Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 2/6/2013 ore 23:56

    Techetechete’ – Vista la Rivista

    Commenti 2

    ttt_rumorsUn nuovo  programma e un nuovo ballo (il TecheShake) per l’estate televisiva 2013. Da martedì 4 giugno alle 20.30 su Rai 1.

    E’ stato il Neologismo dell’estate 2012: TecheTecheTe’, ovvero il titolo scioglilingua  del programma televisivo più seguito della stagione. Con una rinnovata veste grafica e un nuovo percorso editoriale TecheTecheTe’ torna tutte le sere alle 20.30 su Raiuno da martedì 4 giugno. E  con un altro sottotitolo: da  “ Il Nuovo che Fu”  a  “Vista la Rivista”. Se lo scorso anno infatti TecheTecheTe’ giocava a proporre ogni sera il confronto tra 3 monografie di artisti  di ieri e di oggi, in questa nuova edizione la regola è il tema: A come America, B come Bacio, C come Canzonissima  fino alla Z come Zucchero, nel senso dell’amabilità, della leggiadria.

    A 60 anni dall’esordio dei programmi televisivi (il 3 gennaio 1954 la RAI-TV dette il via alla programmazione regolare) TecheTecheTe’ analizza ogni singola Voce illustrando per immagini come e da chi è stata raccontata in questo lungo arco di tempo. Si parte martedì 4 giugno,  all’indomani della Festa della Repubblica, con I come Italia: un’esilarante parata di attori e cantanti per illustrare come è stato raccontato il nostro Paese – i nostri Eroi, i  nostri tic, i nostri  pregi –  in oltre mezzo secolo di gag televisive e brani musicali a soggetto tricolore.

    ttt_rumors_3Caratteristica principale del programma resta  l’incalzante intersecazione tra situazioni e personalità, i voltapagina – ossia i siparietti in cui figure impertinenti liquidano con battute pertinenti la scenetta che precede –   gli  accostamenti sono audaci: Ignazio Silone chiosa Raffaella Carrà, Rita Levi Montalcini con Nino Manfredi, Enrico Berlinguer con  Rosario Fiorello, Giorgio Almirante con Luciana Littizzetto,  nella più spavalda, sfacciata e sfaccettata Rivista di immagini: figure nobili della storia nazionale – letterati, scienziati, statisti –  che hanno affidato alla televisione dal 1954 ad oggi il loro pensiero, che TecheTecheTe’ decontestualizza, ritaglia e trasforma in motto, in arguzia da palcoscenico.
    Confermata la buffa Passerella Finale,  quest’anno commentata dalla voce di Johnny Charlton, il chitarrista dei Rokes, il gruppo inglese più popolare in Italia negli anni ’60.

    La Sigla – Guarda il video>>

    Mentre la sigla  è stata convertita in un delirante miscuglio musicale: il TecheShake costruito su una cellula ritmica che incoraggia il movimento libero,  una sorta di risposta italiana all’Harlem Shake, lo stile che sta spopolando negli Stati Uniti. Il TecheShake – ideato da due compositori, Eleonora Paterniti e Enzo Campagnoli con il coinvolgimento di Pasquale Panella (svocettato, per estrazione di frammenti da repertori trascorsi: lo “svocettamento”, appunto)  e di una squadra di formidabili musicisti – estrapola e ricolloca tutto, nello stile del programma, dalla classica sezione fiati del rhythm and blues alla fanfara dei bersaglieri, dalle citazioni pop alle arie operistiche, dal giro di rock al nitrito del Cavallo Rai di Viale Mazzini.

    Il ballo: TecheShake – Guarda il video>>

    ttt_rumors_2Ma non basta: lo stesso brano è a sua volta associato a un ballo frenetico che si candida a diventare il  tormentone da discoteca dell’estate 2013:    è un mosaico di 4 danze che hanno decorato l’intrattenimento storico della televisione italiana:  il  “Tuca Tuca”  di Raffaella Carrà (1971) ,  il “Geghegé”  di Rita Pavone (1965) , il “Testa Spalla” di Don Lurio  (1973) e  il “Cicale”   di Heather Parisi (1981).  Queste 4 figure di ballo danno vita a una magnetica sequenza coreografica.  E viste le date di nascita delle rispettive figure sorge addirittura il sospetto che siano stati proprio Rita Pavone, Raffa, Don Lurio e Heather (ovvero i primi a muoversi liberamente su passi musicali)   a ispirare gli americani per l’Harlem Shake.  L’ideatore  del ballo-miscela del TecheShake è il coreografo Mvula Sungani, il quale – pensate un po’ – all’età di 12 anni fece da piccolo partner-ballerino  di  Raffaella Carrà in un indimenticato “Buonasera Raffaella”.

    Come dire:  tutto torna e nulla si getta, ovvero la filosofia di TecheTecheTe’, Vista la Rivista.

    Il programma è firmato da Elisabetta Barduagni con Giulio Calcinari, Daniela Cannone, Matteo Ceccarelli, Valentina Cotone, Grazia De Santis, Salvo Guercio, Michele Neri, Laura Pacelli, Francesco Valitutti. La produzione è coordinata da Fabio Olivieri ed è a cura di Carla Roselli. Produttore esecutivo Annamaria Carlucci.

    Da martedì 4 giugno alle 20.30 su Rai 1

  • 2/6/2013 ore 23:40

    Road Italy su Rai 1 – Si parte!

    Commenti 2

    RI_rumorsUndici settimane per raccontare l’Italia: “Road Italy”, il programma di Rai 1 che attraverso un diario quotidiano di 10′ (dal lunedì al venerdì alle 11,00) ed un appuntamento di 50′, in onda il sabato alle 16,10, a partire da lunedì 3 giugno inviterà gli italiani a scoprire…l’Italia.

    Emerson Gattafoni, Valeria Cagnoni e Claudio De Tommasi, volti noti al pubblico, ci guidano a bordo di mezzi inaspettati ma ben conosciuti in un  particolarissimo viaggio nel nostro Paese, un viaggio che parte da Palermo e arriva, in 11 puntate e 55 strisce quotidiane, fino a Roma.

    Vai al sito>>

    Se Road Italy 2012 è stata una serie televisiva prodotta da RAI in collaborazione con Gekofilm s.r.l. per RAI 5 e, a seguito del suo successo, replicata da Rai 1 nel palinsesto estivo, Road Italy 2013 è la seconda serie di un  percorso lungo le “strade blu” del Bel paese che quest’anno attraversa  6 regioni: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Campania e Lazio.

    Road Italy 2013 è l’incontro con un’Italia a volte nascosta altre volte ben conosciuta che porta avanti a testa alta il suo progetto o la sua storia: un luogo, un artigiano, un musicista famoso, un attore o un affermato stilista, può essere un mastro pastaio o un enologo, una chiesa o un castello, ma è sicuramente qualcuno o qualcosa con una sua personale bellezza.

    La fotogallery del backstage>>

    Road Italy 2013 è anche il marchio Rai che si sposta nelle Regioni del Sud Italia attraverso piazze e strade,  un Brand in movimento in una carovana di mezzi e persone firmate RaiUno  immediatamente riconoscibile, tangibile, che confermerà la presenza di RaiUno in maniera inequivocabile e precisa. Un vero “convoy creativo e produttivo”: redazione, montatori, presentatori, cameramen, fonici e ospiti tutti in movimento, in viaggio sulle “Strade Blu” d’Italia, tra borghi medievali e segnali via satellite, avventure di viaggio, incontri imprevisti, emozioni inaspettate.

    Le tappe di Road Italy>>

  • wind-music-award-2013-conti-incontrada

    Tornano i Wind Music Awards e per la prima volta in sette edizioni la manifestazione che celebra e premia la migliore musica italiana andrà in scena in diretta.

    L’appuntamento è per lunedì 3 giugno presso “Il Centrale Live” – Foro Italico di Roma e in onda alle 20:30 su Rai1, con la conduzione affidata al duo Vanessa Incontrada  e Carlo Conti.

    Sul palco dei WMA per essere premiati saliranno: Biagio Antonacci, Malika Ayane, Mario Biondi, Chiara e Fiorella Mannoia, Club Dogo, Francesco De Gregori, Emis Killa, Emma, Fedez, Tiziano Ferro, Max Gazze’, Ligabue, Marco Mengoni, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, i Modà, Gianna Nannini, Negramaro, Max Pezzali, Eros Ramazzotti, Antonello Venditti e Renato Zero.

    Sul palco della manifestazione si esibiranno anche tre ospiti internazionali d’eccezione: i Bastille, band che sta spopolando con il singolo “Pompeii“, da settimane in vetta alle classifiche europee e italiane; Jamie Cullum, il cantautore che, grazie al suo caratteristico sound che fonde jazz e pop, ha conquistato pubblico e critica; Olly Murs che ha ottenuto il successo grazie a X Factor UK e aprirà tutte le tappe del tour europeo di Robbie Williams.

    Renzo Rubino è il vincitore del contest online “Wind Music Awards Next Generation“. L’artista, il più votato dal pubblico di internet e dalla giuria di qualità, si esibirà sul palco e sarà premiato da un fan estratto tra i votanti sul web.

    Segui in diretta, WMA, 3 giugno, Rai1, 20:30 >>