Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 27/5/2013 ore 8:08

    Pino Insegno torna con … “Reazione a Catena”

    Commenti 1

    reazione-a-catena-rumorDa lunedì 27 maggio torna su Rai1, alle 18.50, “Reazione a Catena“, il preserale estivo condotto da Pino Insegno.

    Anche quest’anno sarà il conduttore romano ad animare la gara, che vedrà una squadra di sfidanti affrontare quella dei campioni.

    Giunto alla settima edizione, il gioco conferma la sua formula vincente: in ogni puntata, due squadre composte da 3 giocatori – amici, colleghi o parenti – si sfideranno in una serie di “performance” in cui metteranno alla prova la conoscenza l’uno dell’altro, la propria capacità di sintesi logica nell’indovinare, formare, completare e ordinare “catene” di vocaboli. Dovranno dimostrare, insomma, di essere affiatati, veloci e di avere un’intesa vincente.

    Guarda il promo di “Reazione a Catena” >>

    Intuito, conoscenza della lingua italiana, fantasia, sono queste le caratteristiche indispensabili per giocare a “Reazione a Catena”: a differenza di altri “game-show”, che si basano esclusivamente su quiz a risposta multipla – ogni puntata si articola in tre fasi di gioco in cui i concorrenti proveranno a superarsi, di volta in volta, in un finale ricco di tensione e di spettacolo, per vincere il montepremi accumulato. Il massimo della vincita in palio è di circa 200.000 euro.

    Ogni puntata si articola in tre fasi di gioco in cui i concorrenti proveranno a superarsi, di volta in volta, in un finale ricco di tensione e di spettacolo, per vincere il montepremi accumulato. Ad oggi, 140.000 € è stata la vincita più alta raggiunta.

    Per chi vuole partecipare come concorrente può visitare i siti: www.casting.rai.it e www.reazioneacatena.rai.it oppure chiamare il numero 199.123.000 (costi della chiamata comunicati gratuitamente alla connessione telefonica).

  • Commenti

    Un commento

    WP_Modern_Notepad
    • Carla Buffadini scrive:

      Veramente imbarazzante e sgradevole la trasmissione del 27/06/2013 soprattutto per quanto concerne l’ambigua domanda finale.
      Da molti giorni notiamo una strana strategia della vostra produzione volta a rendere impossibile anche una minima vincita.
      Lascia l’amaro in bocca
      vedere come il talento di alcuni concorrenti venga umiliato e non premiato come del resto succede in qualsiasi altro ambito in Italia.
      Ma quali entrate pubblicitarie incassa RAI-UNO con questa trasmissione così seguita?
      Per quanto mi riguarda avete perso degli ascoltatori.

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.