

    Ombrelloni, dal 29 luglio in anteprima sul web

    Commenti 1


    Ecco la prima sitcom in costume da bagno: da lunedì 29 luglio alle 12:00 in anteprima su Rai.tv e alle 21:00 su Rai2.

    >> Scatti sul set: tutti i personaggi di “Ombrelloni”

    “Ombrelloni” è stata ideata da Pierluigi Colantoni e andrà in onda su Rai 2 dal 29 luglio al 6 settembre, in una nuova fascia serale dalle 21:00 alle 21:07, tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Nasce come web serie ed infatti ogni puntata verrà lanciata sul sito Rai.tv alle ore 12 come anteprima esclusiva per il web. Tra le sorprese del programma ci saranno alcuni camei di  celebri personaggi dello spettacolo.

    La produzione è attualmente in corso ne!li studi RAI di Napoli. La regia è di Riccardo Grandi.

    Tutte le puntate, le interviste e le novità della sit-com dell’estate saranno fruibili su www.ombrelloni.rai.itombrelloni_336

    Trama

    Una spiaggia in Italia, uno stabilimento balneare, l’estate di nove personaggi in vacanza sotto l’ombrellone.

    Franco e Laura, marito e moglie quarantenni, con figlia: lui manovale verace, diventato un piccolo imprenditore; lei estetista che sogna il mondo dei vip. E la loro bambina, Giada, che la sa lunga, più dei due genitori messi insieme.

    Mara e Giacomo, una coppia di trentenni con suocera: lei in carriera, lui aspirante scrittore, convivono mentre la suocera Renata, dalla battuta tagliente, ha in testa un solo obiettivo: liberarsi di quell’uomo che non è all’altezza della figlia.

    Tre ventenni: Luca e Sandro sono due amici molto diversi, un nerd e un bugiardo impenitente, innamorati entrambi di una ragazza, Flavia, in eterna attesa del suo “fidanzato” quarantacinquenne che non si fa mai vivo. Mentre loro aspettano invano un’occasione con la loro “amica”.

    Una serie comedy veloce e divertente, per ridere dei nostri pregi e difetti.

  • nuoto-b20 luglio – 4 agosto. Il grande nuoto è ancora una volta protagonista sulle reti Rai con la copertura integrale e multimediale della 15^ edizione dei Mondiali in programma a Barcellona.

    10 ore al giorno di diretta tra nuoto, pallanuoto, tuffi e nuoto sincronizzato, per non perdere neanche un istante dell’evento con telecronache, interviste e approfondimenti.

     

    Lo speciale Rai Sport sui Mondiali di Nuoto >>

     

    Rai2, Rai Sport 1 e Rai Sport 2 seguiranno costantemente lo svolgersi delle competizioni. Ospiti nazionali e internazionali sono pronti ad affiancare la squadra Rai per commentare tutta quanto succederà nelle vasche del Palau Sant Jordi di Barcellona.
    Ma a rafforzare l’ampia copertura televisiva sarà, quest’anno, anche il prezioso supporto del web. Sul sito di Rai Sport sarete sempre informati
    su ultime notizie, eventi in primo piano, calendario delle gare e azzurri in gara, con la possibilità di vedere in diretta streaming tutta la programmazione Rai Sport dedicata all’evento. Ma oltre a seguire la rassegna mondiale in diretta, sul sito sarà anche possibile rivivere le emozioni da medaglia, guardare i servizi dei notiziari e accedere a un ampio catalogo multimediale per ripercorrere le gesta che i più forti nuotatori del pianeta sapranno mettere in vasca.

     

    Durante i 16 giorni di gare, saranno 40 le finali del nuoto, 10 quelle dei tuffi, 2 per i tuffi dalle grandi altezze (disciplina all’esordio in un Mondiale), 7 nel sincronizzato e nel nuoto in acque libere e 2 nella pallanuoto.
    A Barcellona, nonostante gli ultimi risultati non entusiasmanti, le attese italiane saranno ancora una volta concentrate su Federica Pellegrini e Filippo Magnini. Oltre a loro, l’Italnuoto può puntare ad almeno due podi: “Uno può arrivare da Scozzoli, che è in buona salute; l’altro dalla staffetta 4×100 mista, sulla quale puntiamo molto”, questi gli auspici del dt azzurro Cesare Butini.

  • 18/7/2013 ore 17:44

    Il Verificatore sta arrivando…

    Commenti 0

    verificatore_rumorsIl Verificatore, in onda venerdì 19 luglio alle 21.10, nasce come proposta di  nuovo magazine di approfondimento di prima serata di Rai Due, prodotto internamente dalla RAI. E’ un programma di Roberto Giacobbo, scritto con Valeria Botta, Giulio Di Martino, Davide Fiorani, Marco Zamparelli. Regia di Pierpaolo Cattedra.

    Guarda il video>>

    Secondo un recente sondaggio si stima che oltre il 50% dell’informazione che circola in rete sia inaccurata o del tutto falsa. Il Verificatore è un giornalista-detective che non svela la sua identità né la sua effettiva esistenza. Dopo un passato tormentato, ha deciso di mettere a disposizione la sua esperienza in campo investigativo per smascherare le bufale e scoprire le verità che si nascondono dietro le notizie.

    Guarda il video>>

    E per la prima volta su un programma di approfondimento, anche il pubblico da casa potrà partecipare in diretta alle indagini: grazie alle opzioni di interattività della Social TV della RAI, gli spettatori potranno indicare attraverso il proprio smartphone o tablet se per loro la storia di cui si sta parlando è vera o falsa, oltre a conoscere i dettagli sulla vita e l’identità segreta del Verificatore.

    Vai alla Social Tv>>

    Le inchieste del Verificatore spazieranno dai grandi temi d’attualità alle leggende metropolitane che da anni invadono il web. 

    Nella puntata pilota Il Verificatore volerà anche negli Stati Uniti per scoprire se un ristretto gruppo di persone influenti decida davvero le sorti delle nazioni per stabilire un nuovo ordine mondiale: che cos’è il Club Bilderberg e dove si trova la sua sede operativa?

    Guarda il video>>

    E ancora: qual è la verità sulla morte di Michael Jackson? – Le foto che pubblicano giornali e siti di informazione ritraggono la realtà o vengono sempre manipolate e contraffatte? – E come è possibile distinguere un’immagine fotografica ritoccata da una originale? – È possibile che un medico italiano abbia scoperto un metodo per riprodurre gli effetti di farmaci attraverso onde radio? – Le donne al volante sono davvero un pericolo, come dice il proverbio, o sono più brave degli uomini? – Russel Crowe ha davvero fotografato un UFO lo scorso marzo? – E quali altri personaggi famosi hanno avuto un incontro ravvicinato? – Quello che leggiamo su Wikipedia, la più vasta enciclopedia del web, è sempre attendibile? – Il terribile Tsunami che ha colpito il Giappone nel 2011 è stato realmente causato da un terremoto, oppure esiste un legame con un presunto esperimento nucleare segreto?

    Questo e molto altro a Il Verificatore, venerdì 19 luglio 2013, ore 21.00, Rai2.

    Vai al sito de Il Verificatore>>

  • 18/7/2013 ore 16:03

    Il Festival di Castrocaro su Rai1 e Radio1

    Commenti 0

    castrocaro-336Mancano poche ore all`atto conclusivo della 56° edizione del Festival di Castrocaro “Voci nuove volti nuovi”, la storica manifestazione dedicata ai nuovi talenti della canzone italiana. Venerdì 19 luglio è in programma la Finalissima, trasmessa in diretta in prima serata su Rai1 da Piazza d`Armi a Terra del Sole.

    >> Diretta Rai1 venerdì 19 luglio ore 21:15

    >> Diretta Radio1 venerdì 19 luglio ore 21:15

    Presenta Pupo
    A presentare l`appuntamento sarà Pupo, da tempo conduttore televisivo di successo oltre che autore ed interprete di brani storici della canzone italiana. “Castrocaro è un vero talent – ormai unico mezzo dei giovani per farsi conoscere – ma, ha differenza degli altri, ha una identità ben definita – dice Pupo – E noi dobbiamo fare di tutto per rilanciarlo, dobbiamo dargli quell`appeal televisivo che nel tempo si è un ‘appannato`. Quest`anno, ad esempio, abbiamo pensato di coinvolgere 6 personaggi – che fanno parte della storia di questo Festival – per raccontare la loro esperienza e fare un grosso in bocca al lupo ai ragazzi in gara”. Infatti, Paolo Mengoli, Fiordaliso, Paolo Vallesi, Lighea, Michele Pecora e Donatella Milani – tutti vincitori di passate edizioni di Castrocaro – accompagneranno sul palco i finalisti, augurando loro buona fortuna.

    La gara
    Sono 12 i concorrenti in gara, giovanissimi (hanno tra i 15 ed i 29 anni) e provenienti da 8 diverse Regioni d`Italia, scelti tra una rosa di oltre 500 partecipanti tramite un tour itinerante di Selezioni che ha attraversato l`Italia per oltre un mese. Per loro la competizione partirà con un sorteggio che li abbinerà a coppie per sfidarsi interpretando una cover; il vincitore di ogni scontro accederà alla fase successiva, nella quale i ragazzi si affronteranno, in due gruppi da tre, sulle note di un brano inedito; successivamente saranno i migliori di ogni terzetto a contendersi la vittoria nella sfida finale.

    La giuria e gli ospiti
    A valutare le loro interpretazioni, una Giuria composta da Iva Zanicchi, Claudio Cecchetto e Marco Masini. Ad accompagnare i ragazzi in tutte le loro interpretazioni, rigorosamente dal vivo, sarà l`orchestra diretta da Stefano Palatresi. Nel corso della Finalissima interverrà un`altra big della musica come Patty Pravo. Nel corso della serata è prevista anche l`esibizione della vincitrice del Festival Internazionale Voce Canto Lirico 2013, il soprano russo Ekaterina Gaidanskaya.

    Di’ la tua sul webcastrocaroradio1
    Anche quest`anno la Finalissima sarà seguita in contemporanea su Rai1 e sulle frequenze di Rai Radio 1, che consegnerà nei prossimi mesi un Premio per il Brano più Radiofonico scelto tra gli inediti dei Finalisti. Sarà Elisabetta Grandi a condurre uno speciale in diretta, nel corso del quale raccoglierà anche commenti via sms dagli ascoltatori, facendo conoscere in tempo reale il gradimento del pubblico sullo spettacolo.

    Sarà possibile anche esprimere le proprie preferenze via web, sul sito www.festivaldicastrocaro.it, pur senza intervenire nella valutazione finale della Giuria.